Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Lezione di italiano: l’enorme bagaglio culturale della lingua di Dante

Di Alice, pubblicato il 18/06/2018 Blog > Sostegno Scolastico > Italiano > Imparare Italiano per Entrare in Contatto con una Cultura Immensa

L’italofonia è sviluppata nel mondo intero, poiché – madrelingua a parte – sono moltissimi coloro che scelgono di seguire un corso di italiano anche all’estero.

Ai circa 64 milioni che lo parlano per nascita,  si aggiungono tutti gli stranieri che lo parlano per questioni lavorative, sentimentali  o anche solo per passione… e questa cifra sale di moltissimo!

Nel nostro Paese tutti seguono lezioni di italiano dall’inizio della scuola elementare alla fine della scuola di Secondo Grado.

Perché?

Perché l’apprendimento della nostra lingua e delle sue evoluzioni dalle origini ad oggi permette anche di comprendere la ricchezza culturale e del nostro Paese.

L’Italia è infatti un Paese ricchissimo in campo artistico e storico.

Nel suo bagaglio culturale compaiono grandi nomi che hanno fatto la storia!

Perché parliamo della «lingua di Dante» ?

Dare il nome di un artista o di un personaggio storico a una lingua è diventata un’usanza diffusa nel mondo intero.

Ogni lingua ha diritto al suo soprannome:

  • «Lingua di Shakespeare» per parlare della lingua inglese,
  • «Lingua di Goethe» per parlare della lingua tedesca,
  • «Lingua di Molière» per fare riferimento al francese,
  • «Lingua di Tolstoï» per riferirsi al russo,
  • «Lingua di Confucio» per parlare del cinese,
  • «Lingua di Cervantès» per lo spagnolo, etc.

Anche l’Italia non fa eccezione: l’italiano porta il nome di uno degli scrittori che ha contribuito a diffonderlo, nel ‘200!

Ci sono opere e artisti che durano nel tempo. Non è un caso che ci si riferisca all'italiano come "lingua di Dante": la Divina Commedia è ancora oggi famosa in tutto il mondo. La fama di Dante e della sua Divina Commedia non accenna a diminuire!

Come avrete sicuramente scoperto durante il vostro corso di italiano, Dante Alighieri è uno dei primi artisti ad aver utilizzato l’italiano come lo conosciamo oggi!

La sua Divina Commedia è diventata famosa ovunque intorno al mondo e ovunque Paradiso, Purgatorio e Inferno hanno assunto nuovi significati.

La fama di quest’opera che ha ormai una certa età, non accenna a diminuire: basti pensare che ancora oggi Roberto Benigni, per citare un altro grande italiano, la porta ancora in scena con un un successo pazzesco e che Dan Brown ne fa riferimento nel suo romanzo “Inferno”.

Oggi il soprannome «lingua di Dante» è ancora famoso e permette all’Italia di mettere in evidenza uno dei suoi maggiori esponenti letterari.

Conoscete le evoluzioni della lingua nel corso della storia?

L’influenza dell’italiano e dei filosofi

Soprannominato il «secolo dei Lumi», il XVIII ha visto fiorire dapprima in Inghilterra, poi in Francia e nell’Europa tutta un movimento politico, sociale, culturale e filosofico dai caratteri davvero rivoluzionari.

Grandi pensatori, scienziati e intellettuali cambiarono la mentalità della popolazione proponendo nuove dottrine in netta contrapposizione a quelle della Chiesa.

Tra i filosofi italiani che hanno dato un contributo all’Illuminismo troviamo:

  • Cesare Beccaria, giurista
  • Pietro Verri, filosofo, economista, storico e scrittore
  • Giuseppe Parini, letterato
  • Paolo Frisi, matematico e astronomo
  • Francesco Mario Pagano, filosofo e drammaturgo

Tra i momenti storici sicuramente fondamentali a livello internazionale troviamo il periodo Illuminista cui anche l'Italia contribuì con alcuni grandi nomi. iI filosofi illuministi lottarono per la libera circolazione dei libri in Europa!

L’eco di questi pensatori fu meno grande di quella avuta, ad esempio, degli intellettuali francesi.

Non si deve però pensare che questi intellettuali avessero meno da dire: il minor successo dipese infatti principalmente dalla situazione politica e sociale che in Italia in quel periodo era particolarmente instabile, con tante frammentazioni.

Ciononostante, i nomi citati qui sopra sono quelli di personalità che segnarono fortemente la nostra storia.

Scoprite anche l’influenza del latino e del greco sull’italiano.

I grandi scrittori che hanno reso la lingua italiana famosa

La letteratura italiana è ancora oggi una di quelle con maggiore credibilità e successo all’estero.

A questo proposito possiamo dire che essa si è sviluppata con continuità nel tempo dal XIII secolo in poi, con capolavori riconosciuti a livello mondiale.

Grandi opere e autori che hanno acquisito una certa reputazione presso i lettori stranieri hanno permesso alla letteratura italiana di essere “consumata” a livello mondiale.

Ecco alcuni grandi autori popolari all’estero, al punto da aver aiutato la diffusione dell’italiano al di fuori dei confini nazionali:

L’elenco è potenzialmente infinito ed è un mix tra passato e presente!

Una curiosità su Umberto Ecco: il suo romanzo “Il nome della rosa” uscito nel 1980, è stato tradotto in 47 lingue e ha venduto 3 milioni di copie nel mondo.

Niente male, eh?

Leggere in lingua originale è un ottimo modo per completare quanto trasmesso a lezione dal vostro insegnante di italiano.

La lettura aiuta a migliorare la propria ortografia e la propria capacità di elaborare riflessioni personali, mentre la lettura a voce alta lavora sulla fonetica.

Avete moltissime ragioni per appassionarvi ai romanzi italiani!

La lingua italiana e il cinema

Ci sono attori e registi italiani, ma soprattutto pellicole, che hanno fatto storia, non solo in Italia ma anche all’estero.

Che tocchino argomenti popolari o cerchino di istruire i loro spettatori, i film italiani sono esportati in tutto il mondo.

Al punto che l’Italia è diventata fonte di ispirazione anche per registi stranieri che l’hanno scelta per realizzare le loro pellicole.

Anche in campo cinematografico, l'Italia ha qualcosa da dire! Molti attori e molte pellicole del nostro Paese sono apprezzate anche fuori dai confini nazionali. Il cinema italiano è spesso molto apprezzato anche all’estero!

Ovviamente, concorre a questo successo il talento e la formazione degli attori nostrani.

Ecco alcuni dei film italiani più popolari nel mondo:

  1. La dolce vita
  2. Roma città aperta
  3. I soliti ignoti
  4. I mostri
  5. La leggenda del pianista sull’oceano
  6. Guardie e ladri
  7. Novecento
  8. La grande bellezza
  9. Nuovo cinema Paradiso
  10. 8 1/2
  11. Il sorpasso
  12. C’eravamo tanto amati
  13. La vita è bella
  14. Divorzio all’italiana

Li avete visti tutti? La lista potrebbe continuare…

Si tratta di capolavori assoluti che hanno fatto la storia della lingua, del cinema ma anche del nostro Paese.

Non è un caso che in Italia si svolga anche un importante Festival cinematografico, il Festival di Venezia.

Si tratta del più antico del mondo, preceduto solo dal premio Oscar: la prima edizione si svolse nel 1932!

Il cinema italiano cerca prima di tutto di rappresentare nella maniera corretta il nostro Paese mettendo in evidenza la nostra diversità culturale, il nostro contesto sociale, così come i nostri valori. 

All’estero, durante i corsi di italiano, numerosi insegnanti propongono ai propri alunni di visionare alcune pietre miliari della nostra cinematografia.

Il cinema permette di promuovere la lingua con un approccio pedagogico molto stimolante.

L’italiano in musica, famoso ai 4 angoli del globo

Chi non si è innamorato ascoltando una bella canzone italiana?

Bene, sappiate che non siete gli unici: all’estero, la musica italiana è davvero molto popolare!

Ecco la nostra top 5 delle canzoni italiane più celebri all’estero:

  1. Azzurro (Adriano Celentano)
  2. L’italiano (Toto Cutugno)
  3. La solitudine (Laura Pausini)
  4. Adesso tu (Eros Ramazzotti)
  5. O’sole mio (Enrico Caruso)

Con temi come l’amore, la malinconia e ritmi orecchiabili, non stupisce che la musica italiana contribuisca a portare all’estero alcuni aspetti dell’Italia. 

Molti musicisti italiani si sono d’altra parte ispirati ai clichés per scrivere i loro pezzi.

Anche la musica può essere un ottimo modo per integrare le lezioni di italiano e imparare parole nuove. Sapere canzoni a memoria aiuta a tenere a mente il ricchissimo lessico della nostra lingua!

Anche la musica è un ottimo mezzo per insegnare o imparare l’italiano nel mondo intero.

In effetti, cantare in italiano aiuta a migliorare la pronuncia, il vocabolario e la grammatica degli stranieri: molti di coloro che seguono corsi di italiano per stranieri utilizzano anche questa pedagogia per fare progressi!

Studiare l’italiano può quindi essere molto interessante perché il nostro Paese ha un ricco bagaglio culturale.

Invece che limitarsi unicamente alle nozioni base della lingua di Dante, è molto utile allargare le proprie competenze approfondendo temi e colmando la propria curiosità in fatto di cultura!

Fatto questo, capirete perché l’italiano è una delle lingue più amate del mondo!

Filosofia e cinema italiano permettono di esprimersi correttamente nell’orale mentre la letteratura permette di arricchire le proprie conoscenze nello scritto.

Adesso non avete più scuse per migliorarvi in italiano: per farlo sarà sufficiente divertirsi con film, libri, musica… tutto può aiutarvi a esercitarvi e saperne di più sulla nostra grande cultura nel corso del tempo!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar