Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

I consigli per spiegare la lingua di Shakespeare e diventare un insegnante privato

Scritto da Igor, pubblicato il 07/03/2017 Blog > Lingue straniere > Inglese > Come Dare Lezioni di Inglese?

Il tuo livello di inglese è ottimo e sei convinto di avere delle reali abilità pedagogiche?

Hai già pensato alla possibilità di impartire lezioni di inglese per arrotondare i tuoi introiti a fine mese, ma hai dubbi su tariffa, metodo e ricerca degli studenti?

Ecco dei consigli da seguire per diventare un super prof privato di lingue viventi!

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

Da sapere prima di dare lezioni private d’inglese

Come fare per iniziare ad insegnare l’inglese? Ecco alcune astuzie da seguire:

  • Sii un buon insegnante!

Un buon professore d’inglese deve possedere le stesse qualità di ogni altro docente: pazienza, comprensione, ascolto, empatia… Inoltre deve essere nel modo più assoluto un buon pedagogo.

Tuttavia, dare delle lezioni di inglese, non è come impartire lezioni di matematica!

Per essere un buon insegnante d’inglese, dovrai evitare di parlare in italiano e dovrai invece dialogare nella lingua di Londra il più possibile.

Sei lì che ti chiedi: “insegnare l’inglese sì, ma come?”.

Interroga anche il tuo entourage: se conosci un’insegnante d’italiano, di matematica…

Non conta la disciplina! La pedagogia prescinde dalla materia specifica.

Devi instaurare una vera relazione di fiducia tra te e l’alunno, devi riuscire ad inquadrarlo in maniera professionale.

  • Il punto sulla tua remunerazione.

Fissa con precisione una tariffa, prima di ogni cosa. La trasparenza, innanzitutto.

Per i pagamenti, informati dapprima circa lo statuto di libero professionista o di prestatore d’opera occasionale.

  • Come reperire degli alunni?

– Molte piattaforme mettono a disposizione degli studenti insegnanti privati di matematica, spagnolo, francese, italiano, tedesco, cinese…

–  Degli annunci vengono a volte affissi a scuola o sulle bacheche dal panettiere, dal macellaio … Perché no?

Annunci dal panettiere o sulla bacheca del liceo, post su piattaforme online, passaparola, ... tutti metodi validi per trovare studenti per le tue lezioni. Affiggi dei piccoli annunci per trovare degli studenti per le tue lezioni!

Il passaparola avrà un effetto immediato; nel giro di poco la voce si spargerà e il tuo telefono inizierà a suonare: abbi fiducia!

Essere bilingue e insegnante di lingua inglese

Essere bilingue significa molto di più che parlare e leggere in inglese… Il bilinguismo è un’attitudine che ti porta, senza che tu te ne renda conto, a pensare in inglese!

In altri termini, significa padroneggiare l’inglese come se fosse la tua lingua madre.

Ma ciò non basta per essere un super prof d’inglese. Dovrai porre attenzione anche ad altri punti cruciali!

  • Assicurati di avere uno status che ti permetta di insegnare.

Per dare lezioni private d’inglese, poco importa il tuo titolo di studio: laurea in inglese o in diritto, master di fisica, chimica, …

Si possono impartire lezioni quando si è bilingue?

A prescindere dal tuo percorso, se vuoi, potrai insegnare inglese.

Per dare lezioni private, nessun titolo specialistico è richiesto.

D’altra parte il tuo profilo atipico potrebbe addirittura fare la differenza di fronte al classico professore certificato!
Infatti potresti essere uno studente di informatica, ma possedere un eccellente livello d’inglese, oltre ad abilità certe di trasmissione del sapere.

La sola cosa importante è creare uno status che legalmente ti permetta di essere remunerato come prevede la legge.

  • Come diventare insegnante d’inglese ?

Impara a tenere una lezione di inglese.

Prima di insegnare una lingua straniera devi redigere un planning per avere organizzazione e metodo.

Le lezioni di inglese non si improvvisano, ma vanno preparate con metodo e attenzione ai particolari. Impara ad avere metodo per essere un buon insegnante di inglese!

Non si danno lezioni private a casaccio e devi prendere alcune precauzioni prima di lanciarti nell’avventura: programma, metodiche… Informati prima di lanciarti alla cieca!

  • Hai le qualità necessarie?

La pazienza e l’empatia sono qualità primordiali per un insegnante privato.

Come trovare alunni per le proprie lezioni d’inglese?

Per farti una clientela, poniti alcune domande…

  • Innanzitutto, dove darai lezione?

Preferisci insegnare a domicilio dello studente, mantenendo con lui un contatto ravvicinato, o sei tentato dal dare lezioni on line, sfruttando le potenzialità offerte oggi dalla tecnologia multimediale?

Oggi i ritrovati digitali consentono di dispensare lezioni via Skype, cosa che dà l’illusione perfetta di un corso vero e proprio.

Dare lezioni a domicilio implica degli spostamenti fisici. Internet è al contrario meno costrittivo.

Una volta che avrai definito in maniera certa il luogo e le modalità con cui dispenserai le tue lezioni, non ti sarà difficile trovare alunni per le tue lezioni di inglese!

  • Parlane attorno a te.

La sorellina di un amico dell’amico frequenta le medie? Fai circolare le informazioni.

  • Metti degli annunci: scuole, supermercati,  poste, panetterie…
  • Internet è il tuo più grande alleato.

Iscriviti a varie piattaforme, ma poi presta attenzione nel curare al meglio il tuo profilo!

Oltre ai titoli di studio, all’età, alla residenza, perché non scrivere qualche riga sulla tua personalità? Simpatico, aperto, disponibile, …

E sul modo in cui intendi dare lezioni? Via Skype, a casa dello studente, in biblioteca; test periodici per valutare le competenze acquisite, lezioni solo orali, lezioni miste orale e scritto, …

  • Le scuole private di recupero assumono sulla base di test di valutazione.

Se hai fiducia nel tuo livello d’inglese, perché non provi ad entrare in una di queste scuole che propongono agli studenti di aiutarli a superare l’anno, a passare qualche esame, a partire all’estero?

Tariffe per lezioni private d’inglese

Quanto costa una lezione privata di inglese? Su Superprof, puoi fissare liberamente la tua tariffa, partendo da una tua autovalutazione.

Inutile chiedere una cifra troppo elevata, se un collega geograficamente vicino e con le competenze simili espone un prezzo più basso. Per fissare una buona tariffa, allineati con la concorrenza!

Ma verifica dapprima alcuni dettagli!

  • Informati sulla concorrenza.

A parità di profilo, quanto chiedono gli altri insegnanti privati ?

Se il tuo vicino che ha il tuo stesso titolo chiede 10 euro all’ora, evita di chiederne 15!

  • Sii attraente.

Se sei all’inizio, devi giocare la tua carta proponendo tariffe attraenti.

Perché non ricorri a tariffe digressive, secondo la durata della lezione? O perché non fai omaggio della prima lezione?

In un caso e nell’altro, studenti e genitori saranno positivamente colpiti e la tua immagine ne riceverà una bella pubblicità.

  • Prezzi ed esperienza.

Se hai poca esperienza, proponi lezioni d’inglese poco care. Farai levitare i prezzi quando avrai acquisito esperienza.

  • Prezzi e titoli di studio.

Se sei iscritto al primo anno di giurisprudenza, ovviamente incontrerai più difficoltà ad attirare tanti studenti quanti un laureando in lingue e letterature straniere. Se però sei madrelingua o bilingue inglese, un altro studente di giurisprudenza, intenzionato ad andare in Erasmus, potrebbe ricorrere a te per superare l’esame di ammissione e/o prepararsi al periodo di studio in Inghilterra.

Tieni conto del fatto che oggi gli alunni hanno la più ampia scelta:  tra i centinaia di profili disponibili in rete, valutano e poi possono selezionare il migliore. O quello che ai loro occhi e secondo le loro esigenze risulta essere il migliore.

Impara a venderti bene.

Come organizzare la lezione

Raccogli innanzitutto ogni informazione necessaria.

  • Quanti anni ha il tuo studente?

Insegnare ad un ragazzo che frequenta la scuola dell’obbligo è diverso dall’insegnare ad un maturando. Nel primo caso, dovrai privilegiare i giochi educativi.

  • È essenziale identificare il livello del tuo studente: principiante, intermedio, maturando, ultra-avanzato?

L’inglese per tutti sì, ma non allo stesso modo per tutti! Per organizzare la tua lezione di lingua inglese, dovrai adattarti.

– L’inglese per principianti è più difficile: focalizzati sulle basi della lingua di Shakespeare.

I verbi irregolari, le liste di vocaboli tematici inglesi, la grammatica inglese e la pronuncia devono essere oggetto di un’attenzione prioritaria.

– Per un alunno che desideri diventare bilingue in inglese, cerca di lavorare maggiormente l’orale.

Non dimenticare tuttavia gli esercizi che consentono di lavorare la grammatica.  Cerca di parlare, di scambiare, di conversare il più possibile. Più si pratica la lingua inglese, più si acquisiscono fluidità e agio all’orale.

– Se hai di fronte un adulto o uno studente universitario, perché non approfittarne per perfezionare le sue competenze linguistiche parlando di economia ed affari?

– Se un tuo studente prepara il TOEIC o TOEFL, cerca gli esercizi preparatori disponibili su internet e realizza delle finte prove d’esame.

– Potresti anche essere contattato da studenti che necessitino di lezioni di recupero.
Dovrai allora cominciare da un recupero del livello per aiutarli a progredire in inglese.

Il tuo aiuto nello studio sarà allora prezioso, cerca di avere precisione nei metodi.

Ancora prima dell'aiuto per imparare l'inglese, l'insegnante deve sostenere psicologicamente lo studente per dargli fiducia in se stesso. Un professore deve essere competente per seguire uno studente per tutto l’anno scolastico!

Il sostegno scolastico di questo tipo deve essere regolare: dovrai accompagnare lo studente per tutto l’anno scolastico; quindi, prima di accettare una simile missione accertati di avere la disponibilità.

L’accompagnamento scolastico è un impegno personale nella riuscita educativa dello studente.

Non devi proporre solo un servizio di aiuto, ma anche e soprattutto un sostegno psicologico.

Incoraggiare lo studente che ha grosse difficoltà è primordiale.

Più che un aiuto, lo devi mettere in condizioni di avere fiducia in se stesso, affinché possa studiare con il miglior profitto.

Una cosa è più che certa: sarai molto fiero del suo successo scolastico.

Per aiutarlo nello studio, forse le lezioni a domicilio non sono le più pratiche. Impartire corsi di inglese online è più semplice.

  • Informati su quanto tempo lo studente desideri che durino le singole lezioni.

Se il tuo studente desidera imparare rapidamente l’inglese, perché non proporgli delle lezioni intensive?

  • Cerca di avere dell’inventiva.

Cerca degli esercizi interattivi di inglese o proponi delle lezioni con più studenti contemporaneamente. L’apprendimento della lingua deve diventare ludico e divertente.

Troverai molte applicazioni su Ipad che propongono dei giochi in inglese.

Esistono anche molti siti in inglese che consentono al tuo studente di migliorare il suo livello di inglese. Prendi ispirazione, ad esempio, su BBC learning english o su British Council.

Dai dei compiti da svolgere a casa: leggere un documento, ascoltare delle canzoni in inglese, o guardare un film in versione originale, con sottotitoli.

Si tratta di giochi che contemporaneamente rappresentano eccellenti modi per memorizzare nozioni inglesi.

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *