La rivista che ama gli insegnanti, gli allievi, le lezioni private e la condivisione delle conoscenze.

I diversi tipi di corde e le scelte migliori

Par Francesca le 29/11/2016 Blog > Musica > Chitarra > Come Si Scelgono Le Corde Della Chitarra?
Table des matières

Ora che conosci tutto quello che devi sapere sui diversi tipi di chitarra e sull’acquisto del tuo primo modello, occorre che ti concentri sui diversi tipi di corde disponibili e sulla scelta migliore per te.

Per il momento, se hai appena acquistato la tua prima chitarra, puoi utilizzare quelle che sono già presenti in dotazione con lo strumento.

Tuttavia, sappi che la loro durata non è infinita come, del resto, tutti gli oggetti.

Prima o poi, arriverà il fatidico momento del cambio delle corde, con conseguenti mal di testa.

Quali scegliere quando si è solo principianti? Quali sono i diversi tipi? Quali sono le loro differenze per quanto riguarda le sonorità? Bisogna cambiarle prima di ogni lezione di chitarra? Sicuramente ti sarai posto almeno una di queste domande.

Inizialmente, affronteremo le condizioni che portano un insieme di corde a usurarsi più o meno velocemente, spingendoti a sostituirle con altre nuove di zecca.

Faremo in seguito un approfondimento completo sui diversi materiali utilizzati per la fabbricazione di una corda, con spiegazioni tecniche che ti consentiranno di orientare le tue scelte, in funzione delle tue ricerche e della tua tecnica.

Perché bisogna sostituire le corde? Per quali motivi?

Le corde della chitarra vanno curate, proprio come tutto il resto dello strumento Prenditi cura delle corde della tua chitarra!

Sono molte le ragioni che possono spingerti a cambiare le corde, anche se sono diverse a seconda della chitarra e, naturalmente, dalla persona che le usa.

Alcuni chitarristi le sostituiscono ogni mese, altri prima di ogni concerto.

Altri ancora non si fanno molti problemi a utilizzarle per più di un anno, nonostante le ore di pratica e le lezioni di chitarra. Non esiste una regola valida per tutti e bisogna valutare il proprio caso specifico.

Una o più corde si spezzano

In questo caso, non c’è santo che tenga! Non si tratta di una scelta ma di un obbligo, dal momento che una chitarra senza le 6 corde non può esprimere completamente il suo potenziale. Lo strumento è inutilizzabile se non dispone di tutte le sue componenti essenziali.

Le corde, come tutti gli oggetti, tendono a usurarsi con il tempo. La loro usura è quindi inevitabile nel lungo termine. Infatti, la nostra naturale traspirazione conduce spesso le corde a ossidarsi e a diventare, di conseguenza, molto fragili.

Non bisogna preoccuparsi quando si spezza una corda: è un processo normale, che capita prima o poi. Quando succede, dovrai obbligatoriamente procedere all’acquisto di un nuovo set.

Ma quale scegliere? Lo scopriremo presto nel corso dell’articolo.

L’ossidazione delle corde della chitarra

Ciascun chitarrista presenta un livello più o meno differente di sudorazione delle mani che, alla lunga, causa il fenomeno dell’ossidazione delle corde. Di conseguenza, le corde risultano molto meno gradevoli al tatto, ma anche dal punto di vista del suono emesso.

Tuttavia, in commercio esistono corde (leggermente più care rispetto a quelle che si trovano di solito nei negozi) dotate di un rivestimento speciale in grado di rallentare o prevenire l’ossidazione.

Si tratta senza dubbio di un’ottima alternativa per le persone come me (insegnante di chitarra) che possono utilizzarle per un concerto ma anche per diverse lezioni di seguito.

Come sono fatte le corde della chitarra?

Sebbene presentino tutte gli stessi elementi, possono comunque essere composte da diversi materiali.

Ecco come sono fatte le corde della chitarra: scoprilo nel dettaglio Le corde della chitarra…viste da vicino!

In ogni caso, tutte le corde di chitarra sono dotate delle seguenti componenti: l’anima, il filo e la guaina.

L’anima

L’anima, come il nome stesso suggerisce, rappresenta il cuore della corda. Consiste, in poche parole, nel suo filo principale. Può essere a geometria esagonale o circolare. Può essere composta da diversi materiali come l’acciaio, il nylon o il nickel.

Il filo

Con questo termine si indica il filo secondario che viene avvolto attorno all’anima della corda. Ne esistono molti tipi diversi come, ad esempio, quello tondo o quello piatto.

La guaina

Le corde delle chitarre sono in genere rivestite. Il produttore vi applica un sottile strato di materiali sintetici, sia sulla corda che sul filo, per proteggerla e migliorarne la durata.

Rimane un elemento da prendere in considerazione in termini di maneggevolezza. Questo è il tirante che permette di facilitare la suonata.

Dai un’occhiata a questo breve video che ti mostrerà la bellezza del suonare la chitarra con le 6 corde.

Che cos’è il tirante di una corda?

Questo termine indica nient’altro che il diametro delle corde stesse.

  • Con un diametro maggiore, la corde si allungano di più, fanno più rumore ma sono più difficili da maneggiare.
  • Con un diametro minore, invece, le corde risultano meno tese, fanno meno rumore ma sono più facili da suonare.

Esempio per un set di corde di chitarra elettrica standard 0.10/0.46

La corda più sottile misura 0,010 pollici = 0,025 cm

La corda più spessa misura 0,046 pollici = 0,11 cm

Infine, per le chitarre elettriche, i tiranti vanno da 8-38 a 13-56 e i più comuni sono in genere i 9-42 o 10-46.

Esempio per un set di corde di chitarra acustica standard .012/.054

Le chitarre acustiche nuove sono dotate di corde « light » (12/54).

Si tratta del tirante più utilizzato, il più appropriato nella maggior parte dei casi.

La corda più sottile misura 0,012 pollici = 0,030 cm

La corda più spessa misura 0,054 pollici = 0,13 cm

Per le chitarre folk, il tirante standard è generalmente 12-53, sapendo che i tiranti vanno da 10-47 a 14-59.

Per le chitarre classiche, le cose sono spesso più semplici dal momento che numerosi marchi non propongono che 2 scelte: un tirante « normale » o un tirante « forte ».

Scopri subito come scegliere le corde più giuste per la tua chitarra elettrica Come si sostituiscono le corde di una chitarra elettrica? Quali sono le più adatte?

Le conclusioni di un professionista della chitarra sulla scelta delle corde

In definitiva, bisogna scegliere un tirante di corde in funzione del tuo strumento, del tuo stile di suonata e, per i principianti, della forza e delle dimensioni delle dita. Tuttavia, ti consiglio di montare corde abbastanza dure e di evitare quelle extra leggere per ottenere un suono più corposo.

Qual è il tirante più conveniente per me?

L’avrai già capito: questo termine indica il diametro delle corde e, quindi, la maneggevolezza a seconda del livello e della sonorità ricercata. Per effettuare la scelta più giusta quando sei in procinto di imparare a suonare la chitarra, non esitare a fare tutte le domande del caso al tuo insegnante.

PER LE CHITARRE CLASSICHE

  • Tirante debole: ideale per iniziare a suonare con una classica.
  • Tirante forte: ideale per gli esperti e per chi cerca qualcosa di più versatile.

PER LE CHITARRE FOLK

  • Extra light (010-047): adatto per i principianti e più facile da suonare.
  • Light (011-052): anche questo va benissimo per i principianti e corrisponde a diversi tipi di suonata.
  • Regular (012-053): adatto ai chitarristi più esperti alla ricerca di un suono più pronunciato.

 

PER LE CHITARRE ELETTRICHE

  • Extra light (010-047): perfetto per i principianti, dal momento che è decisamente più facile da suonare.
  • Light (011 – 052): anche questo è perfetto per i principianti e corrisponde a più tipi di suonata.
  • Regular (012 – 053): adatto ai più esperti, a quelli che cercano un suono più pronunciato.

I diversi materiali che agiscono sul suono e sulla longevità

Il suono della corda e la sua longevità sono direttamente legati ai materiali di fabbricazione (acciaio inox, nickel, nylon, fosforo, bronzo e rame).

Corde in acciaio inox

La maggior parte delle corde presenti sul mercato sono prodotte in questo materiale. Il suono che si ottiene è chiaro e brillante, ma bisogna ricordare che sono comunque più fragili di quelle in nickel.

Corde in nickel

Abbastanza calde e opache, senza un’eccessiva brillantezza, le corde in nickel sono anche più flessibili rispetto alle corde in acciaio.

Corde in nylon

Questa tipologia di corde viene utilizzata principalmente per le chitarre classiche. Il suono che ne risulta è decisamente brillante.

 

Il fosforo nelle corde 

La presenza di fosforo al loro interno contribuisce a rendere più caldo il suono. La qualità di quest’ultimo è proprio direttamente legata alla quantità di fosforo: l’aumento dell’una corrisponde all’aumento dell’altra.

Il bronzo nelle corde 

La presenza di questo materiale permette alle corde di trasmettere un suono più brillante e, al tempo stesso, più metallico.

Il rame nelle corde

Grazie alla presenza di questo materiale, si possono ottenere bassi di qualità migliore.

 

Ora che sai tutto, puoi imparare a suonare la chitarra maneggiando le corde alla perfezione. Impara a maneggiare le corde della tua chitarra!

Arrivato a questo punto, non ti resta che fare un bilancio di tutte queste informazioni e optare per il set di corde più adatto per te. Se, nonostante tutto, avessi ancora dei dubbi o delle perplessità, non esitare a confrontarti con il tuo insegnante di chitarra e a domandargli tutto quello che ritieni utile per la tua scelta.

Il suo ruolo è quello di aiutarti, di mettere a tua disposizione la sua esperienza per offrirti un sostegno nel tuo percorso di apprendimento dello strumento. La scelta del modello di chitarra è importante, ma senza le corde adeguate potresti non ottenere il risultato sperato.

Cosa aspetti? Supera le difficoltà e aiutati con gli strumenti che mettiamo a disposizione di tutti i chitarristi in erba!

Nos précédents lecteurs ont apprécié cet article

Cet article vous a-t-il apporté les informations que vous cherchiez ?

Aucune information ? Sérieusement ?Ok, nous tacherons de faire mieux pour le prochainLa moyenne, ouf ! Pas mieux ?Merci. Posez vos questions dans les commentaires.Un plaisir de vous aider ! :) (moyenne de 5,00 sur 5 pour 1 votes)
Loading...
Francesca
Appassionata di musica, curiosa e sempre alla ricerca di novità: Aquario in tutto e per tutto.

Commentez cet article

avatar
wpDiscuz