La rivista che ama gli insegnanti, gli allievi, le lezioni private e la condivisione delle conoscenze.

Lo strumento a sei corde: l’età giusta per iniziare a prendere lezioni

Par Natalia le 29/11/2016 Blog > Musica > Chitarra > Quando Cominciare con la Pratica della Chitarra?
Table des matières

Cominciare a studiare la chitarra è di per sé una grande avventura, perché ti aprirà nuovi orizzonti dal punto di vista musicale.

Tuttavia, una domanda sorge sempre spontanea: quando iniziare con la pratica della chitarra?

Sono troppo vecchio per suonare questo affascinante strumento a sei corde?
Mia figlia è troppo giovane?
Può mio figlio di 10 anni cominciare a strimpellare, anche se non conosce la teoria?

Se hai intenzione di frequentare il Conservatorio allora è bene cominciare a studiare fin da piccoli! Studiare chitarra da bambini ha i suoi vantaggi!

Qualsiasi sia lo stile che desideri perfezionare con lo studio della chitarra, che si tratti di blues, musica classica, rock, funk, che tu voglia cimentarti da autodidatta o in seguito a una formazione, che desideri entrare in una scuola di musica tradizionale, al Conservatorio o semplicemente partecipare ai workshop nelle associazioni, la risposta è la stessa: non c’è una età migliore di un’altra per avvicinarti alla chitarra.

Che tu abbia 8 anni, 12 anni, 20 anni, 45 anni o 60 anni, sappi che puoi imparare a suonare la chitarra quando vuoi una volta che hai deciso.

Sapere come imparare a suonare la chitarra

Anche se non è l’aspetto principale da considerare quando decidi di voler imparare la chitarra, è comunque utile sapere quale sarà la strada che ti permetterà di acquisire queste conoscenze, sia dal punto di vista teorico (teoria musicale, letture, studio di colonne sonore, spartiti) che pratico (tecniche per gestire le mani a destra e a sinistra, sweep picking, tapping, uso del plettro).

I posti dove suonare la chitarra

A seconda della tua personalità, ti orienterai più in una direzione che in un’altra; ci sono molti modi per imparare questo strumento oggi! In base al livello di esperienza, a seconda della disponibilità di tempo e tenendo conto del tuo budget, potrai scegliere un posto piuttosto che un altro per cominciare a far pratica con la chitarra.

Il Conservatorio per la pratica accademica della chitarra

Uno dei luoghi più prestigiosi è ovviamente il Conservatorio: i requisiti di ammissione sono molto severi, perché tutto si basa sugli esami e sul merito.

La pratica della chitarra è molto accademica e permette di poter acquisire serie basi nel campo della musica, le quali ti permetteranno di raggiungere un livello professionale, se lo desideri.

Ti consigliamo però di iniziare da giovane il Conservatorio, se è questo il tuo desiderio, perché i cicli di apprendimento si sviluppano su diversi anni.

La scuola di musica per imparare la chitarra

Un altro posto per praticare la chitarra è la scuola di musica: ci sono scuole private e scuole pubbliche. Questi luoghi sono adatti sia ai bambini e agli adolescenti che agli adulti.

Per imparare a suonare la chitarra puoi scegliere di frequentare una scuola di musica della tua città! Andare a scuola di musica per suonare la chitarra!

L’insegnamento si basa su una metodologia prestabilita e impartita da un insegnante certificato. Per imparare la chitarra sono previsti appuntamenti settimanali (tra i 45 minuti e 1 ora), bilanciati tra formazione musicale (teoria) e pratica dello strumento.

Associazioni per suonare e scoprire la chitarra

Per chi ha già pratica di solfeggio e vuole esercitarsi a suonare, ecco che l’ideale è frequentare associazioni, centri culturali e giovanili che offrono lezioni di chitarra nelle loro strutture ma anche workshop e corsi intensivi.

Con un insegnante, è possibile imparare le basi della chitarra o sviluppare il tuo stile se hai già esperienza nella pratica dello strumento.
Il vantaggio di questo tipo di insegnamento è rappresentato dalla mancanza di teoria nell’apprendimento musicale (anche se si deve conoscere il solfeggio e sapere decifrare uno spartito).

Farsi seguire da un insegnante è un'ottima idea per imparare subito a suonare la chitarra! Imparare la chitarra con un professore!

L’insegnante si adatterà alle tue esigenze, seguirà i tuoi desideri e potrai specializzarti in un particolare stile musicale: se ad esempio vuoi imparare le basi del rock e del pop, sarà possibile trovare un insegnante specializzato in questo settore, in grado di seguirti durante tutto l’anno.

Se ad esempio hai fatto pratica con la chitarra per qualche tempo e poi sei stato in pausa « musicale » per un po’, questo tipo di struttura è perfetto per farti tornare in pista.

Ricorda che l’apprendimento della chitarra è facile, più di quello di tanti altri strumenti.

Insegnanti privati per imparare a suonare la chitarra

Un’alternativa è quella di seguire le lezioni con un insegnante privato.

Questa soluzione permette di stare a casa e lavorare con un professionista che ti impartirà le lezioni di chitarra stando alle tue esigenze e al tuo livello di conoscenza.

Il vantaggio di questo tipo di apprendimento sta nel rapporto speciale che si crea con il tuo insegnante: non solo presterà attenzione al tuo progresso tecnico e alla pratica stessa dello strumento ma ti aprirà a nuovi orizzonti musicali, per farti scoprire suoni a cui non avresti mai pensato.

Si instaurerà una vera e propria relazione, un momento di condivisione tra due appassionati di musica in generale e di chitarra in particolare.

Un’ultima soluzione è quella di imparare a suonare la chitarra da solo: utilizzando manuali, ebook, video su Internet, seguendo corsi online da casa, è possibile cominciare ad addentrarsi in questo mondo e imparare almeno le basi (posizionamento delle dita sul manico, primi accordi e via di seguito).

La conoscenza del corpo: muscoli, nervi e cervello

Naturalmente, è possibile far pratica con la chitarra a qualsiasi età purché si possa seguire il percorso di apprendimento in condizioni ottimali.

Uno degli ostacoli possibili, almeno all’inizio, può essere di tipo fisico.
In effetti, per suonare la chitarra sarà necessario produrre movimenti delle dita e delle mani mai fatti prima e sta a te esercitarti e fare in modo di assimilarli fino a farli diventare naturali. I movimenti devono risultare lisci, veloci, sicuri e precisi.

Tutto il tuo corpo verrà coinvolto e in particolare le mani, le braccia, le spalle, i gomiti.
Imparare a suonare la chitarra significa anche essere consapevoli di dover lavorare con tutto il corpo: con i muscoli, i nervi e il cervello.

Tutto il corpo deve esercitarsi per suonare la chitarra, non solo il cervello! La concentrazione giusta per suonare la chitarra!

Ogni movimento sulla chitarra dovrà essere prodotto con grande concentrazione ed attenzione ma, allo stesso tempo, tutti i muscoli dovrebbero essere il più rilassati possibile per permettere di manovrare agevolmente la chitarra.
Se non presti attenzione a questo, se rimani teso quando suoni, non sarà possibile imparare a suonare la chitarra come si deve.
Questa tensione iniziale è molto comune, soprattutto negli adulti principianti e negli anziani perché ne hanno già accumulata molta al di fuori di un corso di chitarra, nella loro vita professionale o personale, nelle loro attività sociali e via dicendo.

Liberarsi della tensione muscolare

Per diventare un buon chitarrista e suonare le canzoni che ti piacciono, per sviluppare uno stile particolare, come il blues o il rock -o eseguire una sequenza di arpeggi!- è necessario che impari a liberare da ogni tensione le mani, le braccia e le spalle.

Nello scegliere il metodo di apprendimento della chitarra più adatto a te, presta attenzione a questo dettaglio: al contrario del violino o del pianoforte, che richiedono una postura impeccabile per suonare bene, per far pratica con la chitarra invece devi sciogliere tutto il corpo. E’ una componente essenziale per suonare bene questo strumento.

La maggior parte degli insegnanti di chitarra sono prima di tutto dei chitarristi e non dei veri e propri insegnanti!

Suonare la chitarra può essere molto piacevole ma soprattutto all’inizio dovrai lavorare anche sui tuoi polsi, sulle mani e sulle dita per eseguire nuove mosse.

Più fai pratica con il tuo strumento a sei corde, più la tensione muscolare si scioglierà e trasformerà ogni sessione di allenamento in puro piacere musicale. Una volta che raggiungerai un certo livello, potrai porti come obiettivo quello di imparare l’improvvisazione.

Imparare a suonare la chitarra: una questione di motivazione

Potresti pensare che più si è giovani e più è facile imparare la chitarra ma questo non è sempre vero.
I bambini certamente hanno una grande capacità di memoria che gli adulti non hanno ma non posseggono la maturità intellettuale o fisica per imparare a suonare la chitarra in modo corretto.

Desiderio personale

Anche se in commercio ci sono chitarre su misura a seconda dell’età, è importante comunque che la richiesta di suonare la chitarra provenga sempre dal bambino e non dai genitori: è solo lui che potrà decidere se dedicarsi a questo strumento oppure no.

Desiderio personale e passione sono indispensabili per suonare la chitarra e diventare bravi! Imparare la chitarra: una questione di motivazione!

A partire da questa scelta e questa constatazione, un percorso musicale con un insegnante di chitarra sarà in grado di proporre soluzioni adeguate, ad esempio un risveglio musicale se il bambino è molto piccolo, lezioni private con un insegnante o lezioni di chitarra collettive all’interno di una scuola di musica.

Non c’è bisogno di avere genitori chitarristi per iniziare ad approcciarsi a questo strumento, né avere competenze molto tecniche di musica: per partire è necessario un forte desiderio personale, tutto il resto verrà da sé.

Investimento personale

La chitarra richiede un minimo di disciplina, serietà e pratica regolare: considera seriamente questo parametro nel prendere la tua decisione. E non adagiarti sugli allori dei primi successi.

Non adagiarti sugli allori dei primi successi con la chitarra ma fai sempre pratica ed esercizio! Per diventare bravo con la chitarra, devi sempre esercitarti!

Sei pronto a liberarti almeno 20 minuti al giorno per suonare la chitarra?

Se è così, allora la questione è risolta. Non ci sono altre condizioni restrittive per imparare a suonare la chitarra: se ti senti motivato e disposto a investire su te stesso, imparerai rapidamente.

La cosa importante è che la pratica di questo strumento rimanga sempre un piacere, così come lo è condividere del tempo con l’insegnante, con i tuoi amici o la tua famiglia.
E’ vitale per te poter esprimere chi sei e ciò che hai dentro di te, attraverso la chitarra.

Nos précédents lecteurs ont apprécié cet article

Cet article vous a-t-il apporté les informations que vous cherchiez ?

Aucune information ? Sérieusement ?Ok, nous tacherons de faire mieux pour le prochainLa moyenne, ouf ! Pas mieux ?Merci. Posez vos questions dans les commentaires.Un plaisir de vous aider ! :) (moyenne de 5,00 sur 5 pour 1 votes)
Loading...
Natalia
Amo da sempre la formazione, con una grande convinzione: ognuno ha un talento, l’importante è scoprirlo, svilupparlo e condividerlo con gli altri!

Commentez cet article

avatar
wpDiscuz