Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Superprof la community
1.421.871
di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Superprof la community di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

Dare lezioni private: un ottimo investimento!

Scritto da Catia, pubblicato il 30/05/2017 Blog > Lezioni private > Dare delle Lezioni Private > Come Integrare il Reddito con i Corsi a Domicilio?

Vuoi dare delle lezioni private e mettere a frutto le tue competenze per guadagnare di più?

E’ un’ottima idea.

Ti spieghiamo come funziona.

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

I corsi privati, una soluzione efficace per guadagnare

La domanda di corsi privati è in forte aumento e la crescita costante dura ormai da qualche anno. Sempre più persone scelgono delle lezioni private di loro iniziativa o perché spinte dai propri genitori.

Molte società l’anno già capito e cercano di prendere una posizione sul mercato.

Firsttutor, conosciuto in Italia come Pronto Ripetizioni, è stato uno dei primi a lanciarsi nel mercato italiano.

L'insegnamento personalizzato è sempre più richiesto in italia! Sono in molti a chiedere aiuto per i compiti!

Ma si possono anche dare lezioni private senza questi organismi, usando piattaforme che mettono in relazione insegnante/allievo come Superprof.

Superprof ti permette di trovare rapidamente degli allievi.

Che tu sia uno studente o meno, le lezioni private sono una soluzione molto efficace per guadagnare.

Basta eseguire una tabella di marcia: come organizzarsi per dare lezioni?

Vorresti arrotondare a fine mese dando qualche lezione di tanto in tanto? Vorresti insegnare per mettere da parte qualcosa per la tua prossima vacanza? Oppure, vorresti investire in questo lavoro e svolgerlo a tempo pieno per viverci?

Sono molte le casistiche, e sono tutte possibili.

A proposito, quali sono le materia che si possono insegnare con i corsi privati?

Quali discipline si possono insegnare con i corsi a domicilio?

La risposta è: assolutamente tutte. Nell’immaginario collettivo, quando si pensa alle « lezioni private », si pensa subito alle ripetizioni, e non a caso.

Infatti, buona parte dei corsi a domicilio sono per il sostegno scolastico.

Sono sempre di più i genitori che mandano i figli a ripetizioni per raggiungere risultati migliori a scuola e dare loro la possibilità di riuscire nella vita.

Le materie scolastiche tradizionali, come l'italiano e la matematica, hanno sempre creato qualche difficoltà agli studenti. La scuola di una volta!

Tra le materie tradizionalmente insegnate con le lezioni private si trovano le classiche materie scolastiche:

  • Grammatica e letteratura italiana
  • Lingue straniere: inglese, francese, spagnolo.
  • Storia e Filosofia
  • Latino e Greco
  • Matematica
  • Biologia
  • Fisica
  • Chimica
  • Scienze economiche e sociali

Eppure, è un errore ridurre i corsi privati alle ripetizioni.

Oggi, i corsi privati riguardano tutte le materie incluse le discipline extra-scolastiche e non sono unicamente destinati a scolari o liceali.

Il « mercato » dei corsi privati si è fortemente diversificato in questi ultimi anni.

Le lezioni a domicilio riguardano sempre più materie non scolastiche come i corsi sportivi. Sempre più persone scelgono corsi privati di yoga!

Per esempio su Superprof puoi trovare insegnanti di:

  • Coaching professionale
  • Musica: pianoforte, chitarra, basso, violino, sassofono, batteria, ecc.
  • Coaching sportivo
  • Yoga
  • Disegno
  • Cucina
  • Architettura
  • Memorizzazione

La lista è potenzialmente infinita: tutto (o quasi tutto) quello che può essere insegnato s’impara con le lezioni private.

Puoi pubblicare il tuo annuncio senza rischi su Superprof.

La prima domanda che viene in mente è: bisogna essere laureati o avere qualifiche specifiche per diventare un insegnante a domicilio?

E’ necessario un titolo di studi per dare lezioni private?

La miglior risposta alla domanda d’oro è…sì e no. No, perché in generale non è richiesta la laurea. Non la richiedono le piattaforme internet su cui ti iscrivi, né gli studenti. Ma al tempo stesso, non si può insegnare ciò che non si conosce. Spesso, sono i titoli di studio a darci una competenza o una qualifica in un determinato campo.

Un insegnante privato non ha bisogno di un titolo di studi, ma deve essere un esperto nella materia che insegna. Non occorre la laurea per insegnare a domicilio!

Bisogna anche dire che il prezzo dei corsi privati è strettamente legato al livello di studi. Un ingegnere potrà applicare una tariffa più alta di uno studente con diploma di geometra, anche se entrambi insegnano la stessa materia: matematica e geometria, per esempio.

Non sempre è giusto, perché un diploma di laurea non necessariamente rappresenta le competenze reali di una persona, ma è un fatto che i laureati abbiano maggior prestigio e credibilità. Questo si traduce in un aumento del prezzo che richiedono.

L’esperienza è un altro fattore che influenza la tariffa dell’insegnante.

Più esperienza hai, più sarà facile per te chiedere un compenso più alto.

Quanto si può guadagnare dando delle lezioni private?

Più alto è il tuo titolo di studi e maggiore la tua esperienza, più potrai aumentare le tue tariffe e, di conseguenza, guadagnare di più dando lezioni private. Poi, tieni a mente che il prezzo di un corso a domicilio dipende molto dalla materia che insegni e dal grado di insegnamento (o meglio, dal livello dell’allievo).

Un insegnante che da lezioni private di matematica a ragazzi delle medie guadagnerà meno di un insegnante che tratta la stessa materia con un ragazzo della scuola superiore. Allo stesso modo, un insegnante di pianoforte che da lezioni a domicilio per principianti, avrà un’entrata inferiore rispetto a un insegnante di un corso avanzato di piano.

La ragione è semplice: dare delle lezioni private di livello superiore presuppone delle competenze maggiori da parte dell’insegnante.

La legge della domanda e dell’offerta fa il resto: non tutti hanno il livello giusto per la preparazione a un concorso in Banca d’Italia.

Il prezzo dei corsi privati dipende anche dalla materia insegnata, come si vede dai dati raccolti su Superprof.

I prezzi delle tue lezioni private variano a seconda della materia che insegni. Una lezione di italiano non ha lo stesso costo di una di fisica!

Se facciamo una media delle materie tradizionali e aggiungiamo corsi di fitness e yoga, architettura e disegno, un corso privato su Superprof vale in media 18€. Se guardiamo meglio, vediamo che ci sono delle disparità geografiche. Nelle grandi città come Roma, Milano, Napoli o Torino, Palermo i prezzi sono più alti. La medaglia d’oro spetta a Milano dove il prezzo per le materie scolastiche è quasi 18€ l’ora, mentre aggiungendo altre discipline si superano 21€.

Per quanto riguarda le materie, è chiaro che non tutti gli insegnanti privati sono sulla stessa barca. Corsa, yoga e arti marziali sono le materie più redditizie con rispettivamente 27€, 25€ e 24€. Anche gli insegnanti di musica hanno una tariffa più alta della media, con 32€ per la fisarmonica e 25€ per le lezioni di violino, violoncello e flauto.

I corsi meno remunerativi sono quelli per il recupero scolastico, e in particolare l’aiuto compiti per i bambini e le lingue. Perché ci sono tutte queste disparità? Probabilmente, per due motivi: la domanda e l’offerta per una data materia. Per esempio, sul mercato ci sono più insegnanti di inglese che di yoga.

Ora possiamo rispondere alla domanda iniziale: quanto si può guadagnare dando delle lezioni private? Dipende da molti fattori, come il luogo in cui si insegna, la materia, il livello di preparazione di insegnante e allievo. Ovviamente, dipende anche dalle ore d’insegnamento. Ciò che si guadagna si calcola sulla base delle ore lavorate, non è un mistero!

Se sei uno studente e vuoi dare delle lezioni di storia di un’ora a 15€ per 5 volte a settimana, guadagneresti 300€ al mese. Se sei un insegnante di yoga e dai 5 ore di lezione al giorno per 25€ l’ora, guadagneresti 2500€!

Come inquadrare il proprio lavoro di insegnante a domicilio?

Non guasta mai ricordare che il lavoro in nero è vietato in Italia. Sarebbe meglio evitare questa situazione, perché rischi delle multe.

Scegli come inquadrare le lezioni come lavoratore autonomo, se occasionali, o come professionista con partita IVA. Sei un insegnante autonomo o con partita IVA?

Ci sono diverse soluzioni. Se vuoi dare delle lezioni private per arrotondare a fine mese puoi:

  • Lavorare in proprio come lavoratore autonomo occasionale. Puoi fare una ricevuta per prestazione occasionale ai tuoi studenti, senza ritenuta d’acconto perché sono privati. In teoria dovresti mettere una marca da bollo. A fine anno dichiari nel modello redditi quanto hai guadagnato dalle lezioni.
  • Collaborare con un ente di formazione o un’agenzia: potresti sottoscrivere un contratto da dipendente oppure da collaboratore autonomo. Ricorda che se il lavoratore autonomo fa la ricevuta a una società deve aggiungere la ritenuta d’acconto del 20% e se supera 5.000€ lordi annui, deve inscriversi alla gestione separata dell’INPS.

Se vuoi diventare un insegnante privato a tempo pieno e farne il tuo mestiere, devi aprirti la partita IVA. L’iter da seguire per aprirsi la partita IVA è molto semplice:

  • scegliere il codice ATECO per l’insegnamento;
  • compilare il modello di inizio attività AA9 e inviarlo all’Agenzia delle Entrate;
  • iscriverti alla gestione separata dell’INPS dove verserai i contributi pensionistici;
  • puoi inviare i modelli per raccomandata, di persona, oppure tramite i servizi online;
  •  scegliere il regime fiscale (meglio il forfettario all’inizio perché paghi solo il 5% di tasse se non superi i 30.000€ lordi annui).

Con le novità del 2017 in materia di lavoro autonomo anche gli autonomi e le partite IVA hanno diritto alla copertura in caso di malattia. Altre novità riguardano la maternità. Se sei una libera professionista potrai scegliere da sola quando e se smettere di lavorare senza rinunciare all’assegno di maternità. E’ interessante anche il fatto che potrai offrire i tuoi servizi anche alla pubblica amministrazione senza doverti aprire una società.

Pensa a dare lezioni di informatica ai dipendenti comunicali. Come cambieresti il futuro dei tuoi concittadini!

Dare lezioni private è umanamente appagante

I corsi privati sono un momento di scambio  che arricchisce entrambi, l’insegnante e lo studente.

Puoi gestire le tue lezioni private in modo diverso rispetto a una classe. E non è un caso che si parli dell’insegnamento come del mestiere più bello del mondo.

Puoi sperimentare, inventare, creare e vuoi mettere la soddisfazione quando il tuo allievo progredisce visibilmente grazie al tuo lavoro!

Oltre a essere appaganti, le lezioni private sono anche un bel modo per guadagnare. Aumentare le tue entrate condividendo la tua passione è il massimo! E’ più facile guadagnare se fai una cosa che ti interessa davvero, e che ha un grande valore anche per gli altri.

Hai ancora dubbi sul fatto di dare lezioni private?

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar
wpDiscuz