Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Superprof la community
1.421.871
di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Superprof la community di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

Quando matematica e opere d’arte diventano una cosa sola

Scritto da Francesca, pubblicato il 16/05/2017 Blog > Sostegno scolastico > Matematica > 7 Sorprendenti Esempi Nei Quali Le Discipline Matematiche Diventano Arte!

A volte ci imbattiamo in cervelli che vedono nella scienza una specie di gioco… Non è raro incontrare appassionati di matematica considerando tutta la realtà attraverso il prisma dei numeri.

I numeri, infatti, ci circondano costantemente. Le funzioni, i vettori e gli algoritmi dominano il corso degli astri, la vita della natura, il ciclo delle stagioni, le leggi seguite dal corpo e i loro movimenti…Conosciamo anche la teoria della sezione aurea che, abbinata alla simmetria, è da sempre la chiave di svolta dei grandi architetti.

Il mondo dell’arte non fa eccezione: l’armonia matematica e il ritmo non regnano soltanto nella musica, ma anche nelle opere pittoriche. Come potremmo separare la geometria dalle arti figurative?

Vediamo insieme sette straordinari esempi di questo equilibrio fondamentale tra la matematica e le arti, che dovrebbe trovare posto in tutti i programmi scolastici!

Per saperne di più sulla matematica e molto altro ancora…

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

La Snow Art

Ogni fiocco di neve è unico e questa unicità del ghiaccio ci offre eccezionali rosette naturali.

Simon Beck ha scelto di esplorare questa strada già in parte visitata dalla Creazione. Nel cuore dell’Europa, nelle Alpi, ha disegnato opere nevose con dimensioni che facevano pensare a veri e propri villaggi di neve. Resta il numero uno in materia, è proprio il caso di dirlo!

L'arte contemporanea può servirsi della geometria per dar vita a opere straordinarie! Quando la geometria va in soccorso dell’arte contemporanea!

Il suo libro Snow Art, pubblicato da S-Editions, presenta in 200 foto (per lo più aeree) le sue opere. La biografia dell’autore non viene trascurata. Le arti visive stanno lasciando il campus universitario e l’istruzione ufficiale per prendere una boccata d’aria fresca, l’aria della libertà!

Qui, né pennello, né tavolozza di colori: solo una combinazione molto calda, un berretto e una maschera da sci! Ma ci può volere una mezza giornata di intensa concentrazione e movimenti fisici per ottenere tali risultati. Paesaggi eccezionali completano il tutto: è anche una vera filosofia di vita.

Se vuoi provarci, questo ti permetterà di fare entrambi gli sport, la matematica e l’arte… Ma devi sapere dove mettere i piedi per non rovinare il lavoro!

Scopri i 5 pregiudizi sulla matematica!

I motivi annidati

Le nuove tecnologie permettono di combinare diversi strati, dimensioni e cornici.

L’artista iraniana Hamid Yeganeh Naderi ha avuto un’eccellente intuizione nel decidere di utilizzare pienamente le ricche possibilità offerte dall’informatica. Consultare il suo sito personale è un ottimo modo per acquisire familiarità con le sue produzioni.

Dalla città di Qom in cui vive, questo informatico genera migliaia di modelli matematici complicati nei quali l’armonia regna sovrana. Le sue opere sono conosciute in tutto il mondo e sono state acclamate da grandi media come l’Huffington Post o CNN Style.

Esistono casi in cui l'arte e la matematica quasi si confondono, come questo, ad esempio! Arte o matematica?

Le associazioni di ellissi o di rettangoli si avvicinano a cerchi, quadrati e segmenti. A volte, in base ai test, animali o oggetti prendono vita, per caso, attraverso nuove combinazioni. Naturalmente, l’uso dei dati criptati non impedisce di dover avere dell’ispirazione per ottenere risultati di qualità.

Come quello che, forse, dietro un insegnante di arti visive si nasconda il tuo insegnante di matematica!

Un’arte che il genio di Einstein non avrebbe negato!

I frattali

Un nome barbaro? No! La parola frattale si riferisce semplicemente a un oggetto matematico – del tipo di superficie o curva – la cui struttura rimane la stessa dopo qualsiasi cambiamento di scala.

Un’ulteriore dimostrazione del fatto che l’arte e la matematica sono sempre vicine.

Che cosa sono i frattali? Nient'altro che una base comune di conoscenze tra matematica e arte! I frattali: una base comune di conoscenze tra matematica e arte!

Nel campo artistico, Liz Blankenship e il dottor Daniel Ashlock si sono interessati a queste idee con grande passione. Loro stessi parlano, per descrivere il loro lavoro, di « tassonomia algoritmica dei frattali ». Il metodo è quello di ordinare i frattali operando sulle equazioni che li generano.

Colori ben scelti, con molte sfumature per disegnare meglio e far emergere i contorni delle forme principali, donano grande chiarezza al tutto.

Si gioca sulla parità delle conversioni: un’apparente complessità non è dovuta che a una ripetizione dei motivi basati sugli angoli e sulle distanze aventi tra loro relazioni di equivalenza.

Alcune tabelle ottenute attraverso l’algoritmica ti faranno venire le vertigini.

In realtà, il nostro tempo sta vivendo sconvolgimenti sconosciuti fino al XIX secolo incluso!

Isometrica e 3D

Se le belle arti sembravano pattinare nel contesto della decostruzione indotta da spiriti come Marcel Duchamp, la coerenza ritorna al centro delle preoccupazioni. Senza dimenticare l’ordine.

Per quanto riguarda il rendering, la nidificazione isometrica non è molto lontana da un François Morellet. Qui, il pioniere non è altro che il matematico John Nash, assistito da Nicolaas Kuiper.

Anche qui, senza un PC ad alta potenza, non sarebbe possibile. L’artista del XXI secolo visita, in un modo molto personale, l’infinitamente piccolo e i nanometri per offrire al pubblico copie isometriche tridimensionali di oggetti reali. O, piuttosto, alcuni dettagli…

A volte, si avrebbe l’impressione di diventare un Bernar Venet, se vogliamo trovare punti di riferimento…

Un’arte attivata dalla combinazione di matematica e informatica.

La matematica ad alta definizione: ecco cos'è l'isometrica! Fotografia di qualità superiore…e presto un posto al Louvre?

Siamo nel cuore del progetto Hevea, che ci invita ad avvicinarci alle componenti più piccole della realtà. I canoni accademici sono stati infine catturati e confermati dallo studio matematico dei dettagli. Queste applicazioni inascoltate dovrebbero essere mostrate a tutti gli studenti in procinto di terminare il liceo!

Modelli matematici 3D

Non capita spesso di vederli in un museo d’arte e nemmeno in una lezione di matematica…Eppure, si tratta di un materiale infinito in grado di offrire numerosi spunti alle menti contemporanee più fantasiose e inventive. Chi saprà sviluppare un particolare modello, potrà farsi conoscere in tutto il mondo!

Il matematico e insegnante australiano Henry Segerman ha, prima di tutto, cercato di diffondere l’amore verso questa disciplina focalizzando l’attenzione sulla formazione e sulla collaborazione. In pratica, superare gli esercizi e i vecchi problemi scontrosi, per fornire un’impronta amichevole e quasi letteraria alle scienze più « dure » e astratte.

Secondo lui, le parole permettono di raccontare storie, ma si può fare arte con delle idee e un vocabolario matematico. Nascere nell’arte potrebbe quindi permettere di nascere nella matematica. Logico!

Poliedri, quintessenze, puzzle, superfici, proiezioni e altri stereografici politopi quadridimensionali: il nostro scienziato australiano commercializza come oggetti le sue creazioni più popolari. L’esemplare modello dell’immagine collocata in evidenza in questo articolo ne è un esempio eccellente.

Una disciplina che, forse, non sarebbe mai stata possibile senza lo sviluppo conosciuto dalla matematica negli ultimi secoli.

L’arte matematizzata

La fondazione di questa corrente è opera di Kerry Mitchell, ingegnere che lavora alla NASA e che ha voluto celebrare nel 2012 l’atterraggio della sonda Curiosity su Marte.

Qualsiasi pittore vorrebbe disporre degli stessi mezzi tecnici per infondere una dinamicità così efficace nelle proprie creazioni pittoriche. Ci si approccia a volte alle stampe giapponesi per ciò che hanno di più vivo.

L'arte può diventare matematizzabile, con risultati simili a quelli di pittura, fotografia e incisione! La matematizzazione dell’arte sembra ottenere risultati paragonabili a quelli di pittura, fotografia e incisione.

L’artista supera l’arte contemporanea utilizzando le sequenze di dati, la riproduzione di forme e la rappresentazione di oggetti concreti. Il suo approccio è nuovo nella storia dell’arte.

I Ministeri della Pubblica Istruzione e della Cultura potrebbero considerare di seguire questa traccia per far apprezzare le scienze agli studenti delle scuole superiori. Applicare le sue conoscenze astratte del genere è di grande efficacia didattica! Una riflessione da scavare. Un giorno, forse, un concorso artistico o una mostra andrà a sostituire qualsiasi esame…No, la creatività non impedisce l’assimilazione di essenziali acquisizioni primarie.

« L’arte matematizzata »: un’espressione che diventerà presto parte del vocabolario matematico?

La versione frattale di Fabergé

Le uova di Fabergé sono riconosciute a livello internazionale. Ma per quanto riguarda la loro scientifica riesplorazione attraverso i frattali, invece?

Il fisico britannico Tom Beddard non molto da invidiare al celebre gioielliere russo nato nel 1846 e morto nel 1920. Il nostro amico inglese, scozzese di adozione, è laureato presso la St. Andrews University. La sua transizione verso l’istruzione superiore ha permesso la realizzazione dei suoi progetti.

Ha messo il 3D al servizio della concezione di uova Fabergé 3.0 dove i dettagli sono sempre più precisi e complessi.

Il risultato è stupefacente e sembra offrirci dai gioielli provenienti dallo spazio interstellare! E l’Accademia di Belle Arti non ci darebbe torto.

Le opere di Tom Beddard non si limitano alle uova Fabergé. Hanno anche, seguendo sempre lo stesso processo, collezioni di modelli planetari, di maschere veneziane, ecc.

I gioielli di oggi vengono spesso rivisitati dalla geometria tridimensionale e dai frattali! La geometria tridimensionale e i frattali rivisitano la gioielleria!

L’aritmetica offre la possibilità di semplificare le arti, se uno è un musicista, scultore, pittore o altro. La creazione artistica incontra la pedagogia e il mondo digitale, non la si vuole e quando se ne prende il disturbo.

L’attività artistica su base algebrica è ancora recente. Sta a te iniziare a scoprire nuovi orizzonti attraverso l’astrazione!

Studi a parte, può essere un buon modo per motivare te stesso: sì, un teorema può essere utile e creare bellezza; sì, un poligono può prendere vita! Giovani artisti di domani, lanciatevi! Chissà se il Louvre non ti aprisse un giorno le porte, con una sezione speciale « arti matematiche »?

Dalla nascita della matematica a quello, sono successe molte cose.

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar
wpDiscuz