La rivista che ama gli insegnanti, gli allievi, le lezioni private e la condivisione delle conoscenze.

I trucchi per personalizzare le lezioni private

Par Natalia le 14/12/2016 Blog > Lezioni private > Come Creare Corsi su Misura per gli Allievi?
Table des matières

Essere tutor non è complicato in sé ma richiede alcune competenze particolari da parte dell’insegnante privato, che sia di italiano, di matematica o di altre materie.

C’è una certa differenza tra l’insegnare in qualità di docente della Pubblica Istruzione -o anche per un corso universitario- ed essere invece tutor a casa.

Se entrambe le professioni richiedono serietà e costanza, l’approccio pedagogico da adottare non è lo stesso. Un insegnante privato è un professore al servizio del suo allievo e deve quindi pienamente adattarsi a lui. Un aspetto che avvicina la sua attività più al coaching accademico che ad un semplice corso magistrale.

Questo risulta vero per tutti, sia che si tratti di lezioni di matematica, lezioni di inglese, corsi di fisica, chimica, di storia o lezioni di piano e di geografia!

Il successo del tuo studente dipende dalla sua motivazione ma anche molto dal tuo lavoro con lui: sei pronto a dare lezioni private personalizzate?

E’ divertente, ti dà una spinta per imparare a costruire il tuo corso su misura per ciascuno dei tuoi studenti! Alla fine di questo articolo avrai tutte le carte in regola per farlo!

Essere su misura: una condizione indispensabile per le lezioni private

Per recuperare in una materia è importante affidarsi ad un insegnante e farsi seguire! Fatti guidare dalle lezioni private per ritrovare la strada!

Che sia nella scuola elementare, media o superiore, l’insegnante deve seguire un programma e finire prima della fine dell’anno. I corsi sono adattati alla maggioranza degli alunni senza riflettere necessariamente i punti di forza e di debolezza di ogni studente.

Se per alcuni studenti più dotati, i corsi potrebbero non essere adatti perché l’insegnante non va avanti abbastanza velocemente, per altri studenti, può essere difficile seguirli e possono sentirsi completamente persi e lasciati indietro.
Non necessariamente hanno coraggio di porre domande, far ripetere i concetti che non hanno capito e ottengono di conseguenza cattivi voti proprio perché i corsi non sono adatti a loro.

L’opportunità che nasce dalle lezioni private è proprio quella di essere « su misura » dello studente e di adattarsi in base a ciò che non riesce a seguire. Questo è anche ciò che contraddistingue un buon insegnante a domicilio.

Una condizione indispensabile per dare lezioni private utili e in grado di far progredire lo studente, contribuendo a fargli superare le difficoltà incontrate sui banchi di scuola.

Che tu ti occupi di assistenza nei compiti a casa, sostegno scolastico a domicilio, corsi di biologia, corsi di informatica o corsi in arabo -e che il  tuo allievo sia uno studente principiante o più esperto- un corso su misura è la chiave per:

1. Fare di te un buon tutor

2. Garantirti lo studente nel lungo termine
3. Ampliare la tua clientela: il tuo studente e i suoi genitori ti consiglieranno ad altri potenziali clienti, se sarai in grado di svolgere un buon lavoro
4. Garantire un servizio di qualità

5. Infine, divertirti! E’ comunque più divertente fare cose nuove invece che ripetere sempre le stesse lezioni, giusto?
E dopo aver scritto un buon annuncio di lezioni private, gli studenti ti troveranno e quello sarà il momento di farti conoscere con un primo approccio.

L’importanza di avere un colloquio preliminare con lo studente

Trovare l'errore in un compito significa imparare a correggerlo e progredire! Riprendi i tuoi vecchi esercizi per imparare gli errori!

Per capire meglio le sue difficoltà e creare un primo legame con lo studente, è importante avere un colloquio pre-corso per sapere su cosa dovrai andare a lavorare.

Essere coscienzioso ti permetterà sempre di trovare studenti per le tue lezioni private.

Il colloquio preliminare però non deve essere necessariamente considerato come una lezione o, in ogni caso, può essere più breve.

Ecco alcuni consigli per condurre nel migliore dei modi questo colloquio pre-corso:

Parla con lo studente della ​​materia che gli andrai ad insegnare: cosa pensa lo studente di questa materia (che sia un corso di francese, una lezione di matematica o un corso di lingua)? Perché pensa di avere bisogno di sostegno? Preferisce prendere delle lezioni via webcam? Chiedigli come pensa che tu possa aiutarlo, cosa si aspetta da te. Fallo parlare di ciò che sente e di ciò che gli serve.

Utilizza gli ultimi compiti svolti dallo studente nella materia in questione: guarda i suoi ultimi voti. Perché pensa di aver sbagliato? Ha capito i suoi errori ora? Vuole riprendere i compiti che non era riuscito a fare? E invece, se si tratta di un compito che ha saputo svolgere, perché ci è riuscito?

Metti alla prova il tuo studente: puoi presentarti con un questionario elaborato sulla base di concetti normalmente acquisiti da uno studente a quel livello e vedere come ne viene fuori. Spiega che questo non è un compito a cui metterai un voto, è semplicemente uno strumento per scoprire il modo migliore per lavorare con lui, senza nessuna pressione!

Trenta minuti possono essere sufficienti, sia che ti fermi lì il giorno del colloquio pre-corso o sia che inizi a lavorare direttamente sui punti deboli dello studente!

Una volta terminato il colloquio, stabilisci dove terrai le lezioni per il tuo nuovo allievo: a casa, in biblioteca …

I genitori possono aiutare l’insegnante ad elaborare il suo corso

Un insegnante privato deve sempre confrontarsi con i genitori per far migliorare il suo allievo! La collaborazione con i genitori è importante per progredire!

I genitori di solito conoscono bene i punti di forza e di debolezza del loro bambino. Spesso sono loro che ricorrono ad un insegnante privato perché trovano che il loro bambino sia in difficoltà in una particolare materia: chiede aiuto per i compiti a casa e ha difficoltà a capire le spiegazioni, ha brutti voti, non comprende i suoi errori, è incapace di imparare le lezioni …
I genitori sono i primi quindi ad essere in grado di informarti e ad aiutarti a costruire il tuo corso per aiutare meglio il tuo studente.
Il nostro consiglio è quello di avere un colloquio pre-corso anche con loro, dopo quello tenuto con il bambino:

1. Riferisci le tue impressioni riguardo al colloquio con lo studente

2. Spiega la tua didattica e l’approccio che prevedi di adottare per far migliorare il rendimento scolastico del loro bambino

3. Rassicurali, se necessario, circa la capacità del loro bambino di avere successo in questa materia

4. Chiedi le loro opinioni e falli partecipare alla elaborazione del corso: è importante farli sentire coinvolti (se lo desiderano, naturalmente), il bambino si sentirà ancora più sostenuto sia da te che dai suoi genitori.

Anche questo fa parte dei passi importanti per diventare un valido insegnante privato.

Lezioni private in base ai punti di forza e di debolezza dello studente

Per essere un valido docente devi ritagliare il tuo corso in base alle esigenze del singolo allievo! Il prof privato è come un sarto che confeziona un abito su misura!

Ovviamente, per elaborare correttamente le tue lezioni private, devi prima prendere in considerazione i punti di forza e di debolezza dello studente.

Attenzione però, una volta scoperte le sue debolezze, a non sottoporgli di continuo esercizi difficili e problematici da questo punto di vista, pena il suo scoraggiamento totale!

Combina alcuni esercizi più complicati con altri che sai invece che conosce e preferisce.

Il tuo studente è bilingue in spagnolo ma non conosce niente di inglese? Proponigli alcuni estratti di film o serie TV in grado di combinare entrambe le lingue!

Questo potrà aiutarlo a migliorare il suo livello in inglese e a scoprire maggiori sfumature in spagnolo, oltre a fornire un aspetto più divertente alle tue lezioni.

Il tuo studente sta preparando la maturità scientifica. Ha imparato i logaritmi ma ha problemi con i sistemi di equazioni. Proponi esercizi che combinano entrambi i parametri! Sarà più a suo agio e imparerà a riflettere sul modo migliore da adottare per risolvere l’esercizio.

Adattarsi fa parte ovviamente delle qualità di un insegnante a domicilio.

Lezioni a domicilio e sostegno scolastico: il modo perfetto per migliorare a lungo termine

Seguire uno studente a lungo termine è ovviamente più efficace. Imparerai a conoscerlo sempre di più e potrai aiutarlo in diverse fasi della sua vita di studente: il passaggio in prima media, l’esame in terza, poi nel corso delle scuole superiori, al diploma di maturità, nella sua formazione universitaria o in preparazione ad un concorso.

I vantaggi:

Maggiore produttività per lui e per te

Orgoglio e buone referenze nei tuoi confronti. Immagina di poter dire: « Questo studente, lo conosco da quando aveva 8 anni! Ora ne ha 18 e io continuo a seguirlo per fargli avere successo negli studi di ingegneria ». E’ molto gratificante per te!

Relazione ottima con lo studente: sarai in grado di seguirlo nel migliore dei modi, in quanto conosci le sue difficoltà.

E per seguire uno studente a lungo termine, è chiaro che devi concentrarti su lezioni su misura!

Ogni studente è unico e merita attenzione in modo individuale e speciale.

In sintesi:

Lezioni private = lezioni personalizzate! Questo è l’ABC quando si tratta di impartire lezioni private a casa! Hai solo uno studente alla volta, cogli l’occasione per gratificarti e fargli compiere progressi a seconda del tuo metodo!
Impara a conoscere i punti di forza e di debolezza del tuo studente, prima ancora della prima lezione! Questo ti aiuterà ad elaborare un corso perfetto per lui.
Lavora in collaborazione con i genitori: più persone lo studente vedrà coinvolte e interessate a seguirlo nel suo successo, più si sentirà sostenuto e vorrà perfezionarsi!
Segui i tuoi studenti a lungo termine, se possibile!

Potrai incontrare alcune difficoltà con certi alunni, durante la tua carriera di insegnante privato, ma tieni presente che, rimanendo all’ascolto dei tuoi studenti, tutto è superabile e li potrai far progredire in diversi modi!

Nos précédents lecteurs ont apprécié cet article

Cet article vous a-t-il apporté les informations que vous cherchiez ?

Aucune information ? Sérieusement ?Ok, nous tacherons de faire mieux pour le prochainLa moyenne, ouf ! Pas mieux ?Merci. Posez vos questions dans les commentaires.Un plaisir de vous aider ! :) (moyenne de 5,00 sur 5 pour 1 votes)
Loading...
Natalia
Amo da sempre la formazione, con una grande convinzione: ognuno ha un talento, l’importante è scoprirlo, svilupparlo e condividerlo con gli altri!

Commentez cet article

avatar
wpDiscuz