Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Lezioni di chitarra: l’importanza degli arpeggi!

Di Igor, pubblicato il 14/05/2019 Blog > Musica > Chitarra > Come Iniziare a Suonare la Chitarra? Con gli Arpeggi!

Se il tuo desiderio è quello di imparare a suonare meglio la chitarra, se sogni di suonare dei brani storici come Stairway to Heaven dei Led Zeppelin o Still Loving You degli Scoprpions, allora dovrai impegnarti per imparare una tecnica particolare: gli arpeggi.

Ma come puoi iniziare a studiare questa tecnica? Esistono dei tutorial per chitarra? Quale sono le basi imprescindibili per suonare la chitarra? Mai pensato di seguire una lezione di chitarra?

Imparare a suonare la chitarra: il principio degli arpeggi

La tecnica degli arpeggi è una tecnica base per chi suona la chitarra, che puoi imparare dal tuo primo studio.

Numerosi musicisti hanno utilizzato e continuano a servirsi degli arpeggi, sia che si tratti di musica rock, di hard-rock (Slash), di blues (Clapton) o di canzone leggera italiana (De Gregori).

Si tratta di un insieme di strumenti perfetti per lanciarsi nell’improvvisazione, poiché si tratta di suonare successivamente tutte le note di un accordo a 3 o 4 suoni su 2 o 3 ottave. Questo ti consentirà di far suonare gli accordi di chitarra.

Potrai sia divertirti da solo, sia mandare in visibilio i tuoi fan…! Impara i segreti dei più grandi chitarristi!

Si dice che gli arpeggi facciano parte del metodo Fingerstyle, un metodo che consiste nel suonare le corde della chitarra una per una, anziché pizzicare l’insieme delle corde in una volta sola.

Corso di chitarra: perché suonare con gli arpeggi?

Questo tipo di suono mette in valore la voce, mentre la melodia rimane dolce e piacevole per le orecchie.

Saper suonare con degli arpeggi significa poter suonare diverse melodie a partire dagli accordi di una griglia: gli arpeggi sono complementari alle scale e arricchiscono il suono e le sonorità, perché sono più melodiosi e più armoniosi.

Evidentemente, gli arpeggi non sono fine a se stetti: se suoni un arpeggio solo per il gusto di farlo, si tratterà di un eccellente esercizio per allenarti a suonare la chitarra, ma sarà presto noioso: per te e per il tuo pubblico. A meno che tu non stia accompagnando altri strumenti, altre chitarre o una voce.

Impara qui a riconoscere la ritmica dei brani che senti alla radio!

Come suonare la chitarra e fare gli arpeggi?

Se gli arpeggi sono un esercizio che si consiglia a chi inizia a suonare la chitarra, è perché questo consente di acquisire una base solida per sapere come suonare la chitarra e ti aiuta a conoscere alla perfezione lo strumento.

Lezioni di chitarra per imparare i due modi di suonare gli arpeggi!

Esistono due modi di praticare gli arpeggi sulla tua chitarra: il metodo detto verticale e il metodo diagonale.

Il metodo verticale consiste nel suonare tra una e due note per corda.

Il metodo diagonale implica di suonare minimo due note per corda, il che offre il vantaggio di suonare degli arpeggi di accordi a quattro note.

Perché suonare degli arpeggi, verrebbe da chiedersi?

  • Gli arpeggi sono dei motivi che si ripetono sul manico della chitarra;
  • Suonare degli arpeggi consente di guadagnare in velocità e in precisione nel tuo utilizzo dello strumento: la velocità di esecuzione è spesso importante, perché ogni nota è suonata in andata e ritorno, in una scala ascendente e in una discendente allo stesso tempo;
  • Diventerai più fluido e agile a livello delle dita: pensa che Django Reinhardt suonava i suoi arpeggi con sole due dita!

Sai ogni quanto cambiare le corde della tua chitarra?

Impara le regole di base per gli arpeggi e suona chitarra

Gli arpeggi sono estremamente legati agli accordi di chitarra e sono spesso rappresentati accanto agli accordi, quando necessario.

Lezioni di chitarra on o senza plettro!

Solitamente, si utilizza un plettro per suonare la chitarra, ma gli arpeggi possono essere realizzati senza problemi con le sole dita.

Entrambi i metodi presentano vantaggi e inconvenienti: in effetti, suonare con il plettro ti consente di ottenere una maggiore precisione nel tuo attacco delle corde, mentre la tecnica degli arpeggi con le dita propone una maggiore velocità di esecuzione.

Da notare che esiste una variante, che consiste nell’utilizzare un unghia, per ottenere un suono molto simile a quello del plettro; la differenza sta nel fatto, appunto, che si suona utilizzando tutte le dita.

Ma le dita non vengono utilizzate casualmente!

Il tutto ruota attorno al pollice della tua mano destra (se sei destrorso), per suonare le corde basse, ovvero il MI basso (E), il LA basso (A) e il Re (D).

Questa tecnica ti sarà molto utile per eseguire gli arpeggi correttamente. Sai realizzare il picking con la tua chitarra?

Per il resto, ogni dito corrisponde ad una corda:

  • L’indice per la corda di Sol (G)
  • Il medio per la corda di Si (B)
  • L’anulare per la corda di Mi acuto (E).

Infine, sulle intavolature per chitarra, gli arpeggi sono rappresentati da una notazione standard:

  • p per il pollice
  • i per l’indice
  • m per il medio,
  • a per l’anulare.

Lezioni chitarra e posizione del polso

Per riuscire a suonare in modo più agile e per non irrigidirti quando suoni, la posizione del polso è fondamentale.

Deve essere piegato, deve, cioè, formare quasi un angolo retto con l’avanbraccio.

Allo stesso tempo, la posizione deve rimanere naturale, senza che l’angolazione sia esagerata.

Lezioni chitarra: cosa significa arpeggiare un accordo?

Questo significa semplicemente suonare un accordo con arpeggio.

Per migliorare la tua tecnica con la chitarra, ricorda che l’arpeggio di un accordo è composto dalle note dello stesso accordo, sapendo che la fondamentale dell’accordo diventa la nota detta tonica: si parla allora di I grado.

In un arpeggio possono esservi tanti gradi quante sono le note dell’accordo.

Arpeggi e assoli

Esistono due tipi di accordi perfetti, ovvero gli accordi maggiori e gli accordi minori; si differenziano sulla Terza, che può essere sia maggiore (M), sia minore (m).

Quando l’accordo è perfetto, un arpeggio a tre gradi, si suona sulla nota fondamentale (prima nota), la sua terza e la sua quinta.

Per esempio, per un accordo di Do Maggiore, l’arpeggio ideale è suonare il Do (Dominante o di I grado), il Mi (Terza) e il Sol (Quinta).

Puoi farcela benissimo, ma a patto di conoscere gli arpeggi. E se un giorno salissi tu su di un palco!

Se impari le basi degli arpeggi, questo ti aiuterà ad imparare le griglie d’accordo sulla punta delle dita.

Ma questo esercizio migliorerà la tua esecuzione, soprattutto a livello dell’improvvisazione o per comporre un assolo: durante i tuoi arpeggi, suonerai attorno allo stesso accordo, il che semplificherà il tuo compito.

Corso chitarra e movimenti degli arpeggi

Dato che gli arpeggi sono delle scale, è possibile determinare dei movimenti che ti consentano di utilizzarli al meglio.

Si prendono in conto 5 movimenti negli arpeggi:

  • I movimenti per gruppi di note: questo tipo di arpeggio funziona molto bene. Non esitare a studiarlo bene quanto gli accordi maggiori e quelli minori;
  • I movimenti per sostituzione di note: è una procedura piuttosto difficile da realizzare, perché richieder una grandissima capacità di utilizzare la chitarra. È possibile realizzarli, tuttavia, su degli accordi perfetti. Considera che suonare degli arpeggi, sostituendo 2 note è come suonare per ottave;
  • I movimenti per salti di corde;
  • I movimenti per triadi: un accordo perfetto è chiamato triade; è un accordo con tre note! Devi suonare solo tre note per ogni arpeggio;
  • Gli arpeggi estesi: un altro modo di suonare gli arpeggi è quello di estenderli su tutto il manico della chitarra. Come fare? Basta combinare tra loro diversi schemi di arpeggio;
  • Questa tecnica è molto utile, perché ti renderà più mobile e rapido sul manico della tua chitarra e ti renderà più performante, quando vorrai improvvisare.

Come imparare a suonare la chitarra e migliorare nella tecnica degli arpeggi

Comme tout apprentissage, la technique des arpèges demande du travail, de l’entrainement.

Lezione di chitarra o imparare da soli?

Vous pouvez bien entendu apprendre par vous-même, devant votre écran d’ordinateur ou de tablette en suivant des tutoriels de professionnels.

Seguire un corso di chitarra per imparare gli arpeggi

Se lo desideri, puoi seguire delle lezioni di chitarra con un professore privato e competente: verrà a casa tua, in un periodo di tempo ben preciso, che deciderete di comune accordo, per insegnarti ad effettuare gli arpeggi sui principali accordi maggiori, minori e accordi di settima, che sono i più noti e i più ricorrenti.

Se vuoi sapere dove trovare dei corsi di chitarra, puoi chiedere direttamente in un negozio di musica, dove potresti trovare degli annunci lasciati da professionisti, che desiderano impartire lezioni private di chitarra.

Facendoti seguire da vicino, potrai essere corretto anche nei più piccoli dettagli e reindirizzato nel modo giusto. Migliora il tuo livello di chitarra con un insegnante personalizzato!

Il vantaggio di un corso chitarra con un professore indipendente è che potrà aiutarti a prendere in fretta delle buone abitudini, a tenerti correttamente nella posizione, migliore, a non ferirti, a non andare troppo in fretta.

Saprà consigliarti delle astuzie e ti proporrà degli esercizi mirati, per acquisire agilità, desterità e conoscenza approfondita dell’esecuzione degli arpeggi.

Altri tutorial per iniziare a suonare la chitarra potranno completare questo articolo

Ultimi consigli per imparare a suonare la chitarra!

Per riuscire a realizzare i tuoi arpeggi, eccoti altri consigli:

  • Non dimenticare di lavorare la dissociazione tra il pollice e le altre dita: sarai più agile e più rapido;
  • Non cercare la difficoltà sin dall’inizio, ma impara dei pezzi semplici e aumenta il livello poco alla volta, mano a mano che noti dei progressi;
  • Suona con un metronomo, per acquisire una regolarità nell’esecuzione. All’inizio, puoi suonare più lentamente di quanto indicato e poco a poco riuscirai a raggiungere il ritmo richiesto dall’originale;
  • Non fissarti con un solo brano: varia il tuo repertorio e lo stile di musica, per scoprire tutte le sottilità degli arpeggi e la loro applicazione in musica;
  • Informati sui corsi di chitarra non lontano da casa tua;
  • Anziché chiederti quando suonare la chitarra, suona regolarmente dai 10 ai 15 minuti, tutti i giorni o comunque con una certa regolarità; evita di suonare due ore di fila solo durante i weekend;
  • Tieni alta la tua motivazione a suonare la chitarra.

 

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar