Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

I consigli per imparare la matematica da autodidatta

Scritto da Natalia, pubblicato il 11/10/2016 Blog > Sostegno scolastico > Matematica > Come imparare la matematica da soli

Che tu sia alle medie o al liceo, che tu sia uno studente o se decidi da adulto di seguire dei corsi di matematica, c’è sempre un momento in cui ti ritroverai solo davanti ai tuoi fogli e ai tuoi appunti. L’apprendimento della matematica in classe non sempre è sufficiente e allora bisogna imparare a sbrigarsela da soli per perfezionare questa materia.

Ma come imparare la matematica da soli?

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

Le qualità da avere per  imparare la matematica da soli

Tuttavia, non tutti possono imparare da soli in matematica.

Questa disciplina, impegnativa per definizione, richiede che chi la studia abbia condizioni favorevoli intorno a sé,  per immergersi al 100%  nella matematica.

Avere buone risorse personali

Per imparare la matematica da soli, la prima condizione è quella di avere una buona conoscenza di… te stesso: infatti, se sei in grado d’identificare i tuoi punti di forza, le tue debolezze, le tue capacità e i tuoi limiti per quanto riguarda l’apprendimento, partirai già con una solida base per formarti in autonomia.

Imparare la matematica da soli Sei capace di cavartela da solo in matematica?

Per imparare da solo la matematica, è necessario che la tua personalità sia congeniale con questo modo di studiare una materia: per esempio, se ti piace la solitudine, se ti sai auto-motivare, se  sai sfruttare la tua esperienza, se sai prendere le distanze per  riflettere su ciò che vivi, se sai tenere il controllo del tuo apprendimento della matematica fissandoti degli obiettivi, avrai tutte le possibilità di riuscire in quest’impresa.

Sembra anche che il matematico A. Einstein non fosse bravo a scuola …… Tutto è possibile!

Differenziare percorsi di apprendimento

Per coloro che vogliono aumentare le possibilità di imparare da soli la matematica, si consiglia di differenziare i vari percorsi di apprendimento.

Oggi, grazie a  Internet, le possibilità di integrare lo studio della matematica sono numerose: basti pensare a video, tutorial, quiz, questionari.

È inoltre possibile utilizzare le dispense o le tesine del diploma per esercitarti in modo realistico: grazie alle correzioni, sarai avvantaggiato e potrai migliorare nelle tue revisioni.

Le lezioni private

Per coloro che vogliono avvalersi dell’aiuto di un professionista di tanto in tanto  (un insegnante di matematica) o di ripetizioni nel corso dell’anno, si può ricorrere a un docente indipendente che ti fornirà lezioni private di matematica.

Imparare da soli la matematica può essere noioso e quando ti rendi conto che giri a vuoto, quando non capisci più che cosa ti viene chiesto, è spesso utile avere qualcuno al tuo fianco.

Con un insegnante di matematica vicino a te, che ti sosterrà,  che ti  guiderà, che ti preparerà un programma personalizzato, sarai in grado di imparare la matematica in tutta tranquillità.

La matematica non è un’attività passiva, non è possibile imparare tutto quello che c’è da sapere in materia solo leggendo libri di matematica.

Devi fare molti esercizi per testare la tua conoscenza, ti dovrai confrontare con diversi livelli di difficoltà  per vedere se hai ben compreso i vari concetti. Naturalmente, non devi avere paura della matematica!

Un docente indipendente con le sue lezioni è una preziosa risorsa: è coinvolto nel tuo apprendimento, si assicura che la tua pratica sia la più precisa possibile, in modo che potrai assimilare e comprendere ogni concetto importante.

Integra il tuo apprendimento in un processo

L’ auto-formazione in matematica è possibile ed efficace, se va ad integrarsi in un quadro generale più ampio: dal momento in cui andrai ad iscriverti al tuo corso di  formazione in matematica, presso una facoltà universitaria, un centro di formazione o in corsi aperti disponibili in rete (come i MOOC), allora la tua formazione da autodidatta,  sarà ufficialmente convalidata.

Questo è in particolare il caso dell’ e-learning, la formazione  a distanza: lo studente è libero di gestire tempo e spazio per imparare come e dove vuole, ma deve avere sempre un tutor  o un formatore a seguirlo.

Se invece devi imparare la matematica tutto solo di fronte al tuo computer, il compito sarà difficile, se non impossibile.

La soluzione MOOC per migliorare in matematica

In termini di e-learning, i MOOC (Massive Open Online Courses) rappresentano un’alternativa molto interessante.

Formazione in matematica con i Mooc L’e-learning è un’alternativa interessante!

Anche se ci sono ora sempre più MOOC in italiano, la stragrande maggioranza è ancora in inglese.

Ma per la matematica, questa è  una soluzione davvero di rilievo.

Un MOOC in matematica è un corso online che viene erogato tramite video nell’arco di un periodo di tempo definito.

Il MOOC non dà accesso ad un diploma, ma permette di completare esercitazioni ed esami per imparare un concetto in particolare, da casa o dal posto di lavoro e sempre con il sostegno di una comunità online.

Con un MOOC, la formazione a distanza non ha più nulla a che vedere con ciò che era prima: qui sei nel cuore del processo di apprendimento, sei protagonista del tuo insegnamento. Qui, non esistono degli effettivi insegnanti di matematica.

I video esplicativi in ​​materia mostrano agli studenti come applicare e padroneggiare i metodi fondamentali del programma, in base al loro livello, per aiutarli a capire e a  fare e rifare gli esercizi.

Ovviamente, i video non sostituiscono il corso, sono solo dei supporti visivi ma in grado di assicurare una valida base agli studenti con difficoltà, per farli progredire rapidamente.

Questo sarà di aiuto anche per gli studenti più meritevoli, perché ad ogni modo andranno a consolidare in modo efficace il loro apprendimento.

5 passi per apprendere la matematica da autodidatta

Imparare la matematica da soli non è altrettanto facile ed evidente, se devi seguire un corso in classe o con un gruppo.

Tuttavia, più sei organizzato, più ti assicurerai ogni probabilità di avere successo nel tuo processo di auto-formazione.

Potenzia la tua motivazione

Imparare la matematica richiede motivazione, concentrazione ma imparare da solo ne richiede di più.

Riuscire ad imparare la matematica da autodidatta Non demordere alle prime difficoltà in matematica!

Poniti le seguenti domande: perché voglio imparare la matematica? È un desiderio veramente mio o sono condizionato da chi mi sta intorno? Perché studiare proprio la matematica? Quali sono i miei obiettivi? Per quanto tempo ho voglia di  studiare?

Tutte queste domande ti aiuteranno ad avanzare, affineranno il tuo modo di apprendere, determineranno  la tua motivazione e andranno contemporaneamente a ridurre lo stress.

Inizia imparando piccole cose e ad assimilarle, quindi aumenta man mano il livello di difficoltà e continua con  un programma prestabilito.

Resta in contatto e al passo con il corso

La classe di matematica è il tuo sostegno, a cui dovrai tenerti lungo tutta la formazione.

Non aspettare un esame per testare la tua formazione e  cominciare a rimettere il naso nelle tue lezioni, impara in modo regolare e costante!

Riattiva la tua memoria

Per imparare la matematica, che contiene molti teoremi, formule e concetti a volte complicati, è importante  lavorare sulla tua memoria.

Ad esempio, se hai bisogno di imparare la matematica finanziaria: avrai bisogno di tornare molto indietro nelle tue lezioni di matematica!

Per imparare, devi ricordare e per ricordare bene, devi capire e poi ripetere ancora e ancora.

Non si tratta di  imparare a pappagallo formule a memoria ma piuttosto di capirle, assimilarle, di creare collegamenti tra i vari elementi tra corsi diversi e tra le parti dello stesso corso.

È un processo chiamato “mindmap”, una mappa mentale con la quale mettere in relazione ogni concetto ed ogni parte del corso, l’una con l’altra.

Riutilizza ciò che già sai

Negli anni precedenti, sia a scuola che all’ università o anche durante la vita lavorativa, hai di certo accumulato una certa quantità di informazioni e conoscenze.

È giunto il momento di trasformare tutta questa conoscenza in informazioni da applicare alla matematica.

Devi  appropriarti della materia, collegarla a quello che già sai.

Non basta leggere e rileggere ma usare in modo pratico le nozioni matematiche, giocando ad esempio con software online o con applicazioni specifiche.

Inoltre vai online e fai domande, esplora altre versioni dello stesso corso di matematica, spiega a qualcuno come sei arrivato a quel risultato, se stai discutendo in un forum.

In altre parole: devi imparare la matematica in modo diverso!

Moltiplicando i punti di vista, arricchisci le tue competenze e costruisci il tuo modo personale di imparare la matematica.

Verifica sul lungo termine

Quando impari cose nuove, il cervello crea nuove connessioni e le collegherà a quelle che già hai.

Ma per formare queste connessioni in modo naturale e inserirle nella tua memoria, ricorda che occorrono in media circa tre mesi affinché le nuove informazioni diventino un’ “abitudine”, un riflesso.

Questo è il tempo necessario per  costruire il nuovo apprendimento di una materia.

Fare verifiche di matematica nel lungo termine La strada per apprendere la matematica è lunga e tortuosa!

Imposta dunque il tuo corso sul medio e lungo termine, per imparare i concetti di cui avrai bisogno in futuro.

Aiuta il tuo cervello a trattenere nuove formule e teoremi inediti: ripeti in modo costante gli esercizi, varia i punti di vista, leggi tutte le note, ricrea le mappe mentali (mind mapping), prendi il piacere di imparare.

Volendo concludere con un altro consiglio per imparare la matematica da soli, il suggerimento è  di concentrarsi sulla regolarità e la costanza delle tue revisioni: è meglio lavorare da 20 a 30 minuti ogni giorno (o ogni due giorni) piuttosto che 3 ore di fila una volta alla settimana.

Prendi appunti chiari e di facile rilettura quando lavori.

E soprattutto se hai bisogno di aiuto, incontra dei professionisti: la matematica non è una disciplina scontata e un insegnante di matematica sarà sempre un grande aiuto.

In caso di dubbi, domande, rivolgiti ad altri per approfondire  e cercare di capire cosa non funziona.

È proprio prendendo questo tipo di responsabilità che si arriva ad imparare la matematica da autodidatta!

E sai una cosa? E ‘anche possibile imparare la matematica con i LEGO!

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 3,00 su 5 per 2 voti)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *