Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

Si può diventare bilingui in 90 giorni?

Scritto da Catia, pubblicato il 21/06/2017 Blog > Lingue straniere > Inglese > Come Imparare una Lingua in 3 Mesi!

Imparare una lingua straniera è una necessità. 

Inglese, spagnolo, arabo, mandarino, tedesco…Conoscere più idiomi è un grande vantaggio per la carriera e la cultura personale.

La lingua inglese con 1.4 miliardi di anglofoni nel mondo, è la prima lingua internazionale.

Per poter diventare bilingue imparando l’inglese o qualunque altra lingua, ci sono solo due segreti: pazienza e lavoro.

Ma chi non ha sognato almeno una volta di poter padroneggiare la lingua e la grammatica inglese in poche settimane?

Ecco delle tecniche e delle dritte che ti permetteranno di imparare l’inglese o ogni altra lingua rapidamente.

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

Il sistema della ripetizione dilazionata per memorizzare meglio

La capacità di memorizzazione è una delle principali doti che ti avvantaggiano nell’apprendimento di una lingua straniera.

Una delle armi segrete per imparare le lingue è avere una buona memoria per ricordarsi i vocaboli appresi. Riesci a ricordare da solo o ti servono i post-it?

Non tutti i cervelli sono abili nel trattenere una grande mole di informazioni.

E’ quindi necessario ottimizzare i dati grazie a delle tecniche scientificamente provate come la ripetizione dilazionata.

Fa parte delle tecniche fondamentali per memorizzare rapidamente ed è molto utile per imparare vocaboli in tempi record.

Dall’inglese Spaced Repetition System (SRS), questa tecnica di apprendimento si basa sulla ripetizione a intervalli regolari.

Le prime opere sulla ripetizione dilazionata risalgono al XIX secolo. H Ebbinghaus, uno psicologo tedesco, ha costruito una lista di sillabe in modo aleatorio (daus, gim, dor, ke4k, ecc.) e le ha memorizzate ogni giorno per un anno.

Durante l’anno, ha annotato scrupolosamente i metodi di apprendimento utili e i suoi progressi.

Per verificare i risultati ha ripreso la sperimentazione 3 anni dopo.

La sua esperienza gli ha permesso di definire la curva dell’oblio (senza ripasso né ripetizione, il nostro cervello è capace di dimenticare tutto in pochi giorni) e l’intervallo tra un ripetizione e l’altra.

SI può lottare contro la curva dell’oblio.

La curva dell’oblio identificata di Ebbinghaus, rappresenta la velocità con qui dimentichiamo le informazioni che acquisiamo.

Il nostro cervello dimentica costantemente le informazioni che riceve nel modo sbagliato o che giudica come non importanti.

Vuoi imparare l’inglese?

Per cominciare l’apprendimento ti devi concentrare sul lessico inglese.

Ma dopo aver imparato una lista intera d vocabolario inglese, devi sapere che qualche ora dopo avrai dimenticato la maggior parte delle informazioni, e dopo qualche giorno non ricorderai niente, fino a quando non ripasserai quei vocaboli.

Ad ogni modo, è possibile far capire al nostro cervello che le nozioni apprese hanno una grande importanza e che quindi vanno conservate a tutti i costi.

Per questo lo psicologo tedesco ha preconizzato l’importanza del ripasso regolare in modo costante nel tempo. Questa tecnica allontanerebbe l’oblio e il cervello capirebbe che dovrebbe memorizzare le nuove conoscenze.

Ci sono 7 buoni motivi per imparare una lingua straniera…

Le carte della memoria di Leitner

Sebastian Leitner, giornalista e scrittore austriaco, è anche l’autore del libro Imparare a studiare, la via verso il successo, un titolo che suona bene per chi cerca di imparare una nuova lingua.

Il suo sistema di memorizzazione si basa sull’uso di carte mnemoniche.

Questa tecnica è l’ideale quando si seguono dei corsi di lingua. Su una scheda scrivi, da un parte, una parola in italiano, dall’altra la stessa parola in inglese.

La traduzione ti permetterà di acquisire rapidamente delle parole e delle espressioni in inglese e arricchire il tuo vocabolario.

Nel sistema di Leitner, le carte devono essere messe in 3 o 5 scatole diverse, classificate in base al grado di conoscenza.

I diversi approcci mnemonici possono essere applicati anche allo studio delle lingue. Puoi usare diverse tecniche per memorizzare nuovi vocaboli in inglese!

La prima scatola contiene le parole che non si conoscono e l’ultima quelle che, invece, ci ricordiamo.

Usando il metodo della ripetizione differenziata di Ebbinghaus, bisognerà rivedere molto spesso il contenuto della prima scatola, un po’ meno quello della seconda e così via.

Quando avrai imparato una parola della scatola 1, spostala nella scatola 2, ecc.

L’obiettivo: tutte le carte devono andare nell’ultima scatola.

Oggi, il metodo della ripetizione distanziata è molto difficile da mettere in atto senza l’uso di programmi informatici che definiscono con precisione gli intervalli di ripetizione.

Creare le carte mnemoniche è un lavoro molto faticoso che porta via del tempo. Per automatizzare il tutto ci sono molti software che ti aiutano come SuperMemo.

Paul Pimsleur, un linguista americano, ha creato una scala del ripasso semplificata che ti aiuterà a imparare l’inglese rapidamente:

  • 5 secondi
  • 25 secondi
  • 2 minuti
  • 10 minuti
  • 1 ora
  • 5 ore
  • 1 giorno
  • 5 giorni
  • 25 giorni
  • 4 mesi
  • 2 anni

Sta a te adattare gli intervalli per la revisione in base alla quantità di informazioni da imparare.

La tecnica dell’associazione per imparare una lingua più rapidamente

Grazie al potere dell’associazione è possibile migliorare il proprio livello d’inglese.

Facciamo un esempio:

  1. Sai cos’è l’acqua?
  2. Non conosci la sua formula chimica H2O?
  3. Hai mai sentito parlare di idrogeno, ossigeno e molecole…?

Non hai appena imparato che l’acqua è composta di atomi, molecole, ossigeno…?

E’ quello che si chiama associazione di elementi. Partendo da una informazione principale (qui l’esempio era l’acqua), si possono dare i dettagli di molti altri elementi.

Il cervello umano funziona essenzialmente per associazione, legando tra di loro informazioni logiche.

Si distinguono 2 tipi di associazione:

  1. La prima è l’associazione visiva. La nostra mente memorizza meglio quando associa un’informazione a qualcosa di concreto. Con qualche cosa di visivo, il messaggio veicolato dal cervello è più semplice e significativo. Allora verrà memorizzato più velocemente. La tecnica dell’associazione è spesso usata per insegnare ai più piccoli grazie al suo aspetto ludico e pedagogico.
  2. La seconda è l’associazione sensoriale. Per quanto ci possa sembrare strano, più i tuoi sensi sono stimolati nella memorizzazione di un’informazione, più probabilità ci sono di trattenere l’informazione nel lungo periodo.

Ascoltare una canzone, sentire un odore, toccare un materiale…Tutte queste azioni possono riportarti qualcosa alla mente.

L'associazione visiva e sensoriale aiuta a portare alla mente le informazioni che ci servono, anche con le lingue. Memorizza rapidamente le tue lezioni d’inglese per associazione.

Anche a te sarà capitato di pensare “questo odore mi ricorda qualcosa…”

Per sfruttare appieno l’associazione per le tue lezioni d’inglese potresti, per esempio, spruzzare un leggero profumo o mettere della musica di sottofondo che non associ a  nessun altro ricordo.

Se più in là riproponi questo stimolo, il tuo cervello saprà ritrovare le informazioni relative a quella lezione.

Un altro consiglio: spruzza un po’ del profumo usato durante il ripasso sul tuo cuscino. Questo ti servirà per rivedere incoscientemente delle informazioni durante il sonno e aumenterà le probabilità di memorizzare. Le informazioni olfattive viaggiano molto più in fretta verso il cervello rispetto a ogni altro indicatore sensoriale.

Scopri i 5 consigli per imparare una lingua straniera…

Il concetto di “massive input” per imparare l’inglese più in fretta

Qual è il modo migliore per imparare l’inglese rapidamente?

La tecnica del massive input consiste nell’immergersi al 100% nella cultura e nella lingua che si vuole imparare, mettiamo l’inglese.

L’obiettivo è concentrare tutti i propri sforzi sulla pratica della lingua.

L’apprendimento dell’inglese, e di una seconda lingua in generale, passa per una serie di vocaboli, verbi irregolari, regole di grammatica, da sapere a memoria.

Un modo d’apprendere piuttosto demotivante, non trovi?

Se non hai la possibilità di fare un soggiorno linguistico in un paese anglofono, è comunque possibile usare questa lingua ovunque ti trovi. E’ una delle motivazioni chiave per imparare una lingua straniera…

L’obiettivo è esprimersi, comunicare, pensare e scrivere in inglese. Dimentica gli esercizi di grammatica!

Se hai un livello d’inglese base sicuramente farai degli errori, ma non fa niente! Lo scopo è superare gli ostacoli per progredire rapidamente nella pronuncia e nello scritto.

Come si applica il massive input allo studio dell’inglese?

Dovresti usare dei supporti didattici che ti interessano:

  • Guarda la televisione in inglese,
  • Leggi in inglese
  • Ascolta la musica anglosassone
  • Leggi i giornali in inglese
  • Cambia la lingua dei tuoi apparecchi elettronici

Cambia i supporti su cui praticare l'inglese, serviti dei video e dei giornali in lingua. Rimani informato sull’attualità direttamente in inglese!

Per migliorare rapidamente la tua comprensione orale della lingua dei Beatles c’è anche la possibilità di cercare un pen pal, un amico di penna madrelingua per praticare l’inglese online.

Parlare inglese in 3 mesi: sogno o realtà?

Sfortunatamente non c’è un metodo miracoloso per imparare a parlare inglese o un’altra lingua straniera.

Tuttavia, diventare bilingue in soli 3 mesi è possibile, a patto che dedichi il tuo tempo e le tue energie a questo scopo, soprattutto se hai la possibilità di andare nel paese in questione.

Nonostante questo, non ti fidare delle proposte allettanti che pullulano su internet che ti promettono “di imparare l’inglese gratuitamente, corsi d’inglese online gratuiti, un corso gratuito per imparare l’inglese in 3 giorni…”

Non apprendiamo tutti allo stesso modo, anche se rispettiamo alla lettera le tecniche di memorizzazione, ciascuno ha dei modi e tempi diversi per memorizzare le informazioni.

Il massive input rimane un ottimo modo per imparare velocemente una lingua straniera. Essere immersi quotidianamente nella lingua che si vuole imparare è il modo migliore per fare progressi.

Per fare passi avanti con la lingua che studi, non c'è niente di meglio di un full immersion con un viaggio linguistico. Se lo desideri davvero, puoi imparare una lingua molto velocemente!

Lo scopo è praticare il più possibile.

Lo sapevi che in inglese, per esempio, basta conoscere 1.000 parole per poter tenere e capire una conversazione semplice con un madrelingua?

Con 1.000 parole ovviamente non puoi definirti bilingue, ma sei sicuramente in grado di cavartela in un paese anglofono.

In seguito, potrai espandere il tuo vocabolario a poco a poco fino a che non arriverai a conoscere l’inglese professionale e degli affari.

Scopri le 7 lingue più utili da imparare…

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *