“Non c'è insegnante che non possa essere un allievo” Baltasar Gracian

L’Italia è uno dei primi paesi in quanto a richiesta di insegnanti privati. Che si tratti di ripetizioni o di aiuto compiti, l'insegnante privato può avere più possibilità e campi d’azione!

Ma, se sei uno studente, come fai a essere motivato quando si tratta di compiti? Aver voglia di fare i compiti sembra davvero un’impresa impossibile. Tuttavia, quando i compiti sono lì, è impossibile ignorarli. Tuttavia potresti anche divertirti, magari anche solo un pochino, nel fare i compiti! E non solo per compiacere genitori o insegnanti, ma semplicemente per evitare che questa inevitabile incombenza non diventi una tortura durante gli anni della scuola.

Abbiamo quindi alcuni suggerimenti per finire i compiti in tempo ma anche per divertirsi nel farlo. Sei pronto? Partiamo!

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (27 Commenti)
Riccardo
Aiuto compiti
23€
/h
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
Aiuto compiti
13€
/h
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
Aiuto compiti
30€
/h
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (15 Commenti)
Frank
Aiuto compiti
15€
/h
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (34 Commenti)
Daniele
Aiuto compiti
15€
/h
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
Aiuto compiti
20€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
Aiuto compiti
19€
/h
Prima lezione offerta!
Marika
5
5 (9 Commenti)
Marika
Aiuto compiti
15€
/h
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (27 Commenti)
Riccardo
Aiuto compiti
23€
/h
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
Aiuto compiti
13€
/h
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
Aiuto compiti
30€
/h
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (15 Commenti)
Frank
Aiuto compiti
15€
/h
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (34 Commenti)
Daniele
Aiuto compiti
15€
/h
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
Aiuto compiti
20€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
Aiuto compiti
19€
/h
Prima lezione offerta!
Marika
5
5 (9 Commenti)
Marika
Aiuto compiti
15€
/h
Visualizza più insegnanti>

Compiti a casa: scegliere un luogo in cui ti piace lavorare

Il primo trucco per riuscire ad aver voglia di fare i compiti consiste nello scegliere il luogo ideale per farlo. L'ambiente di lavoro è molto importante per migliorare la propria motivazione. Se non vuoi fare un esercizio di matematica, potresti però smaniare di sederti alla tua scrivania a forma di nave pirata o di navicella spaziale!

Quali sono i vantaggi dell’aiuto-compiti?

Dove fare i compiti?
Un luogo calmo e rilassante rende più facile concentrarsi.

Per prima cosa devi scegliere la posizione. Sicuramente è impossibile fare i compiti accanto alle sorelline e ai fratellini. La confusione e la distrazione sarebbero troppo grandi. È importante trovare un posto che ti tranquillizzi e nel quale tu ti senta a tuo agio. Potrebbe essere la scrivania della tua camera da letto, la scrivania dei tuoi genitori se ne hanno una e se sono disposti a prestartela per i compiti.

Quindi, per sentirti a tuo agio, raccogli tutti i tuoi oggetti, quaderni e libri in un unico posto. Penne, fogli, quaderni, libri di scuola, le tue cose non devono essere sparse. Altrimenti potresti passare il tempo ad alzarti dalla sedia per prendere una penna o ciò che ti manca!

Idealmente dovresti avere una tua zona nella quale studiare e fare i compiti e dove puoi lasciare le tue cose (riposte) durante la notte.

Assicurati che l'ambiente circostante sia ordinato in modo da sentirti a tuo agio e tranquillo.

E se i tuoi genitori ti lasciassero decorare a tuo piacere questo spazio, ancora meglio! Potresti infatti trasformarlo in un luogo immaginario che ti piace e al quale tornare quotidianamente. Incolla le foto dei pirati e fingi di essere su una barca. I compiti potrebbero poi diventare i compiti dei giovani marinai! L'immaginazione può davvero aiutarti a ottenere la motivazione giusta per affrontare i tuoi compiti a casa!

Ad alcuni piace anche ascoltare la musica per concentrarsi. Ma attenzione, le canzoni possono anche distrarti! La cosa migliore è ascoltare musica soft, come la musica classica per esempio.

Qual è la tariffa di un insegnante di aiuto compiti?

Usa le tue passioni per fare i compiti

I libri sono la base dello studio.
Usa gli argomenti preferiti per far venire voglia di lavorare!

Proprio come puoi decorare l'ambiente circostante in qualsiasi spazio tu voglia, puoi anche usare i tuoi argomenti preferiti per farti venire voglia di lavorare!

Devi fare un esercizio di scrittura creativa in italiano? Perché non scrivere di una tua vera passione, per i pirati, per gli animali o per il nuoto? Non solo i compiti sembreranno più facili, ma apprezzerai anche il tuo lavoro e vorrai metterti in gioco scrivendo e raccontando di te. Per questo puoi quindi fare delle ricerche mirate sulla tua passione per arricchire il tuo lavoro.

Molti compiti possono essere adattati alle cose che ti piacciono. La matematica, ad esempio, è davvero una materia scolastica utile nella vita di tutti i giorni. I calcoli possono aiutarti a costruire una nave pirata o una cuccia per il tuo animale domestico o calcolare la tua velocità nel nuoto! Tutte queste passioni ti aiuteranno quindi a nutrire maggiore interesse per lo studio.

Scopri le risorse online per l’aiuto-compiti!

Suddividi i compiti a casa

Può succedere che i compiti siano piuttosto lunghi. Questo è particolarmente vero al liceo quando ti viene chiesto di scrivere un saggio  o di fare una presentazione. Di fronte a un compito così lungo, molti studenti si scoraggiano e invece di mettersi al lavoro, rimandano il compito al giorno successivo. Questo si chiama procrastinazione, un problema molto comune fra gli studenti!

Come organizzare al meglio i compiti?
Con l'aiuto dei genitori, anche i più piccoli possono svolgere i compiti a casa.

Per evitare la procrastinazione è possibile suddividere in modo sensato il proprio lavoro. Se hai una settimana per completare il tuo saggio di storia e i tuoi compiti di matematica, perché non suddividerli in tre parti? Non solo il lavoro sembrerà più facile, ma ti sembrerà di aver passato molto meno tempo su di esso.

Questa tecnica evita anche lo stress di dover preparare il saggio il la sera prima per il giorno successivo.

E sì, ci siamo passati tutti... Non è mai una buona idea. Suddividere i compiti in più fasi è un sistema valido indipendentemente dall'argomento, soprattutto quando un compito sembra essere troppo lungo. Tuttavia, fai attenzione a non suddividere o diluire i compiti veloci. Ad esempio, un piccolo problema di matematica può essere risolto abbastanza rapidamente e suddividerlo potrebbe aumentarne la difficoltà.

Come ottimizzare i compiti a casa?

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (27 Commenti)
Riccardo
Aiuto compiti
23€
/h
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
Aiuto compiti
13€
/h
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
Aiuto compiti
30€
/h
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (15 Commenti)
Frank
Aiuto compiti
15€
/h
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (34 Commenti)
Daniele
Aiuto compiti
15€
/h
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
Aiuto compiti
20€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
Aiuto compiti
19€
/h
Prima lezione offerta!
Marika
5
5 (9 Commenti)
Marika
Aiuto compiti
15€
/h
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (27 Commenti)
Riccardo
Aiuto compiti
23€
/h
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
Aiuto compiti
13€
/h
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
Aiuto compiti
30€
/h
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (15 Commenti)
Frank
Aiuto compiti
15€
/h
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (34 Commenti)
Daniele
Aiuto compiti
15€
/h
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
Aiuto compiti
20€
/h
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
Aiuto compiti
19€
/h
Prima lezione offerta!
Marika
5
5 (9 Commenti)
Marika
Aiuto compiti
15€
/h
Visualizza più insegnanti>

Organizza le tue attività dalla più semplice alla più difficile

Un altro metodo che può essere combinato a quello precedente consiste nel dare la priorità al lavoro scolastico ordinandolo ed eseguendolo dal più facile al più difficile.

Per uno studente è sempre più complicato mettersi al lavoro quando sa che lo attende un esercizio complicato. Partire dal più semplice permette di mettersi al lavoro gradualmente, senza eccessiva frustrazione. Puoi iniziare con un semplice esercizio di matematica, quindi, una volta concentrato e riscaldato, sarà più facile affrontare i compiti più complicati.

Procedendo in questo modo, nulla ti sembrerà complicato poiché all'inizio della sessione di lavoro avrai molti compiti a ma inizierai con i più semplici, e, alla fine della sessione, il lavoro sarà più complicato ma a quel punto avrai quasi finito! La voglia di finire i compiti sarà quindi una vera e propria forza motrice.

Per organizzarti, non esitare a dare la priorità ai compiti in base alla loro difficoltà su un foglio di carta accanto a te.

Termina i compiti il prima possibile

Oltre alla suddivisione dei compiti, è anche fortemente raccomandato anticipare i tempi di esecuzione dei compiti. Perché? Per evitare di ritrovarsi con troppi compiti tutti insieme!

Come affrontare meglio lo svolgimento dei compiti? Che differenza c’è fra fare baby-sitter e aiuto-compiti?

Le pause consentono al cervello di riprendersi e rigenerarsi!
Le pause consentono al cervello di riprendersi e rigenerarsi!

Non è mai bello essere lasciati con una montagna di compiti la sera dopo la scuola, figuriamoci nei fine settimana o durante le vacanze, quando gli altri si divertono. Quindi, anche se ti sembra di avere molto tempo per questi compiti, la soluzione migliore è sempre quella di stabilire un programma regolare. In questo modo lo studente può completare i compiti ogni giorno e anche quando i compiti non sono previsti per il giorno successivo, può iniziare ad andare avanti facendo alcuni esercizi, senza necessariamente finire l'intero compito.

Andare avanti con i compiti a scuola non è sempre un’abitudine per l’alunno e ci vuole tempo per inserirli nella propria routine serale. Pochissimi studenti lo fanno da soli. Eppure questo suggerimento può davvero aiutare ogni bambino a godersi meglio il tempo dei compiti, senza ansia o fretta.

Compiti a casa: usa le risorse interattive!

Fare i compiti di sera non è una sosta divertente per molti bambini. Tuttavia, i loro compiti possono diventare rapidamente più divertenti grazie a delle risorse interattive.

L'utilizzo di contenuti interattivi come video, app ed esercizi divertenti è un ottimo modo per mantenere l'attenzione degli studenti mentre svolgono i compiti. I genitori possono trovare innumerevoli contenuti educativi sul web!

Ripassare le lezioni di matematica può anche essere il momento giusto per approfondire la storia della disciplina guardando dei video su YouTube. Le lezioni di storia possono essere davvero intriganti se a spiegarcele è un comunicatore abile… pensate al professor Alessandro Barbero! A dimostrazione che il successo accademico non significa solo imparare a memoria date e nozioni.

Più lo studente è interessato a ciò che sta studiando, meglio tratterà le informazioni e le memorizzerà. Scegliendo contenuti interattivi, l'apprendimento è reso molto più semplice e le sessioni di studio casalingo diventano più interessanti.

Come funziona l’aiuto compiti?

Fai delle pause durante i compiti

Non c'è bisogno di dedicare ore e ore ai compiti di matematica e astenersi dal fermarsi fino al termine degli esercizi, sarebbe controproducente. È tanto essenziale lavorare quanto fare delle pause!

Quando arriva il momento di tornare al tuo quaderno di matematica, le idee saranno senza dubbio molto più chiare. Lo studente diventa quindi molto più efficiente nel continuare con i compiti serali.

Ogni studente ha bisogno di trovare il proprio ritmo, ma una pausa di 5 minuti ogni mezz'ora può essere l'ideale. Tuttavia, fare troppe pause può avere l'effetto opposto: lo studente rischia di concentrarsi eccessivamente e potrebbe faticare a portare a termine il proprio lavoro!

Programma poi un momento di svago e gioco dopo i compiti! L'unica condizione è lavorare bene prima di poter andare a giocare. Pensando all'attività divertente che li attende, gli studenti vogliono finire i compiti il più rapidamente possibile!

Bisogno di un insegnante di Aiuto compiti?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.