Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Superprof la community
1.421.871
di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Superprof la community di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

Sostegno scolastico: dove offrire i propri servizi a Bologna?

Scritto da Catia, pubblicato il 08/06/2017 Blog > Lezioni private > Dare delle Lezioni Private > Come Dare Lezioni Private a Bologna?

Bologna è la città natale dell’università. Le sue origini si devono alle associazioni studentesche nate intorno all’anno 1000 per finanziare gli insegnamenti di un precettore.

Le associazioni studentesche si moltiplicarono e quel modello di apprendimento in gruppo si diffuse progressivamente in tutta Europa. Fin dalle origini l’Università di Bologna è stata la meta di studenti provenienti da tutta la penisola e da tutto il mondo.

All’Alma Mater Studiorum, oggi sono iscritti quasi 85.000 studenti, ma tra i loro illustri predecessori ci sono personaggi come il filosofo Erasmo da Rotterdam e il poeta Giovanni Pascoli.

A Bologna di certo non manca il nutrimento per la mente, data la sua vivace vita culturale, e neanche quello per la carne (lasagne, tortellini, prosciutto, parmigiano…) eppure, molti studenti trovano qualche difficoltà con lo studio.

Hanno bisogno di approcci nuovi e un percorso personalizzato che li portino verso la riuscita scolastica.

Per aiutare gli studenti bolognesi in difficoltà puoi diventare un insegnante privato.

Scopri in che modo puoi dare lezioni a domicilio nella patria dell’università.

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

Passare per un centro studi privato nel capoluogo emiliano

Candidarti per lavorare in un centro per la formazione e il sostegno allo studio presenta molti vantaggi, ma anche qualche svantaggio…

Nella maggior parte dei casi dovrai superare un colloquio affinché la società accetti di lasciarti dare delle lezioni private.

Per lavorare in alcuni centri di formazione devi superare delle prove di valutazione. Pensa a prepararti per un colloquio di lavoro come tutor privato!

Ecco alcune delle domande che potrebbero farti durante il colloquio:

Quali sono le discipline che preferisci?

Fino a quale livello puoi insegnare?

Quali sono le tue preferenze orarie?

Accetteresti di spostarti per dare le lezioni? Se sì, di quanti km?

Bologna è una città molto vivibile, ma per raggiungere le zone limitrofe è sempre meglio avere la patente. Ci sono centri di formazione che non fanno lezioni a domicilio, ma hanno diverse sedi su cui ti possono chiedere di lavorare a turni.

Ricorda anche di chiedere qual è la tariffa oraria che spetta gli insegnanti, una volta tolta la commissione che rimane al centro.

Ci sono molti centri di formazione  a Bologna su cui indirizzarti. Questi sono solo alcuni degli esempi:

  • Centro Studi Santo Stefano: il centro offre ripetizioni individuali, approfondimento delle materie scolastiche e preparazione degli esami universitari. Si rivolge quindi a tutti i tipi di studenti, anche gli adulti che cercano corsi di informatica. Per lavorare per il centro Studi Santo Stefano bisogna aver già maturato delle esperienze come insegnanti.
  • Centro Didattico Omnia: i capisaldi della formazione di Omnia sono le lingue, il recupero delle materie scolastiche e l’informatica. Le lezioni sono sempre individuali e si rivolgono a bambini e adulti. Per lavorare con loro puoi anche essere un laureando, un laureato o un madrelingua.
  • L’Isola della Conoscenza: il centro offre sostegno allo studio per elementari, medie e superiori. I corsi possono essere individuali o in gruppo e riguardano anche la preparazione di esami universitari e certificazioni linguistiche come quelle rilasciate dalla Cambridge University.
  • L’Angolo del Sapere: è un centro didattico aperto a tutti, dai bambini agli anziani. Si offrono lezioni individuali per il recupero di materie scolastiche, per la preparazione di esami universitari, per lo studio delle lingue. Gli insegnanti devono essere tutti rigorosamente laureati e con esperienza nell’insegnamento.

Ci sono alcune piccole realtà specializzate nelle lezioni a domicilio come:

  • il Paracadute, una rete di insegnanti (laureandi e laureati) che danno lezioni private in tutte le materie scolastiche.
  • il Salotto di Penelope: la sua particolarità è che offre lezioni a domicilio di cucina!

Dato l’importanza dei suoi atenei, a Bologna il sostegno allo studio non può essere riservato solo ai ragazzi della scuola. Se vuoi diventare un insegnante privato, devi quindi essere in grado di insegnare anche a livello più avanzato, universitario e post-universitario.

I servizi online per insegnare a Bologna

Con lo sviluppo delle nuove tecnologie, il modo di proporti ai tuoi studenti è cambiato radicalmente!

Sono finiti i tempi in cui passavi la giornata intera davanti alla bacheca della parrocchia ad appiccicare i tuoi volantini nello spazio ridotto tra un chilo di nastro adesivo e l’altro.

I tempi cambiano anche per chi cerca lavoro nelle lezioni private, usa internet! Dimentica le bacheche, il lavoro si trova sempre più online!

Con il computer puoi lasciare il tuo annuncio sui siti specializzati.

Quali sono i siti più popolari?

Nella ricerca del lavoro, un sito che ha molto seguito è Indeed, che ha nuove offerte di lavoro in tempo reale da ogni città italiana.

Mettendo un annuncio su questa piattaforma potrai dare:

  • Lezioni di matematica
  • Lezioni di italiano
  • Lezioni di lingua (inglese, francese, spagnolo…)
  • Lezioni di fisica e chimica
  • Lezioni di biologia
  • Lezioni di storia e geografia
  • Lezioni di latino e greco

Nonostante la loro capacità di raggiungere studenti, i siti online non sono molto « professionali ». Mettendoti in contatto diretto con lo studente, nella maggior parte dei casi succede che qualcuno pensi di non dover pagare le lezioni!

In effetti, non è scritto da nessuna parte che lo studente ti debba pagare!

E poi, con contatti sporadici, non puoi crearti un lavoro stabile, perché ti manca un ricambio costante di studenti! Forse solo un paio di annunci di richieste potranno attrarre la tua attenzione. La maggior parte non li guarderai neanche perché sono in un’altra città, hanno un budget troppo basso oppure orari incompatibili con i tuoi impegni.

E allora trova studenti bolognesi con Superprof!

Se vuoi trovare un po’ di stabilità e sicurezza nella tua vita di insegnante a domicilio nella città delle fiereSuperprof è la piattaforma che fa per te!

Primo vantaggio: la mediazione con gli studenti è sicura. Non rischi fregature perché Superprof vigila affinché il tuo lavoro sia pagato.

A Bologna il prezzo medio delle ripetizioni scolastiche è di 15€.

Questa tariffa non viene decisa da Superprof: puoi scegliere liberamente quanto valgono le tue prestazioni a seconda della materia che insegni e delle tue qualifiche.

Sappi anche che Superprof è molto più aperto degli organismi tradizionali per le lezioni a domicilio: oltre alle materie classiche (italiano, matematica, latino, ecc.) puoi tenere corsi molto originali (skateboard, carte, magia).

Per alcune discipline il prezzo può essere molto alto! Una lezione di trucco correttivo può arrivare a 40€ l’ora! Facendo delle lezioni legate alla tradizione culturale bolognese (cultura, cucina, sport) puoi integrare il tuo stipendio.

Non esitare, raggiungi gli altri insegnanti bolognesi della piattaforma!

Le associazioni di sostegno scolastico

Nella città della Lamborghini e della Ferrari, non tutti gli studenti possono permettersi il lusso di seguire delle lezioni private.

Con delle lezione private puoi portare uno studente bolognese verso la riuscita scolastica. Anche a Bologna molti studenti hanno bisogno di un supporto!

Anche a Bologna ci sono forti disparità sociali che in alcune aree della città sono particolarmente marcate. Bologna però è anche una città con una forte tradizione del sociale.

Si trovano facilmente enti no-profit che si occupano di educazione e formazione come mezzi per combattere l’esclusione sociale.

Se vuoi fare un’esperienza di volontariato e allo stesso tempo sviluppare una metodologia d’insegnamento, puoi contattare alcune delle associazioni che si occupano di sostegno scolastico.

Tra le maggiori organizzazioni di Bologna ci sono:

  • Doposcuola Arci: l’Arci è un’associazione con una presenza capillare in ogni quartiere di Bologna e di molte altre città italiane dove si richiede il volontariato. Nel quartiere di S. Donato, per esempio, ha attivato un servizio di doposcuola per sostenere i ragazzi delle medie (11-14 ani). Potresti dare il tuo contributo raggiungendo gli altri volontari il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18.
  • Doposcuola Acli: Le Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani, offrono un servizio di doposcuola il lunedì e il mercoledì dalle 16.30 alle 18.30 nel parco dell’ex Velodromo. Oltre all’aiuto compiti ci sono anche attività ricreative per bambini e ragazzi.
  • Bologna Insegna Onlus: è una società cooperativa che aiuta i minori in difficoltà per prevenire l’abbandono scolastico a Bologna. Le sedi dell’associazione sono sparse in diverse zone della città, puoi cercarne una nel tuo quartiere.

Francesco, un insegnante, parla così della sua esperienza nel volontariato:

« I piccoli cenni con la testa, gli occhi che si illuminano o il tanto agognato « ho capito! » dopo ore di spiegazione, sono le cose che arricchiscono l’insegnamento! »

L’impegno nel volontariato può essere davvero quel qualcosa in più che ti rende un insegnante migliore.

L’impegno nell’educazione del Comune di Bologna

Il sito Iperbole-rete civica, del Comune di Bologna raccoglie tutte le iniziative del capoluogo emiliano a servizio dei cittadini.

Nella rete civica di Bologna ci sono molti progetti educativi a favore degli studenti. Il Comune di Bologna è molto attento alla formazione di bambini e ragazzi!

Viene dato molto spazio all’educazione in tutte le sue sfaccettature, da quella scolastica a quella sportiva a quella civica. Puoi contattare le numerose associazione che fanno parte della rete e inserirti all’interno dei tanti progetti a favore dei minori e delle loro famiglie.

Te ne segnaliamo due, che possono interessarti in qualità di insegnante:

  • Centri Anni Verdi: sono centri educativi gestiti dal Comune e rivolti a pre-adolescenti di 11-14 anni. I ragazzi possono seguire laboratori (teatro, fumetto, musica…) lezioni per l’aiuto compiti e tante attività ricreative (nuoto, calcio, visite guidate…). I centri sono aperti nel periodo scolastico dalle 14 alle 18.30.
  • Doposcuola: l’obiettivo è quello di migliorare l’andamento scolastico di bambini e ragazzi aiutandoli con i compiti e offrendo anche attività ricreative. Ci sono una serie di associazioni che per conto del Comune lavorano direttamente nelle scuole primarie e secondarie.

Un insegnante bolognese ha quindi molte possibilità di mettere alla prova le sue capacità, lavorando per enti di formazione, prestando servizio volontario e mettendosi in contatto con nuovi studenti tramite Superprof.

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar
wpDiscuz