La situazione che stiamo vivendo è certamente insolita per tutti, ma ancora di più lo è per gli studenti che si trovano costretti improvvisamente a seguire le lezioni da casa, collegati tutto il giorno allo schermo di un pc o di un tablet.

Se durante il primo lockdown l'organizzazione è stata lenta e faticosa, è vero anche che il Ministero dell'Istruzione sta lavorando a soluzioni concrete per evitare che gli studenti abbandonino la scuola. La dispersione scolastica, lo ricordiamo, corrisponde all'abbandono scolastico completo prima dei 16 anni senza titolo di studio, un'uscita pura e semplice dal sistema scolastico.

Per scongiurare questo pericolo e evitare un calo significativo dei voti, o addirittura una situazione di insuccesso dovuto al confinamento e tutto ciò che ciò implica, esistono tuttavia soluzioni diverse. Scoprite i nostri consigli attraverso questo articolo.

I nostri consigli per evitare l'abbandono scolastico a causa del confinamento

La prevenzione dell'abbandono scolastico inizia a casa vostra. La scuola può aiutare a identificare i giovani che hanno difficoltà, ma il rischio di abbandono è maggiore se il bambino pensa di essere solo di fronte al sistema. Il coinvolgimento dei genitori è fondamentale per combattere l'abbandono scolastico e questo inizia in tenera età, ben prima del diploma di maturità.

I ragazzi non hanno più contatti diretti con i loro amici... sosteneteli e cercate di capire il loro disagio!

I rischi di abbandono scolastico aumentano con il lockdown, poiché insegnanti e studenti hanno un legame più debole (solo in videoconferenza). In questa situazione, è più difficile identificare il rischio di abbandono scolastico e avviare azioni specifiche.

Scoprite i nostri consigli per evitare che vostro figlio abbandoni la scuola.

  • Collaborate con il personale docente e le équipe educative delle scuole medie e superiori: se notate i primi segni di difficoltà scolastiche nel bambino, comunicatelo al dirigente scolastico.
  • Mostratevi il ​​più possibile presenti!
  • Incoraggiate tutte le forme di apprendimento: stare tutto il giorno dietro uno schermo non è facile, quindi non esitate a offrire ai ragazzi altri modi di apprendimento (libri, giochi, dibattiti ...).
  • Conoscete i punti di forza e di debolezza di vostro figlio e aiutatelo ad affrontare le sue difficoltà nel miglior modo possibile. E lasciate passare su alcuni argomenti che non gli piacciono (purché non influenzino troppo la sua media generale).
  • Parlate con lui. Interessatevi alla sua vita, sia personale che accademica. Chiedetegli come si sente e chiedetegli del suo futuro, senza metterlo sotto pressione o esprimere un giudizio che rischierebbe di chiudere ogni dialogo.
  • Aiutatelo a fissare degli obiettivi da raggiungere regolarmente.
  • Fatelo allontanare dallo schermo dopo la giornata di lezione per indicare la fine della giornata scolastica e l'inizio del tempo libero.
  • Portate avanti il più possibile le attività extracurriculari. Offrite alternative interessanti alle lezioni di ballo o l'allenamento di basket  interrotti a causa del Covid-19.
  • Mantenete i ritmo scolastici: sveglia a un orario prestabilito durante la settimana.
  • Prendete in considerazione un insegnante a domicilio e lezioni private in caso di grande disagio in una o più materie, per evitare che debba ripetere l'anno.

Come rimanere concentrati durante le videolezioni?

La lotta all'abbandono scolastico non è semplicissima con i corsi di formazione a distanza. Per i giovani, stare seduti tutto il giorno su una sedia non è già facile in tempi normali, ma dietro uno schermo la concentrazione è ancora più complessa!

Dritti con quella schiena e accendete la luce: non si seguono le lezioni al buio!

Ecco i nostri suggerimenti per rimanere attenti e concentrati durante le videolezioni impartite durante il confinamento:

  • Sedetevi a una scrivania e scegliete un luogo tranquillo lontano da altri membri della famiglia che potrebbero parlare con voi o distrarre la vostra attenzione. La cosa migliore è avere uno spazio dedicato solo al lavoro. 
  • Evitate fonti di distrazione: disattivate le notifiche e-mail sul computer, lasciate il telefono in un'altra stanza, chiudete le schede dei social media per concentrarvi solo sul corso.
  • Mantenete un programma regolare: normalmente le videolezioni avvengono negli stessi orari delle lezioni in presenza. Ciò consente di mantenere un ritmo di lavoro normale. Al mattino, preparatevi come se steste andando a scuola. Vestitevi, fate colazione...
  • Fate delle pause regolari: se durante la lezione notate un calo dell'attenzione, non esitate ad alzarvi, camminare e fare un po' di stretching (bastano 30 secondi!). Tra una lezione e l'altra, se possibile, fate una pausa di 15 minuti. Approfittatene per ventilare la stanza e prendere un po'd'aria fresca. Ma lasciate il telefono lontano da voi! ù
  • Partecipate alle videolezioni: non sempre è possibile ma non esitate a fare domande e rispondere a quelle poste dal vostro insegnante. Non solo sarete più concentrati, ma memorizzerete anche di più. Un ottimo modo per avere un anno scolastico di successo. E poi anche il corso passerà più velocemente!
  • Mangiate e bevi acqua regolarmente: fate una buona colazione per iniziare bene la mattinata. Il cervello brucia fino al 60% della nostra energia, ha bisogno di essere nutrito!
  • Fate sport: quando non siete dietro uno schermo, cogliete l'occasione per muovervi. Lo sport aiuta la concentrazione.
  • Dormite a sufficienza: mantenete un ciclo di sonno regolare per essere più concentrati durante il giorno. La mancanza di sonno influisce non solo sull'attenzione ma anche sulla memoria.

Scoprite tutti i segreti per rimanere concentrati anche con la didattica a distanza.

Il sostegno scolastico durante il confinamento: perché è una buona idea?

L'istruzione di vostro figlio è messa a dura prova dalla reclusione. Per essere sicuri che vostro figlio segua bene le sue lezioni e non incontri particolari difficoltà, il supporto di un insegnante privato può essere prezioso.

Non è facile stare tutto il giorno dietro ad uno schermo per seguire le lezioni!

La carriera scolastica di ogni giovane può infatti essere migliorata grazie a un supporto personalizzato. Gli studenti con difficoltà possono beneficiare di lezioni private in matematica, inglese, scienze o qualsiasi altra materia.

Il sostegno scolastico consente di:

  • Aiutare lo studente a organizzarsi anche in periodo di lockdown: potrebbe incontrare difficoltà organizzative non frequentando più la sua scuola. Difficile ripassare alcune materie senza un compagno di classe...
  • Aumentare la media: i genitori degli studenti non sono sempre disponibili o in grado di accompagnare il loro bambino e aiutarlo a migliorare i suoi voti.
  • Beneficiare di un follow-up personalizzato: l'alunno può porre tutte le domande che desidera senza timore di essere giudicato dagli altri alunni o di disturbare la videolezione.
  • Superare le difficoltà di adattamento ai corsi di formazione a distanza: lo studente può avere un punto di riferimento, in persona, per rivedere i suoi metodi di lavoro.
  • Sostenere i genitori! Non tutti sono a proprio agio con l'idea di aiutare i propri figli nel loro percorso scolastico.
  • Aiutare lo studente a ripassare le lezioni.

Leggete perché ricorrere al sostegno scolastico durante il confinamento può fare la differenza.

I migliori siti per trovare un insegnante privato durante il periodo di confinamento

Vi siete decisi a chiedere aiuto a un professionista per qualche ripetizione a vostro figlio?

Ecco alcune piattaforme in cui potrete trovare facilmente insegnanti tutor da remoto (o di persona, quando permesso):

  • Superprof: migliaia di insegnanti sono disponibili sul sito Superprof, in più di 1.000 materie diverse (scolastiche ed extracurriculari). La maggior parte di loro offre videolezioni a distanza se non volete correre alcun rischio durante il periodo del coronavirus. E spesso la prima lezione è gratuita!
Proponete a vostro figlio di uscire di casa almeno una volta al giorno per prendere un po' d'aria!
  • ClassGap, un'altra delle piattaforme su cui potrete trovare il vostro tutor privato per l'apprendimento a distanza. Il funzionamento è simile a quello di Superprof. Quanto costa? Il tutor stabilisce il prezzo della sua lezione, e verrà aggiunta una percentuale. L'utente visualizza direttamente il prezzo finale della lezione.
  • Italki, utile se siete alla ricerca di lezioni in lingua inglese, francese, spagnola, portoghese... Si tratta di una piattaforma dedicata all'apprendimento delle lingue che connette studenti con insegnanti madrelingua provenienti da tutto il mondo. Guardate i video di presentazione degli insegnanti e leggete le recensioni di altri studenti prima di decidere quale prof fa per voi.
  • Udemy, una piattaforma con un concept un po' diverso dietro: si tratta infatti di un repository di 130.000 corsi online con nuovi contenuti pubblicati ogni mese tra cui potrete scegliere.

Scoprite di più su come trovare un insegnante privato a distanza.

Adesso sì che siete pronti ad affrontare il confinamento accanto ai vostri figli, in modo da continuare un percorso scolastico fatto di successo e ottimi voti!

Bisogno di un insegnante di Ripetizioni?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Alice

Ho calzini volanti, 6 buchi alle orecchie, nessun filtro, troppe parole. Nella vita Giornalista + SocialMediaManager + qualsiasi cosa comprenda il parlare, lo scrivere e il comunicare.