La rivista che ama gli insegnanti, gli allievi, le lezioni private e la condivisione delle conoscenze.

Come fare per impartire lezioni private di aritmetica?

Par Francesca le 25/11/2016 Blog > Sostegno scolastico > Matematica > Cosa Fare Per Diventare Insegnante Di Matematica
Table des matières

Lo scoprirai prestissimo, ma sappi che la concorrenza nel piccolo mondo (ancora più piccolo) delle lezioni private e del sostegno scolastico è davvero grande. Come quella dell’aiuto compiti, d’altra parte.

Soprattutto in una materia complessa come la matematica! Gli insegnanti a domicilio, che stanno aumentando a vista d’occhio, hanno scelto la via dell’indipendenza rispetto a quella proposta dall’Istruzione Pubblica.

Alcuni si occupano di entrambe le cose, utilizzando le lezioni private come integrazione all’abituale attività di professore scolastico.

Per i docenti principianti, è quindi importante prepararsi bene.

E non farsi trovare impreparati, ovviamente.

Impartire lezioni di matematica è un processo che si compone di diverse tappe: la preparazione dei corsi, l’istituzione di uno specifico metodo di insegnamento, trovare degli allievi. Dovrai anche prendere in considerazione il tuo compenso.

Quanto puoi chiedere per le tue lezioni private? Esiste una tariffa minima o massima alla quale devi adeguarti? Qual è la media proposta dall’attuale mercato dei corsi a domicilio?

È necessario possedere un diploma specifico o una laurea per proporsi come docente privato?

Il percorso da seguire per dare lezioni di algebra

Occorre aver compiuto i 14 anni di età per poter impartire lezioni private. Questo è quanto stabilito dalla legge. In ogni caso, si tratti di casi abbastanza rari. Gli adolescenti sono abituati ad aiutarsi vicendevolmente nei compiti e nella preparazione delle interrogazioni orali, ma in maniera del tutto libera e gratuita. Le lezioni a pagamento, quindi, non sono molto frequenti tra i minori di 18 anni.

Sei pronto a diventare un insegnante privato? Prima di dare il via alla tua attività di insegnante privato, devi rispettare una serie di tappe!

Gli insegnanti più giovani sono in genere gli studenti che stanno frequentando gli ultimi anni di liceo o i primi dell’università. La gamma di docenti è quindi molto ampia e questo permette di proporre diverse formule agli studenti:

  • Lezioni private
  • Sostegno scolastico a domicilio
  • Aiuto compiti.

Se desideri diventare un insegnante di matematica, sappi che hai varie opzioni a tua disposizione: puoi farlo come lavoretto aggiuntivo, come lavoro a tempo pieno, part-time o estivo. Ma quale status giuridico è meglio adottare? Bisogna farsi pagare attraverso i buoni lavoro dell’INPS o esistono anche altre modalità di retribuzione?

Il fatto di impartire lezioni a domicilio di matematica implica che tu possieda una serie di qualità: ascolto, pazienza, esperienza, ma anche educazione e rispetto. Il tutor deve mettere in conto di investire del tempo, anche su se stesso. Preparando seriamente le sue lezioni, con un certo anticipo e con una grande scrupolosità. Con una proposta su misura per ogni studente, ovviamente. Per preparare un esame (diploma o altro), ad esempio, per i compiti di geometria, trigonometria, algebra, aritmetica, teoremi (Talete e Pitagora), calcolo integrale o anche per la preparazione ai concorsi. Dovrai aiutare i tuoi studenti in occasione di questi grandi eventi, facendoti trovare preparato e pronto a rispondere in maniera precisa a ogni loro quesito. Sono proprio questi i momenti nei quali loro avranno più bisogno di te e che ti permetteranno di dimostrare quanto vali come insegnante privato.

Saper spiegare perfettamente tutti questi concetti matematici:

  • Frazioni
  • Numeri interi
  • Numeri decimali
  • Moltiplicazioni
  • Prodotti scalari
  • Funzioni esponenziali
  • Triangoli (rettangolo, isoscele…)
  • Risolvere un’equazione: secondo grado, derivata, differenziale, numeri complessi
  • Radici quadrate
  • Simmetrie: assiale, centrale, perpendicolare
  • Intervallo di oscillazione…

Devi effettuare una preparazione completa, prima di due passaggi essenziali: trovare degli allievi e stabilire una tariffa per le lezioni di matematica.

Come trovare allievi ai quali impartire lezioni private?

Per dare lezioni private, devi capire come trovare i tuoi allievi Formule, problemi e teorie: sei pronto a spiegarle ai tuoi allievi?

Passiamo dunque al passo successivo del tuo nuovo obiettivo: dare ripetizioni di materie scientifiche. La sfida è ora quella di trovare dei possibili allievi interessati alle tue lezioni di matematica. Da dove cominciare? Quali sono i modi più efficaci per crearsi una clientela?

Dovrai effettuare diversi passaggi prima di riuscire a raggiungere questo obiettivo. Non dimenticare mai il passaparola, per esempio! Potrebbe essere la tua più grande risorsa di clienti. Offrendo un servizio di alta qualità, i genitori e gli studenti, naturalmente, ti faranno pubblicità tra le altre persone. Spesso, questa modalità funziona meglio delle altre.

Tutto quello che devi fare è essere bravo e dimostrarti competente agli occhi dei tuoi allievi e dei relativi genitori. Il prossimo passo sarà di estendere la tua cerchia di comunicazione, a partire dai tuoi vicini di casa. Appendi degli annunci o recati direttamente da loro per informarli, cogliendo l’occasione di presentarti se non li conosci personalmente.

Il risultato? Andare sempre più lontano ed estendere la tua rete di contatti: i negozi della tua città (panetterie, supermercati, alimentari…) e le scuole (elementari, medie, superiori, università, ecc). Ovviamente, dovrai anche considerare di proporre le tue lezioni su internet! Siti come Superprof ti invitano a pubblicare il tuo annuncio per trovare velocemente studenti.

Che diploma bisogna possedere per poter dare lezioni di matematica?

Insegnare all’interno del sistema della Pubblica Istruzione esige naturalmente un iter universitario solido e, talvolta, un po’ lungo. Laurea, eventuale specializzazione, corsi di formazione aggiuntivi, concorsi, graduatorie: il percorso può essere tutt’altro che semplice.

Per insegnare nelle scuole, è obbligatorio essere in possesso di un titolo universitario Bisogna obbligatoriamente passare da lì per poter insegnare la matematica?

Ma che dire delle lezioni private? Esiste una legge specifica che richiede l’ottenimento di qualifiche speciali per poter insegnare a domicilio?

Quali diplomi permettono di impartire lezioni di matematica? Esistono limiti di qualche tipo?

Sappi, innanzitutto, che non è obbligatorio essere in possesso di un titolo universitario specifico per lavorare come insegnante indipendente e, quindi, come docente a domicilio. Come detto in precedenza, è sufficiente aver compiuto 14 anni. Studenti e ingegneri possono, nella più totale legalità, impartire lezioni di algebra in tutta Italia.

Ma, per essere pagato meglio, è preferibile aver conseguito una laurea e l’abilitazione all’insegnamento.

Alla fine, diploma o meno, l’obiettivo è saper spiegare agli allievi tutti questi concetti:

  • Sequenze aritmetiche
  • Numeri primi
  • Divisioni euclidee
  • Sistemi di equazioni e risoluzioni (sistemi lineari)
  • Grafici (derivati, tangenti, ascisse, variazioni…)
  • Calcolare le probabilità
  • Le funzioni affini
  • I numeri relativi
  • I polinomi
  • La fattorizzazione

Sappi infine che, per essere pagato con i voucher INPS, non è affatto necessario essere diplomato o laureato! Il tuo titolo di studio non incide su questo aspetto, pertanto puoi farne ampio uso se lo vuoi.

Quanto guadagna un professore di matematica della Pubblica Istruzione?

Ma qual è la realtà odierna degli insegnanti? Specialmente di quelli che operano all’interno del sistema della Pubblica Istruzione?

Quanto guadagna mediamente un docente di discipline matematiche nella scuola pubblica?

Devi sapere che lo stipendio di un professore dipende essenzialmente da due fattori: il suo status e l’anzianità. Per questo motivo, si trovano spesso grandi disparità tra gli insegnanti. Gli uomini sono ancora pagati meglio rispetto alle donne. Di conseguenza, un giovane professore di scuola dell’obbligo risulta pagato nettamente di meno rispetto a uno delle superiori o dell’università.

Bisogna quindi fare distinzione tra i due status per sapere quanto percepisce un insegnante di matematica:

  • Maestro (scuola materna ed elementare)
  • Professore (scuola media e superiore)
  • Professore ordinario o associato (università)

I professori universitari sono, ovviamente, quelli meglio pagati. All’ultimo posto troviamo i tirocinanti. Per quanto riguarda l’anzianità, sono comprese le seguenti fasi:

  • Tirocinante
  • Due anni di anzianità
  • Dieci anni di anzianità
  • 20
  • 30

A tutto ciò bisogna aggiungere che gli insegnanti possono ricevere, in certi casi, alcuni bonus durante l’anno. Questa eventualità, però, non può essere stabilita a priori e può variare da caso a caso.

Come si stabilisce la tariffa di una lezione di matematica?

Non tentare la fortuna! Stabilisci le tue tariffe con criterio. Stabilire il costo di una lezione privata, non è come giocare alla ruota della fortuna.

Che dire del settore delle lezioni private? La retribuzione degli insegnanti di matematica è totalmente diversa e regolamentata, tra l’altro, dai siti di sostegno scolastico e dalle loro scale.

Questa remunerazione può cambiare anche a seconda della zona geografica nella quale intendi dare lezioni. In effetti, una lezione può essere fatturata a un prezzo maggiore a Milano rispetto al resto d’Italia. Questo dipende dal costo della vita locale e dalla concorrenza, non dalla qualità dell’insegnamento proposto e dalle competenze del docente, naturalmente.

Ma diversi metodi ti permettono di giungere al giusto prezzo per i tuoi corsi a domicilio o di sostegno scolastico. A cominciare da te stesso, da quanto stimi il valore del tuo lavoro. Per te è importante arrivare a una tariffa oraria che ti soddisfi e che non sia al di sotto delle tue aspettative.

Sappi infine che la tua polivalenza ti permetterà di aumentare la tariffa dei tuoi servizi. Più ricca sarà la tua proposta di insegnamento, maggiori saranno le tue possibilità. Non aver paura di presentare, nel dettaglio, tutte le tue conoscenze professionali per convincere i genitori a ingaggiarti al prezzo stabilito. Se, oltre alla matematica, sei in grado di insegnare anche altre materie come la fisica, la chimica, le Scienze della Terra, l’informatica, la biologia o le scienze ingegneristiche, approfittane per aumentare le tue tariffe.

Nos précédents lecteurs ont apprécié cet article

Cet article vous a-t-il apporté les informations que vous cherchiez ?

Aucune information ? Sérieusement ?Ok, nous tacherons de faire mieux pour le prochainLa moyenne, ouf ! Pas mieux ?Merci. Posez vos questions dans les commentaires.Un plaisir de vous aider ! :) (moyenne de 5,00 sur 5 pour 1 votes)
Loading...
Francesca
Appassionata di musica, curiosa e sempre alla ricerca di novità: Aquario in tutto e per tutto.