Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Superprof la community
1.421.871
di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Superprof la community di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

Lezioni on line: un ottimo complemento per riuscire in algebra e geometria

Scritto da Igor, pubblicato il 02/05/2017 Blog > Sostegno scolastico > Matematica > I Migliori Siti per Studiare Matematica On Line

Studi statistici recenti indicano che nella fascia d’età 15-29 anni la maggior parte utilizza internet quasi ogni giorno.

La cosa non sorprende, dato che la rapida rivoluzione digitale è in atto ormai da almeno due decenni in Europa.

Cosa ancor più rilevante è il riconoscimento, da parte della maggioranza della popolazione, dell’utilità di Internet nella vita quotidiana. Anche coloro che non ne fanno un uso costante, infatti, se intervistati, riconoscono la rilevanza dello strumento nella vita di tutti i giorni.

Ovviamente, l’interesse nei confronti di internet va distinto dal modo reale in cui questo viene poi utilizzato. Comunque, è importante sapere che gli studi in merito indicano che la maggior parte degli utilizzatori più assidui (appunto i giovani tra i 15 e i 29 anni d’età ) dichiara di servirsi dello strumento prevalentemente per aggiornarsi e sviluppare nuove conoscenze.

Scopri tutto quello che c’é da sapere sulle lezioni di matematica on line!

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

Perché non unire l’utile al dilettevole?

I giovani fino ai 29 anni sono praticamente sempre connessi: perché non sfruttare questo fenomeno per imparare la matematica? Utile e dilettevole: matematica e internet!

Insomma, è chiaro ormai che l’epoca in cui internet figurava come uno strumento di divertimento in grado di rendere meno monotona la vita è proprio lontana. Oggi giorno lo si manipola ormai come un vero e proprio palliativo alle insufficienze conoscitive e alle carenze intellettuali. Al di là della grande considerazione riservata ad internet in tempi recenti, i giovani studenti iniziano ormai a capire che lo strumento può rimediare a difficoltà personali, a patto che si tenga conto della sua complementarietà rispetto ad altri mezzi e a patto che se ne sappiano concepire i limiti.

Quest’articolo vuole appunto esporre  i diversi modi per usufruire di internet al fine di studiare matematica e migliorare la propria formazione scolastica, informando nel contempo i lettori dei rischi da evitare. Le discipline scolastiche sono varie e numerose, ci concentriamo qui solo sulla matematica.

Lezioni ed esercizi on line per studiare matematica

Internet è ricco di siti su cui trovare facilmente una gran moltitudine di lezioni di matematica ed anche un gran numero di esercizi con correzioni on line. Di solito in formato pdf, la maggior parte di questo materiale risulta conforme ai programmi ufficiali dei diversi livelli ed indirizzi scolastici. La presenza di colori, grafici e tabelle facilitano la fruizione dei siti, rendendo leggibile ed accessibile il contenuto delle varie informazioni. Naturalmente la qualità non è sempre garantita. A volte alcuni contenuti e alcuni esercizi possono rivelarsi deludenti e perfino controproducenti. È quindi opportuno fare la lista di vantaggi e svantaggi di un tal tipo di apprendimento.

Le lezioni on line per imparare la matematica: consigli di un insegnante privato di matematica

Per iniziare, si tratta di un modo eccellente per completare le proprie lezioni. A volte capita che l’alunno non disponga di appunti relativi all’intero corso e che questa mancanza si riveli difficile da colmare. L’accesso a dei corsi digitali gli permetterà innanzitutto di rimediare a questo inconveniente. Inoltre, il giovane potrà ovviamente beneficiare di un mucchio di spiegazioni diverse da quelle fornitegli in classe dall’insegnante.

Detto in altri termini, il giovane godrà anche di una pedagogia distinta da quella a cui quotidianamente è confrontato. Dopo la visita di diversi siti, è probabile che egli ne trovi uno che lo attiri di più, poiché pare meglio influire sulla sua motivazione e facilitare la comprensione.

Tuttavia, conviene evitare ogni forma di riproduzione esatta della lezione tenuta in classe. L’aspetto attraente delle lezioni private di matematica on line è proprio la distinzione rispetto ai corsi frontali del professore di scuola. La consultazione di internet deve proprio avere come obiettivo l’apporto di un supplemento, un contenuto ancora inedito per l’appunto. In caso contrario, il vantaggio sarebbe limitato o inesistente.

In seguito, è fondamentale servirsi di un sito che non salti nessuna parte del programma, né abbrevi rispetto ad alcuni capitoli e nozioni. Tralasciare questa raccomandazione porterebbe il giovane a trascurare degli elementi chiave o a credere che questi non siano poi così importanti.

Gli esercizi di matematica corretti on line

È ovvio che l’aggettivo “corretti” è di cruciale importanza. Se manca, gli esercizi proposti on line non presentano alcun interesse. Tutti gli esercizi proposti e consultati su internet devono essere allora corredati di una correzione dettagliata. Altrimenti ci si trova nella stessa condizione di chi voglia realizzare una ricetta di cucina senza possedere gli strumenti. Si arriverebbe comunque ad un risultato, ma non si potrebbe mai sapere se le azioni svolte siano state conformi alle aspettative insite nel compito. Naturalmente, i soli risultati non sono sufficienti, senza chiarimenti dettagliati e specifici.

Il maggior numero di esercitazioni possibili in rete rispetto a quelli della scuola, consentono di consolidare più in fretta le nozioni. In rete si trovano molti più esercizi di quelli dei testi scolastici!

Gli esercizi corretti on line hanno il vantaggio di proporre un’occasione di applicazioni di vario genere. L’allievo può così svolgere esercizi insoliti, diversi da quelli visti in classe. Questa possibilità è importantissima, se pensiamo al ruolo della pratica in matematica.

Più l’allenamento si svolge su materia eterogenea, migliore sarà l’apprendimento della matematica. Altrimenti detto, a forza di intraprendere esercizi diversi e vari, l’alunno non potrà che migliorare di livello ed anche nei voti. Aggiungiamo a questo fatto che Internet propone una vasta gamma di esercizi corretti. Quelli svolti in classe sono limitati e, per certi giovani, insufficienti. Gli studenti temono così, alla fine, di non essere preparati a tutto.

Approfondire gli esercizi e gli svolgimenti iniziati in classe

Grazie ad Internet la carenza sarà automaticamente colmata. L’alunno potrà fissare da sé il numero e il tipo di esercizi che desidera svolgere. I maturandi, poi, potranno cercare di reperire i compiti assegnati alle prove d’esame degli anni precedenti e prepararsi efficacemente alla loro prova di maturità.

Notazione: alcuni siti internet propongono esercizi da realizzare direttamente on line grazie ad applicazioni ludiche ed animate. Tutto passa sotto forma di gioco, di questionari a risposta multipla, di testi da completare o di caselle da riempire.

Di solito, i siti sono di facile utilizzo e funzionano efficacemente, dato che non richiedono competenze particolari per essere adoperati. Ma pur essendo attraenti, i siti presentano anche alcuni svantaggi di cui occorre tenere conto.

I siti a disposizione in rete rendono l'apprendimento delle discipline matematiche più facile. Imparare la matematica: facile come fare due più due!

Il più rilevante concerne il carattere per così dire restrittivo di questi siti. Il contenuto del programma può rivelarsi modesto, le parti approfondite poco numerose e le domande tutte incentrate su un piccolo numero di nozioni, che magari saranno le principali, ma non di certo le sole da conoscere. Oltretutto, gli esercizi proposti su tali siti possono rivelarsi troppo facili affinché l’allievo possa davvero rendersi conto del livello che è necessario raggiungere in matematica. Insomma, capita che gli esercizi proposti dai siti non siano sempre in accordo con quelli indispensabili per la pratica richiesta dalle indicazioni ufficiali. Un’applicazione di tal sorta, naturalmente, non dovrà in nessun caso essere prediletta, data la sua distanza rispetto ai bisogni effettivi degli alunni.

I video on line per progredire in matematica

Apparsi ormai da qualche anno, i video di lezioni ed esercizi non cessano di spuntare su internet collegando sempre più insegnanti ed alunni. È l’aspetto pratico e funzionale ad attirare tutti. La lezione non sarà più solo riletta, d’ora in poi, ma sarà possibile guardarla. Attualmente, con il livello di attaccamento alla tecnologia da parte dei giovani, l’opportunità di apprendere e comprendere per via digitale è una vera manna dal cielo.

Tanto più che le lezioni di matematica on line si democratizzano e divengono molto più che una semplice alternativa.

Un’opportunità per meglio capire la matematica grazie ad una “lezione di riserva”

Con questa possibilità, il giovane accede ad una seconda lezione, che potrà guardare da solo, tutte le volte che vuole insistendo sui punti che continua a non capire. L’apprendimento tramite video, contrariamente a quello praticato abitualmente, si caratterizza per l’assoluta flessibilità, dato che il giovane può modularlo in base alle proprie necessità.

Una volgarizzazione dai tratti pedagogici

Oltretutto, come spesso accade, i video sono semplici d’accesso, dalla pedagogia apparentemente esemplificata, ma in fondo ricca. Hanno come obiettivo primo la volgarizzazione del contenuto dei programmi ministeriali. Tutto il vantaggio risiede proprio in questo aspetto.

Le didattiche differenti reperibili in rete possono avere il merito di semplificare la comprensione. Nuovi approcci alla geometria!

Evitare i video dalla formulazione rigida, monotona e troppo tecnici nei contenuti

Tuttavia, il giovane studente deve sapere che non tutti i video proposti on line dispongono degli stessi attributi. Alcuni possono risultare difficili d’accesso ad anche incomprensibili.

Le spiegazioni fornite possono risultare ermetiche per coloro che già hanno delle difficoltà sui punti studiati. Evitate di guardare questo tipo di video, che di certo non produrranno miglioramenti.

L’uso di internet per lo studio della matematica resti complementare rispetto all’insegnamento ufficiale

Internet nasconde una grande ricchezza, che risiede nella sua praticità e nella varietà delle risorse.

Propone lezioni di matematica on line varie e differenti.

Malgrado i difetti e a condizione di essere consapevole di questi, il giovane può comunque servirsene per rivedere la matematica studiata, senza temere di effettuare ripassi inutili.

Internet fornisce insegnamenti eterogenei e una pedagogia insolita che magari si fondono bene coi bisogni e le necessità scolastiche. Ma il ricorso a questo strumento deve restare complementare, senza rimpiazzare la presenza in classe, né l’attenzione durante le spiegazioni a scuola.

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar
wpDiscuz