La rivista che ama gli insegnanti, gli allievi, le lezioni private e la condivisione delle conoscenze.

Che interesse hanno gli abitanti del Bel Paese a imparare l’inglese?

Par Catia le 13/01/2017 Blog > Lingua > Inglese > Perché Parlare Inglese Se Si E’ Italiani?
Table des matières

Qualche nazionalista direbbe che l’inglese non serve a niente, soprattutto dopo la Brexit, e che è meglio parlare un italiano impeccabile che balbettare in altre lingue.

Peccato che il mondo oggi è aperto e ha un infinito campo di possibilità sul piano personale e professionale.

Perché imparare l’inglese?

L’inglese è una specie di sesamo, per la serie « apriti sesamo » di Ali Babà e i 40 ladroni.

Allora, scopriamo insieme tutti i benefici che un italiano può avere se parla bene inglese. Rimarrai a bocca aperta.

Viaggiare ovunque per il mondo grazie all’inglese

L’inglese è la terza lingua più parlata al mondo dopo il cinese mandarino e lo spagnolo. Con più di 75 paesi che usano l’inglese come lingua ufficiale, è anche una lingua facile da imparare per poter scambiare informazioni basilari quando si è in viaggio.

A che ora parte la nave? Quanto costa visitare la foresta tropicale con una guida? Dove trovare una farmacia notturna? In Thailandia, negli Stai Uniti o anche in Grecia, parlare inglese può essere di grande utilità!

Le guide turistiche in italiano sono difficili da trovare all'estero, è meglio se parli inglese! Approfitta di una spiegazione storica prima di prendere un caffè in terrazza!

Senza contare che ci sono molte possibilità che incontri altri turisti stranieri che parlano inglese.

Bisogna ammettere che l’inglese non si parla proprio dappertutto. Nelle Mauritius, a Creta o nel Laos, non sempre gli autoctoni parlano inglese…In queste situazioni ci sono sempre la lingua dei segni e i disegni per cavarsela! Sta a te informarti.

Senza impegno, prova a pensare agli inconvenienti di chi non parla inglese!

Essere di aiuto ai turisti che vengono in Italia

Quando un  italiano parla inglese può aiutare i turisti a trovare la strada giusta, dare loro dei consigli sulle cose da non perdersi, raccomandare loro una o due attività che solo gli italiani possono conoscere, ma anche offrire il primo soccorso (il morso di una medusa, o una slogatura alla caviglia possono sempre capitare), o capire una situazione problematica.

Così, quando un italiano parla inglese e accetta di tendere la mano a un turista straniero aiuta a dare una buona immagine dell’Italia al di là delle frontiere.

Allora, che cosa aspetti a toglierti il broncio e aiutare un turista a raggiungere « the Fiumicino airport? »

Per aiutare a smistare la calca di turisti al Colosseo o davanti ai Musei Vaticani ci sono dei punti d’informazione a cui farebbe comodo avere delle persone bilingui o trilingui che possano rispondere a tutte le domande dei visitatori!

Lavorare facilmente all’estero o con gli stranieri

Se parli inglese non avrai alcun problema a fare il grande passo e andare a lavorare negli Stati Uniti, in Canada, in Inghilterra, in Irlanda o in Australia. Certo, parlare la lingua è una cosa, ottenere un visto è un’altra… Lavorare in Dublin, why not?

E’ uno dei 10 buoni motivi per parlare inglese!

In qualunque impiego, anche in una società che fabbrica fazzoletti Made in Italy, la conoscenza dell’inglese sarà utile per negoziare contratti, trovare partner al di là delle frontiere, sviluppare il brand.

Le mail sono molto usate nell’ambiente di lavoro ma bisogna essere a proprio agio anche su Skype, via chat (per iscritto quindi) e in una conversazione orale. Un consiglio: non dimenticare di allenarti a parlare inglese per non rimanere di sasso durante la tua prima conference call.

Quando si conosce bene l’inglese spesso si svolge un lavoro legato al turismo, in particolare quello di guida turistica in un museo, in città o in un castello (la Reggia di caserta è un sogno).

Ecco altre ragioni per parlare inglese al lavoro.

Un buon inglese e un bel sorriso aiutano molto nei lavori a contatto con il pubblico, soprattutto con i turisti. Inglese e cortesia, la formula perfetta!

Se sei un appassionato di storia o architettura e ami il contatto con il pubblico e ti senti a tuo agio quando parli, potresti pensare seriamente al lavoro di guida turistica.

Avere un buon livello d’inglese può fare la differenza sul tuo CV

Il voto scolastico non serve a niente. Bisogna dimostrare molto di più per poter appendere i manifesti della lingua dei Beatles (per cambiare rispetto a Shakespeare). Non basta imparare l’inglese a scuola…

Per dimostrare le tue competenze in inglese ai datori di lavoro, non esitare a fare dei test di conoscenza della lingua inglese come il TOEIC. Dire di avere « un inglese scolastico » o « fluente » non è sufficiente. Un test con un punteggio invece è una chiara indicazione del livello minimo e massimo di conoscenza di una lingua.

A titolo informativo, per venderti come bilingue bisogna avere un punteggio superiore a 900 (significa che sai leggere, parlare e scrivere in inglese senza alcuna difficoltà).

Con l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea il numero di Britannici che vengono a farsi curare nel continente potrebbe aumentare e toccare anche l’Italia. Medici, dentisti, infermieri farebbero meglio a farsi trovare preparati con l’inglese.

Accedere a una massa di conoscenze in lingua inglese

I libri, le riviste e i siti internet in italiano non ti bastano più? Apri subito le porte al sapere!

Spazio all’informazione da tutti i paesi del mondo

Parlando e leggendo in inglese un Italiano si da la possibilità di imparare qualunque cosa, ovunque e soprattutto online.

La Stampa, l’ Espresso, Internazionale non bastano più. Largo alla stampa anglosassone per guardare alle notizie da un’altra prospettiva. Parlando inglese potresti espandere le tue conoscenze in materia di geopolitica e non solo attraverso la CNN o Al Jazeera.

Infatti, potresti accedere a molti video sottotitolati in inglese su Youtube che altrimenti non troverebbero diffusione nei media classici. E’ il momento di ringraziare Dora l’esploratrice.

Accedi finalmente a tutorial vitali in inglese!

Immagina questa situazione: ti accorgi che la tua stampante si rifiuta di stampare, non c’è verso, e allora batti con la tastiera « come sbloccare la stampante. »

Sfortunatamente i risultati non sono all’altezza delle tue aspettative. Se scrivi e leggi in inglese, non avrai alcun problema a trovare un tutorial per cancellare e reinstallare i driver. Innanzitutto risparmi e poi lotterai attivamente contro l’obsolescenza programmata. Allora, sei convinto?

Mantenere il cervello in salute

Ancora una volta torniamo sull’impatto positivo della pratica di una lingua straniera, in questo caso l’inglese, sull’italiano. Parlare inglese ti permette di:

  • Sviluppare le tue facoltà cognitive
  • Aumentare la capacità di adattarti ai cambiamenti
  • Ritardare i primi segni delle malattie degenerative tipo l’Alzheimer
  • Sviluppare un senso artistico e il potere creativo

Con Superprof puoi cominciare subito a imparare l’inglese da solo.

Si può imparare una lingua straniera in ogni momento, sfruttando i vantaggi di ogni età: da bambini si apprende inconsapevolmente e velocemente, da giovani ci si fa trasportare dalla passione per il cinema o la musica e da anziani c’è tutto un bagaglio di esperienze che rinforzano il vocabolario nella nuova lingua.

Non ha importanza quando si comincia, l’importante è non smettere mai di usare una lingua diversa dalla propria lingua madre, come l’inglese.

Farsi degli amici anglofoni all’estero o in Italia

Quando si parla inglese, niente è più easy di fare nuove conoscenze.

Un buon numero di anglofoni in pensione sono impazziti per le case rustiche delle campagne toscane e umbre.

Molti pensionati anglofoni amano trascorrere il tempo nelle campagne toscane o nelle coste sarde. Che bella vista!

Secondo il sito Gate-AWay il Regno Unito e gli Stati Uniti rappresentano da soli oltre il 31% della domanda di beni immobili in Italia. Gli anglofoni sono interessati soprattutto alle case indipendenti della Toscana, ma non disdegnano le ville in Sardegna, Puglia, Calabria, Sicilia e Umbria.

Insomma ti potrai permettere degli aperitivi italo-anglofoni in piena campagna o in riva al mare, in versione bilingue se ti va!

Trovare un amore anglofono

E se la tua anima gemella non si chiamasse Giulia o Paolo ma Susan o James?

L’inglese ha il vantaggio di aprire le frontiere dell’amore. Quando la lingua non è più una barriera basta seguire il proprio cuore!

Non avrai più la frustrazione di non poterti esprimere e non dovrai più frenare la voglia di cantare una serenata al prescelto/alla prescelta.

Con l’inglese puoi dire I love you e molto altro se ti trovi in Italia o in ogni altra parte del mondo.

Leggere la letteratura inglese in lingua originale

Parlare inglese per gli Italiani è un po’ come cominciare a conoscere le sillabe e accorgersi che puoi finalmente leggere da solo tutta la saga di Harry Potter.

A un altro livello letterario, se parli inglese, potrai leggere le parole scelte dalle grandi firme. Ecco qualche esempio per farti una biblioteca in inglese da goderti sulla tua poltrona (o un e-book da leggere in metro, se preferisci):

  • Amleto di Shakespeare (perché è L’AUTORE da leggere almeno una volta nella vita)
  • Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen
  • Mrs Dolloway di Virginia Wolf
  • L’urlo e il furore di William Faulkner
  • American Psycho di Bret Easton Ellis
  • L’ultimo dei Mohicani di Fenimore Cooper

Sorridi alla letteratura inglese se conosci bene la lingua di Shakespeare! Cheeeeese!

Puoi continuare il tuo percorso scoprendo gli scrittori anglofoni contemporanei.

Dopo tutto quello che abbiamo detto, non avrai alcun dubbio sul motivo per cui è importante che gli Italiani parlino inglese!

Nos précédents lecteurs ont apprécié cet article

Cet article vous a-t-il apporté les informations que vous cherchiez ?

Aucune information ? Sérieusement ?Ok, nous tacherons de faire mieux pour le prochainLa moyenne, ouf ! Pas mieux ?Merci. Posez vos questions dans les commentaires.Un plaisir de vous aider ! :) (moyenne de 5,00 sur 5 pour 1 votes)
Loading...
Catia
Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue

Commentez cet article

avatar
wpDiscuz