Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Imparare giapponese con il supporto di un insegnante privato

Di Alice, pubblicato il 10/12/2018 Blog > Lingue straniere > Giapponese > Come Scegliere un Corso di Giapponese?

Vi siete immersi nell’universo manga fin dall’infanzia? Adorate la cucina giapponese? Sognate di andare a vivere a Tokyo o in un’altra delle città del Giappone?

Il paese del Sol Levante affascina per più di un motivo…

Se non avete mai osato lanciarvi nell’impresa perché le barriere linguistiche vi sembravano insormontabili, è ora che prendiate seriamente in considerazione l’opportunità di seguire un corso di giapponese.

Si tratta di una lingua che ha bisogno di un approccio specifico ma che presenta anche interessanti vantaggi per chi la studia: nessuna coniugazione, genere maschile e genere femminile, niente plurale… insomma, imparare giapponese? Missione possibile!

Se avete voglia di affrontare la sfida, iniziate subito a prendere lezioni di giapponese!

Se avete già le basi e desiderate migliorare le vostre conoscenze, cercate il corso adatto a voi. .Avete conseguito diplomi e certificazioni di lingua ma non avete più avuto l’occasione di praticarla da molto tempo? Un corso giapponese vi aiuterà a rimettervi in pista!

Come scegliere il professore di giapponese?

Per trovare l’insegnante privato di giapponese che potrà farvi progredire in tempo record e motivarvi di fronte alle difficoltà, cominciate a porvi le domande giuste per capire qual è il vostro profilo di alunno:

  • Qual è il mio obiettivo?
  • Qual è il mio livello?
  • Lezioni private o corso di giapponese in una scuola?
  • Qual è il mio grado di moticazione?
  • Cosa mi attendo dal mio maestro giapponese?

Tutte le risposte a queste domande vi aiuteranno a orientarvi nella ricerca.

Le persone con cui si lavora, anche per ripassare le lezioni, possono essere un aiuto prezioso nell'apprendimento di una lingua straniera. Circondatevi delle persone giuste per imparare il giapponese più rapidamente!

In effetti, i profili degli allievi sono vari, proprio come quelli dei professori!

Se avete già un buon livello avrete bisogno di un professore con esperienza, addirittura un madrelingua, per progredire efficacemente, aprirvi a nuovi aspetti della lingua e approfondire le sottigliezze della lingua. Approfitterete di lezioni particolarmente arricchenti, che andranno oltre al mero vocabolario e la grammatica.

Per un principiante, al contrario, la pedagogia giocherà un ruolo essenziale nel miglioramento. Non basta infatti essere bilingue per tenere un corso di giapponese valido; è anche importante saper trasmettere le proprie conoscenze e personalizzare le lezioni in funzione dello studente.

Aiutare un nuovo alunno ad apprendere il sillabario kana (Hiragana Katakana) e le basi non è impresa semplice.

Gli obiettivi e le attese possono poi variare se il vostro bisogno di imparare giapponese è legato alla vostra professione, perché magari lavorate o aspirate a una job position all’interno di un’azienda internazionale…

Infine, se desiderate semplicemente fare un viaggio, le lezioni di giapponese affronteranno temi pratici della quotidianità: come chiedere indicazioni, ordinare in un ristorante, presentarsi…

Quale tariffa per un corso di giapponese?

Avete capito di che tipo di insegnante avete bisogno?

Quanto costa seguire un corso di giapponese?

Potete allora cominciare a fare una prima selezione dei profili presenti su Superprof ! Vi renderete presto conto che le tariffe proposte sono piuttosto variabili a seconda dell’esperienza, del cv dell’insegnante, della zona…

Se le lezioni costano in media 20 € all’ora, esse possono – in alcuni casi – raggiungere anche cifre più importanti.

Tutto si può imparare con pazienza e applicazione: questo è vero per gli origami e altre attività manuali, ma anche per la lingua giapponese. Conoscete gli origami? Un’arte che si apprende, proprio come il giapponese!

Le tariffe delle lezioni di giapponese con insegnante privato, pur figurando tra le più basse, variano infatti a seconda del profilo dell’insegnante e della sua esperienza:

  • Studente di giapponese,
  • Professore bilingue italo-giapponese,
  • Giapponese madrelingua

Non sono gli unici aspetti che incidono sulle tariffe. Si constatano anche disparità a seconda delle zone. Sì, i corsi risultano solitamente più cari nelle grandi città ma gli insegnanti iscritti su Superprof propongono di norma la loro prima lezione gratuitamente. Un modo per testarli in tutta libertà!

Inoltre, per risparmiare qualcosina, si può anche ricorrere all’opzione dei corsi di giapponese via webcam e Skype. Questa soluzione permette al professore di evitare di conteggiare le spese di spostamento e calmierare così la tariffa.

Al di fuori delle lezioni private a domicilio potrete anche optare per centri di formazione specializzati con corsi collettivi o stage intensivi. Una maniera diversa per imparare la lingua che però non vi permette di approfittare dell’approccio personalizzato dell’insegnante a domicilio.

E, per coloro che sognano di imparare il giapponese nel contesto originale, niente di meglio che un soggiorno linguistico in Giappone. Seguirete le lezioni con un maestro giapponese madrelingua scoprendo la cultura giapponese da vicino, soprattutto se vivrete in famiglia.

Sono numerosi gli organismi che propongono esperienze di questo tipo.

Quali trucchi per affrontare il corso di giapponese?

Qualsiasi sia il corso di giapponese che seguite, è importante integrarlo con il lavoro personale da effettuare in autonomia tra una lezione e l’altra.

Se arrivate a ogni lezione avendo dimenticato tutto quello su cui avete lavorato nell’incontro precedente, tanto vale rinunciare!

E sì, perché imparare giapponese (questo vale per tutte le materie d’altra parte) richiede tempo e lavoro!

E allora, come fare progressi rapidamente?

  • Lavorate quotidianamente: anche fossero solo 5/10 minuti al giorno, il fatto di ripassare regolarmente facilita la memorizzazione.
  • Mettete in pratica quello che avete appreso: allenatevi, fate degli esercizi: è importante per acquisire degli automatismi.
  • Imparate kana e kanji: studiare i sillabari giapponesi, una base imprescindibile per imparare a leggere e scrivere la lingua giapponese.
  • Ripetete a voce: imparare una lingua vuol dire, prima di tutto, parlarla. Ripassare ad alta voce può migliorare la vostra pronuncia e farvi guadagnare fiducia.
  • Non lesinate sul vocabolario: per parlare, bisogna conoscere le parole. Preparate schede di vocabolario e realizzatele quotidianamente.

Smartphone e tablet possono essere validissimi alleati per imparare il giapponese e anche per esercitarsi con la scrittura, non semplicissima per noi occidentali. Per una volta il vostro smartphone vi sarà utilissimo: per imparare a tracciare i kana, ad esempio!

Ripassare a volte può essere impresa dura, è vero. Tuttavia, ripassare non dev’essere percepito come un sinonimo di noia: è infatti possibile esercitarsi in maniera ludica, anche divertendosi!

I supporti a disposizione sono tantissimi; scegliete i più adatti a voi e lavorate con:

  • Le app dello smartphone: ne esistono per tutti i gusti. Imparare il vocabolario, lavorare sulla pronuncia, scrivere i kana… Tra le indispensabili per imparare il giapponese potete scaricare Ja SenseiObenkyoNihongo na kanaSkritter… La lista è lunga, non esitate a provarne diverse.
  • I video: guardare i video di lezioni di giapponese o anche film in lingua originale vi permetterà di immergervi davvero nella lingua, in contesti reali e sicuramente molto più stimolanti. Poco a poco, capirete sempre meglio i dialoghi in lingua e abituerete l’orecchio.
  • Un corrispondente: quella può essere una buona soluzione per costringervi a comunicare in giapponese. Tranquilli, non è necessario scrivere lunghe lettere: potrete semplicemente chattare o scambiarvi e-mail. Fate un giro su MultilingualNetwork o Japan Guide. Potrete inserire il vostro annuncio per trovare un corrispondente.

Prendere lezioni di giapponese per prepararsi agli esami

Anche quando si conosce già un po’ la lingua giapponese, alcune circostanze possono portare alla necessità di seguire lezioni private con un maestro giapponese (madrelingua oppure no). Questo accade, ad esempio, quando si vuole preparare un esame grazie al supporto e all’esperienza di chi magari ha già dovuto sostenerlo in passato.

Volete mettervi alla prova e affrontare il JLPT (Japanese-Language Proficiency Test)?

Lezioni di giapponese mirate all’esame, fatte con un insegnante privato, vi aiuteranno a superarlo al meglio.

Le lezioni di giapponese permettono agli studenti di arrivare senza ansie agli esami, perché sicuri di quanto appreso e delle loro competenze in lingua. Potrete restare zen di fronte agli esami grazie ai progressi fatti durante il corso di giapponese!

L’importante, per affrontare un esame anche con il giusto stato d’animo, è arrivarci ben preparati. Con un maestro giapponese potrete lavorare su:

  • Comprensione scritta,
  • Comprensione orale,
  • Espressione scritta,
  • Espressione orale.

Con il vostro professore potrete fissare obiettivi precisi. Il vostro lavoro a domicilio (o a distanza, via webcam) potrete valutarlo insieme con un bilancio a cadenza regolare dei vostri progressi. Potrete allora definire le vostre priorità per progredire rapidamente. Ad esempio:

  • Conoscere i kana e i kanji richiesti,
  • Esercitarvi a fare presentazioni orali,
  • Arricchire il vostro vocabolario,
  • Organizzare i vostri ripassi,
  • Tracciare i caratteri giapponese,
  • Strutturare i vostri testi,

Se desiderate proseguire con lo studio del giapponese anche dopo l’esame, il ricorso alle lezioni private vi porterà ancora maggiori benefici.

Questo accade con tutte le lingue; il periodo più difficile è quello in cui si comincia. Lo sapete: quei momenti frustranti in cui avreste voglia di dire molte cose ma a ogni frase vi bloccate perché vi mancano le parole!

Una volta superata questa fase, potrete aspirare a:

  • guardare film in lingua originale (I film d’animazione di Hayao Miyazaki sono vere meraviglie!),
  • leggere autori in lingua,
  • capire cosa dicono le canzoni,
  • fare un viaggio in Giappone senza sentirvi completamente isolati e potendo comunicare…

Malgrado le difficoltà che incontrerete, non rimpiangerete mai di aver preso lezioni di giapponese quando sarete arrivati a questo punto!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar