Se ti trovi spesso a digitare su Google "corsi giapponese", "imparare giapponese" o "maestro giapponese" sappi che non sei il solo.

A giudicare dalla lunga storia delle relazioni bilaterali tra Italia e Giappone sono molti i cittadini italiani che per passione o lavoro decidono di imparare la lingua del paese del Sol Levante.

Basta ripercorrere la storia delle relazioni tra Italia e Giappone per capire che non solo vantano diversi anni di storia, ma hanno anche molte possibilità di sviluppo futuro.

Per cogliere al meglio queste opportunità vediamo dove è cominciato il processo di avvicinamento Italia-Giappone e come queste possono aiutarti

Italia-Giappone: 150 anni di relazioni

Nel 1613 un Samurai di nome Hasekura Tsunenaga fu inviato a Roma dal suo signore. Sbarca al porto di Civitavecchia e viene accolto a Roma come il primo giapponese a mettere piede nell'allora capitale pontificia.

Qualche anno più tardi, la compagnia olandese delle Indie orientali approda in Giappone e anche alcuni Italiani cominciano la rotta per il paese del Sol Levante.

Ancora oggi studenti e lavoratori Italiani prendono la rotta asiatica per andare a studiare e lavorare in Giappone, la terza economia del mondo dopo Usa e Cina.

L'Ambasciata del Giappone in Italia ha festeggiato nel 2016 i 150 anni dalla nascita formale delle relazioni bilaterali Italia-Giappone.

Il Trattato di Amicizia perenne tra i due paesi è stato firmato infatti il 25 Agosto 1866 e ha aperto una relazione diplomatica che non si è mai chiusa, neanche negli anni più bui della seconda guerra mondiale.

Yuuki
Yuuki
Prof de Giapponese
4.83 4.83 (6) 20€/h
Prima lezione offerta!
Izumi
Izumi
Prof de Giapponese
5.00 5.00 (10) 25€/h
Prima lezione offerta!
Maria grazia
Maria grazia
Prof de Giapponese
4.80 4.80 (5) 14€/h
Prima lezione offerta!
Samuele
Samuele
Prof de Giapponese
5.00 5.00 (7) 15€/h
Prima lezione offerta!
Masafumi
Masafumi
Prof de Giapponese
4.90 4.90 (9) 25€/h
Prima lezione offerta!
Giada
Giada
Prof de Giapponese
5.00 5.00 (4) 22€/h
Prima lezione offerta!
Giulia
Giulia
Prof de Giapponese
20€/h
Prima lezione offerta!
Juri
Juri
Prof de Giapponese
12€/h
Prima lezione offerta!

Corsi giapponese: breve storia dei rapporti italo-nipponici

La prima delegazione giapponese arriva a Roma in età barocca.
La storia delle relazioni tra Italia e Giappone approda a Civitavecchia con Hasekura Tsunenaga!

Italia e Giappone dal 1613 al 1913

Dopo la visita di Ahsekura bel 1613 bisogna aspettare la firma del Trattato di Amicizia tra Italia e Giappone nel 1866 per formalizzare un'intesa commerciale con il neonato stato italiano.

In quel periodo la sericoltura italiana era in seria difficoltà visto che c'era una malattia che stava devastando i bachi da seta italiani. Il Giappone, da parte sua, era un grande produttore di sanranshi per questo tra i due paesi non fu difficile raggiungere un'intesa.

Il commercio tra i due stati continuò e il futuro imperatore Hirohito, che regnò dal 1926 al 1989, venne in visita a Roma nel 1920.

Anche tu potresti visitare il Giappone per imparare la lingua di tutti i giorni e vedere da vicino il modo di vivere tra modernità e tradizione del popolo giapponese.

I rapporti italo-giapponesi tra la prima e la seconda guerra mondiale (1914-1945)

Durante la prima guerra mondiale Italia e Giappone combattono al fianco della triplice intesa di Francia, Gran Bretagna e Russia.

E' nel periodo successivo, con l'avvento del fascismo e la fine della democrazia che i due paesi si ritrovano di nuovo nello stesso fronte, anche se questa volta era quello degli aggressori insieme alla Germania.

Nel dopoguerra i due paesi sono entrambi distrutti e puntano sul rilancio economico, la democrazia e la pace come motori per la propria rinascita.

Italia e Giappone dal boom economico a oggi

Negli anni '60 l'Italia realizza il suo miracolo economico. Quello giapponese, dopo l'amministrazione americana, arriva con forza nello stesso periodo e lancia il paese verso la modernità.

I rapporti culturali tra i due paesi riprendono con la riapertura dell'Istituto italiano di cultura a Tokyo nel 1959 e quella dell'Istituto di cultura giapponese a Roma nel 1962.

Ancora oggi Italia e Giappone hanno ottimi rapporti culturali e una storia con tratti simili che continua a intrecciare momenti di forte crescita economica a momenti di stallo.

Italia e Giappone: un'ammirazione reciproca

L'Italia degli anni '80 è stato uno dei mercati più grandi di destinazione dei prodotti tecnologici e culturali giapponesi. Tra questi come non dimenticare i cartoni animati della Toei Animation e i manga che hanno accompagnato l'infanzia dei bambini dalla fine degli anni '70 ad oggi.

Jeeg Robot, Lupin III, Occhi di gatto, Lady Oscar, Ken il guerriero, I cavalieri dello Zodiaco, Dragon Ball, Doraemon, Sailor Moon, Pokemon, One Piece-Pirati all'arrembaggio, Naruto e la lista potrebbe durare ore!

Limitare l'influenza giapponese ai manga sarebbe davvero riduttivo, ma è il modo più immediato per far capire quanto è presente la cultura giapponese in Italia fin dall'infanzia!

Questo spiega perché c'è una domanda sempre più alta di corsi di giapponese o corsi di calligrafia con un maestro giapponese.

Il cibo giapponese, poco presente fino al 2000, ha avuto invece una larga diffusione in Italia che si è riscoperta amante di sushi, sashimi, tempura ecc.

Il Giappone è anche un grande fornitore di altri beni di largo consumo:

  • videogiochi
  • automobili
  • prodotti ad alta tecnologia, in particolare robotica
  • elettrodomestici e telefonia

Il cinema giapponese riscuote sempre molto successo della critica in Italia come dimostra il Leone d'Argento assegnato al regista Takeshi Kitano Mostra di Venezia del 2017. Già nel 1997 il regista aveva ricevuto il Leone d'Oro per Hanabi e non è l'unico regista giapponese ad aver avuto dei riconoscimenti in Italia.

Con un corso di giapponese puoi guardarti i film in lingua originale.
A Venezia i film giapponesi conquistano la giuria!

Da parte loro, anche i Giapponesi hanno una grande passione per l'Italia.

I turisti giapponesi hanno sempre amato trascorrere le tanto agognate vacanze visitando le maggiori città italiane: Roma, Milano, Napoli, Firenze e Venezia.

Arte, cibo, opera e moda sono le maggiori attrazioni per i visitatori giapponesi.

A chi non è mai capitato di vedere i turisti giapponesi in giro per i musei della propria città?

E poi c'è i calcio! Da Holly e Benji al Museo del Calcio di Tokyo, non mancano riferimenti ai maggiori giocatori italiani!

Lezioni giapponese: la cooperazione tra Italia e Giappone

Il Giappone è il secondo mercato italiano in Asia, dopo la Cina. In generale è il 15° mercato di destinazione dei beni italiani, mentre è al 25° per le importazioni dall'estero.

I rapporti tra Italia e Giappone, però, non si riducono solo agli scambi commerciali. Ci sono infatti anche accordi di partenariato in ambito scientifico e tecnologico.

Come vedi ci sono ottimi motivi per studiare il giapponese!

Se vinci una borsa di ricerca italo-giapponese puoi lavorare sulle nanotecnologie.
Tra Italia e Giappone non c'è solo ricerca ma anche progetti di ricerca congiunti!

Per esempio, la Japanese Society for the Promotion of Science offre dei bandi di ricerca congiunti con il CNR, Consiglio Nazionale delle Ricerche, a cui possono partecipare i ricercatori italiani e giapponesi. Le aree trattate nel corso degli anni sono state:

  • biodiversità marina
  • nanotecnologia
  • ingegneria atomistica

Altri settori in cui si estende la cooperazione italo-giapponese sono:

  • agricoltura
  • scienze di base (matematica, fisica e chimica)
  • ICT
  • spazio
  • tecnologie applicate al patrimonio culturale

Sul sito del Mae, Ministero per gli affari esteri, puoi trovare più dettagli sui bandi aperti.

Un corso di giapponese potrebbe aiutarti a proporti come ricercatore o tecnico con la possibilità di lavorare direttamente in Giappone!

Corsi di giapponese con gli scambi culturali italo-nipponici

Per gli studenti universitari che sono interessati a trascorrere un periodo di studi in Giappone gli ottimi rapporti bilaterali con l'Italia rappresentano una grande opportunità.

Il Ministero della pubblica istruzione giapponese che si occupa anche di scienze, tecnologia e sport offre a studenti internazionali la possibilità di studiare in Giappone.

Si tratta di un periodo di un anno dove lo studente approfondisce la conoscenza della lingua e della cultura giapponese.

Possono partecipare gli studenti iscritti a un corso di laurea in lingua e letteratura giapponese. Se sei uno di questi fatti avanti! Potrebbe essere la tua occasione per mettere in pratica tutto quello che hai imparato durante le lezioni di giapponese!

Per mettere in pratica il tuo corso di giapponese non c'è niente di meglio di un periodo di studi nel paese.
Una borsa di studio in Giappone è il sogno di molti studenti universitari!

Il Governo giapponese offre borse di studio anche agli studenti che ancora non sono iscritti all'università e che vogliono cominciare il percorso accademico proprio nel paese del Sol Levante.

La borsa di studio vale per tutto la durata degli studi universitari, quindi 5 anni che aumentano a 7 anni per gli studenti di medicina e lauree affini.

Al tuo rientro sarai praticamente bilingue!

Anche il Mae italiano offre borse di studio a studenti italiani. A febbraio/marzo di ogni anno puoi presentare la tua candidatura all'Ambasciata giapponese e sperare di essere uno dei fortunati che trascorrerà un periodo di studi in Giappone.

Requisiti per fare la domanda, durata del soggiorno e importo della borsa cambiano a seconda del bando. Sul sito del Mae puoi vedere tutte le borse di studio dei governi stranieri e aperte agli studenti italiani!

Oltre alle borse di studio dei ministeri degli esteri e dell'istruzione di entrambi i paesi potresti partecipare anche ai bandi di imprese e associazioni.

Per esempio, sul sito della Fondazione Italia Giappone, un ente creato da Umberto Agnelli per promuovere la cooperazione economica e culturale tra i due stati, spesso ci sono bandi riservati ad aspiranti imprenditori e professionisti.

Per esempio sono stati messi in palio premi per la ricerca in ambito farmaceutico o per la musica e la poesia.

Come vedi tra Italia e Giappone ci sono ottimi rapporti di partenariato e cooperazione in ambito economico, scientifico e culturale.

Questo ti apre molte possibilità di studio e lavoro perché puoi partecipare a bandi pubblici o affidarti alle tante associazioni italo-nipponiche che promuovono scambi culturali.

Il punto di partenza di tutto questo, però, è la conoscenza del giapponese. Cosa aspetti a contattare un insegnante di giapponese?

Bisogno di un insegnante di Giapponese?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue