Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Superprof la community
1.421.871
di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Superprof la community di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

Padroneggiare la lingua di Londra in qualche mese: è possibile?

Scritto da Igor, pubblicato il 12/06/2017 Blog > Lingue straniere > Inglese > Come Diventare Bilingue Inglese Rapidamente?

Qualunque sia la ragione, se volete diventare bilingue italiano-inglese in tempi record ecco un articolo che potrà aiutarvi.

Ovviamente, il modo migliore sarebbe quello di poter recarsi direttamente in un Paese anglofono (Inghilterra o Usa, fra gli altri).

Ma pur facendo così, rischiate di metterci un po’ a parlare correttamente l’inglese.

Soprattutto se partite da zero e se non vi dotate degli strumenti adatti per diventare bilingue inglese.

Come acquistare sicurezza in inglese in poco tempo?

È il topic di questo articolo.

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

Fare dell’inglese la propria passione (o ossessione)

Ossessione è forse un po’ troppo. Ma è sempre più facile imparare mettendoci la passione.

Ricordatevi delle ore di lezione a scuola, alle medie, al liceo e all’università. Certe materie vi entusiasmavano proprio e vi appassionavano. Altre proprio per niente.

Come quando eravate a scuola: le materie in cui mettevate più passione erano quelle con i risultati migliori. La migliore ricetta: la passione nell’apprendimento della lingua!

Per le materie che vi appassionavano notavate che le ore scorrevano via velocemente e riuscivate a trattenere le nozioni importanti. Per le altre, eravate costretti a mettervi proprio al lavoro. I buoni voti arrivavano con maggiore difficoltà.

Lo stesso vale per l’inglese.

Se iniziate l’apprendimento dicendo a voi stessi che vi annoierete, vi sarà certamente difficile essere assidui.

Se invece riuscirete a vivere le lezioni di inglese come momenti ludici e divertenti progredirete ad una velocità folgorante.

La nozione di divertimento, all’apparenza non indispensabile, è un concetto pedagogico dall’avvenire promettente. Molto adoperata nelle classi poco numerose (i bambini apprendono giocando), la nozione di Serious Gaming prende via via più spazio anche nei corsi per adulti.

Ma il gioco non è l’unico modo per acquisire nuove competenze linguistiche.

Il fine è legare l’apprendimento delle lingue straniere ad attività che apprezzerete.

Alcuni esempi:

  • Guardare dei film e delle serie in inglese;
  • Fare sport ascoltando dei podcast in inglese;
  • Ascoltare della musica inglese ;
  • Leggere dei libri, delle riviste, dei quotidiani o dei siti internet in inglese ;
  • Incontrare inglesi e chiacchierare con loro;
  • Etc.

Il punto fondamentale attorno cui ruota la questione resta sempre quello di divertirsi e mettere della passione nell’apprendimento della lingua britannica.

Progredire rapidamente grazie al “massive input

Potremmo tradurre l’inglese “massive input” con “apporto massiccio”.

Cosa potrà mai significare questo barbaro concetto?

Non perdere tempo con la grammatica e il vocabolario

Banalmente, il concetto di massive input consiste nel dire che dovete immergervi completamente nell’inglese.

Mettete da parte ogni teoria e concentratevi sulla pratica intensiva della lingua.

In effetti, spesso l’insegnamento di una lingua e di una lingua straniera in particolare passa tramite liste di parole (verbi, vocabolario inglese, espressioni, etc.) che dovete imparare a memoria. La cosa può apparire ai più profondamente indigesta.

Tuttavia è l’unico mezzo a disposizione di un insegnante del sistema scolastico italiano.

Lasciamo da parte questo metodo noioso. Dimenticate le lezioni e preparatevi ad entrare in immersione totale.

Naturalmente sarebbe più facile andando in Inghilterra, ma potrete farlo anche restando in Italia.

A tal fine, vi basterà disporre di un’ora al giorno o di più ore (questo lo potrete valutare voi, in base alla vostra disponibilità). Nel corso di questa speciale seduta, dovrete esprimervi e comunicare soltanto in inglese. L’italiano sarà vietato.

Con un amico di lingua madre inglese o con un insegnante bilingue inglese/italiano sarà chiaramente più facile.

Farete di certo degli errori. Non fa nulla. Il fine è superare l’apprensione per essere sereno tanto all’orale quanto allo scritto.

Leggere ed ascoltare tutto in inglese

La chiave del massive input è molto semplice: si tratta fondamentalmente di trovare dei supporti d’apprendimento in inglese.

In base alle vostre preferenze, potrete servirvi di cose diverse.

Gli amanti del cinema e delle serie tv e web sceglieranno dei film inglesi o americani. Per quanto molto simili, questi due tipi di inglese si parlano diversamente. E questa diversità ovviamente influenzare la comprensione. In ogni caso ve la godrete.

Gli amanti della letteratura potranno divorare romanzi più o meno recenti in versione originale (da Shakespeare ad Harry Potter).

I fan di musica avranno l’imbarazzo della scelta visto che numerosi gruppi cantano in inglese (e questo vale anche per i gruppi di origine tedesca, cinese, italiana o olandese). Per lavorare in maniera ottimale sulla pronuncia, dovreste preferire un gruppo di madrelingua inglese o dei cantanti americani. Per quanto preparati nella lingua di Shakespeare, gli “stranieri” rischiano sempre di commettere delle imprecisioni. E non è il caso che voi le impariate!

L'ascolto della musica con parole inglesi vi aiuterà a progredire molto rapidamente nell'apprendimento della lingua. The Beatles: senza ombra di dubbio uno dei gruppi inglesi più popolari di tutti i tempi!

Così facendo, allenerete il vostro cervello a riconoscere e ricordare le caratteristiche della lingua inglese.

Iniziando a divertirvi, migliorerete ad una velocità sorprendente, senza nemmeno rendervene conto.

Ecco cos’è il massive input.

L’allenamento intensivo e regolare

Pur non essendo un muscolo, il cervello può beneficiare di un allenamento costante. Come uno sportivo si allena per una gara, anche voi dovrete praticare regolarmente per imparare una lingua.

Perché possiate raffigurarvi bene la cosa, ecco un’analogia rispetto alla corsa.

Avete deciso di dedicarvi al footing. All’inizio sarà impossibile (e pericoloso) percorrere una lunga distanza. Comincerete pian piano, facendo quindici minuti di corsa lenta. Poi, mano a mano, correrete per sempre più chilometri e ad una velocità maggiore.

Così, senza nemmeno rendervene conto, in pochi mesi passerete dai 15 minuti ad un’ora di footing senza sforzo.

È la stessa cosa per la padronanza delle lingue straniere. Non crediate di diventare bilingue inglese/italiano dall’oggi al domani. Solo Daniel Tammet è riuscito ad imparare l’islandese in una settimana. Ma si tratta di un genio (affetto dalla sindrome di Asperger).

Per la maggior parte delle persone che si lanciano nell’apprendimento dell’inglese, occorrono mesi e mesi (spesso anni) per raggiungere il livello del bilinguismo.

Per questo vi raccomandiamo di praticare regolarmente. Che sia con un insegnante o con un altra persona vogliosa di apprendere, cercate di tenere delle conversazioni sui soggetti più diversi quanto più spesso potete.

Se dovesse essere necessario, avere un corrispondente a cui scrivere è un modo eccellente per progredire.

Potete cominciare scrivendogli delle mail o chattando. Poi, una volta che vi sentirete più a vostro agio con la lingua, potrete chiedergli di passare alla conversazione orale.

Come quando correte: iniziate con pochi km a settimana, per correre poi diversi km ogni giorno. Imparare una nuova lingua fa da palestra al vostro cervello!

Insomma: per imparare una lingua straniera allenatevi assiduamente.

Essere attento in inglese

Essere attento in inglese non significa solo ascoltare durante le lezioni di inglese (qualora siate studenti o frequentiate attualmente dei corsi di inglese). Per quanto anche ciò sia strettamente consigliato, ovviamente.

Essere attento in inglese, significa aprirsi completamente alla lingua britannica e alla relativa cultura.

Quindi, per essere bravi non basta imparare a memoria la lezione di inglese. In primis, ciò è controproducente. Infatti, sul lungo periodo non tratterreste nulla a mente. In secundis è qualcosa di estremamente noioso (per non aggiungere altro).

Il fine è capire e contestualizzare con precisione l’apprendimento della lingua.

Pertanto, stare attenti in inglese significa: scoprire la cultura inglese, la storia del paese e soprattutto le ragioni alla base di tale o tal altra evoluzione della lingua.

Essere attenti in inglese vuol dire: immergersi completamente nell’inglese e crearsi una bolla in cui tutto riguarderà l’inglese.

E per finire, essere attenti in inglese significa: mai allentare la presa. Non trascurate di aver sempre con voi un piccolo blocchetto su cui annotare, ovunque siate, i termini che non conoscete.

Siate sempre in postura di apprendimento. E ciò fino a quando non avrete raggiunto il vostro scopo.

Anche in seguito, non cessate di allenarvi.

Dopo aver passato molto tempo senza scambiare chiacchiere in lingua straniera, può capitare di trovarsi a corto di competenze per dire. E ciò anche se nel passato si era molto dotati.

Si può diventare bilingue in sei mesi ?

A questa domanda, che molte persone si pongono, la nostra risposta è: sì, è possibile diventare bilingue in sei mesi!

Non sarà facile e la cosa domanda molto impegno (tranne se siete dei geni). Ma è decisamente possibile. E se potete recarvi nel Paese di riferimento, sarà ancora meglio!

Niente di meglio che una full immersion a Londra o a Dublino per imparare benissimo l'inglese. Andare in Inghilterra ti aiuterà a diventare bilingue italiano – inglese!

La prima cosa da fare è quella di inserirsi in un contesto anglofono il più spesso possibile. Se avete degli amici inglesi approfittatene. Bandite l’italiano, parlate, leggete e ascoltate l’inglese.

Non guardate la televisione in italiano, sintonizzatevi sui canali inglesi (poco importa se all’inizio non capirete molto). Mettete da parte i vostri testi italiani e procuratevi della letteratura inglese. Insomma, createvi una bolla inglese ed uscitene molto di rado.

Quando siete in situazione di conversazione non abbiate paura di sbagliare né di utilizzare dei segni. La cosa fondamentale è: parlate in inglese.

Di fatto, poco importa il vostro livello, fate come se foste un bambino che impara a parlare.

Da piccoli, i bambini non conoscono ancora l’intero vocabolario degli adulti. E tuttavia riescono a farsi capire.

È proprio quello che dovete fare voi.

In realtà, in inglese bastano 1000 parole per attivarsi in una vasta parte delle conversazioni quotidiane (diciamo l’85 %). Se conoscete queste 1000 parole, ve la caverete con facilità. Non sarete ancora bilingue inglese. Ma sarete sulla buona strada.

Al di là di questo vocabolario indispensabile, dovrete solo imparare mano a mano i nuovi termini che incontrerete. Poi, se ne avete voglia, potrete sempre cimentarvi con campi semantici ulteriori.

In pochi mesi riuscirete a comprendere e a farvi capire facilmente.

Secondo la definizione dello Zanichelli, essere bilingue significa essere in grado di utilizzare correntemente due lingue.

Seguendo i nostri consigli, avrete tutte le chiavi per riuscire ad esserlo.

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar
wpDiscuz