L'innovazione differenzia i leader dagli altri - Steve Jobs

Il 3% dei programmatori ha imparato a scrivere il codice da solo, mentre il 32% degli sviluppatori web ha iniziato a programmare prima dei 15 anni di età: questo è il risultato di uno studio condotto nel 2018 tra circa 2.500 utenti della piattaforma Condingame.

Certo, è possibile imparare a programmare anche acquistando dei libri o seguendo dei video tutorial, ma la cosa più semplice rimane sempre quella di fare appello ad un professore privato, grazie al quale potrai risparmiare tempo prezioso ed evitare diversi inconvenienti del mestiere!

Ma come si svolge un corso di programmazione? Lo svolgimento è lo stesso che puoi sperimentare in un corso di matematica, di inglese o di chimica? Leggi la risposta all'interno dell'articolo!

La prima lezione di programmazione: mettere a fuoco l'argomento

La prima cosa da fare è incontrare il tuo professore, a domicilio o a distanza (ad esempio, in videoconferenza).

Sito web, database, app per dispositivi mobili, ... ogni progetto ha il proprio linguaggio di programmazione.
Scegli, tra i linguaggi di programmazione, quello che ti consentirà di realizzare il tuo progetto!

Come per un qualsiasi altro corso privato, come uno di matematica o un corso di aiuto nei compiti, il tuo insegnante si servirà di questo primo corso informale, per presentarsi e spiegare il suo metodo e il suo approccio pedagogico.

Durante questa lezione -  anche se, in realtà, non si tratta di una lezione vera e propria - ti sarà chiesto di parlare dei tuoi desideri e dei tuoi obiettivi. Cosa ti aspetti da questo corso di informatica?  Il professore ha bisogno di queste informazioni, per preparare un programma di corso personalizzato e, quindi, adatto a te e alle tue esigenze. Egli stabilirà anche la durata necessaria e il numero di ore di cui avrai bisogno per arrivare alla meta.

La prima lezione consente alle due parti di conoscersi e di studiarsi a vicenda. La pedagogia è molto importante in una relazione tra professore e studente, soprattutto se si tratta di un corso privato. Se non nasce il giusto feeling tra le parti, rischi di non ottenere tutto quello che cercavi da questo corso di informatica.

Durante questo primo appuntamento, dovrai rispondere a domanda del tipo:

  • Che livello di studi hai?
  • Hai già conoscenze in ambito della programmazione informatica? Il professore deve poter valutare a quale livello ti posizioni, per adattare i materiali del corso e la sua pratica.
  • Perché ti sei rivolto ad un professore di programmazione informatica? Qual è il tuo obiettivo? Passare gli esami dell'università, realizzare un sito in WordPress (scrivendo il codice), acquisire nuove competenze, imparare un linguaggio di programmazione (Java, Phyton, C, ...), cambiare lavoro e diventare programmatore, prepararti per un concorso, ...?
  • Quanto tempo hai a disposizione? Cerchi un corso intensivo o hai bisogno di un accompagnamento scolastico sul lungo periodo?
  • Hai bisogno di raggiungere un punteggio particolare?
  • Dove preferisci che si tengano le lezioni? A casa tua, via webcam, a casa del professore, in un luogo neutro, ...?

In conclusione di questo primo appuntamento, saprai se continuare con questo insegnante o se testarne un altro. Il professore potrà stabilire un utilizzo del tempo in funzione dei tuoi obiettivi e delle tue disponibilità e questo potrà evolvere in funzione dei tuoi progressi.

Ecco i criteri per scegliere un corso di programmazione con un insegnante privato!

I materiali del corso di programmazione: la parte di teoria

L'apprendimento della programmazione necessita di tanta pratica. Tuttavia, il tuo professore saprà senza dubbio proporti del materiale teorico a supporto del corso, affinché tu capisca perfettamente quello che stai facendo.

Quindi, non demordere, rimboccati le maniche e cerca di trovare gli errori, per correggerli.
E' normale trovare delle difficoltà all'inizio del tuo percorso da programmatore!

L'inizio del corso è destinato a presentare il programma stabilito dal professore per l'ora o le due ore di lezione del giorno.

Con la stessa occasione, tu e lui verificherete che tutto il materiale funzioni e che non vi siano bug particolari. Questa presentazione della lezione consente di creare un legame tra te e il professore. Potrai porre tutte le domande che vorrai, durante i primi dieci minuti; e potrai anche fare un passo indietro, in direzione di elementi che potresti non aver ben compreso durante le lezioni precedenti.

Un corso privato di programmazione non ha nulla a che vedere con una lezione universitaria o di liceo. Probabilmente, non vi sarà una lezione in cui ti verrà presentata la teoria, ma più che altro delle spiegazioni su quello che stai per fare!

Certo, la parte teorica dipenderà dai tuoi obiettivi e dal tuo livello.

Il professore potrà, ad esempio, decidere di presentare i diversi linguaggi di programmazione, la loro semantica, il loro metodo e la loro tecnica, ma anche le proprietà di un programma o di un linguaggio, la programmazione imperativa o la programmazione funzionale.

Se sei uno studente di una scuola di programmazione, avrai bisogno di avere delle basi teoriche piuttosto solide. Se il tuo obiettivo è quello di codificare il tuo sito internet, di creare dei database o di conoscere il linguaggio PHP, il professore non entrerà nei dettagli e la parte pratica sarà preponderante all'interno del corso.

Imparare a codificare necessita anche di una piccola parte di teoria e il tuo insegnante potrà inviarti direttamente dei supporti di corsi in formato digitale o potrà darteli in versione cartacea, in funzione della modalità con cui segui il corso. Questi supporti saranno l'essenziale di quello che dovrai sapere e di quello che il tuo professore ti avrà spiegato a lezione.

Scopri i migliori siti internet su cui trovare un professore di programmazione!

La parte pratica del corso di programmazione: come cambia in base ai tuoi obiettivi?

Durante la parte pratica del corso, che, in funzione dei tuoi obiettivi, può corrispondere alla quasi totalità del corso stesso, metterai in pratica le basi della programmazione teorica.

Il professore ti mostrerà degli esempi, poi ti darà degli esercizi da risolvere o un piccolo progetto da realizzare assieme, per imparare a conoscere e gestire i diversi aspetti indispensabili della programmazione web o della programmazione orientata agli oggetti.

Anzi, se segui le lezioni a distanza non perdi il tuo tempo nei trasporti tra casa tua e casa del professore.
Le lezioni di programmazione online si svolgono proprio come quelle in presenza!

Se il tuo obiettivo è la realizzazione di un progetto in sé, il professore ti accompagnerà passo a passo per portarlo a termine.

Durante la parte pratica, lo scopo è di imparare facendo. Il tuo professore non ti servirà su di un vassoio d’argento la soluzione, ma ti inciterà a testare e a commettere errori, per imparare ad individuare i bug informatici e per correggerli. Quest'ultima, infatti, sarà la stragrande maggioranza del tuo lavoro, se diventerai sviluppatore web.

Potrai imparare anche a scrivere dei programmi, a codificare delle pagine web, a programmare un gioco semplice, a scegliere un linguaggio (il più appropriato in funzione di un progetto), ...

Alla fine del corso, il professore potrà darti degli esercizi pratici da svolgere, in stretto legame con quello che avete affrontato assieme il giorno stesso. Durante la lezione successiva, l'inizio del corso sarà consacrato alla correzione degli esercizi. Sarà l'occasione per parlargli delle difficoltà che hai incontrato, mentre egli ti aiuterà a risolvere i problemi e a non ripeterli ulteriormente.

Il professore potrà anche fornirti una nota esplicativa, collegata con la lezione e la pratica del giorno. Per esempio, se l'esercizio del giorno consiste nello scrivere il codice di una pagina web, potrà fornirti una nota che riprenda ogni tappa, passo a passo. Diventerai autonomo e potrai sbrigartela da solo, la volta successiva.

Che tu sia studente o no, che tu desideri saperne di più su mySQL, CSS, JavaScript o HTML, il tuo professore di programmazione si adatterà a te e ai tuoi obiettivi. Le lezioni saranno, dunque, su misura e nessun corso assomiglierà a quello richiesto e seguito da chiunque altro.

Quanto può costare una preparazione completa in programmazione?

Il corso di programmazione dipende da te e dal tuo insegnante!

Contrariamente ai corsi di sostegno scolastico o ai corsi privati classici, lo svolgimento di un corso di linguaggio di informatica non sarà sempre lo stesso. Dipenderà prima di tutto dai tuoi obiettivi.

Inoltre, la pratica sarà molto più importante che in qualsiasi altra lezione di materie scolastiche. Lo svolgimento si avvicina di più ad un corso di cucina. Si legge e si impara una ricetta e la si realizza. Se si fanno degli errori durante il percorso, il professore sarà pronto a correggere lo studente e ad impedire che tutto vada bruciato. La volta successiva, lo studente non commetterà più errori o sarà in grado di correggere i bug da solo.

Ma è proprio sbagliando e correggendo i tuoi errori che potrai imparare a scrivere correttamente il codice.
Agli inizi della programmazione, commetterai parecchi errori!

In quanto principiante, iniziare ad occuparsi di programmazione informatica può incutere un certo timore. Per questa ragione, il professore privato rappresenta un'ottima soluzione.

Imparerai passo a passo i dettagli dello sviluppo Web a Roma con Francesco, che punta sulla pratica per realizzare i progetti con i suoi studenti, li aiuta a correggere i bug e superare le difficoltà, inculcando loro qualche nozione teorica, per migliorare sempre le loro conoscenze in programmazione.

Federica a Milano parte dai problemi incontrati dai principianti, per conoscere il loro livello in programmazione e proporre loro un corso completo e personalizzato. Per gli studenti più avanzati, invece, suggerisce dei compiti pratici e dei progetti più o meno lunghi, in funzione del livello.

A Napoli, Gennaro propone delle iniziazioni in programmazione Java, Python, HTML, CSS, Javascript, Jquery e altri ancora, seguendo un metodo rigido:

  • Installazione degli strumenti di sviluppo
  • Messa in opera degli operatori, delle espressioni e delle strutture di controllo del linguaggio
  • Programmazione procedurale
  • ...

Alfonso, a Torino, propone programmazione Android, video giochi, sviluppo di applicazioni web o ancora applicazioni di geo localizzazione, oltre che dei corsi di sostegno post maturità.

La pratica, la pratica, la pratica. Come per uno strumento musicale, dovrai praticare per riuscire a padroneggiare l'arte degli algoritmi e dei sistemi di programmazione!

Se vuoi altre informazioni sull'argomento, leggi la nostra guida completa sui corsi di programmazione e su come sceglierne uno!

 

Bisogno di un insegnante di Programmazione?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Igor

Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura