Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Superprof la community
1.421.871
di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Francese
Disegno
Italiano Lingua Straniera
Inglese
Italiano Lingua Straniera
Flauto
Italiano Lingua Straniera
Matematica
Storia dell'arte
Inglese
Matematica
Italiano scolastico
Matematica
Matematica
Superprof la community di prof e insegnanti privati
TOP 10 insegnanti
Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno scolastico
Condividi

Un’insegnante di ruolo ci svela la sua visione delle lezioni private della scienza dei numeri

Scritto da Igor, pubblicato il 31/03/2017 Blog > Sostegno scolastico > Matematica > Una Prof di Matematica ci Spiega il Suo Punto di Vista sull’Insegnamento della Materia!

Una vita da studentessa appassionata dalla matematica e poi l'insegnamento, sempre con gran passione. Insegnante di ruolo di matematica!

Sono Corinne Huet insegnante di ruolo di matematica da dieci anni.

Dopo i miei inizi in una scuola media delle Yvelines (nei pressi del Castello di Versailles), insegno ormai presso un liceo pedagogico della Val d’Oise (95), nella Regione Parigina. Ogni anno insegno matematica ad alunni dal primo all’ultimo anno di liceo .

Posso quindi darvi qualche consiglio per insegnare le discipline scientifiche: algebra, geometria e matematica!

Per me, attualmente, il modo migliore e più facile per appassionare gli studenti alla matematica è quello di trasmettere ai ragazzi le nozioni basilari della disciplina stessa. E questo diventa più facile se anziché utilizzare i metodi tradizionali della lezione frontale, si ricorre all’uso di video disponibili sulla rete internet. Ho dunque creato un blog di matematica intitolato bossetesmaths.com (traducibile indicativamente come “lavora, studia la matematica”). Il mio blog propone lezioni di matematica ed esercizi di matematica in video, perché i liceali comprendano all’istante le nozioni.

In effetti, di fronte alla “generazione zapping” qual è quella degli alunni di oggi, credo occorra accattivarsi i giovani nel migliore dei modi possibile e sfruttando le loro stesse “armi”.

Corinne

I nostri insegnanti sono talmente contenti

”Con Superprof, ho potuto trovare degli allievi seri, motivati e con molta voglia di imparare. Consiglio assolutamente Superprof!”

Perché insegnante di matematica?

A scuola ho sempre amato la matematica. Ho studiato presso un liceo scientifico ed ho ottenuto il diploma di maturità con buoni voti; è stato così che, in modo del tutto automatico e naturale, mi sono orientata verso studi universitari nell’ambito delle discipline matematiche. La professione d’insegnante di matematica mi si è presentata poi, una volta conclusi gli studi superiori, in modo del tutto spontaneo, come un’ottima opportunità. Ho quindi passato il concorso per l’insegnamento a scuola e poco dopo ho iniziato a lavorare, dapprima come insegnante di una scuola media e in un secondo momento come professoressa in un liceo.

Se non sapete ancora come, scoprite come rimuovere agevolmente i blocchi psicologici in matematica!

Insegnante di matematica: una professione appassionante?

Se la professione di insegnante di matematica a scuola ti affascina e sai come far appassionare i tuoi allievi alla matematica, è senz’altro per diversi motivi.

Innanzitutto, va detto che il fatto di poter trasmettere delle conoscenze matematiche a degli adolescenti mi appare come una vera e propria sfida oltre che una passione. Tentare di far loro comprendere l’astrazione e la complessità della matematica è un lavoro che richiede molta riflessione e quando uno studente perviene a capire quanto ho tentato di spiegargli, per me la ricompensa e la soddisfazione sono immense! Dobbiamo partire dalla constatazione che quello che a noi adulti può sembrare scontato o banale, può non esserlo altrettanto per un bambino, per un adolescente o per un giovane. L’astrazione è un esercizio mentale di una certa complessità, che richiede dunque, in quanto tale, uno sforzo non comune, anche se necessario.

In secondo luogo, teniamo presente che, per quanto si incontrino spesso dei giovani che appaiono totalmente refrattari alla matematica, è possibile e doveroso il fatto di riuscire a trasmettere anche a loro un certo bagaglio matematico. I metodi per pervenire a questo obbiettivo esistono, sono diversi ed è sufficiente applicarli. Avere successo in un’impresa del genere, ovvero riuscire a far capire un concetto particolarmente ostico ad un ragazzo della scuola media o del liceo, colma decisamente il cuore di gioia!

Matematica: una disciplina troppo difficile da trasmettere?

Naturalmente, quando si ha l’intenzione di trasmettere delle nozioni di matematica complicate per dei giovani studenti, la prima condizione per la riuscita è quella di essere, a propria volta, degli insegnanti appassionati alla propria materia ed alla professione! Se non si parte da questo presupposto e si pensa di svolgere il lavoro di insegnante solo per arrivare alla fine del mese alla consegna dello stipendio, difficilmente si riuscirà a trasmettere la passione per una disciplina che, come altre, ma non come tutte, incontra dei blocchi da parte di numerosi ragazzi e ragazze.

Tantissimi, troppi studenti, prendono da subito la matematica come la pecora nera delle discipline scolastiche ed universitarie. Il linguaggio diverso e particolarmente tecnico, una serie di formule e numeri da imparare a memoria, un apparente lontananza dalla vita reale: sono alcuni, non tutti, dei fattori che spiegano le difficoltà che molti studenti e studentesse incontrano nell’affrontare la matematica a scuola. Ecco perché occorre, in primo luogo, attribuire del senso alle nozioni insegnate.

In sé, l’insegnamento della matematica non è cosa difficile, se si riesce a catturare l’attenzione dei giovani discenti. Il punto è proprio questo: colpire l’attenzione e la curiosità dei giovani, diversamente annoiati o addirittura spaventati, di fronte a quanto viene trascritto sulla lavagna dall’insegnante.

Scoprite come si faccia a proporre delle lezioni di matematica via webcam!

A cosa serve un blog di matematica?

Si tratta di un blog che impartisce lezioni di matematica con un metodo innovativo: teoria e pratica impartiti tramite video postati sul blog. Il sito: bossetesmaths!

La domanda di lezioni private di matematica che mi veniva rivolta dai genitori era talmente elevata che ad un certo punto ho deciso di creare il blog bossetesmaths.com.

Non riuscendo a soddisfare tutti quanti, ho avuto l’idea di creare il sito di matematica destinato ai liceali in difficoltà nella matematica. Ed è così che è nato, nel 2013, bossetesmaths.com.

Qual è la differenza rispetto ai numerosi siti di matematica?

Il mio blog propone lezioni ed esercizi di matematica in video. Riprendo e trasmetto, infatti, le immagini di me stessa mentre scrivo su una grande lavagna dando spiegazioni orali.

Ogni video approfondisce una delle nozioni essenziali rispetto al programma di matematica insegnata al liceo. Alla fine del video, poi, propongo tutta una pagina di esercizi con soluzioni e correzioni. Ciò permette ad ogni allievo di valutare da sé tutto quanto ha acquisito quel giorno. Svolto l’esercizio lo studente saprà se gli sia necessario riguardarsi il video per approfondire o capire meglio dei concetti particolari o se sia pronto per affrontare la video lezione successiva.

Vi sono altri siti disponibili attualmente online dedicati alla matematica: tra questi solo qualcuno propone dei video. Nella maggior parte dei casi, invece, sono messe in linea delle paginate intere di lezioni e di esercizi, lezioni ed esercizi: nulla più. Nulla di nuovo, insomma, è proposto rispetto a quanto già non avvenga in classe. Ecco perché io ho pensato, invece, di ricorrere proprio ai video. Ne ho fatto il perno del mio blog, proprio per immergermi nell’air du temps con il mio lavoro. Questo non riduce minimante l’importanza delle lezioni di matematica, in particolare delle lezioni private e a domicilio. Queste restano naturalmente ben complementari rispetto agli esercizi proposti via internet.

Per concludere, ricordo che il blog propone anche tutta una serie di consigli e di trucchi dedicati a temi specifici: “come si fa per far memorizzare senza fatica ai giovani studenti le formule dei volumi solidi”, oppure  “come fare per avere successo all’orale, durante un esame di riparazione in caso di debito formativo”.

La mia visione delle lezioni private di matematica

A partire dal 2013, anno della creazione del mio blog, non impartisco più lezioni private a domicilio. Lo facevo in precedenza, quando avevo più tempo. Ora l’impegno che mi è richiesto dalla gestione del blog è tale che non me lo posso più permettere. Ma voglio comunque ricordare qual sia la chiave nel processo di trasmissione del sapere, tramite quel tipo di percorso.

Si tratta di intrattenere una relazione particolare e privilegiata con l’allievo. Tuttavia, la lezione privata diviene efficace solo e soltanto se il giovane viene motivato e si sente motivato per progredire. Quando le lezioni a domicilio sono imposte dai genitori, teniamolo sempre a mente, le probabilità di successo restano esigue.

La domanda di lezioni a domicilio di matematica è enorme. Attualmente mi trovo costretta a rifiutare di continuo, proprio a causa del poco tempo disponibile che mi resta, da quando ho aggiunto, al mio lavoro di insegnante, quello di blogger.

Un esempio di riuscita per altri studenti

Una gran soddisfazione personale e in quanto insegnante, quando succede che i tuoi ex studenti riescano a superare gli esami con il massimo dei voti. Clara: il massimo dei voti alla maturità scientifica!

Sul mio blog, intervisto spesso qualcuno dei miei vecchi studenti che ha avuto successo.

Clara per esempio era stata mia studentessa all’ultimo anno di liceo scientifico. Ha ottenuto il suo diploma di maturità a pieni voti ed ha appena completato il suo primo anno di medicina con voti ottimi. Il suo avvenire sembra davvero ben promettente. Di che andar fieri, anche in quanto insegnanti.

Quali progetti per il blog in futuro?

In futuro, il blog di matematica avrà ulteriori sviluppi, senza dubbio alcuno. E ciò pur mantenendo, come professione principale, quella di insegnante di matematica al liceo.

Non solo verranno trasmessi altri video ai giovani internauti. Ma anche dei percorsi formativi per migliorare in matematica ed aumentare progressivamente i propri voti scolastici ed universitari.

Quale consiglio dare, ancora, ad alunni e genitori che leggono questo articolo?

Ricordatevi che andare male in matematica non è una casualità. Esistono molti metodi per l’insegnamento della  matematica. Tramite una forte motivazione e un duro lavoro, ogni alunno potrà gradualmente progredire in matematica, al punto da rifarsi eventualmente tutte le basi mancanti. Naturalmente, a tal fine occorrerà veramente volersi impegnare e lavorare sodo per riuscirci.

Ritrovatemi sul mio blog bossetesmaths.com per iniziare a lavorare!

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar
wpDiscuz