La rivista che ama gli insegnanti, gli allievi, le lezioni private e la condivisione delle conoscenze.

Guida per l’iniziazione dei più giovani alla lingua di Shakespeare

Par Igor le 30/01/2017 Blog > Lingua > Inglese > Come Insegnare l’Inglese ai Bambini?
Table des matières

Anche un bambino è capace di imparare una lingua straniera. Per lui sarebbe addirittura più facile che per un adulto, grazie ad una capacità di apprendimento notevolmente spiccata.

Vi piacerebbe che vostro figlio parlasse un’altra lingua rispetto a quella materna imparando nuove parole d’inglese e, perché no, diventando bilingue un giorno ?

Ecco alcuni consigli per insegnare l’inglese ad un bambino!

A partire da quale età insegnare l’inglese?

Se vi state ponendo la domanda relativa alla maturità di vostro figlio consultate il nostro articolo sull’età ideale per imparare l’inglese.

L’apprendimento di una lingua è un investimento che dura per tutta la vita !

I bambini che imparano l’inglese arricchiscono le propria esistenza e si aprono a nuovi orizzonti:

  • visione del mondo più ampia;
  • apprezzamento e sensibilità interculturale;
  • capacità di apprendere altre lingue più facilmente;
  • vantaggi concorrenziali sul mercato del lavoro.

Metodi per l’apprendimento dell’inglese ai più piccoli

I metodi per insegnare una lingua viva ai bambini sono vari

Come insegnare l’inglese ai bambini ?

  • Attenzione a farlo divertire durante l’apprendimento

Il metodo é semplice: partite gradualmente

Il gioco consente di divertire il bambino e di fargli imparare le nozioni senza sforzo. Il divertimento è il miglior metodo per insegnare l’inglese ad un bambino!

Cominciate suscitando lo sviluppo della sua comprensione un po’ alla volta, in modo ludico, riprendendolo sulla pronuncia tramite dei giochetti educativi.

Oppure iniziate l’insegnamento dai suoni da assimilare e ripetere, nonché dall’alfabeto in musica.

Finché il piccolo è alla scuola primaria e non è ancora adolescente, dovrà apprendere l’inglese tramite giochi, per trattenere il massimo di informazioni.

L’inglese per bambini non differisce realmente da quello per adulti. Il principio è lo stesso: serve l’abitudine all’ascolto di una parlata diversa, alla scrittura con un’altra ortografia, all’acquisizione di regole nuove. Ma queste nuove abitudini vanno infuse senza che il piccolo si renda conto di effettuare un vero e proprio lavoro.

  • I cartoni animati in inglese

Perché non fare ascoltare o guardare un cartone animato in versione originale? Ciò servirebbe da vera e propria lezione di inglese gratuita!

  • Le canzoni in inglese

Se vostro figlio è molto piccolo, le lezioni di inglese non sono forse la miglior soluzione.

Andate su Melopie, sito di metodi ludici per bambini: numerosi giochi musicali vi permetteranno di risvegliarlo dal punto di vista musicale e linguistico (storielle musicali, laboratori di musica, spettacoli di marionette… )

Vedrete che apprendere l’inglese non vi sarà mai sembrato più semplice!

Oppure scegliete Little Pim, metodo basato sulla visione di video in lingua originale. Praticare la lingua di Shakespeare non é mai stato cosi divertente.

Si trovano esercizi per progredire a gran velocità: esercizi con Babbo Natale, sul calendario dell’avvento….

E’ ultraludico. Vostro figlio può diventare bilingue facendo puzzle o aiutando piccoli elfi!

  • I libri per bambini: il modo più accademico per insegnare l’inglese
  • Siti e app

Se non siete particolarmente ricchi sappiate che esiste anche l’inglese gratuito!

Internet trabocca di siti per imparare l’inglese tipo educazioneglobale.com oppure moxonenglish.com

Vi troverete svariati esercizi di inglese che vi consentiranno di procedere ad una formazione completa.

Se avete un ipad scaricate applicazioni gratuite dall’app store. Il bambino potrà imparare l’inglese facilmente, leggendo ed anche pronunciando!

Grazie al riconoscimento vocale, l’orale diverrà un gioco da ragazzi !

  • Le lezioni

Se non vi sentite proprio un insegnante, informatevi circa le lezioni di inglese per bambini.

Permettono l’iniziazione dei più piccoli alle lingue vive partendo dalla scuola dell’infanzia fino alle elementari.

Se volete rinforzare il suo livello, dovrete utilizzare un metodo intensivo: scuola di lingua, lezioni private, vacanze scolastiche finalizzate ad infondergli o migliorare delle competenze linguistiche.

Imponetevi un buon ritmo, una lezione ed un gioco educativo alla settimana, senza dimenticare che l’inglese deve rimanere divertente !

Benefici dell’inglese per i bambini

L’apprendimento dell’inglese in giovane età è fortemente consigliato in ragione dei benefici che apporta ai bambini.

Non esiste età per imparare, potrete insegnargli l’inglese sin dalla nascita.

Un neonato è capacissimo, dalla più tenera età, di registrare parole di inglese e di italiano. Non abbiate paura di parlare in due lingue con il piccolo! Sarà per lui benefico, da tutti i punti di vista!

Sin dai primi giorni di vita, il cervello del bambino reagisce come una spugna ed assorbe tutte le parole, italiane ed inglesi. L’apprendimento dell’inglese può iniziare dalla nascita!

  • A scuola potrà avere un certo vantaggio sui coetanei, possedendo già un livello linguistico di rilievo.
  • Svilupperà meglio le sue capacità intellettuali
  • Stimolerete la sua curiosità culturale

Insomma, non aspettate oltre per insegnare l’inglese a vostro figlio

  • Optate per i mezzi ludici: le lezioni di inglese possono essere divertenti se si presentano sotto forma di film, di storie divertenti in inglese, di giochi o di canzoni.

Insomma, spaziate tra i supporti interattivi più attraenti!

Trucchi per insegnare l’inglese a un bambino

Ecco alcuni consigli per l’iniziazione dei vostri bimbi all’inglese.

  • Parlate regolarmente in inglese

Più vostro figlio sarà abituato ad ascoltare parole e suoni in inglese, prima assimilerà tanto il vocabolario inglese, quanto una corretta pronuncia

  • Insegnate l’inglese in modo ludico

Per insegnarli l’inglese facilmente, privilegiate degli esercizi ludici: insegnategli filastrocche in inglese, fate dei giochi di ruolo o optate per dei giochi educativi in inglese! Il piccolo imparerà rapidamente una buona parte del vocabolario inglese.

Perché non trovare una canzone pop per bambini in inglese che permetta di sviluppare l’espressione inglese cantando ?

O un libro di storie in inglese? Una storia in una lingua stranierà prima del sonno notturno è un’ottima idea.

  • Ricorrete ad una baby sitter anglofona

Se il piccolo interagisce regolarmente con una persona di lingua inglese assimilerà l’inglese molto facilmente

  • Viaggiare verso un paese anglofono

L’immersione linguistica totale resta la miglior soluzione per imparare una lingua.

Perché non optare per uno stage d’inglese? O partire in vacanza in un paese anglofono?

  • Scegliere una scuola bilingue

L’inglese a scuola è un vantaggio nel senso che l’uso del materiale pedagogico è più agevole.

Vostro figlio potrà praticare l’inglese mentre si diverte. Dal momento che le lezioni di inglese per bambini sono specifiche, dovrete ben informarvi circa scuole ed insegnanti.

Poi tutto dipende dal livello d’inglese che l’allievo intenderà raggiungere.

Naturalmente, non si tratta di certo di arrivare ad un livello di conoscenza dell’inglese che si parla fra uomini d’affari adulti, ma è possibile fare dei piccoli allievi dei bilingue in erba!

Quando sarà più grande, vostro figlio potrà certamente passare un test d’inglese come il Toeic Toefl.

Con in mano la prova della sua prestanza in una lingua internazionale, le assunzioni gli saranno aperte: potrà tranquillamente interloquire con un cliente anglofono o prendere parte a riunioni di lavoro in inglese!

Insegnare l’inglese ad un bambino dislessico

Insegnare l’inglese a un dislessico  non è cosa facile.

Spesso in ritardo dal punto di vista scolastico, gli alunni dislessici provano già grandi difficoltà a realizzarsi a scuola.

Relativamente all’inglese, il bambino deve superare il suo handicap cognitivo per riuscire a progredire in una lingua straniera.

Come procedere, dunque?

Scegliete un insegnate privato di inglese.

Attenzione, sceglietelo con accuratezza. Spiegategli, dapprima, quali problemi incontra vostro figlio.

Il professore deve saper essere paziente e capace di adattare i suoi metodi: introduzione di esercizi ludici, associazione di colori e parole, …. Tutto dev’essere tentato al fine di facilitare la memorizzazione da parte dell’alunno.

In caso di bambini dislessici l'insegnante deve utilizzare la fantasia per insegnare l'inglese superando le difficoltà. Giocate sui colori per valorizzare le parole importanti da imparare!

  • Esistono scuole specifiche per bambini dislessici.
  • Optate per dei supporti differenziati : film in inglese sottotitolati, stampa scritta, registrazioni audio.
  • Viaggiate!

Non lo diremo mai a sufficienza: il soggiorno linguistico è di gran lunga la formazione più promettente.

Partire in full immersion consente di progredire in maniera considerevole: Inghilterra, Australia, Usa, fate la vostra scelta e partite all’avventura!

Il bambino, a contatto con persone che parlano inglese correntemente non avrà altra scelta che quella di imparare: dovrà ascoltare, farsi comprendere e parlare!

Si tratta di un gioco in dimensione reale, perfetto per l’arricchimento culturale, oltre che per l’apprendimento della lingua.

Strumenti per insegnare l’inglese ai bambini

Se volete che vostro figlio progredisca rapidamente e facilmente in inglese, conviene che scegliate i supporti d’inglese per bambini!

I metodi d’apprendimento variano ed alcuni, più ludici, sono caldamente consigliati per i piccoli.

  • Inglese in musica.

Ricorderete di certo di quando avete imparato l’inglese tramite canzoni: non è un caso. Insegnare cantando stimola la memorizzazione.

Le canzoni, che siano per bambini o quelle pop, consentono di memorizzare molte parole senza difficoltà. Studiare l’inglese delle canzoni facilita la memorizzazione delle parole!

Create delle regole grammaticali cantate ed incoraggiate il bambino ad ascoltare spesso musica in inglese.

  • L’inglese giocando.

Numerosi siti e app consentono un apprendimento agevole dell’inglese.  Vostro figlio avrà l’impressione di giocare senza rendersi conto di immagazzinare numerose informazioni.

  • L’inglese su internet.

Numerosi siti internet sono specializzati nell’insegnamento dell’inglese. Ultra pedagogici, permettono al bambino di studiare con metodo.

Berlitz vi  proporrà corsi telefonici e via Skype, Corsi Inglese Milano dei programmi ludici personalizzati, Kiddie Club dei laboratori creativi, Little Pim dei video di insegnamento destinati ai piccolissimi.

Vostro figlio sarà in grado di imparare a contare e a parlare secondo la sua età.

Su pc o tablet, il piccolo il piccolo assimilerà queste lezioni innanzitutto come fossero dei giochi.

Nos précédents lecteurs ont apprécié cet article

Cet article vous a-t-il apporté les informations que vous cherchiez ?

Aucune information ? Sérieusement ?Ok, nous tacherons de faire mieux pour le prochainLa moyenne, ouf ! Pas mieux ?Merci. Posez vos questions dans les commentaires.Un plaisir de vous aider ! :) (moyenne de 5,00 sur 5 pour 1 votes)
Loading...
Igor
Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura