Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

L’avventura dei corsi privati di chitarra

Scritto da Catia, pubblicato il 16/03/2017 Blog > Musica > Chitarra > Corso di Chitarra: Vuoi Diventare Insegnante?

Nell’ambito dei corsi di chitarra ci sono modi diversi per dedicarti alla tua passione offendo lezioni di qualità a studenti motivati.

Tra metodi tradizionali e internet, il campo delle possibilità è piuttosto ampio.

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

Prima tappa: definire il prezzo del corso di chitarra

Un insegnante di musica e chitarra è un professionista qualificato, ha seguito una lunga formazione in musica.

Dare dei corsi richiede un forte impegno personale così come molte qualità personali. Ecco perché il guadagno deve essere all’altezza di tutto questo investimento.

Il prezzo dei corsi di chitarra deve essere adeguato alla formazione e alla professionalità dell'insegnante. Quanto costa un corso di chitarra?

Ma bisogna sapere qualcos’altro sull’insegnante privato di chitarra: non necessariamente gode di ferie pagate (spesso tiene i corsi durante le vacanze scolastiche), non ha un contratto a tempo indeterminato con i suoi studenti e la sua situazione è sempre più o meno precaria.

Deve sostenere delle spese per il suo lavoro, come gli spostamenti, l’acquisto di spartiti o tablature, l’affitto di un locale, se non tiene lezioni a domicilio, tasse e contributi INPS.

Tutti punti che devono rientrare nei calcoli sui prezzi di un corso di chitarra.

Il prezzo finale deve includere le tasse e tiene conto dell’IVA, bisogna sempre specificare se è inclusa o esclusa nel prezzo finale.

In media, le tariffe di un corso di chitarra in Italia vanno dai 15 ai 30 euro l’ora, dipende da dove abiti.

Il prezzo di un corso di chitarra su Superprof

Se abiti a Roma per esempio, il prezzo medio di un corso di chitarra è di 20 euro l’ora. Tra le grandi città sembra la meno costosa perché se vai a Napoli e Milano il prezzo sale rispettivamente a 21 e 22 euro l’ora.

Per scendere un pochino di prezzo occorre andare in città più piccole come Novara e Palermo, dove in media gli insegnanti richiedono 18 euro. In Emilia Romagna il prezzo è ancora più basso e si attesta intorno ai 17 euro.

Gli studenti di Genova sono i più fortunati perché possono cominciare il loro corso di chitarra con 15 euro l’ora.

Tieni presente che la grandezza delle città non è l’unico fattore che influisce sul corso di chitarra. Infatti, ci sono altri aspetti da tenere in considerazione:

  • Gli spostamenti. E’ l’insegnante che va a casa dello studente o viceversa? Se è lo studente che viene da te preparati a dover negoziare sulle tariffe. E’ normale che in questo caso il tuo allievo ti chieda uno sconto.
  • Lezioni individuali o in gruppo. Se lo studente opta per una lezione individuale deve essere pronto a pagare di più. Se invece condivide le spese con altri studenti il prezzo a persona sarà più basso. Ma fai bene attenzione: il prezzo totale deve essere più alto! Mettiamo che il corso di chitarra sia per tre persone. Tu dovrai sostenere spese (spartiti, tablature ecc.) per tre, dovrai adeguare la lezione a tre profili, che per quanto siano simili non saranno mai identici!
  • L’esperienza dell’insegnante. Logica vuole che chi ha più esperienze come insegnante di chitarra richieda un prezzo più alto, a Torino come a Caserta. Confronta il tuo profilo con quello degli altri insegnanti su Superprof e cerca di capire quale tariffa corrisponde al tuo.

Il profilo degli insegnanti di chitarra

Prendendo ad esempio i maestri di chitarra di Roma iscritti a Superprof possiamo vedere che quello che determina davvero il prezzo del corso di chitarra sono le qualifiche e l’esperienza degli insegnanti.

I profili degli insegnanti di chitarra su Superprof sono molto vari, trova quello che ti assomiglia di più per capire che tariffa applicare. Che tipo di insegnante di chitarra sei?

Un professionista che vanta decenni di esperienza nell’insegnamento e forse ancora di più come chitarrista, con titoli di studio dai più rinomati Conservatori e Scuole di Musica può chiedere anche 30 euro l’ora.

Il prezzo scende a 25 -20 euro con insegnanti diplomati con almeno 10 anni di esperienza o chitarristi che hanno studiato da autodidatti con maestri molto conosciuti a livello locale e internazionale, o artisti famosi come Alex Britti.

Per chi ancora studia al Conservatorio o in una delle Scuole di Musica, o gli autodidatti con meno esperienza il prezzo di un’ora di corso di chitarra è di 15 euro. Di solito si tratta di insegnanti più giovani e con meno lezioni di chitarra alle spalle.

Il prezzo del tuo corso di chitarra sei tu a deciderlo, ma può esserti d’aiuto capire come si orientano gli insegnanti che hanno il tuo stesso profilo.

Seconda tappa: trovare studenti per il tuo corso di chitarra

Come trovare degli studenti? Ecco una delle domande ricorrenti quando si insegna musica.

Per cominciare, puoi parlare con i tuoi conoscenti, i tuoi amici: conosciamo tutti qualcuno che vuole imparare a suonare la chitarra o farlo fare a i propri figli.

Ogni insegnante di chitarra deve cercare di farsi conoscere dal numero più grande di studenti. Trova i tuoi chitarristi in erba!

Ecco i diversi modi per trovare studenti per i tuoi corsi di chitarra:

  • Spargi la voce in giro, punta sul passaparola, fai circolare il messaggio.
  • I social network: oggi sono il canale più usato per trovare studenti in tempi record.
  • Annunci, volantini: sulle riviste di musica, ma anche sugli spazi pubblici, presso gli artigiani del tuo quartiere.
  • Le piattaforme di sostegno scolastico: un metodo sempre più usato dai professionisti della musica e dagli allievi.
  • Le scuole di musica, le associazioni, i centri d’animazione.
  • Le lezioni private: fissa le tue tariffe e adatta i corsi in funzione del livello dei tuoi allievi.

Il passaparola è la più grande fonte di clienti per i professionisti di tutto il mondo. Quando un insegnante viene consigliato da qualcuno che si conosce bene, in generale si tende ad avere più fiducia. Questo funziona particolarmente bene con i genitori che per i propri figli non solo voglio il miglior insegnante di chitarra, ma anche una persona fidata che sappia come coinvolgere i bambini.

Se poi questo strumento viene applicato al web, i risultati sono molto più importanti. Con i social network non solo puoi raggiungere i tuoi amici, ma anche gli amici degli amici degli amici. Se crei una pagina speciale puoi invitare tutti a mettere un like e contribuire a spargere la voce.

Se sei un tipo più tradizionale i negozi del vicinato come la cartoleria, il supermercato il negozio di musica sotto casa saranno i posti ideali. Basta preparare un volantino accattivante che rispecchi la tua personalità, le tue lezioni.

Terza tappa: dare corsi di chitarra via webcam

In generale, con internet e i video è possibile dare corsi di chitarra via webcam in un modo più ludico, più interattivo.

Usando la webcam e un software di comunicazione online come Skype, l’allievo potrà imparare a suonare la chitarra e farsi correggere, se necessario, direttamente da casa sua.

Le leizoni di chitarra via webcam sono più interattive e ludiche, oltre a essere molto comode. E’ facile seguire i corsi di chitarra online stando a casa tua!

Con pochi click può riservare il suo corso online, scegliere un insegnante a seconda del suo stile di musica e soprattutto vedere la sua disponibilità.

Dare corsi online per l’insegnante significa evitare di spostarsi e risparmiare tantissimo tempo.

Un unico inconveniente: è impossibile per l’insegnante correggere il suo allievo fisicamente, mostrandogli come posizionare la mano o le dita sul manico della chitarra.

C’è anche bisogno di un’ottima connessione internet e una webcam di qualità.

Come distinguersi dagli altri insegnanti?

Sappiamo bene che sul web ci sono una miriade di insegnanti pronti a contendersi l’attenzione degli apprendisti chitarristi. Come fare a emergere?

E’ semplice: basta essere te stesso. Il tuo percorso di studi, le tue esperienze come musicista, la tua passione per uno specifico genere, non saranno mai identici a quello di un altro insegnante.

Analizza bene il tuo curriculum e cerca di capire qual è la cosa più ti entusiasma tra le tue passate esperienze: punta su quello. Se sei un chitarrista che ama il jazz, evidenzia il percorso che ti ha portato a costruirti questa grande passione.

Sarà piuttosto normale che sarai avvicinato da studenti che la pensano come te.

Usa i video per farti conoscere

Per dare prova delle tue capacità di chitarrista, usa il fantastico strumento dei video con cui puoi :

  • Far vedere come suoni la chitarra
  • Dare una dimostrazione di una lezione

Se ti vedono all’opera i tuoi studenti avranno un motivo in più per contattarti e cominciare a seguire i corsi di chitarra con te.

Potresti aprirti un canale su Youtube e mettere dei video in cui suoni i generi che più ami: il blues,il rock, il flamenco o la chitarra classica.

Ma fai attenzione: i tuoi studenti devono imparare da te, quindi non puntare tutto sulla tua bravura quanto sulla voglia di insegnare loro a diventare come te.

Ecco perché dovresti anche fare delle video-lezioni di prova. Fai finta di trovarti di fronte a uno studente alle prime armi. Parti da zero, fagli vedere durante la prima lezione con te che cosa puoi trasmettergli in 5 minuti.

Gli studenti apprezzeranno questo assaggio di lezione, e se ti giochi bene le tue carte, saranno invogliati a contattarti per seguire le tue lezioni di chitarra.

Non dimenticarti che insegnare significa trasmettere agli allievi la tua conoscenza, la tua dedizione, la passione per la musica in generale e per la chitarra in particolare.

Cosa aspetti a cominciare?

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *