Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Il corso di francese per gli studenti dell’ultimo anno di scuola superiore

Di Alice, pubblicato il 25/09/2017 Blog > Lingue straniere > Francese > Imparare il francese in vista della maturità!

Il programma delle lezioni di francese

Come diceva il celebre critico letterario Roland Barthes, «la letteratura non permette di camminare, ma permette di respirare».

Ecco perché è così importante il suo insegnamento nel corso delle lezioni di francese dell’ultimo anno!

L’insegnamento della letteratura francese permette infatti agli studenti di conoscere le opere letterarie maggiori della cultura francofona e di beneficiare di una comprensione dei suoi autori nel loro contesto, in funzione della corrente letteraria di cui fanno parte, di usi e costumi dell’epoca e dei fatti storici.

Durante il corso dell’anno, lo studente deve sviluppare la sua cultura generale circa le opere oggetto di studio per comprenderne la portata sia al momento della loro pubblicazione sia nel momento attuale, con un occhio contemporaneo e per prepararsi al meglio agli esami di francese!

Per l'esame scritto e il colloquio orale dell'esame di maturità è importante onoscere le opere letterarie maggiori della cultura francofona e beneficiare di una comprensione dei suoi autori nel loro contesto. Ripassate la letteratura seguendo alcuni semplici consigli!

Alla fine dell’anno, durante l’esame di maturità, gli studenti si troveranno ad affrontare una prova scritta e una prova orale di francese!

Come ripassare in vista della prova di francese?

Con aggiornamenti che lo modificano ogni anno, il programma di letteratura francese è fissato dal Ministero anche a seconda del tipo di liceo frequentato.

Gli argomenti oggetti di studio non sono necessariamente solo opere letterarie ma possono estendersi anche alle opere cinematografiche, come gli adattamenti di libri, e alle opere pittoriche con lo studio di quadri e opere in correlazione alla corrente letteraria di un’opera inserita nel programma di francese, coprendo così – trasversalmente – diverse discipline.

L’importanza di sviluppare competenze culturali

Il programma dell’ultimo anno di letteratura francese punta anche a mostrare l’impatto che questa ha avuto e ha sulle altre arti e sulla società.

Lo scopo è quello di prendere per mano gli studenti e portarli a essere in grado di ragionare attraverso parallelismi ma anche a saper riconoscere somiglianze e differenze tra fenomeni culturali di Paesi in cui si parlano lingue diverse.

Per affrontare serenamente la prova scritta di maturità in francese è importante ripassare con metodo la letteratura. Preparatevi al meglio per la prova scritta di francese!

La scelta delle opere da trattare durante le lezioni è importante non solo perché gli studenti si troveranno ad analizzare l’opera completa, ma anche perché potranno ragionare sulla risonanza e l’impatto avuti sulla società dell’epoca.

Un caso su tutti? Basta pensare al processo intentato a Flaubert per il suo Madame Bovary davanti al tribunale correzionale di Parigi nel 1857, per offese alla morale pubblica e alla religione.

Come approcciarsi alle opere in programma

I professori raccomandano di procedere a più riletture per comprendere l’opera in tutta la sua portata:

  • Una prima lettura per capire il mondo in cui si muovono i personaggi e le loro interazioni
  • Una lettura dettagliata con l’annotazione appunti, per procedere in seguito alla stesura di un riassunto
  • Una lettura analitica, fatta in classe, con particolare attenzione su alcuni estratti rappresentativi che sono approfonditi per capire l’essenza stessa dell’opera.

L’alunno deve fare tesoro delle sue conoscenze di francese, a partire dalla scuola media e aggiungere a queste alcune nozioni generali sull’autore, sulla sua opera completa e sulla sua bibliografia.

Per esempio, per Madame Bovary, ecco alcune cose da sapere a memoria, in vista della prova di francese: capofila della corrente realista, Flaubert è un autore molto importante che, insieme a Maupassant, cerca di tratteggiare un ritratto dei personaggi del popolo e dell’alta borghesia. Con la sua vastissima produzione che consta di 22 romanzi, Flaubert mette in atto la narrazione oggettiva per immergere il personaggio nel suo ambiente e nella sua epoca, da cui deriva il sottotitolo «Costumi di provincia».

Bisogna mettere in parallelo L’Education Sentimentale nel quale l’autore si mostra particolarmente critico con il popolo.

L’eroina del romanzo psicologico Emma Bovary è percepita non come un personaggio sacralizzato ma come un personaggio del suo tempo, con una dimensione umanista. La fine del suo percorso sarà tragico, con l’abbandono dei suoi amanti, debiti contratti e il suicidio con l’arsenico, di cui la spiegazione quasi scientifica fece all’epoca scalpore.

Come vedete, basta tenere a mente poche informazioni per ogni opera per saperla contestualizzare e saperla citare al momento opportuno!

Come ripassare per la prova d’esame di francese?

Il metodo è importante per procedere al ripasso della letteratura. Redigere una scheda dell’autore è indispensabile: essa deve contenere la sua data di nascita e di morte, la sua biografia e l’elenco delle sue opere, meglio se accompagnate dalla data di pubblicazione… sarà più facile metterle a confronto, se la prova lo richiede.

Queste informazioni sono essenziali per arrivare preparati alla prova d’esame e progredire nella contestualizzazione della letteratura francese.

Il metodo è importante per procedere al ripasso della letteratura. Redigere una scheda dell’autore e dei personaggi è indispensabile. Procedete con metodo al ripasso!

Per ogni opera può essere importante anche realizzare una scheda relativa ai personaggi.

In alcune correnti letterarie, come nel realismo e nel naturalismo, l’autore arricchisce la narrazione di moltissimi dettagli sul modo di pensare, vivere e agire dei suoi eroi.

Ad esempio, Emma Bovary è un personaggio che idealizza l’amore e questo fa di lei un’eterna utopista «L’amore, credeva lei, doveva arrivare all’improvviso, con grandi slanci e folgorazioni».

Benché la citazione non sostituisca una risposta argomentata e esaustica, è importante costruirsi una propria lista di citazioni a cui attingere al momento opportuno, con frasi dell’autore del libro oggetto di studio.

Infatti, in Madame Bovary, alcune frasi del romanzo sono diventate nel tempo iconiche come “La conversazione di Charles era piatta come un marciapiede» oppure «Emma ritrovava nell’adulterio tutte le volgarità del matrimonio».

Per la preparazione all’esame bisogna saper articolare i propri ripassi sia per quanto riguarda il lavoro scolastico sia per quanto riguarda lo studio individuale.

Il lavoro dev’essere regolare e la lettura dell’opera dev’essere continuativa per ben sedimentarsi.

I corsi di francese individuali possono essere un valido sostegno per gli allievi in difficoltà in questo ambito e evitare di scrivere strafalcioni il giorno dell’esame.

Il professore può spiegare i fondamenti dell’opera dell’autore, il genere letterario, le correlazioni tra un’opera letteraria e una appartenente a un altro campo, come quello delle arti visive.

Se abiti in zona, fai subito una ricerca in rete con la chiave corsi di francese milano per trovare il tuo corso ideale!

L’importanza di letture complementari a quelle presenti nel programma di francese

La letteratura non si risolve nello studio integrale dei libri in programma. È vivamente consigliato, per un contributo formativo maggiore, di integrare il programma con letture complementari, sia in vista dell’esame scritto che della prova orale.

La lettura di opere complementari a quelle presenti nel programma dell'ultimo anno di corso di francese possono risultare utili ad approfondire la conoscenza letteraria. Leggete anche opere complementari a quelle presenti nel programma!

È indispensabile leggere le opere di alcuni grandi autori e anche di alcuni poeti maggiori per comprendere davvero appieno il loro stile e la loro evoluzione.

Per quanto riguarda Gustave Flaubert, ad esempio, non si potrà prescindere dalla lettura de L’Education Sentimentale.

Allo stesso modo, si raccomanda la conoscenza di Madame Bovary, punto di partenza ideale per accostarsi poi anche a Une Vie di Maupassant, La Comédie Humaine di Balzac e i più di 20 romanzi di Emile Zola, tra cui Germinal.

Le vostre conoscenze saranno arricchite dalla lettura di tutti questi autori che si inseriscono nella corrente letteraria del genere romanzesco che si è sviluppata a partire dal XVII secolo.

La prova scritta di francese

Quali prove attendono gli studenti?

Gli studenti che troveranno il francese ad attenderli come seconda prova scritta, avranno a disposizione 6 ore di tempo per svolgere una delle 4 tracce proposte; potrà trattarsi di un testo relativo a un argomento di attualità da leggere e analizzare rispondendo ad alcune domande alla fine del quale sarà loro richiesto di redigere un riassunto, oppure un testo di argomento di ambito storico-sociale, di letteratura o di un argomento artistico, tutti da rielaborare in un breve testo dopo aver risposto alle domande di analisi.

Si consiglia di conservare un po’ di tempo per la rilettura e per procedere al controllo di tutta l’ortografia che può essere penalizzante a livello di punteggio. Bisogna fare tesoro delle lezioni di francese per consolidare la scrittura!

Lo studente è valutato per la sua capacità di analizzare le domande, per la sua abilità nell’utilizzare le sue conoscenze per rispondere in maniera puntuale e approfondita e nella capacità di redigere un testo personale e pertinente. Ad ogni domanda è necessario rispondere con argomentazioni e spiegazioni fondate.

La conoscenza dell’opera e dell’autore è certamente importante per farlo al meglio; e non bisogna tralasciarne nessuno visto che è difficile fare previsioni sulla traccia che uscirà all’esame!

Per esempio, nel caso in cui la prova fosse incentrata proprio su Madame Bovary, dovrete fondare le vostre risposte sulle conoscenze del romanzo e la sua genesi.

Solo una conoscenza del contesto dell’epoca in cui il romanzo è stato scritto e della visione dell’autore permette di fornire una risposta ben argomentata.

Chi affronterà il francese come terza prova, invece, si troverà davanti a tre quesiti che potranno spaziare nell’ambito di tutto il programma di studi dell’ultimo anno: inutile dire quanto, in questo caso, sia importante avere alcune nozioni relative a ogni genere letterario e a ogni autore in modo da poter fornire risposte esaustive anche in poche righe.

Perché per dimostrare la bontà del proprio studio e le nozioni apprese non conta la lunghezza della risposta ma la qualità del suo contenuto!

La prova orale di francese

Per affrontare al meglio il colloquio orale in lingua francese sarà molto importante la preparazione acquisita durante tutto il percorso scolastico ma anche redigere appunti, riassunti e anche preparare mappe concettuali. Tutti questi strumenti saranno utili a esercitarsi e anche a portare avanti un discorso fluido senza intoppi.

Per lo stesso motivo, è consigliabile ripetere il discorso a voce alta senza impararlo a memoria ma memorizzando alcune parole chiave che potranno aiutare a non perdere mai di vista il punto… anche quando l’emozione gioca brutti scherzi!

D’altra parte, se avete superato l’esame di terza media, avete già dimestichezza con alcune regole d’oro!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar