Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Sceglier un corso personal trainer per crossfit

Di Igor, pubblicato il 10/10/2019 Blog > Sport > Personal Trainer > Diventare Esperti di Crossfit con un Corso di Personal Trainer

“Lo sport è una pessima idea: ti fa ingrassare quando ti fermi!” Michèle Bernier

Sono molte le ragioni che dovrebbero spingerci a fare sport: per perdere peso, per migliorare la propria forma fisica, per rafforzare la muscolatura… per raggiungere questi obiettivi è necessario praticare un regolare esercizio fisico.

Secondo un recente sondaggio dedicato alle abitudini sportive dei cittadini europei, sarebbero numerose le persone completamente inattive fisicamente. Va detto però che  il 65% degli intervistati pratica uno sport almeno una volta alla settimana.

Per la propria attività fisica molte persone scelgono  di praticare il cross training, a volte chiamato crossfit: ecco quindi alcune informazioni sul cross training e i suoi obiettivi!

Perché praticare cross training?

Va innanzitutto sottolineato che il cross training si riferisce a un termine generalmente più conosciuto: il crossfit.

La soluzione chiave per ritrovare la forma fisica? Il cross training, che è più completo del nuoto! La soluzione chiave per ritrovare la forma fisica? Il cross training, che è più completo del nuoto!

Questa disciplina proviene dagli Stati Uniti e consiste nella pratica di un allenamento incrociato basato su esercizi tratti da diverse discipline sportive. Si tratta quindi di un’attività fisica completa che sollecita e fortifica tutti i gruppi muscolari del corpo.

Tra le ragioni principali per praticare cross training ci sono senza dubbio il desiderio di mantenersi in forma e raggiungere un buon equilibrio fisico e mentale.

Essere snelli, avere la pancia piatta, i muscoli pronunciati e nutrire fiducia in se stessi sono aspetti piuttosto centrali nella nostra società.

Si dice che fare sport – e quindi anche fare cross training – promuova la produzione degli “ormoni della felicità”. L’attività fisica ha effettivamente un’incidenza sulla chimica del corpo umano, rilasciando quattro ormoni piuttosto noti: endorfina, dopamina, serotonina, ossitocina.

Sia che tu salti con la corda, che tu faccia gli squat, allenamento con i pesi o gli addominali, qualunque tipo di esercizio fisico influenzerà le funzioni metaboliche del corpo.

L’endorfina, per esempio, fornisce un senso di benessere e di calma regolando i livelli di stress e l’ansia: un allenamento sportivo di 30 minuti è sufficiente per provare un senso di piacere.

La secrezione di questi ormoni è facilitata dall’attività fisica e ha come effetto una generale sensazione di benessere, sia a livello fisico sia in termini relazionali.

Per questo diciamo che fare sport è benefico: agisce a livello sia fisico che psicologico.

In primo luogo, il cross training ti consente di rinforzare muscoli, perdere peso, avere una pancia piatta e bellissimi bicipiti e tricipiti, avere una maggiore autostima, proteggerti dalla depressione ed essere più a tuo agio nelle relazioni sociali (grazie in particolare all’ossitocina, come detto poco sopra).

I praticanti che svolgono un’attività fisica regolare sanno quanto questa dia loro una sensazione di benessere.

Inoltre, il cross training, migliorando la tua forma fisica influenzerà inevitabilmente le tue capacità fisiche. Ci sono molti motivi per allenarsi in palestra!

Per progredire rapidamente sono anche utili delle sessioni accompagnati da un personal trainer: queste lezioni posso risultare efficaci, complete e stimolanti!

Saltare la corda, andare in bicicletta, o praticare da solo nel tuo salotto aiuterà sicuramente a migliorare le tue qualità fisiche, ma la pratica del cross training consente di riscoprire i benefici degli sport collettivi, che producono legami sociali, consentendo di allenarsi in compagnia.

È quindi essenziale motivare se stessi, ma anche un aiuto esterno può certamente essere di grande beneficio!

Gli esercizi di cross training sono estremamente vari, l’ideale per acquisire vitalità e tono, per lavorare contemporaneamente con tutti i muscoli del corpo.

Le lezioni di crossfit forniscono inoltre una preparazione fisica ad alta intensità, assai utile anche per praticare meglio altre attività sportive: una buona comprensione dei movimenti relativa a ogni serie di esercizi aiuterà notevolmente a sviluppare la propriocezione e il recupero muscolare.

I vantaggi del cross training

Ora sappiamo per quali ragioni  iniziare il cross training. Ma quali benefici diretti possiamo trarre?

Dopo 3 mesi di cross training è possibile avere il corpo scolpito di un atleta... Dopo 3 mesi di cross training è possibile avere il corpo scolpito di un atleta…

Come abbiamo già detto, la sequenza di esercizi di cross training sollecita i muscoli del corpo e promuove la resistenza muscolare, la velocità, la resistenza cardiovascolare, la forza, la potenza, l’agilità, la coordinazione, la flessibilità, la precisione, l’equilibrio e in generale migliora le abilità motorie.

Si tratta di un intero programma sportivo perché coinvolge tutti i muscoli del corpo, a differenza di altri sport praticati al chiuso: cardio fitness, total body, aerobica, sollevamento pesi, ecc. – che funzionano solo su alcuni gruppi muscolari specifici.

Il cross training allena gli atleti in modo completo: si tratta di un “allenamento a circuito”, un allenamento ad intervalli ad alta intensità (HIIT) con esercizi definiti secondo uno specifico programma sportivo, con tempi di recupero minimi o nulli.

I crossfiter quindi di solito hanno corpi piuttosto atletici.

Addio quindi al flaccidume e benvenuti massa muscolare sviluppata e addominali solidi come la roccia!

Il vantaggio del cross training è che sollecita il sistema cardiovascolare e spinge oltre i propri limiti: quando il corpo raggiunge l’85-90% della massima velocità aerobica (VMA), attraversiamo quella che viene chiamata soglia anaerobica.

Questa è la soglia dello sforzo fisico a cui il metabolismo aerobico non può più coprire le esigenze di adenosina trifosfato (un nucleotide, chiamato ATP) utilizzato per alimentare l’attività muscolare.

Chiaramente uno sforzo intenso provoca delle tensioni che comportano l’arresto dei muscoli: è l’acidosi, fase in cui l’acido lattico si accumula nei tessuti muscolari.

L’obiettivo è ritardare il verificarsi di questa soglia anaerobica intensificando l’allenamento sportivo, riducendo i tempi di recupero richiesti e aumentando le tue condizioni fisiche generali.

Un altro importante vantaggio del cross training è che può essere praticato a casa, senza un allenatore, si rivolge e si adatta assolutamente a tutti i tipi di persone.

Tutti gli esercizi possono essere personalizzati in base all’età, alle condizioni fisiche e alle capacità fisiche dei praticanti. Inoltre, il cross training non richiede molto materiale: questa è una buona notizia perché significa anche un costo basso per iniziare a praticarlo! In effetti, alcuni manubri, elastici e oggetti della quotidianità saranno sufficienti per allenarsi!

Il cross training può ripristinare l’equilibrio muscolare oltre a far perdere grasso e a essere uno strumento per allenarsi comodamente a casa.

E perché non rivolgersi a un peronal trainer a domicilio?

Gli effetti del cross training sul corpo

Secondo uno studio scientifico condotto su un gruppo di adolescenti che hanno partecipato a un programma di crossfit due volte a settimana per 8 settimane, questa attività fisica ha prodotto notevoli benefici per la salute.

Ho un lavoro sedentario: il cross training mi aiuta a mantenermi in forma! Ho un lavoro sedentario: il cross training mi aiuta a mantenermi in forma!

C’è quindi un modo positivo per migliorare le tue condizioni fisiche generali. Ma ci sono rischi nel sovraccarico intensivo dei muscoli per 30, 40 o 60 minuti di allenamento sportivo?

Sono state formulate una serie di critiche nei confronti del cross-training, in quanto comporta alcuni rischi che potrebbero risultare maggiori dei benefici. Certamente con questa pratica otteniamo una frequenza cardiaca migliore, ci alleniamo per tonificare il corpo e ridurre il tempo di riposo necessario.

Ma alcuni si chiedono se l’intensificazione dei movimenti e le serie cronometrate possano anche portare ad assumere cattive posizioni o dei meccanismi di compensazione posturale durante l’esecuzione dei movimenti.

La conseguenza? Aumentare il rischio di lesioni muscolari e / o articolari. In secondo luogo, c’è un ostacolo intrinseco alla disciplina: lo sport a casa, specialmente seguendo video su Internet.

Per i critici, una pratica di cross training a casa e priva di supervisione sarebbe un fattore di rischio per gli infortuni, poiché i video di esercizi pubblicati online (su Youtube, ad esempio) incoraggiano a fare sequenze che possono essere troppo difficili o impegnative per l’utente.

Gli esercizi per aumentare la massa muscolare sono sempre utili per il corpo. Ma quando sei sovrappeso o molto sedentario, può succedere che una pratica non personalizzata possa fare più danno che altro.

Il cross training impone il ripetuto uso di carichi pesanti, che possono aggravare un mal di schiena preesistente: cattive posture accentueranno i dolori lombari o quelli della colonna vertebrale.

Quindi il cross training mira a praticare intensivamente, senza tempi di recupero. Ma le persone con malattie cardiovascolari (ipertensione o diabete) richiederanno più tempo tra gli esercizi per sostenere l’intensità dello sforzo fisico.

Sarà quindi necessario non affaticare inutilmente il cuore, praticando unicamente gli esercizi adatti a noi: in altre parole, il cross training appare controindicato per quelle persone la cui condizione fisica iniziale non è molto buona.

Tuttavia, è innegabile che il dispendio di energie correlato a questa pratica interdisciplinare abbia un impatto immediato sul metabolismo e consenta di aumentare il numero di calorie bruciate.

Oggi sono un figurino, ma prima del cross training ero in sovrappeso! Oggi sono un figurino, ma prima del cross training ero in sovrappeso!

Nel 2012, un team di ricercatori australiani ha pubblicato uno studio sull’effetto del crossfit, un programma di allenamento H.I.I.T sulla forma fisica di giovani sovrappeso.

Per 12 settimane, 46 giovani sovrappeso hanno praticato delle sessioni di crossfit. Hanno diviso il campione in due gruppi: un gruppo di 25 uomini che svolgono gli esercizi e un gruppo di 21 uomini che non svolgono attività fisica.

Il programma H.I.I.T ha permesso, dopo 3 mesi, un significativo miglioramento delle capacità fisiche e una diminuzione della soglia anaerobica.

Lo studio dimostra “che la riduzione del grasso viscerale era associata a un miglioramento del metabolismo dei carboidrati e dei lipidi e ad una riduzione del rischio di malattie cardiovascolari.”

Un altro studio condotto nel 2008 su donne in sovrappeso ha riscontrato, dopo 15 settimane di allenamento intensivo, una perdita di grasso sottocutaneo di 2,5 kg ciascuno, mentre il gruppo che compiva poco o nessuno sforzo fisico non ha mostrato cambiamenti.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar