Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Imparare arabo per insegnarlo

Di Igor, pubblicato il 26/02/2019 Blog > Lingue straniere > Arabo > Quali Titoli Servono per Impartire Lezioni di Arabo?

Nell’ambito degli studi linguistici la lingua araba ha assunto un ruolo sempre maggiore nel corso degli ultimi decenni. La sua grafia affascinante, i suoi suoni così diversi dalle lingue europee, la sua cultura ricca, antica e profonda: tutti questi fattori hanno contribuito a fare dell’arabo letterario una delle lingue in ascesa tra gli studiosi di lingue orientali, ma non solo! Imparare l’arabo è diventata una scelta sempre più diffusa tra coloro che desiderano approfondire la cultura del Maghreb e del Medio e Vicino Oriente, anche (e forse soprattutto) per via degli avvenimenti geopolitici che riguardano le zone geografiche arabo-musulmane.

Da molto tempo ormai queste regioni sono infatti teatro di sommovimenti sociali, rivoluzioni e conflitti che hanno interessato enormemente l’opinione pubblica degli stati occidentali, generando in molti la necessità di approfondire la dimensione storica, linguistica e culturale di queste zone. La grande curiosità nei confronti del mondo arabo musulmano, dei suoi usi e costumi e della sua storia travagliata hanno prodotto un incremento vertiginoso del numero di studenti interessati alla lingua araba!

L’insegnamento della lingua araba

Il grande interesse verso questa lingua ha generato una richiesta sempre crescente di corsi e lezioni dedicati all’apprendimento della lingua araba letteraria, il cosiddetto “arabo classico”, koinè letteraria impiegata nel mondo arabo come idioma politico, culturale, religioso e commerciale. Coloro che sono interessati a conoscere meglio questo mondo e ad approfondirne gli aspetti religiosi e letterari (e più in generale la dimensione storico- letteraria) non potranno sottrarsi dall’apprendere rudimenti dell’arabo classico. Se infatti si desidera compiere un viaggio nel mondo arabo musulmano sarà indispensabile venire a patti con l’alfabeto arabo e con le sue espressioni di base!

L'università è in Italia uno dei luoghi privilegiati in cui imparare l'arabo! L’università è in Italia uno dei luoghi privilegiati in cui imparare l’arabo!

Tra coloro che studiano l’arabo troviamo anche molti insegnanti in erba, appassionati di apprendimento ma, soprattutto, di insegnamento delle lingue. Insegnare l’arabo è quindi un’opzione non più così rara o strana tra coloro che amano il mondo arabo! Ovviamente per potersi cimentare con l’insegnamento è fondamentale possedere i requisiti adatti: competenze grammaticali, lingua parlata fluente e un buon metodo pedagogico.

Presso gli atenei del nostro paese è possibile imparare (e quindi insegnare!) inglese, spagnolo, francese, tedesco … ma non solo! In moltissime università è anche possibile insegnare lingue considerate difficili ed “esotiche”come il giapponese, l’ungherese, il cinese, il coreano, la hindi… e l’arabo!

In effetti, sempre più studenti italiani sono interessati a questa lingua bellissima e complessa, e desiderano studiarla e, in seguito, insegnarla.

Di fronte a questa domanda sempre crescente, ci si potrebbe domandare quale possa essere l’offerta formativa nell’ambito degli studi linguistici. Ci sono molti insegnanti di arabo in Italia?

Sicuramente molti più che in passato, ma sicuramente molti meno rispetto a quelli di altre lingue. Il percorso migliore per poter diventare dei buoni insegnanti di arabo continua a essere il percorso universitario.

L’università è il luogo di apprendimento per eccellenza! Impegno e fatica possono essere rapidamente ripagati con un progresso costante!

Quali sono le competenze necessarie per insegnare l’arabo?

  • Un buon insegnamento linguistico non può prescindere dallo studio della cultura e dalla storia.
  • Bisogna essere in possesso di ottime competenze grammaticali e lessicali.
  • Un elemento fondamentale è senza dubbio la lingua parlata: un buon insegnante deve saper parlare un arabo fluente e deve sapersela cavare in tutti i contesti, padroneggiando registri diversi.

Per poter conseguire e affinare progressivamente queste competenze, come già detto in precedenza, il percorso universitario (triennale o quinquennale) costituisce un sistema sicuro e prestigioso: lingua, letteratura, storia e cultura del mondo arabo musulmano sono gli insegnamenti centrali di un percorso di studi in arabistica. Esistono però anche altri sistemi: lezioni private con insegnanti qualificati, corsi presso istituti privati, lezioni online, etc. Esistono inoltre dei corsi e degli insegnamenti che vengono offerti da associazioni religiose o dalle moschee di quartiere; questi corsi verteranno principalmente intorno all’insegnamento dell’arabo coranico e dell’ arabo letterario.

Tutti questi metodi di insegnamento della lingua araba sono spesso complementari: un ragazzo che frequenterà il primo anno di università potrà contemporaneamente prendere lezioni di conversazione con un madrelingua e frequentare dei forum online di apprendimento cooperativo.

Non bisogna dimenticare che gli insegnanti di arabo sono comunque una categoria relativamente esigua nel contesto dell’insegnamento in Italia, e solo nel contesto delle università viene generalmente tributato loro il giusto riconoscimento. Le cose però stanno velocemente cambiando con il crescente interesse degli studenti nei confronti di questo meraviglioso idioma.

Ma è difficile imparare l’arabo? È insegnarlo?

Lezioni private di arabo

E se provassi a diventare un insegnante privato? E se provassi a diventare un insegnante privato?

Non è raro vedere insegnanti di arabo insegnare la loro lingua utilizzando il sistema delle lezioni private individuali, iscrivendosi a piattaforme online, come Supeprof.

Il sistema di tutoring privato permette all’insegnante di offrire un programma personalizzato allo studente di lingua araba: l’insegnante privato deve conoscere molto bene i programmi universitari, le esigenze e le aspettative degli insegnanti durante gli esami , e deve essere in grado di adattare il suo insegnamento in modo ottimale basandosi sulle esigenze e sulle aspettative dei suoi studenti.

Come si possono personalizzare i tuoi corsi di arabo? Innanzitutto osservando i propri studenti, venendo incontro alle loro inclinazioni e stimolandoli con argomenti di attualità, di letteratura o di qualunque argomento preferiscano!

Registrandosi su una piattaforma online verrai apprezzato e riconosciuto per le tue capacità come se insegnassi in un istituto privato o all’interno di un’associazione.

Tuttavia, ci sono criteri di base da possedere per poter dare lezioni di arabo.

Avere esperienza nell’insegnamento e possedere un buon metodo pedagogico

L’esperienza acquisita sul campo costituisce da sempre il sistema migliore per attrarre a sé un numero significativo di allievi. Si possono vantare corsi universitari, viaggi di studio, master post universitari ed esperienze lavorative in un paese arabo … tutti aspetti bellissimi e degni di essere messi in rilievo, ma l’aver insegnato la lingua a un buon numero di allievi implica una maggior garanzia di serietà agli occhi di un principiante, il quale preferirà senza dubbio rivolgersi a un insegnante esperto, dotato di un sistema pedagogico provato e di un buon numero di feedback positivi sul proprio profilo Superprof.

Ebbene si, nell’era del web 2.0 le recensioni la fanno da padroni, e quindi dovrai prepararti a ricevere dei feedback online dai tuoi allievi, i quali saranno stimolati dalla piattaforma a lasciare un loro giudizio sulle tue lezioni. Fare una buona impressione e mostrarsi competente ed efficace sarà quindi un dovere se intenderai portare avanti la tua attività. In tal senso il nostro consiglio è quello di studiare bene un proprio sistema di insegnamento, che sappia coniugare serietà e divertimento, esercizio costante e gratificazioni. Gli studenti dovranno trovare divertenti le tue lezioni, e la noia dovrà essere bandita!

Essere in possesso di una laurea (anche triennale)

Sì: il possesso di un titolo di studio congruo alla propria scelta professionale costituisce da sempre il requisito imprescindibile per poter essere presi sul serio nel mondo del lavoro. Un allievo alle prime armi cercherà, tra i tanti profili di insegnanti di arabo, quelli più titolati! E come dargli torto! La laurea rimane uno dei pochi sistemi seri per poter certificare le competenze di un professionista, pertanto il nostro consiglio è quello di aspettare a lanciarsi nel mondo delle lezioni online prima di aver ottenuto un titolo di studio adeguato.

Una laurea triennale in lingua araba può essere già sufficiente per essere competitivi nel mondo delle lezioni private; ovviamente se si desidera proseguire nel campo dell’arabistica è quello di proseguire il percorso formativo universitario e conseguire anche la laurea specialistica. Una formazione completa e approfondita ti renderà più competente e, sul piano commerciale, molto più competitivo!

Essere flessibile e disponibile

Un insegnante privato non può permettersi di essere rigido e poco flessibile. Si tratta di una professione che si basa sulle esigenze individuali degli studenti e sulle loro necessità, pertanto dovrai sempre tenere a mente questo aspetto. Sul piano degli orari, delle tempistiche, dei sistemi educativi utilizzati e sul luogo in cui impartire le tue lezioni dovrai quindi essere molto flessibile e accomodante, perché il plus di un insegnante private consiste proprio in questo: poter fare lezione di sera, nel weekend e in momenti “inusuali”, proprio perché i committenti potrebbero avere esigenze particolari (alcuni lavorano, studiano, fanno i turni), alle quali tu dovrai saper rispondere in modo adeguato se vorrai crearti un buon giro di lavoro.

Flessibilità e disponibilità sono le chiavi di successo di un buon insegnante! Flessibilità e disponibilità sono le chiavi di successo di un buon insegnante!

Bisognerà quindi entrare nell’ottica di accettare di lavorare anche di sera e neri fine settimana. Certamente potrai stabilire tariffe leggermente più alte se lo riterrai, perché questa è una consuetudine piuttosto comune, così come le tariffe dovranno inevitabilmente essere più alte se dovrai spostarti per raggiungere i tuoi allievi presso il loro domicilio. Sono tutti ragionamenti che ti suggeriamo di fare in anticipo, prima di ritrovarti a non guadagnare cifre sufficienti e congrue. Insegnare privatamente di fatto significa lavorare in proprio: dovrai imparare a gestire da solo i tuoi incassi e i tuoi impegni, creando una programmazione settimanale sensata e proficua.

Mentre l’inglese e lo spagnolo fanno la parte del leone nell’apprendimento delle lingue straniere, altre lingue stanno emergendo e attirano l’interesse dei futuri insegnanti: l’arabo è certamente tra queste, pertanto se sei intenzionato ad approfondire la conoscenza di questo meraviglioso idioma, non esitare a guardare gli annunci di Superprof ed eventualmente prendere qualche lezione di arabo per capire se questa lingua fa per te!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar