Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

Le delizie d’Oltre-Manica e le specialità della Regina

Scritto da Igor, pubblicato il 27/06/2017 Blog > Lingue straniere > Inglese > Scopri la Gastronomia Inglese!

Se questo titolo non vi fa sognare – magari per un ricordo di gioventù legato a qualche sandwich che avete mangiato ma che avete trovato non proprio fragrante, per non dire “proprio vecchio” – sappiate che esistono diverse specialità gastronomiche inglesi che vale veramente la pena di assaggiare.

Dopo aver letto questo articolo, ne siamo certi, avrete proprio voglia di provare la cucina inglese, al ristorante o a casa. Oltre a tenervi allenati, leggendo le indicazioni delle ricette nella lingua di Oscar Wilde, potrete penetrare ancora più a fondo nella conoscenza della cultura british, entrando dalla porta della cucina!

Allora, siete pronti con il menu in lingua inglese?

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

Focalizziamoci sul roastbeef, imperdibile pietanza della tradizione inglese

Il roastbeef, noto ai più forse per essere stato, assieme alla pasta e fagioli, l’alimento principale della dieta dei cow boy (almeno nei film del grande schermo), altro non è che carne di bue tagliata finemente e cotta in della mostarda. Si recuperano i succhi della carne rilasciati durante la cottura e li si mescola con salsa, la worcester, leggermente piccante ed agrodolce.

Un arrosto accompagnato da mostarda e delizierete il vostro palato. Il roast-beef: il piatto dei cow boy!

Conoscete l’origine di questa salsa?

Ideata nel 1837, questa storica salsa inglese è originaria appunto di Worcester, nel Worcestershire in Inghilterra.

Essa si compone di melassa (residuo della raffinazione dello zucchero), scalogno, spezie, acciughe ed aceto di malto. Proprio come nei film (questa volta quelli inglesi), essa si serve con fagiolini verdi e patate bollite o arrostite (roast potatoes).

Si parla anche di Sunday Lunch, dato che questo genere di cibo viene consumato generalmente durante la colazione del fine settimana, come vuole la tradizione, mentre ci si rilassa con la stampa anglofona!

Per la cronaca, un tempo si metteva a cuocere l’arrosto prima di andare a messa e, una volta rientrati, era già ora di sedersi a tavola!

Che ne dite di imparare a prepararvi un vero Fish and chips?

Il Fish and Chips è IL pasto rapido per antonomasia, al contempo facile e gustoso, di gran lunga superiore, in qualità, ad ogni fast food industriale.

Si compone di pesce fritto e di patate fritte fatte in casa, dall’aspetto irregolare, così come vengono (e non di volgari patatine fritte insacchettate).

La cosa che più conta qui non è il pesce, bensì l’impanatura (anche se è ovvio che il pesce dev’essere fresco e tenero).

Per ottenere un’ottima impanatura all’inglese fatta in casa vi servono tre ingredienti:

  • Una birra di qualità (25 cl)
  • Della farina (un bicchiere da 25 cl)
  • 2 uova

Non vi resta che mettere a friggere il pesce (gli chef d’oltremanica consigliano in particolare il merluzzo o la passera di mare, ma se vi trovate per le mani qualche altro pesce, perché non provare ugualmente?) per qualche minuto (almeno 3 o 4) ottenendo una bella crosta dorato scuro.

Non delle semplici patatine fritte e del pesce fritto! Molto, molto di più: provate per credere. Fish and chips: una prelibatezza inglese!

Il fish and chips va servito con una salsa tartara ben fresca.

Avete l’acquolina in bocca, no?

Sembra che le più note citazioni inglesi siano ispirate a questo piatto!

Un Sunday Roast per trascorrere una buona domenica

Il Sunday Roast è un tipico piatto salato, caldo e molto consistente che si degusta nei pub. Di cosa è fatto?

Da accompagnare a patate al formaggio e Yorkshire pudding. E la domenica: il Sunday Roast!

  • Patate schiacciate col formaggio
  • Yorkshire pudding, una specie di grande crêpe al forno fatta con latte, uova, farina e sale servita insieme al roastbeef
  • Tortini d’ogni sorta: ai legumi o alla carne (se non si pensa a Sweeney Todd si apprezzerà, altrimenti …).
  • Carni con salsa accompagnate da legumi (e a volte anche da pisellini industriali).

Un English Breakfast, vostro nuovo motivo per alzarvi presto la domenica

Per quanto riguarda l’English Breakfast, certi ingredienti fanno proprio sognare. Con cosa potreste deliziarvi, allora?

  • Uova ad occhio di bue, à la coque o strapazzate
  • Pancetta passata in padella
  • Fagioli al forno
  • Wurstel grigliati
  • Black pudding
  • Pane tostato con burro e marmellata
  • Patate grigliate
  • Tortini di patate (per l’inglese DOC)
  • Bevande calde e succhi di frutta (Scegliete una vera spremuta o astenetevi, se non volete aver brutte sorprese con certi succhi confezionati)

Dal punto di vista della realizzazione pratica, l’autentico English Breakfast viene cotto in una sola ed unica padella, cominciando col cucinare la pancetta grigliata.

Forse un po' pesante il mattino, ma sicuramente di impatto. La colazione inglese più classica!

Per informazione, la colazione inglese – che pure è la più gettonata a livello internazionale in particolare negli hotel in tutto il mondo – come si sa, è ricca in grassi.

Di fatto, diciamo che soddisfa un terzo dei bisogni giornalieri….garantendovi un vero british accent!

Naturalmente, non diciamo che anche vegani e vegetariani potranno apprezzare. Ma costoro potranno orientarsi verso i porridge a base di fiocchi d’avena altrettanto nutrienti e verso la frutta fresca e secca.

Dessert inglesi da scoprire e gustare

La maggior parte di questi dolci della cucina inglese sono noti agli amanti della pasticceria, per ragioni buone o cattive (catalogate voi, in una di queste due categorie, il film American Pie).

Ed ecco una breve selezione di dolciumi che dovrete forse scoprire parallelamente alla lingua di Shakespeare!

L’Apple Pie

In Inghilterra, la mela viene cotta nel suo succo, su della pasta, ricoperta da altra pasta.

A molti piace perché il frutto finisce per assomigliare ad un purè morbido imprigionato in una pasta croccante. Ad altri, invece, non piace proprio per l’eccessiva mollezza e inconsistenza che i frutti finiscono per assumere. L’Apple Pie, insomma, è proprio una questione di gusto personale!

Dal punto di vista della preparazione, è semplicissimo oltre che economico, anche se decidete di fare la pasta in casa.

La Jelly

Come potete forse immaginare, la jelly è una gelatina di frutta che non sempre gode della giusta reputazione. Gli ingredienti sono semplici: gelatina, frutta e zucchero.

Nei cartoni animati la jelly è stata spesso raffigurata come qualcosa di verde e poco invitante, proprio per la sua consistenza. I giovani, in particolare gli italiani, abituati a ben altro, che vivono uno scambio presso famiglie ospitanti in Inghilterra sono spesso stati presi dal panico al momento di questa scoperta culinaria… E invece, poi… Chissà!?

Aggiungetevi pezzi di frutta o latte e sentirete! Non conoscete la Jelly?

In realtà, i bimbi inglesi ne vanno matti! Per renderla non solo zuccherata, ma anche un po’ nutriente, la gelatina può essere arricchita con latte (e diventa allora Jelly Milk) o pezzi di frutta.

Il Pudding

Ne esistono diversi. Alcuni di questi dolci sono alla frutta, altri alle prugne o alle spezie.

Alle prugne, alle spezie, alla frutta, ... un pudding per tutti i gusti. Non poteva mancare il … pudding!

Il Christmas Pudding, poi, contiene anche lo zenzero, la noce moscata in polvere,le uvette, i frutti canditi e del pan carrè.

Eh già, avete capito bene. Il pudding può essere realizzato svuotando un po’ dagli avanzi la cucina, cosa pratica in una serata invernale con neve, come nel film Love Actually.

Il Crumble

Il dessert irrinunciabile della storia inglese e della carriera di ogni cuoco che si rispetti è il crumble alla frutta. Si tratta di un classico della gastronomia inglese. Si compone di un purè di frutti ricoperti da una pasta frolla grumosa fatta prevalentemente di burro, farina e zucchero. Ne esistono milioni di ricette, alcune propongono anche di aggiungere del cioccolato alla versione originale.

Fra le più classiche, invece, troviamo il crumble alle mele, alle pere, alle albicocche o alle pesche.

Se avete voglia di qualcosa di più esotico nel piattino da dolce, provate poi il crumble alla fragola o al mango (so delicious)! E per un ulteriore piacere del palato, il crumble può essere servito con una spalmata di un cucchiaio di panna per dolci o latte intero.

In compenso, vi sconsigliamo vivamente di salire sulle montagne russe subito dopo aver provato tutto ciò.

Gli Scone

Si gustano come dessert o con una bevanda calda (un tè di preferenza, volendo restare in tema).

Alla base, gli scone sono piccoli dolcini rotondi o triangolari che si gustano così come sono, accompagnati da confettura di frutti di bosco e crema. Un po’ come i muffins, nel tempo essi sono stai arricchiti con pepite di cioccolato, frutta tipo uvetta sultanina e amarene.

Nota Bene: in versione salata esistono degli scone al formaggio e alla patata. Per preparare i vostri scone di base, eccovi una ricetta semplice da realizzare ad occhi chiusi:

  1. Ingredienti: servono 250 grammi di farina, 40 grammi di burro (o margarina), 1,5 cucchiaio di zucchero, 15 cl di latte vaccino o di riso, 1 bustina di lievito ed un pizzico di sale.
  2. Preparazione: unite la farina, il lievito e il burro tagliato a dadini. Aggiungete poi il latte, il sale e lo zucchero. Stendete la pasta (almeno 2 cm di spessore, sicuramente non di meno) prima di ritagliare una forma di vostra scelta con una formina o aiutandovi con un bicchiere rovesciato. Disponete i pezzi ottenuti su carta forno.
  3. Per la cottura saranno necessari dai 12 ai 15 minuti in forno preriscaldato a 220°.
  4. Degustazione: potete inzuppare gli scone in una bibita calda (o nel latte freddo) o tagliarli in due per spalmarvi sopra ciò che preferite.

La gastronomia inglese possiede alcuni grandi classici relativamente noti, andando dal rostbeef al Fish and Chips, passando attraverso la degustazione del crumble.

Si tratta di cibi piuttosto ben accolti anche nella nostra alimentazione. Ne è prova inconfutabile l’attrazione esercitata dalle specialità menzionate. Noi pensiamo che ne valga proprio la pena!

Niente di meglio per le vostre merende gustose o per piccoli spuntini dolci! Gli Scones, da assaggiare come dessert o con una bibita calda!

A seconda del vostro umore, non vi resta che prendere in mano i vostri utensili da cucina, spolverare i vostri fornelli, per seguirete le ricette scritte nella lingua più parlata al mondo!

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *