La rivista che ama gli insegnanti, gli allievi, le lezioni private e la condivisione delle conoscenze.

Diventare un insegnante privato e dare ripetizioni a domicilio: la guida completa

Par Igor le 14/12/2016 Blog > Lezioni private > Dare delle Lezioni Private > Come Dare Lezioni Private?
Table des matières

E se ti dicessi che alla fine di questo articolo sarai in grado di dare la tua prima lezione privata?😀

Diventare un professore privato, ovvero diventare un insegnante, significa mettere a disposizione le proprie qualità di pedagogo e beneficiare di una remunerazione nel quadro di un servizio alla persona.

La richiesta di lezioni private è in aumento e, tenuto conto del contesto economico attuale, molti vorrebbero lanciarsi nell’avventura delle lezioni private e della condivisione delle conoscenze.

Cercheremo di proporti un’analisi esaustiva delle opzioni disponibili per i futuri insegnanti.

Le lezioni private possono attraversare diverse materie e discipline: dalla matematica, alla chitarra, passando per lo yoga.

Che tu sia uno studente, un lavoratore o un pensionato, puoi cominciare rapidamente a dare lezioni private. È, allo stesso tempo, un modo per condividere le tue conoscenze e per ottenere una remunerazione. E poi, diventare insegnante è il lavoro più bello del mondo. 😀

Tanto più che numerosi insegnanti scelgono di dare lezioni private a titolo di attività principale. Insomma, gli insegnanti di ruolo possono anche dare lezioni private.

Dare lezioni private: le tappe da seguire

Prima di dare lezioni di musica, di chimica, di biologia, o di italiano, devi identificare le tue conoscenze e competenze.

E certamente, renderle poi una fonte di profitto!

Preparare un esame, aiutare a fare i compiti, dare del sostegno scolastico, o formare dei professionisti, sono attività diverse le une dalle altre. Ad ogni attività corrispondono competenze specifiche.

Identificare le tue competenze

Prima di ogni cosa, è importante fare un bilancio delle proprie competenze per individuare quale tipo di lezioni tu possa offrire. Effettivamente, dal sostegno scolastico alla preparazione di concorsi (per alcune università), le aspettative degli studenti sono diverse.

Per decidere cosa insegnare, valuta attentamente i domini in cui hai conoscenze solide. Quali sono le tue competenze?

Per fare questo, ecco dei consigli per identificare i tuoi punti forti:

  • fare un bilancio della tua formazione (maturità, diplomi superiori, laurea, dottorato);
  • studia tutte le attività che hai svolto (professionali, ma anche extra-professionali);
  • fatti aiutare da parenti e amici ad avere una visione oggettiva del tuo profilo e ad identificare i tuoi punti di forza.

In quest’ottica, uno studente del primo anno di università sarà più propenso a dare lezioni di sostegno e ad aiutare con i compiti i liceali e gli studenti delle scuole medie. Un dottorando potrà offrire i propri corsi a degli studenti a metà o alla fine del percorso universitario. In ogni caso non dovrà fare il baby sitter. 😀

L’idea è quella di fare un bilancio delle proprie competenze, per definire il campo pedagogico.

Sul piano pedagogico, non è indispensabile una precedente esperienza. L’insegnante deve avere una capacità di ascolto e di comprensione delle aspettative dello studente. Se non hai mai avuto esperienza di lezioni private: lanciati!

In ogni caso, ogni professore dispensa lezioni diverse ed ognuna con le proprie specificità.

L’annuncio di lezioni private non sarà uguale se indirizzato ad un ingegnere, ad uno studente di economia o ad uno studente di chimica.

Per alcuni si tratta di un lavoro stagionale, per altri è l’iniziazione che farà nascere la passione e la vocazione (in aggiunta ad una formazione da seguire in parallelo).

Tutto ciò si dovrà adattare ai desideri dei genitori, degli studenti e di chiunque sia interessato a ricevere lezioni private.

Trovare degli studenti per le tue lezioni

Vuoi dare lezioni private e hai fatto un bilancio delle tue competenze. A questo punto, devi trovare gli studenti interessati.

La domanda è sicuramente elevata, devi solo individuarla.

Per farti conoscere, hai molte alternative: dal classico bigliettino al negozio sotto casa, al portale di formazione. La domanda di lezioni private è molto elevata!

In questa prospettiva, ti presentiamo i diversi canali di diffusione della tua offerta:

  • il passaparola: la tua rete di amicizie e i tuoi parenti possono essere molto efficaci in questo senso. Ma se desideri dare lezioni a più persone, questo canale ha potenzialità limitate;
  • l’annuncio nel negozio sotto casa: sicuramente ne hai già visti nel quartiere dove abiti. L’inconveniente di questo tipo di annuncio (post-it) è la mancanza di affidabilità: studenti e genitori cercano qualcuno che ispiri fiducia;
  • creare un annuncio di lezioni private in una piattaforma specifica: internet oggi è il primo vettore di comunicazione. Su superprof.it dare lezioni private è gratuito. È sufficiente creare un annuncio che ti permetta di essere contattato da degli studenti vicino a casa tua. È rapido ed efficace, ti consigliamo vivamente di iscriverti;
  • candidarti presso un organismo di sostegno scolastico: è la strada più tortuosa. Dapprima devi inviare la tua candidatura (on-line o posta tradizionale); poi sarai eventualmente contattato per un colloquio. Se corrispondi al profilo ricercato, l’organismo ti contatterà per dare lezioni nella tua materia. Le remunerazioni sono basse, tenuto conto del fatto che l’organismo tiene per sé circa il 50% del prezzo orario (senza tenere conto del fatto che sul guadagno, tu, insegnante, dovrai pagare le tasse). Insomma, complesso e poco piacevole.

Lo svolgimento delle lezioni private

Una volta deciso la modalità di contatto con i potenziali studenti, devi passare all’azione e trasmettere le tue conoscenze.

I vantaggi di postare l’annuncio su una piattaforma online, rispetto all’organismo di formazione, sono che gli studenti ti contatteranno direttamente, sarete liberi di scegliervi l’un l’altro e vi potrete organizzare liberamente in base al tempo a disposizione.

Puoi dare lezioni a domicilio, via webcam, corsi collettivi o stage. Lo svolgimento di una lezione privata!

Le forme di svolgimento di una lezione privata sono diverse:

  • lezione di sostegno a domicilio: studente e professore si accordano sul luogo (casa dell’uno o dell’altro) e sull’ora;
  • lezione via webcam: consente di lavorare molto liberamente, senza problemi dovuti ad orari e trasporti. È molto di più di una semplice alternativa;
  • lezioni collettive: il vantaggio principale sta nel prezzo che è inversamente proporzionale al numero degli studenti;
  • stage: permette allo studente di seguire una formazione su una disciplina specifica in un numero di ore prestabilito e in un periodo dato; consente anche di stabilire un obbiettivo e un forfait di spesa massimo.

Inoltre, per dare lezioni private, non è richiesto passare nessun concorso, né disporre di qualche abilitazione specifica. Saranno le tue competenze e la tua capacità di insegnante a convincere lo studente.

Organizzarsi per dare lezioni private

Sapere quando dare lezioni private è una delle chiavi di riuscita di questo lavoro. Ad esempio, avrai poche possibilità di trovare clienti se pensi di dare lezioni di matematica a studenti del liceo scientifico dal lunedì al venerdì, dalle 10:00 alle 12:00.
Devi quindi adattarti alle esigenze della clientela. E diventare insegnante, significa anche imparare ad organizzare il proprio tempo libero.

Delle pratiche diffuse ad esempio, sono quella di dare lezione di chitarra a dei quadri durante la pausa pranzo o  ancora, quella di concentrare le lezioni in stage di durata settimanale.

Come guadagnare soldi dando lezioni private

Vuoi arrotondare lo stipendio dando lezioni private? O vuoi pagarti le prossime vacanze? O, al contrario, vuoi fare dell’insegnamento privato la tua attività principale?

Dare lezioni private, oltre ad essere un’esperienza che ti arricchisce sul piano umano, ti permette anche di guadagnare, dato che il mercato specifico sta attraversando un periodo di boom.

Sul portale Superprof, ogni giorno ci sono più di 20000 domande e gli insegnanti con le offerte più interessanti riescono ad attirare più studenti.

Devi vedere e valorizzare le tue competenze per poter individuare la materia d'insegnamento cui ti dedicherai. Il sostegno scolastico non è fare il baby sitter!

Come fissare il prezzo di un’ora di lezione?

Non ci sono regole prestabilite, eccetto adattarsi ai prezzi di mercato, in funzione della propria esperienza e delle proprie competenze.

Ecco i diversi fattori che possono influire sul prezzo di una lezione:

  • la materia insegnata;
  • la localizzazione geografica;
  • l’esperienza dell’insegnante;
  • i prezzi dei professori con profilo simile;
  • la durata della lezione
  • il livello dello studente (scuola media, superiore o università).

Le domande frequenti prima di dare lezioni private

Come per qualsiasi altra nuova attività che si voglia intraprendere, anche nel caso delle lezioni private è normale che tu ti ponga diverse domande per sapere come muoverti e per conoscere i vantaggi che l’insegnamento privato potrebbe apportarti?

Diventare insegnante privato, è complicato?

I futuri professori si pongono numerose domande e, fino a qui, nulla di strano.

Per rispondere ai dubbi degli insegnanti, noi mettiamo a loro disposizione una guida per diventare insegnante privato.

Ma sicuramente potresti avere un sacco di altre domande:

  • Come redigere alla perfezione un annuncio di lezioni private?
  • Come trovare studenti a cui impartire lezioni private?
  • Perché essere reattivi di fronte alle domande di lezioni?
  • Perché conviene non far pagare la prima ora di lezione allo studente?
  • Le lezioni private con l’ausilio della webcam: come funzionano?
  • Il video tutorial per iscriversi sul portale Superprof.
  • Come richiedere dei consigli e delle proposte su Superprof?
  • Gli ultimi suggerimenti per diventare un Superprof.
  • Come preparare bene una lezione privata?

Quali sono i vantaggi di dare lezioni private?

Perché non dare delle lezioni private alle persone che desiderino imparare nuove discipline o consolidare delle conoscenze che già hanno?

Se l’idea ti è già passata per la testa almeno una volta, ma non hai ancora osato fare il primo passo, queste 10 buone

ragioni per dare lezioni private, potrebbero finalmente convincerti.

Riassumendo, le lezioni private ti permetteranno di:

  • costruire una relazione di fiducia con il tuo studente;
  • raggiungere il tuo obbiettivo di riuscita nel dominio specifico;
  • scegliere dei metodi di apprendimento e di pedagogia che siano adatti e adattabili alle tue lezioni;
  • far valere le tue qualifiche e le tue competenze, grazie all’espletamento del tuo lavoro;
  • colmare la tua soddisfazione e realizzarti personalmente sul lavoro;
  • svolgere un lavoro vicino a casa tua;
  • allargare la tua rete professionale.

Puoi dare lezioni in tutte le discipline: matematica, italiano, lingue straniere, fisica, chimica ed anche musica!

Allora, cosa aspetti per lanciarti nell’avventura delle lezioni private?

Nos précédents lecteurs ont apprécié cet article

Cet article vous a-t-il apporté les informations que vous cherchiez ?

Aucune information ? Sérieusement ?Ok, nous tacherons de faire mieux pour le prochainLa moyenne, ouf ! Pas mieux ?Merci. Posez vos questions dans les commentaires.Un plaisir de vous aider ! :) (moyenne de 5,00 sur 5 pour 1 votes)
Loading...
Igor
Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura

Commentez cet article

avatar
wpDiscuz