La rivista che ama gli insegnanti, gli allievi, le lezioni private e la condivisione delle conoscenze.

L’importanza di migliorare la propria tecnica con lo strumento a 6 corde

Par Alessandro le 17/11/2016 Blog > Musica > Chitarra > Come Fare Progressi con la Chitarra?
Table des matières

Qualsiasi genere musicale tu preferisca (blues, rock, funk, reggae, hard rock, metal, country, ecc.), suonare la chitarra richiede la conoscenza delle basi dello strumento, come ad esempio: l’uso del plettro, il posizionamento delle dita sul manico per fare accordi in barré, il movimento delle dita per suonare un arpeggio.

Se desideri davvero progredire con la chitarra, devi sapere che ogni stile ha le proprie tecniche ed è impossibile diventare bravi senza averle imparate bene.

Un elemento costante in tutti i generi

Se esiste qualcosa in comune a tutti i generi musicali, questa cosa è la tecnica.

Se ti piacerebbe arrivare ai virtuosismi alla Joe Satriani, oppure a uno stile pulito alla Richie Havens, che suonava le corde a vuoto solo tramite accordi col barré e usando tecniche di base che mettevano in primo piano il feeling con la musica, la tecnica è una componente fondamentale.

Perché dovresti concentrarti sulla tecnica quando suoni la chitarra? La tecnica è la caratteristica distintiva del bravo chitarrista!

Ma allora, come si fa a suonare bene la chitarra? Come si sviluppa la propria tecnica?

Ma soprattutto, cos’è davvero la tecnica?

Semplicemente, è la capacità di ottenere il suono e l’effetto che si desidera.

Perché migliorare la propria tecnica nel suonare la chitarra?

Da una parte, perché ti aiuterà a prendere subito fiducia in te stesso o te stessa, nelle tue capacità, e inoltre imparerai a padroneggiare lo strumento e a suonare quello che vuoi.

Affinare la propria tecnica con la chitarra significa acquisire degli automatismi concentrandoti sui dettagli che fanno la differenza.

Quali sono questi dettagli?

Potrebbero essere la tua postura nel suonare, il tuo modo di tenere in mano la chitarra o di posizionare le dita sul manico, la posizione delle tue braccia e i muscoli impiegati.

Imparando a curare questi aspetti, riuscirai senz’altro a fare la differenza con altri chitarristi e potrai passare a un livello superiore di sfide.

A cosa porta il miglioramento della propria tecnica con la chitarra?

I benefici di migliorare la tua tecnica sono evidenti:

  • Una maggiore fluidità del suono, grazie a uno spostamento più scorrevole delle dita.
  • Una maggiore velocità nel suonare.
  • Una resa migliore degli accordi e della loro armonia.
  • Un beneficio a livello fisico.
  • Una buona stimolazione dei tuoi muscoli contro i dolori dovuti alla loro tensione.

Le varie tecniche alla chitarra

Con questo strumento a corde, esistono numerose tecniche con cui puoi confrontarti.

A seconda del tuo genere musicale preferito e della tua abilità, avrai modo di scoprire e affinare:

  • Le pennate ascendenti e discendenti col plettro (il movimento dall’alto verso il basso e viceversa)
  • Il legato: ossia quella tecnica che non prevede pause tra l’esecuzione di una nota e l’altra.
  • Lo string-skipping, ossia la capacità di suonare corde molto distanti tra loro.
  • Il finger-picking, ossia suonare direttamente con le dita, senza il plettro.
  • Il tapping, ossia suonare con le due mani come se premessi i tasti di un pianoforte.

Impara le numerose tecniche con la chitarra! Il precursore del tapping, Eddie van Halen!

  • La tecnica del vibrato.
  • La tecnica del « bending », che mira ad alterare il suono delle note.

Avere una buona presa della chitarra

Probabilmente lo sai già. Imparare a suonare la chitarra richiede un esercizio regolare, che ti permettano di lasciare tracce permanenti nell’apprendimento.

Sia che impari a suonare con un insegnante privato, sia in una scuola di musica o in un’associazione, sia da solo davanti allo schermo del computer o agli spartiti, « esercizio » deve essere la sola parola d’ordine nella tua testa.

L’esercizio ti fare sviluppare la tecnica e acquisire quell’automatismo che conserverai per tutta la vita.

Mettiti a tuo agio

Per sviluppare la tua tecnica con la chitarra, qualsiasi essa sia, devi essere a tuo agio quando suoni.

Trova una sedia comoda e dove, soprattutto, puoi tenere in mano la chitarra correttamente.

Tutto ciò che ha uno schienale è preferibile: ti darà una presa migliore sullo strumento e ti permetterà di non affaticare la tua schiena inutilmente.

Non scegliere una sedia o una poltrona con braccioli, perché altrimenti non avrai più spazio per suonare liberamente, senza contare che ti obbligherai a inclinarti in avanti (sulla chitarra) facendoti prendere una brutta abitudine.

Tenere correttamente la chitarra

Un presa appropriata sulla chitarra è fondamentale.

Se sei ambidestro, fai in modo che la mano destra si posizioni a metà tra il rosone e il ponte della chitarra.

Dall’altra parte, la mano sinistra deve sostenere il manico.

Come muoversi per suonare meglio la chitarra? Impara i movimenti giusti per suonare la chitarra!

Appoggia la chitarra su di te, orientala in modo tale che le corde più fini (quelle più acute) vadano verso il basso e fai attenzione che il retro dello strumento tocchi la tua pancia e il tuo busto.

Allo stesso tempo, la chitarra deve poggiarsi sulla gamba che corrisponde alla mano che suona le corde (ad esempio, a gamba destra corrisponde mano destra).

Accordare la chitarra

Impossibile suonare bene e migliorare la propria tecnica con una chitarra scordata.

Prima di ogni lezione o di un’esibizione in pubblico, devi accordare lo strumento per assicurarti di ottenere il suono giusto.

Fare musica con una chitarra scordata può immediatamente rendere il tuo apprendimento frustrante e improduttivo.

Scegli il tuo mezzo per accordare la chitarra: il diapason, l’accordatore elettrico, l’accordatore online, la tecnica delle corde adiacenti, le app per smartphone.

Saper maneggiare il plettro

Per perfezionare la tua tecnica, la presa sul plettro deve essere impeccabile, altrimenti prenderai cattive abitudini o solleciterai i muscoli in modo doloroso.

Studiare le basi per affinare la propria tecnica con la chitarra

Esercitarsi a legare gli accordi

Se vuoi ottenere un suono fluido e pulito, allenati a concatenare i tuoi accordi fino a che ogni corda suoni allo stesso modo e con la stessa intensità.

Inizia con i cosiddetti accordi di prima posizione, ovvero quelli situati tra il primo e il quarto tasto a partire dalla paletta.

In quest’area puoi eseguire gli accordi di Do, Sol, Fa, Mi, Re e La, ma anche alcuni accordi in minore.

Esercitarsi con un metronomo

Per assicurarti la regolarità di un ritmo perfetto, utilizza il buon vecchio metronomo. Fa parte della scatola degli attrezzi del perfetto chitarrista.

Il metronomo ti obbligherà a suonare ogni nota e a sviluppare il tuo senso del ritmo.

Esercitarsi con le scale

Se segui dei corsi di chitarra con un insegnante privato o in una scuola di musica, riceverai sicuramente dei documenti e delle tablature di chitarra con le principali scale da conoscere.

Se invece hai scelto un percorso da autodidatta, inizia con lo studiare le principali scale maggiori, minori e in settima.

Poi, non dimenticare di imparare la scala pentatonica, molto conosciuta dai musicisti di musica rock e blues: è una scala composta da 5 note chiamate « scala blues ».

Esercitandoti spesso con le scale, migliorerai la tua destrezza e agilità con la chitarra.

Imparare qualche canzone

Non devi per forza imparare delle canzoni difficili e suonare il famoso assolo di « Stairway to Heaven »!

Come imparare a suonare "Stairway to Heaven" alla chitarra? La scena dell’interpretazione di « Stairway to Heaven » nel film « Fusi di Testa ».

Tuttavia, cerca di conoscere tutti quei pezzi fondamentali dove ritrovi facilmente molti accordi di chitarra. Pensa a tante canzoni dei Beatles, dei Nirvana, degli Oasis.

Imparali affinché la tua formazione e il tuo allenamento siano i più piacevoli possibili. Invece di apprendere un semplice riff, studia la canzone intera per capire come si articola nella sua totalità.

Così, da una parte ti aiuterai a capire meglio l’importanza della composizione con la chitarra, dall’altra migliorerai la tua resistenza.

Sviluppare una routine

Un esercizio regolare

Per migliorare la tua tecnica, devi tassativamente suonare in modo regolare.

Infatti, meglio suonare tutti i giorni 10 o 15 minuti, piuttosto che 3 ore di fila per una volta a settimana.

Questo ti servirà da una parte a sviluppare la tua resistenza nel suonare, dall’altra a migliorare la tua memoria muscolare, necessaria per ottenere un suono fluido.

Se possibile, suona almeno 4 o 5 volte a settimana per acquisire agilità e prova a stabilire un orario da dedicare totalmente ai tuoi esercizi con la chitarra. Se ti chiedi quando esercitarti, sappi che non esistono momenti sbagliati: potrebbe essere dopo la tua giornata di studio o di lavoro, nella tua pausa pranzo, prima di colazione.

Riscaldarsi sempre

Come nello sport, nella chitarra è importante riscaldarsi.

Mettiti in una posizione comoda, fai qualche esercizio per riabituare le dita, suona delle scale semplici.

Ripetere qualcosa è sempre un metodo eccellente per riscaldarsi. Non farti problemi a fare e rifare gli stessi procedimenti!

Unire lavoro e piacere

Per mantenere la tua motivazione al top, suona sia dei pezzi interi che dei riff che ti piacciono.

Inizia dalle scale, poi passa a delle tecniche con cui ti diverti di più.

Durante la lezione, non dimenticare di prenderti delle pause di tanto in tanto.

Come mettersi a proprio agio per suonare la chitarra? Rilassarsi è una condizione importante per esercitarsi al meglio con la chitarra!

Insomma, il consiglio è di alternare le lezioni « obbligatorie », come i tuoi esercizi o le scale, a dei momenti di distensione per rendere più piacevole l’apprendimento.

Concentrati su come bisogna posare le dita sul manico per effettuare degli accordi in barré o suonare un arpeggio.

Imporsi una sfida

Un altro trucco per migliorare a suonare la chitarra è fissarsi un obiettivo da raggiungere. Attenzione, però: bisogna che questo sia realistico.

Inutile mettersi in testa di fare dei « pull-off » o degli « hammer » se non si è neanche in grado di infilare due accordi di fila.

Altrimenti, valuta sempre la possibilità di seguire un corso apposito, ma devi dedicare tempo a informati su dove puoi trovarli vicino a te.

Imponiti una piccola sfida a settimana e prova a raggiungerla passo dopo passo. Prendi nota dei tuoi progressi e, a mano a mano che vai avanti, fai caso a quanto stai migliorando.

Nos précédents lecteurs ont apprécié cet article

Cet article vous a-t-il apporté les informations que vous cherchiez ?

Aucune information ? Sérieusement ?Ok, nous tacherons de faire mieux pour le prochainLa moyenne, ouf ! Pas mieux ?Merci. Posez vos questions dans les commentaires.Un plaisir de vous aider ! :) (moyenne de 5,00 sur 5 pour 1 votes)
Loading...
Alessandro
Appassionato di storytelling, mi piace raccontare scrivendo, disegnando e traducendo.

Commentez cet article

avatar
wpDiscuz