La rivista che ama gli insegnanti, gli allievi, le lezioni private e la condivisione delle conoscenze.

Come essere più rapido con il tuo strumento a corde

Par Igor le 18/11/2016 Blog > Musica > Chitarra > Come Suonare Velocemente la Chitarra?
Table des matières

Più avanzi nell’apprendimento della chitarra, più scopri nuove tecniche, più ti viene il desiderio di andare lontano, o … di suonare più velocemente la chitarra.

Spesso succede che il chitarrista senta di padroneggiare perfettamente il suo strumento; le principali tecniche e i principali accordi si concatenano molto bene, ma la frustrazione di non riuscire a suonare rapidamente come vorrebbe lo tortura (Come accordare la chitarra?).

Anche se la velocità è solo uno tra tanti aspetti del suonare la chitarra, fa parte delle caratteristiche di ogni musicista completo e creativo.

Anche se non è una pratica che si possa imparare subito, la velocità d'esecuzione è fondamentale per ogni grande chitarrista Non riuscire a suonare velocemente la chitarra potrebbe demotivarti!

Un chitarrista che si senta frenato o bloccato dalla sua velocità di esecuzione, ha molte probabilità di demotivarsi e di interrompere i suoi corsi di chitarra.

Questa fase di scoraggiamento è normale, tutti i chitarristi ci sono passati.

In effetti, come in ogni apprendimento, la curva dell’evoluzione resta la stessa e l’insegnamento della chitarra segue questa curva, ovvero una crescita accelerato (tutto è nuovo ed impariamo qualcosa di nuovo ogni giorno), poi una fase detta « di piatto », dove si ha l’impressione di non evolvere e di non imparare più; poi la curva ricomincia a salire, dal momento in cui si sente di aver superato alcuni blocchi.

Non suonerai la chitarra più velocemente solo per stupire i tuoi amici; il fatto è che quando avrai raggiunto una certa velocità nell’esecuzione dei brani, il suono che emetterà la tua chitarra avrà guadagnato in scioltezza, le tue dita saranno più rilassate, più flessibili, e tu guadagnerai in velocità di spostamento sul manico.

Ma allora, come suonare la chitarra? Quali sono i trucchi per riuscirci?

Ogni chitarrista ce la può fare? Con o senza maestro di chitarra?

Gestire le tensioni per suonare più rapidamente la chitarra

È IL punto essenziale per ogni chitarrista che voglia guadagnare velocità nell’esecuzione.

Ma questi consigli valgono anche per i principianti della chitarra.

È un male molto diffuso tra tutti i chitarristi, qualsiasi sia il loro livello.

Le tensioni impediscono di suonare con fluidità e precisione, rallentano i movimenti e apportano elementi negativi sul suono stesso.

Le tensioni sono inoltre responsabili anche di altri problemi dei chitarristi, come crampi, rigidità (collo, spalle, braccia, mani), intorpidimenti ed eventuali ferite, come le tendiniti.

Il problema delle tensioni è che emergono una volta che è troppo tardi, ovvero una volta che sentiamo il dolore.

Un test per sapere se quando suoni la chitarra sei teso

Per sapere se quando suoni la chitarra sei teso, fai questi piccoli test: prendi la tua chitarra e mettiti nella posizione per suonare.

Pizzica poi solo la corda di Sol, con un gesto di andata e ritorno, indifferentemente con il plettro o con le dita.

Comincia dolcemente, poi accelera il tempo, vai sempre più velocemente per fermarti all’improvviso e brutalmente.

Cosa senti a quel punto? Che sensazioni provi? Hai dei dolori a livello delle mani, delle dita, delle spalle?

Per aumentare la tua velocità di esecuzione alla chitarra, devi prendere coscienza mentalmente e fisicamente delle tensioni che ti ostacolano e quindi ti impediscono di avanzare.

Suona a velocità normale, arrestati bruscamente ed individua le tensioni alle dita, alle braccia e al collo Le tensioni ti impediranno di suonare bene e veloce!

Poco a poco, imparerai a correggere i tuoi errori, ritrovando una migliore postura per suonare.

Il lavoro con le dita per migliorare la velocità di esecuzione della chitarra

Il corpo ha una memoria; e quindi anche i tuoi muscoli.

Più ti allenerai, più imporrai un certo ritmo al tuo corpo, più questo risponderà come gli è richiesto.

A forza di ripetizioni, di esercizi regolari, ma anche effettuando dei movimenti diversi, insegnerai al tuo corpo a reagire con meno tensioni.

Si parla di memoria muscolare e questa non dipende dalla tua memoria cosciente, intellettuale. Quando ti muovi, non devi gestire e governare il movimento del tuo corpo in modo cosciente; i muscoli reagiscono da soli, senza alcun intervento ulteriore.

Per esempio, quando hai imparato ad andare in bici o a camminare, non devi più dire alle gambe di fare un passo dopo l’altro: il corpo lo fa in modo istintivo.

Per la chitarra è la stessa cosa: per suonare velocemente ed intonato, devi trascorrere un periodo di apprendimento che richiederà tutta la tua concentrazione.

Alla fine di questa fase, avrai rieducato le tue dita a suonare in modo rilassato.

Suonare la chitarra lentamente all’inizio ed accelerare il ritmo in un secondo momento

L’errore più diffuso, soprattutto tra i più giovani che iniziano appena a suonare la chitarra, è di voler imparare il più velocemente possibile, bloccandosi poi su alcuni aspetti essenziali della pratica della chitarra.

Sappi che avrai tutto il tempo per migliorare.

Lo stesso vale per l’apprendimento della chitarra elettrica.

Quando devi imparare nuove gamme, comprendere una nuova tecnica, risuonare un assolo del tuo chitarrista preferito, inizia sempre piano.

Assumi una buona postura, posiziona bene le dita sul manico ed inizia a suonare delle note. Poco a poco, intensifica la tua esecuzione, accelera la cadenza aiutandoti ad esempio con un metronomo.

Comincia con il suonare la chitarra dolcemente: una fase difficile, ma essenziale

Anche se, all’inizio ti sembrerà lungo e noioso, passare da questa tappa è fondamentale: prima di correre, hai imparato a camminare, no? La stessa cosa vale per la velocità di esecuzione con la chitarra.

Se vuoi riuscire a suonare veloemente la tua chitarra, devi iniziare piano piano Inizia lentamente ed aumenta in maniera progressiva!

Suonando dolcemente, potrai padroneggiare ogni movimento, scorporarlo per vedere cosa funzioni e cosa no, potrai gestire i due movimenti (mano destra e mano sinistra) in contemporanea.

In questo modo potrai misurare l’eventuale tensione muscolare a livello delle dita, delle mani, delle spalle, etc. Il corpo si ricorderà di questi esercizi e progressivamente potrai aumentare la potenza, muovendo le dita sulle corde sempre più velocemente.

Esercitarsi con la chitarra con l’aiuto di un metronomo

Apparentemente, questo oggetto barbaro non ha nulla di sexy e ti starai chiedendo perché utilizzarlo per imparare a suonare la chitarra.

Da un lato, ti aiuterà a tenere il ritmo nella tua esecuzione e dall’altro, è grazie a lui che potrai progredire.

Ma come suonare con un metronomo? Come guadagnare velocità con un accessorio simile?

Comincia innanzitutto a suonare la tua gamma o il tuo riff il più lentamente possibile, senza l’aiuto del metronomo. Devi fare attenzione in particolare alle tensioni che potrebbero intervenire. Suona ogni nota dolcemente per sentirle l’una dopo l’altra; ogni nota deve essere suonata in maniera distinta senza che ci sia sovrapposizione.

In un secondo momento regolerai il metronomo su un ritmo molto lento, circa 30 battute al minuto e suonerai seguendo questo tempo.

Appena padroneggi perfettamente l’esecuzione a questa cadenza senza sentire né dolori, né tensioni, puoi aumentare il tempo e suonare più velocemente.

È un processo che richiede del tempo, certo, ma che risulterà molto efficace soprattutto nel lungo periodo. Tutto il tempo che investirai nella pratica e nell’esecuzione, non lo perderai poi a cercare di recuperare eventuali errori.

È così che suonerai meglio e imparerai più in fretta.

Potrai anche cantare suonando la chitarra!

Padroneggiare la maggior parte delle tecniche con la chitarra

Non è un segreto per nessuno: i più grandi chitarristi, in grado di suonare velocemente, sono accomunati da un aspetto: padroneggiano la maggior parte delle tecniche di chitarra.

Che si tratti dello swaping, del tapping, dell’andata – ritorno, del picking, del pull-off, del legato o, ancora, del hammer-on, suonare la chitarra con le dita, i chitarristi conoscono a memoria il lro funzionamento e le sanno utilizzare a ragion veduta.

Anche tu, per suonare in fretta, impara più tecniche possibili: da un lato, questo arricchirà la tua esecuzione, dall’altro ti obbligherà a muovere diversamente le dita sul manico, a pizzicare diversamente le corde con la mano destra.

Guadagnerai in leggerezza, in fluidità e quindi, in velocità.

Se ti impratichisci con molteplici tecniche, le tue dita e le tue mani si muoveranno più velocemente e più fluidamente sulle corde e sul manico Sono tante le tecniche da applicare all’esecuzione dei brani con chitarra!

Inizia con un esercizio semplice, come il legato, per 20 minuti al giorno e appena ti riesce bene, passa al pull-off, per esempio.

Questo modo di lavorare ti aiuterà ad avvicinarti ad altre tecniche, per gli assolo o per le improvvisazioni.

Lavorando in questo modo, irrobustirai la muscolatura del corpo e le dita, abituerai il cervello a nuove abitudini e a nuove pratiche degli strumenti e le tue esecuzioni saranno meno robotiche, più naturali.

Pratica regolarmente: suona la chitarra tutti i giorni

È l’altro segreto per suonare la chitarra: più suonerai in maniera regolare, più acquisirai sicurezza e più la tua esecuzione sarà fluida e quindi rapida e leggera. Potrai imparare ad improvvisare con la chitarra.

Suonerai in modo più delicato, senza sforzi e la tua esecuzione ne risentirà automaticamente, anche nel tuo suono.

Suonare bene la chitarra richiede dei mesi, o degli anni, se siamo persone molto esigenti.

La cosa più importante non è di sapere quanti allenamenti ti sono stati necessari per riuscire a suonare rapidamente la chitarra, ma il fatto che il metodo che hai utilizzato era quello corretto. Se sì, se vedi dei progressi, allora sei sulla strada buona.

Quando lavori sui tuoi esercizi e sui tuoi brani, includi tra i 15 e i 20 minuti al giorno da dedicare solamente a suonare in velocità.

È sempre da preferire esercitarsi un po’ tutti i giorni, in maniera costante, anziché qualche ora di fila un giorno e i giorni seguenti nemmeno un po’.

Lavora in maniera intelligente, sii organizzato e applica le diverse astuzie citate precedentemente alla lettera e raggiungerai il tuo obbiettivo di suonare in fretta la chitarra ancora prima di rendertene conto.

E poi… appena saprai suonare rapidamente la chitarra, potrai cercare di suonare la chitarra con una mano sola 😀 .

Nos précédents lecteurs ont apprécié cet article

Cet article vous a-t-il apporté les informations que vous cherchiez ?

Aucune information ? Sérieusement ?Ok, nous tacherons de faire mieux pour le prochainLa moyenne, ouf ! Pas mieux ?Merci. Posez vos questions dans les commentaires.Un plaisir de vous aider ! :) (moyenne de 5,00 sur 5 pour 1 votes)
Loading...
Igor
Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura

Commentez cet article

avatar
wpDiscuz