Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

Consigli per parlare la lingua di James Joyce facilmente e rapidamente

Scritto da Igor, pubblicato il 12/06/2017 Blog > Lingue straniere > Inglese > Come Diventare Bilingue in Inglese?

Essere bilingue in inglese è lo scopo di chiunque decida di lanciarsi nell’apprendimento di questa lingua.

Se siete principianti potrete pensare che sia proprio difficile passare dallo status di iniziato a quello di esperto.

Ma se vi dicessimo che con il buon metodo si può essere bilingue italiano/ inglese in pochi mesi?

Come fare per dar il via ad un tale exploit ?

Quest’articolo potrà aiutarvi a parlare inglese facilmente.

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

Essere rapidamente a proprio agio con la lingua inglese

Per imparare una lingua facilmente, secondo gli specialisti dell’apprendimento, bisogna provarci gusto.

Per alcuni è già così. Per altri (abituati, in passato, a prendere brutti voti a scuola), appare più difficoltoso imparare divertendosi.

Tuttavia, occorre trovare dei temi che appassionino.

Potrà trattarsi di lettura in lingua inglese. Potrà trattarsi di guardare un film britannico o di ascoltare la propria band inglese preferita.

In ogni caso, si tratta di occasioni per allenarsi all’orale, per migliorare il proprio vocabolario, la grammatica e l’ortografia.

In realtà, tutto si basa sul concetto di massive input.

In altre parole: la questione è immergersi totalmente nella lingua inglese. Ciò allo scopo di far acquisire certi automatismi al cervello.

In effetti, più vi inserite in un contesto pedagogico centrato sulla lingua straniera da imparare, più sarete capaci di passare dall’inglese all’italiano e viceversa senza sforzi.

Magia? Niente affatto!

L’essere umano si è evoluto adattandosi. Fin dalla tenera età immagazziniamo numerosi dati concernenti l’ambiente esterno.

Pertanto, se indicate al vostro cervello di passare in “modalità inglese”, dopo un po’ vi risulterà via via più facile capire ed esprimervi in questa lingua.

Naturalmente, il tutto deve essere supportato da lezioni d’inglese teoriche e da una pratica regolare.

Comunque, se ogni giorno applicherete il principio del « massive input » potete scommettere che in pochi mesi converserete senza problemi.

La passione vi permetterà di fare passi da gigante nell'apprendimento rapido della lingua inglese. L’obbiettivo: comprendere e farvi comprendere in lingua inglese!

 

Essere bilingue non significa conoscere ogni parola del dizionario inglese. Essere bilingue significa passare dall’inglese all’italiano facilmente.

Parlare inglese restando in Italia

Un po’ ovunque sentiamo dire che per parlare inglese occorre trascorrere del tempo in un Paese di lingua inglese.

Certo, ovviamente, si tratta di un’ottima soluzione.

Ma non tutti hanno i soldi o il tempo di recarsi in Inghilterra o negli Usa.

Se siete fra questi, ma desiderate comunque essere abili in inglese come in italiano, esistono delle soluzioni.

La prima consiste semplicemente nel trovare un corrispondente. Può trattarsi di un madrelingua inglese, di qualcuno che sta imparando l’italiano. Scegliete voi in base ai vostri desiderata.

In ogni caso, scegliere un corrispondente è la cosa ideale per poter conversare con un anglofono. Che sia per email, chat o Skype, potrete parlare di cose diverse. Perfetto per imparare nuove espressioni e saperne di più sull’aspetto culturale della lingua inglese.

Si tratta di modi economici, rapidi o istantanei in molti casi, comunque efficaci sia per raggiungere la persona, sia per migliorare il proprio inglese. Lettera manoscritta, chat o skype: sono tanti i modi di comunicare con un interlocutore a distanza!

Altra possibilità (o meglio necessità): adottare un approccio radicale nei confronti della lingua. In effetti, soggiornare in un Paese anglofono funziona, perché si tratta di una immersione totale. L’idea è di riprodurre la cosa su piccola scala, rimanendo in un ambiente familiare.

Per fare ciò, pensate fin d’ora a impostare tutti i vostri dispositivi in lingua inglese. Cominciando dallo smartphone. Non tralasciate di farlo anche col computer, la televisione, gli elettrodomestici ed il GPS. Insomma, non dovrete più vedere l’italiano.

Una volta cambiata la lingua di tutti gli apparecchi che  vi circondano, procuratevi dei libri in versione originale, dei film, delle serie, dei CD di musica o meglio ancora dei videogiochi in inglese. Vedete in base alle vostre preferenze.

La cosa bella con la letteratura è che leggendo perfezionate il vostro vocabolario, l’ortografia e la grammatica.

Completando il tutto con la visione di film e serie (in versione originaria sottotitolata dapprima, in seguito senza sottotitoli) avrete l’occasione di esercitarvi nella comprensione orale. Potrete anche imitare l’accento e la pronuncia degli attori inglesi o americani.

Le vostre band musicali inglesi preferite vi daranno ugualmente la possibilità di familiarizzare con i suoni della lingua inglese.

D’altro canto, la musica è un supporto eccellente per l’apprendimento, visto che potrete ascoltarla innumerevoli volte senza stufarvi.

In effetti, per fare le cose per bene, sarà utile riascoltare più volte lo stesso pezzo o lo stesso film finché arriviate a capire perfettamente ciò che viene detto, senza aiuto esterno.

Così, per essere bilingue senza viaggiare,  il vostro apprendimento dovrà basarsi su più fattori:

  • Il fatto di essere sempre attento all’inglese (non tralasciate di portare sempre con voi un taccuino per annotare impressioni e nuovi termini);
  • La ripetizione;
  • La trasformazione del vostro ambiente da italiano ad inglese ;
  • E soprattutto: divertirvi nel migliorare le vostre competenze.

Se riuscirete a riunire tutte queste condizioni, potrete parlare inglese senza essere costretti a viaggiare.

Come imparare a riflettere in inglese?

Per imparare la lingua di James Joyce, migliorarne la padronanza e comunicare con facilità: bisogna pensare in inglese.

Viaggiare, contestualizzare i nuovi vocaboli, trovare un corrispondente: altrettanti modi per imparare a riflettere in inglese. Quando inizierete a riflettere e sognare nella lingua di Shakespeare, sarà fatta!

Pensare in Inglese

Per riuscirci, innanzitutto, ci vorrà un certo livello di inglese, ovviamente. Praticare l’inglese assiduamente è necessario per riuscire a diventare bilingue (e a pensare nella lingua  di Shakespeare).

Vi abbiamo già parlato del massive input, tappa necessaria per migliorare il proprio inglese. Che siate in Italia o stiate trascorrendo un soggiorno linguistico in una città anglofona, dovrete usare l’inglese il più possibile, per riuscire a pensare e riflettere in una lingua altra dalla vostra lingua madre. Per riuscire nel vostro percorso verso il bilinguismo alcune condizioni dovranno essere rispettate:

  • Evitare di ricorrere sistematicamente al vostro dizionario inglese/italiano o ad altri strumenti per la traduzione;
  • Immagazzinare un vocabolario relativo ad un contesto specifico , piuttosto che delle singole parole, una ad una;
  • Esercitarvi il più possibile a parlare inglese  ;
  • Recarvi in Paesi anglofoni;
  • Trovarvi un corrispondente.

Riunendo tutte queste condizioni, avrete in mano la chiave per avanzare rapidamente.

Dovrete obbligarvi a riflettere sul senso di ogni termine, più che ad impararlo a memoria.

Ecco perché vi invitiamo a mettere via ogni supporto alla traduzione. Per far lavorare la vostra materia grigia, imprimendo così più facilmente nel vostro cervello il senso delle parole.

Secondo gli esperti, questo tipo di metodo favorisce un apprendimento efficace sul lungo periodo.

Anche per questo è preferibile apprendere i vocaboli inglesi o i verbi irregolari all’interno di una frase (ad esempio tramite le espressioni idiomatiche) e non singolarmente. Così, oltre a memorizzare, ne saprete di più anche sulla grammatica inglese.

Dandoci dentro il più presto possibile (fin dall’infanzia, in una situazione ideale) e lavorando un po’ tutti i giorni, progredirete secondo il vostro ritmo.

Ed ecco che vi sarà facile integrare tutte le nozioni dell’espressione inglese e concentrarvi, più dettagliatamente, su uno specifico concetto linguistico.

Vivere all’inglese

Un’ottima maniera per essere bilingue  (e rispettare a pieno il concetto di massive input) è aderire ai modi di vita inglesi.

Andare al pub e parlare con gli avventori in inglese, sicuramente può essere un valido modo per migliorare il proprio livello di inglese. Dal pub al tè delle cinque, passando dall’english breakfast: aspetti interessanti del british way of life!

 

Fin dal risveglio, nulla di meglio, per iniziare la giornata, che una colazione inglese.

Un bicchiere di spremuta d’arancia, della pancetta, delle uova strapazzate, una fettina di pane tostato con burro e marmellata: una vera delizia. Il mélange dolce salato rende la colazione anglosassone un momento assai saporito.

Nel corso della giornata, non dimenticate poi il rituale inglese per definizione: l’ora del tè. Di solito, gli inglesi amano bere tè verso le 17:00, siano soli, in famiglia, tra amici. Naturalmente corredato da pasticcini e dolci.

Il tè è apprezzato dagli inglesi quanto il caffè dagli italiani. Ve ne renderete conto da soli, se effettuerete un soggiorno in Inghilterra.

Al termine della giornata, dopo il lavoro, non tralasciate di andare un attimo al pub. In questo bar tipicamente inglese si riuniscono amici e colleghi per bere una pinta di birra e rilassarsi.

La cosa bella di questi momenti di relax è che avrete modo di progredire nella lingua inglese e di testare le vostre competenze (oltre che l’espressione orale).

Di fatto, al pub è facile incontrare gente (dallo studente al quadro superiore) con cui scambiare due chiacchiere. L’ideale, per imparare a parlare inglese gratuitamente, cercando di migliorare sempre più nella pronuncia inglese.

Approfittatene poi per interessarvi alla storia del Paese e al suo funzionamento (il sistema di Westminster).

Sapete, vero, che è governato da una Monarchia costituzionale? Attualmente è la Regina Elisabetta che governa il Paese.

Poi il Primo ministro è il capo del governo (Theresa May oggi).

Il potere esecutivo è rappresentato dai Ministeri. Quello legislativo invece è esercitato dalla regina e dal Parlamento, composto dalla Camera dei Comuni e dalla Camera dei Lord.

Sapere questo vi consente di apprezzare e comprendere meglio il funzionamento del paese e delle abitudini degli Inglesi.

Infatti, imparare una lingua straniera significa anche interessarsi alla storia antica e moderna del paese in cui quella lingua viene parlata.

Con un professore privato di inglese o con un corrispondente specializzato in questo dominio, potrete imparare la lingua e allo stesso tempo arricchire la vostra conoscenza della storia e della cultura inglese.

A questo proposito, se volete imparare l’inglese online o imparare l’inglese facilmente con un esperto, noi potremo aiutarvi a trovare lo specialista che farà dell’apprendimento dell’inglese una semplice formalità.

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *