La rivista che ama gli insegnanti, gli allievi, le lezioni private e la condivisione delle conoscenze.

E’ possibile parlare come Shakespeare nei sogni?

Par Catia le 17/02/2017 Blog > Lingua > Inglese > E tu, Riesci a Sognare in Inglese?
Table des matières

Probabilmente conosci qualcuno che fa dei sogni in inglese e ti sarai chiesto: perché a me non succede?

Sì, è una buona domanda: a partire da quando si comincia a sognare in inglese? E’ difficile…se non impossibile rispondere.

Ecco comunque qualche elemento per aiutarti a trovare una risposta a questo aspetto dell’apprendimento dell’inglese.

Perché farsi questa domanda?

Oggi imparare l’inglese significa salire molti gradini della scala sociale.

I bilingui che parlano inglese sono molto apprezzati, e a ragione. La conoscenza dell’inglese è una condizione necessaria (ma non sufficiente ovviamente) per riuscire ad integrarsi socialmente e professionalmente. Non conoscere l’inglese ti lascia ai margini, non è esagerato dirlo. A volte conoscere l’inglese vale più di un diploma di laurea.

Ecco perché tutti vogliono imparare l’inglese, e non a torto. Al di là del giudizio degli altri, non parlare inglese ti chiude molte porte professionali. Come si fa a riconoscere una persona che conosce davvero bene l’inglese? La risposta è semplice: nell’immaginario collettivo, una persona è davvero brava in inglese quando arriva a parlarlo nei sogni. Sognare in inglese è un indice della perfetta conoscenza di questa lingua. Tuttavia, per definizione, non siamo padroni dei nostri sogni. Non siamo noi che decidiamo di parlare inglese mentre sogniamo. Ecco perché ci facciamo questa domanda. Dietro la domanda « a partire da quando si comincia a sognare in inglese », se ne nasconde un’altra: quale livello di conoscenza bisogna avere per poter sognare in inglese e sembrare, agli occhi degli altri, molto bravi in questa lingua?

Riuscire a sognare in inglese implica un'ottima conoscenza di questa lingua. Sogno in inglese o son desto?

Sfortunatamente è estremamente difficile rispondere a questa domanda. Diciamolo subito, non troverai alcuna risposta su internet. Possiamo comunque provare a fare qualche ragionamento e avanzare delle ipotesi.

Bisogna essere bilingui per sognare in inglese?

Abbiamo cercato ovunque, ma non esiste alcuno studio serio o scientifico che analizzi questo fenomeno e risponda a questa domanda: quando si comincia a sognare in inglese? Bisogna essere onesti, non esiste una riposta bella e pronta. Secondo le testimonianze di persone interessate, sognare in inglese succede solo a quelli che già conoscono molto bene la lingua di Shakespeare. Quindi bisogna diventare bilingui per cominciare a parlare inglese nei sogni? Prima cerchiamo di definire chiaramente che cosa si intende per bilinguismo. Molte persone si ritengono bilingui, ma lo sono realmente? Non c’è niente di sicuro, o meglio, tutto dipende dalla definizione che se ne da. Parlare fluentemente in inglese, senza troppe esitazioni e capire le persone che ti parlano in inglese fa di te un bilingue?

Rispondere alla domanda « bisogna essere bilingui per sognare in inglese? » ha quindi un doppio grado di difficoltà. Innanzitutto, le persone non hanno lo stesso concetto di bilinguismo. In secondo luogo, sapere a quale stadio si può sperare di cominciare a sognare in inglese è impossibile. Nessuno è davvero ferrato in materia.

L’unica cosa che si può dire è che chi ha appena cominciato con l’inglese ha poche possibilità di sognare in questa lingua: Le probabilità di sognare in inglese aumentano con la conoscenza della lingua. Più padroneggi l’inglese, più è alto il « rischio » che tu possa parlarlo nei sogni.

Se desideri sognare in inglese come i tuoi amici bilingui devi lavorare sul tuo inglese assiduamente e regolarmente.

Ma ci vuole molto per imparare l’inglese?

Parlare spesso in inglese nella vita quotidiana

Proviamo a essere un po’ più precisi, anche se è estremamente difficile. Le testimonianze di persone che sognano in inglese, raccolte con conversazioni o attraverso i forum, insistono tutte su questo punto: si hanno più possibilità di sognare in inglese se si risiede in un paese anglofono invece che in Italia. Per esempio, abbiamo ascoltato persone che vivono in Inghilterra, negli Stati Uniti o in Scozia e ci hanno spiegato che hanno cominciato a sognare in inglese dopo settimane, se non mesi. Precisiamo che di base queste persone non sono bilingui. Sono persone che non avevano un livello eccellente d’inglese ma che sono riuscite a sognare in questa lingua durante un soggiorno in un paese anglofono.

Queste testimonianze fanno chiarezza su un punto: per sognare in inglese bisogna essere portati a pensare in inglese (durante le lezioni d’inglese per esempio). Se non pratichi l’inglese e ti accontenti d’imparare una lista di parole e leggere degli appunti di grammatica in inglese, ci sono poche probabilità che tu riesca a sognare in inglese. Insomma, dovresti consultare regolarmente dei siti d’informazione in inglese.

Se vuoi riuscire a sognare in inglese devi prima pensare in questa lingua, grazie a molte ore di corso e la pratica costante. Abituati a parlare, parlare, parlare inglese!

La chiave per avere delle chance di sognare in inglese è la pratica più che la padronanza della lingua. Puoi essere in grado di leggere i giornali in inglese, guardare le serie TV in lingua originale e comunque non aver mai sognato in inglese. Che significa fare pratica in inglese? La risposta si può riassumere in due parole: parlare in inglese. Se prendiamo una persona portata per il writing, un’altra più sicura nel reading e un’altra ancora con un buono speaking (per riprendere le abilità fondamentali insegnate nei corsi d’inglese) possiamo affermare che le prime due persone avranno poche chance di riuscire a sognare in inglese se non sono portate per lo speaking. Invece, una persona brava nello speaking, anche se ha delle difficoltà nel reading e nel writing, ha molte più probabilità di sognare in inglese.

Per riuscire a sognare in inglese bisogna cimentarsi regolarmente a prendere la parola di fronte a degli interlocutori madrelingua. E’ per questo che le persone che partono per un soggiorno in un paese anglofono riescono relativamente presto a parlare in inglese, perché sviluppano altrettanto velocemente la capacità di sostenere un dialogo in questa lingua. Come si spiega questo fatto? E’ difficile provarlo perché non è stato pubblicato nessuno studio in materia, ma possiamo fare delle ipotesi. Quando cominciamo un dibattito con un anglofono le zone del cervello che si attivano non sono solo quelle della memoria. E’ tutto il cervello che si mobilita nell’interazione sociale. Quando impariamo l’inglese teoricamente possiamo cominciare a leggere e a scrivere velocemente, ma l’avrai notato che il vero « gap » tra saper leggere e scrivere è saper parlare. Il dialogo mette in moto tutto il cervello, incluse le zone legate all’affettività. Non siamo degli scienziati e non spingeremo le nostre ipotesi oltre.

L’importanza dell’ascolto nell’apprendimento di una lingua

Perché una persona che risiede in un paese anglofono ha molte probabilità di cominciare a sognare in inglese abbastanza rapidamente? Questo succede non solo perché parla in inglese, ma anche perché intorno ha persone che parlano questa lingua. Molte testimonianze vanno in questa direzione: più si parla inglese introno a te, più possibilità hai di sognare in inglese. Bisogna subito precisare che ascoltare delle persone che parlano inglese non è sufficiente. Ci deve essere una combinazione tra l’ascolto regolare e una certa padronanza della lingua.

L’apprendimento accademico o teorico dell’inglese è necessario, anche se non è sufficiente, come sappiamo.

Imparare a pensare in inglese

Sempre sulla base delle testimonianze ed esperienze vissute, c’è un’idea che ritorna spesso: prima di poter sognare in inglese bisogna riuscire a pensare, a fare dei ragionamenti in inglese. Questa capacità di riflessione in una lingua straniera presuppone una certa padronanza della lingua. E torniamo all’idea di base: riusciamo a sognare in inglese a condizione che conosciamo un minimo la lingua (o più di un minimo grazie ai corsi di inglese).

La conoscenza dell'inglese ti porta a pensare e quindi sognare direttamente in lingua. Pensa direttamente in inglese!

Puoi fare una prova molto semplice: comincia a riflettere in inglese in alcune situazioni, e vedrai che aumenteranno le probabilità di fare i tuoi primi sogni nella lingua di Shakespeare!

L’inconscio, questo mistero

Può darsi che alcune persone che pensano in inglese e parlano in inglese non riescano a farlo nei loro sogni. E’ un mistero difficile da svelare. Bisogna sapere che il sogno è il luogo privilegiato in cui si esprime l’inconscio, come ci ha insegnato Freud. Anche se il famoso psicoanalista e i suoi successori sono riusciti bene o male a decifrare questo campo nuovo, l’inconscio, il mistero resta ancora largamente insoluto. Per esempio, come si può spiegare il fatto che le persone incontrino delle difficoltà a esprimersi in inglese quando sono coscienti, mentre nei sogni riescono ad elaborare dei discorsi molto sofisticati?

Le capacità linguistiche che abbiamo nei sogni a volte sono sorprendenti! A volte il tuo inconscio parla inglese meglio di te!

Questo va oltre ogni immaginazione. La domanda che ci siamo fatti su quando si comincia a sognare in inglese, forse è destinata a rimanere ancora a lungo senza una risposta. Il che non è proprio un dramma.

Ci sono domande molto più urgenti, ammettilo! Una cosa è certa, ci sono molti buoni motivi per imparare l’inglese.

E se ancora non l’hai fatto ricordati, che non è mai troppo tardi per imparare a parlare inglese. Dopo un soggiorno all’estero e dei corsi d’inglese che ti aiutano a mantenere viva la lingua, chissà che anche tu non cominci a sognare nella lingua di Shakespeare!

Nos précédents lecteurs ont apprécié cet article

Cet article vous a-t-il apporté les informations que vous cherchiez ?

Aucune information ? Sérieusement ?Ok, nous tacherons de faire mieux pour le prochainLa moyenne, ouf ! Pas mieux ?Merci. Posez vos questions dans les commentaires.Un plaisir de vous aider ! :) (moyenne de 5,00 sur 5 pour 1 votes)
Loading...
Catia
Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue

Commentez cet article

avatar
wpDiscuz