Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Quali sono i siti ripetizioni?

Di Igor, pubblicato il 07/03/2019 Blog > Lezioni private > Prendere Lezioni Private > Cercare Lezioni Private Online

Il mondo intorno a noi sta cambiando molto velocemente; la digitalizzazione ha preso il sopravvento in tutte le aree della nostra vita quotidiana. Ciò ha un enorme impatto sulla vita di tutti e, ovviamente, anche il sistema scolastico ne risente in modo molto forte.

La domanda che dunque vale la pena di porsi è la seguente: che forma avrà il tutoraggio in futuro?

Tra le nuove tecnologie, un numero sempre più ampio di insegnanti e, soprattutto, un uso più sistematico dell’educazione individuale a domicilio, la situazione è mutata molto velocemente!

Per sapere tutto sulle lezioni private continua a leggere il nostro articolo! Non te ne pentirai!

Abbassamento generale dei livelli di competenza degli allievi

Poco a poco il sistema educativo nazionale italiano ha conosciuto un chiaro ed evidente calo nel livello di competenza dei suoi studenti. Allo stesso tempo, e forse comprensibilmente, si è verificato un netto aumento nella richiesta di lezioni private di ogni materia.

Ogni anno, per esempio, sentiamo parlare dei risultati in calo nei voti finali delle lauree, della endemica dispersione scolastica (già a partire dalla scuola secondaria, purtroppo), della diffusa demotivazione nel mondo giovanile rispetto al proprio percorso formativo e, conseguentemente, rispetto al proprio futuro lavorativo.

Alcune materie generano storicamente difficoltà ai nostri studenti: è sicuramente il caso della matematica! Alcune materie generano storicamente difficoltà ai nostri studenti: è il caso della matematica!

In uno studio recente più di 8.000 alunni del terzo anno delle superiori sono stati sottoposti a uno screening con esercizi svolti da studenti della stessa classe sei anni prima. I risultati sono purtroppo scoraggianti: gli studenti “deboli” sono passati dal 15 al 19%, mentre i risultati “buoni” sono calati del 18-15% … e, cosa ancor più triste, un quinto di loro non sarebbero in grado di risolvere un problema di matematica di media difficoltà!

In italiano, e soprattutto nell’ambito dell’ortografia, il declino è allarmante. Recenti studi sostengono che in soli 20 anni gli errori di ortografia degli studenti del primo anno di Università sono più che raddoppiati (raggiungendo la cifra allarmante del 69%, per l’esattezza).

Quali sono le riflessioni che possiamo trarre da questa situazione preoccupante? È il livello del sistema scolastico a essere scaduto pericolosamente o è quello degli studenti ad aver generato questa oggettiva debacle? Dovremmo incolpare le nuove tecnologie o accettarle e integrarle in modo organico nel sistema dell’istruzione (questo molto probabilmente sarà l’argomento di un prossimo articolo )?

In italiano, e soprattutto nell'ambito dell’ortografia, il declino è allarmante. In italiano, e soprattutto nell’ambito dell’ortografia, il declino è allarmante.

Lezioni private: una vera alternativa

Qui sa Superprof pensiamo che, di fronte a questa caduta inesorabile del livello delle competenze dei nostri giovani studenti, sia necessario trovare soluzioni parallele al sistema della scuola tradizionale, proponendo azioni complementari. Certo, qui a Superprof riteniamo che tra queste azioni siano fondamentali quelle compiute dagli insegnanti privati.

Le lezioni private possono adattarsi all’era digitale, e per molti questa è già una realtà!

Certo, una questione importante è legata al tempo: non ha senso sovraccaricare gli studenti che hanno già quasi 40 ore di studio alle superiori. Tuttavia trascorrere alcune ore con un insegnante privato ogni settimana per ricevere lezioni di alta qualità sarà certamente utile e proficuo. Ci sono diversi motivi per i quali questa risulti essere senza dubbio una scelta utile:

  • Una maggiore concentrazione dello studente, che non è distratto da disturbi esterni, cosa che spesso avviene in classe.
  • Un faccia a faccia che gli consente di ricevere la piena attenzione dell’insegnante.
  • L’opportunità di porre tutte le domande che gli passano per la testa, cosa che non fanno tutti gli studenti a scuola per via della timidezza.
  • Una soluzione più che efficace per eliminare tutti gli ostacoli all’apprendimento, uno per uno. Un insegnante raramente può farlo quando deve insegnare la sua materia a trenta studenti per classe!

Per tutti questi motivi, riteniamo che il tutoring individuale sia la soluzione da adottare in futuro.

Lavora con le applicazioni

Quando parliamo della questione “digitale” ovviamente non possono mancare le applicazioni: se si desidera affrontare il tema dell’insegnamento nel futuro non si può prescindere dalle app.

Le stiamo già utilizzando tutti quotidianamente, pertanto il passo è molto breve!

App e apprendimento: un mondo da esplorare! App e apprendimento: un mondo da esplorare.

La comunità scolastica e tutti coloro che gravitano attorno a esso sono sempre più interessati ad affrontare il mondo dell’insegnamento per mezzo delle nuove tecnologie. Questo non è certo un aspetto nuovo ed è per questo che siamo già in possesso di centinaia di applicazioni per smartphone e tablet da scaricare su diverse piattaforme (Play Store, iTunes, Windows Store, etc.).

Per esempio: se sono dotato di uno smartphone Android, cosa succede quando digito “matematica” su Play Store?

Trovo tra le 200 e le 300 applicazioni che consentono allo studente di lavorare su diverse aree:

  • formule matematiche,
  • Le tabelle della moltiplicazione,
  • esercizi tematici,
  • Matematica per bambini,
  • Frazioni,
  • Geometria,
  • Matematica e giochi,

Solo su Android le app di matematica sono innumerevoli, e altrettante sono dedicate alle lingue, alla storia, alla geografia, etc. Per questa ragione è fuori di dubbio che nelle lezioni di domani sarà anche possibile utilizzare questi metodi estremamente pratici e diffusissimi. Nulla, naturalmente, sostituirà il faccia a faccia e la trasmissione della conoscenza da un insegnante al suo studente, ma le app rappresentano e rappresenteranno sempre di più un ottimo strumento di apprendimento individuale.

L’insegnante, come già vediamo con i Tablet in alcune scuole, farà utilizzare sempre più applicazioni di qualità piuttosto che consigliare libri complementari che gli studenti probabilmente non leggeranno! Si tratta di rimanere al passo con i tempi e saper intercettare i bisogni dei propri allievi!

Lezioni via Skype e tutoraggio interattivo

È davvero necessario che un insegnante privato si trovi nella stessa stanza del suo studente?

Sarà sempre meglio, siamo d’accordo. Ma nulla impedisce a uno studente di seguire una conversazione o un corso attraverso un canale multimediale!

Anche questa potrebbe essere la lezione privata del futuro: usare le nuove tecnologie e alcuni software per imparare. I genitori vogliono che il loro bambino venga seguito da un famoso insegnante nel suo campo? Questo insegnante non è vicino a casa loro? La soluzione può essere Skype, Hangout di Google+ o altri software di videoconferenza! Con questi mezzi le distanze si azzerano!

Le lingue straniere ci servono sicuramente per comunicare quando si viaggia, ma spesso anche a lavoro; per progredire in inglese, tedesco o spagnolo, molti genitori ricorrono a lezioni private per i loro figli.

Tuttavia, i migliori insegnanti, o almeno quelli di un paese di lingua inglese (per esempio) non sono necessariamente vicini a noi. Immagina quindi il beneficio che uno studente potrebbe ricavare da conversazioni periodiche con un insegnante straniero! Il tutoraggio di domani si svolgerà quindiin modi nuovi, attraverso app e Skype!

Quali agenzie di tutoraggio offrono questo genere di lezione?

A Superprof ci troviamo nella posizione ideale per poter osservare il fenomeno.

Anche le lingue straniere occupano un posto sempre più importante nelle nostre vite! Anche la musica occupa un posto sempre più importante nelle nostre vite!

I genitori non esitano più ad affidare la formazione dei loro figli a insegnanti privati. Questo è innegabilmente un tipo di richiesta che ora sta esplodendo. Ma quali sono le ragioni che possono spiegare questo fenomeno?

Le ragioni sono molteplici. Innanzitutto il calo del livello scolastico, il quale spinge i genitori a rivolgersi ad altri professionisti. Ma c’è soprattutto un’altra ragione, vale a dire la mancanza di tempo libero che impedisce ai genitori di seguire i propri figli.

Gli insegnanti lo sanno: i padri e le madri lavorano sempre di più e più a lungo, e pertanto hanno sempre meno tempo di stare con i loro figli.

Una certa tradizione si sta forse perdendo: quella di studiare con papà o mamma e fare i compiti per il giorno successivo.

Sebbene i genitori abbiano senza alcun dubbio più anni di istruzione rispetto alle generazioni precedenti e siano pertanto intellettualmente in grado di aiutare la loro prole, questo non è possibile per via del poco tempo a loro disposizione.

Questo è quindi un tipo di fenomeno sociale che deve essere affrontato. Questo è anche il motivo per cui le lezioni private riguardano tre attori:  genitore, alunno e insegnante!

Il crescente ricorso a lezioni private

Come farlo?

Ricorri semplicemente a un insegnante privato! I compiti a casa sono uno degli imperativi di ogni studente. Alcuni genitori decidono di lasciare che i loro figli gestiscano questo. Per gli altri, invece, è possibile rivolgersi a un insegnante privato, che più volte alla settimana può aiutare lo studente con i compiti e con lo studio. Ciò consente al ragazzo di ricevere un aiuto nell’apprendimento, spesso di qualità maggiore a quello che la madre o il padre potrebbero altrimenti dare.

Quindi anche questa è la possibile lezione privata di domani: un uso più sistematico degli insegnanti che si recano a casa dell’allievo per aiutarlo. Per via della mancanza di disponibilità dei genitori, gli insegnanti a domicilio diventeranno, nel prossimo futuro, uno strumento inevitabile per aiutare i bambini nella loro istruzione. Inoltre, porteranno con sé metodi diversi, a volte modellati su quelli del sistema scolastico, e altre volte sistemi specifici per il loro insegnamento e ciò che le nuove tecnologie consentono loro di fare.

Se sei un insegnante, puoi porti la domanda: che tipo di insegnante voglio essere?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar