Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Superprof la community
1.421.871
di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Superprof la community di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

I criteri da prendere in considerazione prima di prenotare una lezione nella lingua di Shakespeare

Scritto da Igor, pubblicato il 28/02/2017 Blog > Lingue straniere > Inglese > Come Selezionare il Tuo Insegnante di Inglese?

Seguire un corso per imparare l’inglese o migliorare il proprio livello è un’ottima decisione, ma decidere di prendere un insegnante privato che dia lezioni d’inglese è ancora meglio. Come fare per scegliere il buon professore d’inglese? Perché è così importante prendere lezioni d’inglese?

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

Vantaggi delle lezioni private di inglese

Lezioni private vs lezioni di gruppo

Contrariamente ad un corso collettivo, la lezione individuale con un insegnante di lingua inglese  permette di beneficiare di tutta l’attenzione dell’insegnante, che potrà cosi rispondere ad ogni domanda.

La lezione si svolge a misura del ritmo dello studente e non in funzione di un intero gruppo: a seconda del livello, a seconda dell’avanzamento nel corso di studi (se si è ancora alla scuola media, al liceo o già all’università), l’insegnante prenderà la misura di quanto già acquisito ed anche degli obiettivi degli allievi.

In effetti, partendo dalle lezioni seguite magari all’interno del sistema scolastico, ma anche effettuando qualche test di verifica, l’insegnante saprà rapidamente quali sono le lacune, le debolezze, ma anche i punti ben acquisiti dall’allievo.

L’insegnante potrà creare un programma d’inglese su misura, tarato sull’allievo.

Tra i vantaggi delle lezioni private faccia a faccia, ci sono i ritmi adattati a te e il programma passo a passo. Il professore privato all’ascolto delle tue esigenze particolari!

Meglio, questi non subirà alcuna pressione da parte del gruppo o da altri studenti: la lezione d’inglese si farà alla velocità dello studente e, a casa propria, egli potrà porre ogni genere di quesito, anche quello apparentemente più arrischiato.

La presa di parola sarà generalmente libera, anche se preferibilmente solo nella lingua di James Joice, e nessuno giudicherà il ragazzo o lo guarderà storto in caso di pronuncia scorretta o vero e proprio errore relativo a qualche termine.

Lezioni private vs lezioni da autodidatta

Rispetto ad una lezione d’inglese da autodidatta, il primo punto positivo delle lezioni private d’inglese è quello di avere qualcuno al proprio fianco che aiuti a migliorare l’orale: l’inglese è una lingua viva e va praticata regolarmente ad alta voce, per allenare le corde vocali, il cervello, gli occhi, al fine di decifrare e parlare.

Per migliorare le conoscenze apprese con il prof privato, continua a studiare da solo. Impara l’inglese da autodidatta!

La lezione con un insegnante d’inglese permette di ridurre considerevolmente lo scarto tra il livello allo scritto e quello all’orale.

Mentre il vocabolario e le espressioni idiomatiche possono essere imparate tramite un libro o uno schermo, il vantaggio della lezione con un insegnante privato è l’opportunità di riutilizzare il succitato vocabolario.

Si tratta di un modo eccellente per apprendere in maniera durevole ed arricchire la capacità di parlare inglese.

L’insegnante privato può indicare delle risorse adattate al livello dello studente  al fine di non disperdere energie e tempo con esercizi troppo semplici o troppo complicati.

Ecco il vantaggio per definizione dell’insegnante privato di una lingua viva: si approfitta del sapere e dell’esperienza di un professionista in inglese con cui relazionarsi, comunicare, discutere.

Professore o studente?

Non esiste una regolamentazione specifica cui sottostare per proporsi come insegnante privato, ecco perché anche gli studenti univrsitari possono insegnare inglese a domicilio.

Ma cosa scegliere? Un professore classico, interamente dedito alla propria disciplina o uno studente d’inglese? Come effettuare la buona scelta?

Per lo studente

Il grande vantaggio nello scegliere uno studente universitario è la prossimità rispetto all’alunno, o almeno l’apparente maggiore accessibilità.

La giovane età e la prossimità di gusti ed esigenze con l'allievo, renderà il prof-studente un'ottima scelta. Lo studente universitario può impartire lezioni di inglese!

L’approccio sarà spesso più concreto,  più vicino di quello praticato dai professori classici e orienterà meglio i giovani in termini di trucchi e astuzie per capire ma soprattutto immagazzinare la lezione d’inglese.

Per il professore

Certo, il professore ha dalla sua un’esperienza e un savoir-faire che lo studente universitario ancora non possiede.

Sa in anticipo cosa aspetta l’alunno, i rischi che questi correrà, e può anticipare le sue reazioni, fornirgli delle soluzioni per superare gli ostacoli.

Anni di esperienza alle spalle, conoscenza della materia e del programma: il professore sperimentato! Il professore … con esperienza!

In più, la sua conoscenza del programma in inglese risulterà molto utile: egli potrà svolgere e ripetere un intero capitolo o lavorare su una nozione che il ragazzo non ha inteso permettendogli di recuperare i tasselli mancanti.

Il professore, in quanto professionista, dispone di un grande insieme di risorse, supporti per le lezioni ed esercizi pronti all’uso, da cui un risparmio di tempo non da poco.

Sulla scelta dello studente

Generalmente, sarà il ragazzo ad effettuare la scelta, in base alle sue capacità, ai suoi bisogni, al suo budget.

Occorre che l’alunno sia a suo agio con la persona che gli darà lezioni private, in modo che le lezioni si rivelino il più possibile efficaci.

Mentre alcuni giovani si sentiranno più sicuri con un insegnante dalla lunga esperienza, altri gli preferiranno la prossimità, la giovinezza di un universitario che potrà fare appello al suo percorso recente per avvicinarli efficacemente e motivarli.

Criteri per trovare il buon professore privato di inglese

Trarre vantaggio da una lezione di inglese con un professore privato

Affinché le lezioni private d’inglese con un insegnante di lingua siano il più efficace possibile, si potranno seguire questi consigli per ottimizzare le lezioni dinglese:

  • Effettuare un bilancio dei bisogni dell’allievo in occasione del primo incontro con l’insegnante privato: sembra ovvio, ma è necessario per sapere a che punto è il ragazzo, e perché l’insegnante capisca come articolare le lezioni successive. Uno degli obiettivi del giovane, ad esempio, potrebbe essere quello di migliorare il proprio inglese professionale.
  • Sapere già cosa si intende rivedere o approfondire insieme all’insegnante privato: si tratta di lavorare sui vocaboli? Di migliorare la pronuncia? Di conoscere meglio la grammatica? Di approfondire in particolare un certo tema con la conversazione? (o addirittura di prepararsi in inglese per la maturità).
  • Una volta annotati questi punti, conviene informarne l’insegnante al più presto perché questi adatti le proprie lezioni e prepari degli esercizi in modo funzionale.
  • Non farsi problemi ad utilizzare l’inglese anche al di là delle lezioni private: più si parla e si scrive in inglese, più questo diverrà naturale.
  • Perché non guardare un film in versione originale o leggere un libro nella lingua di Shakespeare?
  • Prendere appunti personali durante la lezione d’inglese. Mai restare passivi durante le lezioni del proprio insegnante.

Qual è un buon insegnante privato di inglese?

  • Si tratta di un professionista che dispone di un savoir-faire e di conoscenze in inglese che padroneggia alla perfezione: saprà adattarsi alle necessità di qualsiasi alunno.
  • Si tratta di un insegnante che insegna la grammatica ogni qualvolta ciò si renda necessario e non in modo sistematico, ma che al contempo non trascura l’orale né la comunicazione.
    Nessun aspetto dell’inglese dovrà essere trascurato: l’orale, lo scritto, il vocabolario, la grammatica, la pronuncia, etc….
  • E’ una persona che parlerà pochissimo in italiano durante la lezione, ai fini di una full immersion. Ciò consente di migliorare la pronuncia inglese. Nonostante ciò, qualora occorra approfondire o chiarire un punto di grammatica potrà essere preferibile una spiegazione in italiano.

Professionista, adattabile alle esigenze dello studente, comunica solo in inglese, dà dei compiti per casa: il buon prof di inglese. Il buon insegnante privato di inglese!

  • È un insegnante che lascia che lo studente parli e si esprima, senza interromperlo per correggerlo sistematicamente: prende alcuni appunti e lo corregge alla fine. La cosa più importante è la fluidità, il desiderio di comunicare in inglese per liberare lo studente restio dall’esprimersi in un’altra lingua.
  • È un insegnante che darà dei compiti da eseguire dopo le lezioni: un piccolo testo di interesse dello studente da leggere, una lista di 10 parole del dizionario da imparare, …
  • È un insegnante con un’eccellente pronuncia inglese: per migliorare quello dello studente, deve essere in grado di riprodurre i suoni correttamente.
  • Insomma, è un insegnante che deve insegnare all’allievo a parlare inglese!

Dove trovare il buon professore privato?

È fondamentale che lo studente moltiplichi le ricerche e i supporti per trovare il professore privato di inglese che faccia al caso suo.

I piccoli annunci

Si deve fare attenzione ad alcuni siti che sembrano proporre il servizio gratuitamente, in quanto raramente sono affidabili; altri siti propongono al contrario tariffe di inglese proibitive per lezioni di inglese che non risultano poi essere all’altezza del prezzo pagato.

Ad ogni modo, la parola d’ordine è prudenza; e se il privato propone il proprio numero di telefono o la mail, è il caso di utilizzarli per prendere contatto con lui o con lei.

La cosa migliore sarebbe quella di incontrare fisicamente il professore per affrontare i diversi punti e sapere se può esserci dell’intesa tra insegnante e allievo.

Le agenzie

Il vantaggio delle agenzie è che loro stesse si occupano personalmente del caso di ogni singolo studente, prendendo contatto con la famiglia, ma anche elaborando il profilo dello studente con le sue aspettative e le sue necessità.

L’agenzia fissa la tariffa, verifica le coordinate delle famiglie e degli insegnanti, le disponibilità reciproche.

Dall’altra parte, l’insegnante viene valutato con una certa frequenza e deve riempire un bilancio sul suo lavoro con lo studente, il quale si sente così rassicurato.

Le tariffe dipendono spesso dal numero di lezioni private.

Il passa-parola e i social network

Perché non mobilitare tutti i contatti, gli amici, gli insegnanti per consigliarsi con loro?

Il vantaggio è che lo studente conosce più o meno le persone implicate, ma la questione della remunerazione rimane sempre il nodo da sciogliere e da negoziare.

I siti web e le piattaforme

Numerosi siti web e piattaforme si sono lanciati recentemente per proporre le migliori lezioni a domicilio.

Ogni sito ha delle particolarità, alcuni si concentrano sull’insegnamento delle lingue vive, altri sono più generali.

Molti portali mettono in relazione studenti e professori privati per la condivisione delle conoscenze e delle necessità. Trova il tuo prof privato su pc o su smartphone!

La maggior parte delle volte, le équipe che lavorano dietro ogni sito o ogni piattaforma, effettuano già una prima selezione dei professori chiedendo loro di riempire un profilo, con le loro necessità, le loro disponibilità, la remunerazione attesa, …

Anche in questo caso, lo studente non deve esitare a contattare telefonicamente o via mail diversi professori, per cercare di discutere con loro ed incontrarli di persona (molti propongono la prima lezione gratuitamente, come una lezione di prova).

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar
wpDiscuz