Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Come ascoltare percussioni live e seguire un corso di batteria?

Di Igor, pubblicato il 28/09/2019 Blog > Musica > Batteria > Andare ad un Festival e Scoprire Diversamente il Mondo della Batteria

 

Un concerto è una questione di chimica tra due entità: da un lato il pubblico, dall’altro la scena.

Jean-Michel Jarre

Se ami la batteria, ti fa certamente piacere sapere che in Europa oggi sono numerosissime le occasioni per ascoltare della buona musica. Festival, tournée, iniziative nazionali e locali …

Quest’oggi, Superprof recensisce per te alcuni luoghi ed eventi che potranno davvero cambiarti la vita, facendoti scoprire nuove passioni o rinforzandoti nel tuo amore per la batteria.

Scopri la batteria come non avevi mai immaginato di poter fare.

Corso batteria al Festival batteria : Bag’Show a Parigi

Se frequenti regolarmente i festival del settore ti sarà sicuramente capitato di sentirlo suonare dal vivo. Ash Soan, un grande batterista di jazz fusion!

Ogni anno, La Baguetterie, specialista di batteria e percussioni già dal 1979 a Parigi, organizza il festival Bag’Show. Si tratta, effettivamente, del maggior evento che coinvolge batteristi in Francia.

Un viaggetto a Parigi potrebbe effettuarsi in occasione di questa ricorrenza, allora.

Si tratta di un’occasione per scoprire e riscoprire batteristi del calibro di Rodney Holmes (Santana), Ash Soan (jazz fusion), Derrick Wright (Adele), Romain Joutard (Fréro Delavega, Christophe Maé) ed ancora Adam Marcello per la prossima edizione.

Sei ancora in tempo per organizzare il tuo viaggio. Infatti il Festival si tiene in Ottobre. E dura tutta una giornata. Si susseguono le dimostrazioni di batteristi e percussionisti sulla scena del Trianon.

È questo il momento giusto per scoprire novità del mercato anche sui marchi che producono strumenti musicali: Yamaha, Roland, Gretsch, Ludwig e Tama.

Ogni strumento acustico ed elettronico è in libera prova sui diversi stand. Così, magari, potrai scegliere il tuo prossimo acquisto, adattandolo al tuo stile preferito: funk, reggae, bossa nova, con o senza band.

La cosa che rende speciale questa lunga giornata è anche la possibilità di effettuare incontri davvero entusiasmanti, che si tratti di musica popolare, elettronica o afro-americana.

Dilettanti artisti, e artisti professionisti, insegnanti di batteria, ma anche giornalisti specializzati, fabbricanti o semplici curiosi potranno chiacchierare con te e darti qualche consiglio.

Ogni anno, a Parigi, L’ultima domenica di Ottobre. Per entrare, si paga un biglietto di 25€.

Festival per batteristi arrivati: lezioni di batteria a Levallois

Da 3 anni, il Freedrum Day propone un pomeriggio di stage di batteria, seguito da un concerto.

Durante la prima edizione nel 2015, la tematica era l’improvvisazione, mentre l’anno successivo era il metal a farla da padrone.

Nel 2018, le musiche del mondo erano al centro della scena: America del Sud, Caraibi, Maghreb et Africa Nera).

La batteria è uno strumento multi culturale. Il rullante e la grancassa sono di origine europea, i piatti vengono dall’Oriente, mentre i tom hanno le radici nelle percussioni africane e amerinde. I jazzmen, originari di New Orleans, hanno resto questo strumento nobile.

È molto interessante approfondire le diverse maniere di suonare le percussioni e la batteria, per migliorare la propria cultura musicale e accrescere la propria creatività, integrando al proprio modo di suonare, nuovi modo di battere, nuovi ritmi e nuove combinazioni.

Dawoud Bounabi, durante questo festival, ha condiviso i segreti dei ritmi magrebini durante due ore di corso, poi Davy Honnet ha approfondito la batteria nell’Africa dell’Ovest per altre due ore. Ad inizio pomeriggio, gli studenti sono suddivisi in due livelli, per riuscire a lavorare meglio. Mentre un gruppo lavora con un relatore, l’altro lavora con un altro; dopo la pausa, si fa cambio.

Alla fine della giornata, gli studenti condividono un pasto, per scambiare le proprie opinioni sulle esperienze vissute.

Ogni anno, un invitato speciale partecipa al concerto con i due insegnanti di batteria. Nel 2018, è stato il turno di Jean-Philippe Fanfant.

Dopo la cena, professori e invitati eseguono un concerto assieme. Questo concerto è aperto a tutti, sia agli stagisti, sia a tutti gli altri.

Stage e cena costano 38€, l’ingresso al concerto costa 12€ (8€ per i minori di 12 anni); il festival si tiene ogni anno a Levallois, nella periferia parigina.

Magari non tutti lo conoscono, ma è certamente uno dotato. Lui è Dei Lazzaretti, batterista dell’orchestra di Sanremo!

Corsi di batteria la Festival Batteries! In Svizzera

All’inizio della sua storia moderna, la batteria ha preso la scena negli anni 20 del secolo scorso. Rappresenta la pietra angolare della storia del jazz, già presente a partire dagli anni del bebop e messa in primo piano ad ogni concerto jazz.

Poco a poco, la batteria migra verso il retro del palco, ma non perde comunque la sua importanza. Rimane sempre estremamente popolare e attraversa ogni stile di musica, senza barriere, né limiti di appartenenza sociale.

Tuttavia la batteria è spesso associata unicamente al tempo, ovvero al rullio di tamburi del circo…

Ma essa è molto più di questo e il Festival delle Batterie! prova a mostrare tutta l’espressività possibile dello strumento, invitando artisti poco conosciuti, originari di tutta Europa.

Il festival si tiene durante due giorni; vi sono organizzati solamente due concerti, al fine di mantenere una conformità delle rappresentazioni date sotto il segno della sperimentazione.

Sfortunatamente, per l’anno in corso non è prevista ancora alcuna data.

Festival Internazionale delle batterie e delle fanfare

All’inizio della sua esistenza, la batteria era costituita unicamente da uno o più tamburi e serviva soprattutto come strumento di musica militare, per motivare le truppe e per dare il ritmo alla marcia.

È da qui che deriva la fanfara. Oltre alla batteria, certo, la fanfara contiene diversi altri strumenti (tromba, tuba, trombone, clarinetto, sassofono, flauto traverso, …)

Numerosi eserciti possiedono una fanfara e, a volte, anche più di una, per il piacere di grandi e piccini.

Qui siamo al Palio dei Normanni, di Piazza Armerina e loro sono i Tamburi di Plutia. In molte città italiane, in un Palio o nell’altro, ci sono sempre i percussionisti!

Ogni anno, a La Baule, sin dal 2011, i musicisti propongono diversi spettacoli su tre giorni: concerti, parate, giochi all’esterno con animazioni luminose, sfilate, …

La batteria non è il solo strumento ad essere onorato, ma questa è un altro modo di conoscerla e scoprirla, sotto una forma più tradizionale e con piatti e tamburi separati tra loro e itineranti.

Ad eccezione dei concerti che si tengono all’interno (ingresso 5€), tutto il resto è ad accesso gratuito.

The London Drum Show

Un weekend a Londra, dedicato alla batteria: bella idea, no?

Nel mese di novembre, per circa una quarantina di Euro, sarà possibile partecipare a quattro masterclass con Jonathan Rodney, Pick Withers o Pete Cater. Attenzione, perché vi sono pochi posti: meglio arrivare prima possibile!

Potrai ricevere consigli da batteristi professionisti, acquistare a prezzi convenienti batterie acustiche e elettroniche oppure seguire dei corsi di batteria gratuiti, proposti per tutti i livelli; per il solo piacere degli occhi, potrai ammirare delle batterie vintage.

Potrai anche testare delle stanze completamente insonorizzate, da installare a casa tua e potrai imparare come montare la tua batteria in funzione delle diverse situazioni (concerti, ripetizioni, studi di registrazione, …).

L’ingresso ai concerti costa 5 Sterline, la sala principale dell’Olimpia ospita 8 batteristi professionisti di fama mondiale in live. Tra loro, potresti trovare Adam Marko, Senri Kawagushi e Chris Manbridge.

Pensa che durante l’edizione del 2018 è stato reso un omaggio a Keith Moon, il celebre batterista dei The Who.

Il Drums Summit: un’occasione unica per seguire lezioni di batteria

Ogni anno, da 19 anni, il festival Drums Summit si tiene nel mese di Marzo e propone alcune date di concerti jazz, a tema di uno strumento faro: la batteria.

Genitori e figli sono invitati a partecipare a degli appuntamenti attraverso dei cine – concerti, incontri, masterclass e rappresentazioni di jazzmen in quartetto o quintetto.

Vi puoi trovare spesso il celebre batterista jazz André Ceccarelli, ad esempio.

L’obiettivo del Drums Summit è, prima di tutto, la condivisione della cultura musicale, a prescindere dallo stile che si suona, a tutti, giovani e giovanissimi in primis. Per rendere la cosa gradevole i concerti sono alternati a delle gustose merende.

Da degustare nel corso del mese di Marzo a Toulouse, con tariffe estremamente accessibili: tra 5€ e 12€!

Anche nel suo caso, è facile trovarlo in alcuni festival, come il Drums Summit di Toulouse. André Ceccarelli è un noto batterista jazz francese!

Altri eventi da sfruttare come occasione per seguire un corso batteria

La batteria è uno strumento piuttosto benvoluto ed è facile trovare molti eventi ad essa dedicati, con cadenza più o meno regolare: stage, open day, gare o show di diverso tipo.

  • Drums Addict Festival: l’ultima edizione si è tenuta nel 2010 a Bordeaux, ma l’associazione è sempre attiva e dispensa diversi consigli ai batteristi apprendisti;
  • Festival dei Batteristi: questo festival belga ha già superato le 25 edizioni e propone, ogni anno, concerti e masterclass per due giorni. L’edizione del 2018 ha visto la partecipazione esclusiva di Thomas Lang e di Virgil Donati;
  • Drum Fest: ogni anno, dal 2012, il Drum Fest propone un festival della batteria sotto forma di competizione giocosa e divertente tra gli strumentisti presenti. Abbonati alla newsletter per rimanere aggiornato sugli aggiornamenti e sugli eventi;
  • Wikidrummers Festival: dal 2016, il festival riceve artisti di fama internazionale e propone un Groove Contest, ovvero un concorso di groove, aperto a tutti e sottoposto al voto di una giuria.
  • Yamaha Drum Show: anche le marche di batterie propongono ti tanto in tanto delle dimostrazioni dei loro ultimi gioielli. Yamaha lo fa regolarmente.

Il mondo della batteria attira sempre più adepti ed è, quindi, normale assistere al fiorire di nuovi eventi legati allo strumento delle percussioni.

Ogni anno, è possibile, dunque, partecipare a diversi festival ed eventi, sul tema batteria e batteristi, sia come semplice curioso, sia come appassionato suonatore che desideri progredire e migliorare la propria tecnica, sia come professionista alla ricerca di ispirazione.

Allora, quale di questi festival ti attira di più?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar