Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Seguire una lezione di yoga dopo una certa età: si può!

Di Igor, pubblicato il 13/06/2019 Blog > Sport > Yoga > Corsi di Yoga di Terza Età!

La pratica dello yoga è un’attività conosciuta da tutti e cui partecipa un gran numero di persone, a prescindere dall’età. In effetti, dal tappeto dello yoga, al saluto al sole, passando per uno stato di piena coscienza o per una torsione, tutto il nostro corpo lavora, da 7 a 77 anni, e anche oltre. Tuttavia, l’età può giocare un ruolo importante nell’efficacia di alcune posture di yoga. Ecco perché è importante praticare il pensiero positivo.

Ma qual è l’età cui si è considerati dei senior? Nel mondo dello sport, la situazione è paradossale, dato che dei giocatori di calcio sono considerati vecchi, non appena la loro età anagrafica supera di poco i 30 anni (a volte prima, a volte dopo). E anche gli altri sport non fanno eccezione: ciclismo, atletismo, tennis, arti marziali, …

Tutto è relativo, dunque. Il rafforzamento muscolare, la flessione, l’allineamento della colonna vertebrale o, ancora, lo stretching sono accessibili a tutti, anche ai più anziani tra di noi!

Quando si diventa senior per lo yoga?

Si dice sempre che l’età è quella che la persona si sente! Fai in modo di sentirti più giovane, grazie ad una pratica regolare dello yoga.

Qualsiasi sia la disciplina che decidi di praticare, corso di yoga o meno, vi è un’età che è considerata come quella della maturità, quella dei senior. È a partire da quest’età che si considera di prendere in considerazione i limiti dovuti agli anni del soggetto in questione. Insomma, gli esercizi devono essere adattati al corpo e all’età di chi pratica. Tuttavia, si tratta di generalità che ci propone lo sport, inteso come insieme delle discipline agonistiche, o quasi.

Vuoi saperne di più su bikram yoga roma?

Malgrado tutto ciò, è evidente che alcuni corsi possono essere proposti ai senior, per la semplice ragione che, malgrado tutte le eccezioni che confermano la regola, la maggior parte delle persone anziane ha un livello sensibilmente simile nella pratica dello yoga come i giovani, d’altra parte. Un senior, quindi, sarà una persona la cui età è quella della pensione e la cui forma fisica non consente delle follie.

Per follie, intendiamo la respirazione, l’allineamento della colonna vertebrale, il rafforzamento muscolare, la gestione dello stress. Tutto ciò non potrà quindi essere praticato in modo profondo ed intensivo; ma tutto è possibile quando si è senior: sarà sufficiente dosare l’energia e l’intensità durante ogni lezione yoga.

Sei incinta? Cerca un corso di yoga prenatale, allora!

Adatti i tuoi obiettivi dei corsi yoga quando sei senior!

Lo yoga è una disciplina molto bella, tuttavia, conviene che tu sappia gestire al meglio gli obiettivi che ti poni, in quanto senior, ancora prima di scegliere il tipo di yoga cui dedicarti. Puoi distinguere tanti diversi desideri e obiettivi, quando ti poni di fronte allo yoga come ad un’attività fisica:

  • Rilassarti
  • Fare sport in tranquillità
  • Incontrare nuove persone
  • Andare a fondo nella comprensione di questo modo di vita particolarmente interessante
  • Legare sport e alimentazione
  • Associare corpo, spirito e mentale
  • Iniziarsi alla meditazione
  • Imparare a respirare meglio
  • … e molto altro ancora!

Ecco, non ve n’è uno solo, nemmeno dieci, ma molti più obiettivi, che potrai fissarti quando deciderai di metterti alla pratica di questa disciplina, pur essendo un senior. Perché al di là anche solo dei sessant’anni i tuoi obiettivi si formano, si trasformano e danno a vedere una bellissima concezione dello yoga, la più completa e la più apprezzabile possibile, per tutti i tipi di persona, ovviamente!

Hai mai pensato allo yoga per persone con handicap? Esiste!

Adatta la tua lezione yoga alla tua condizione anagrafica e fisica

Rendi giustizia alla tua età e mantieni il tuo corpo grazie allo yoga! Non importa cosa dicono gli altri: non sarai mai “vecchio”, se pratichi yoga regolarmente.

Che tu abbia 50 o 98 anni, la maggior parte del tempo, il tuo corpo è un po’ meno reattivo, un po’ meno flessibile e molto più difficile da dirigere, rispetto ad un tempo. Non è un problema, attenzione; ma semplicemente un fatto che è necessario tenere in considerazione, al fine di approfittare dei benefici dello yoga. E questo vale che si tratti di esercizi di respirazione, di pranayama o, ancora, di saluto al sole.

L’idea, quando oramai gli anni sono passati, è quella di seguire dei corsi collettivi, adattati alla tua età e al tuo stato di salute, in modo da non praticare lo yoga da solo, evitando, così, di effettuare le posture nel modo sbagliato. L’idea, quando si pratica lo yoga è comunque quella di raggiungere l’equilibrio tra il corpo, il mentale e lo spirito, a qualsiasi età. Insomma, lo yoga è aperto a tutti: basta solo saperne approfittare.

Tra i tipi i yoga che è più facile praticare ad una certa età o che corrispondono, maggiormente, ai problemi di salute che si possono avere dopo i sessanta, i settanta o gli ottanta anni, potremmo citare:

  • Lo yoga nidra, che aiuta le persone con problemi del sonno;
  • Lo yoga meno dinamico, più statico, meglio adatto ai chi soffre di dolori alla schiena;
  • Lo yoga della risata, destinato in particolare, ma non solo, a quelle persone che si sentono tristi, sole, quasi depresse (molti manifestano queste problematiche, una volta in pensione).

Si tratta, ovviamente, di una semplice scelta, non esaustiva, ma che testimonia del fatto che si può essere anziani e praticare lo yoga in maniera semplice. Basta solamente imparare ad ascoltare il proprio corpo, l’armonia interna, e informarsi sul tipo di yoga più adatto.

Le posture da evitare durante le lezioni di yoga per i meno giovani

Essere senior e attivi fisicamente non sono due cose incompatibili! Anzi, che tu ti sia sempre allenato o meno, lo yoga ti aiuta a tenerti in forma.

Come avrai certamente capito, potenzialmente tutto lo yoga è praticabile, anche quando si è più anziani. Anche se molto dipende dai problemi fisici che si hanno al momento della pratica (ma questo può valere anche per un trentenne). Tuttavia, potrebbe essere più saggio fare delle eccezioni e capire che alcuni esercizi non sono più adatti o semplicemente troppo complicati da realizzare correttamente. Questa è la ragione per cui la presenza di un maestro può essere il miglior strumento per approfondire l’universo dello yoga e diventare, magari, un professionista!

Si sa, effettivamente, che alcune posture possono essere considerate al di là di una certa età. Tra queste posture, potremmo citare tutte quelle che fanno appello alla torsione, tutte le posture in piedi, senza appoggio, o ancora tutte quelle la cui realizzazione necessiti di una certa forza fisica e muscolare. In questo modo, potrai privilegiare gli esercizi di respirazione, le posture allungate o, ancora, gli esercizi da seduto, ma ciascuno yogi, in realtà, è diverso da tutti gli altri!

Praticare lo yoga significa prima di tutto cercare e trarre dei benefici, che bisogna considerare nei confronti del nostro stato di salute. Un buon modo di sviluppare il proprio capitale di benessere e di mettere il pensiero positivo e il rilassamento al centro della propria quotidianità. Allora, che fai, provi? Non c’è un’età a cui cominciare a sentirsi bene.

Scegli un maestro e un corso di yoga destinati ai senior

Fare yoga è un buon modo di sviluppare delle attitudini fisiche, anche da anziani! Ricorda che non è l’età a definire la condizione fisica di una persona. Anche il mentale conta molto.

Un maestro è prima di tutto quella figura di supporto, di guida e quasi di tutore, che ti aiuterà a progredire, a migliorare nella tua pratica regolare dello yoga. Nei corsi di yoga collettivi o privati, a qualsiasi età, c’è un approccio corporale specifico, che definisce, almeno in parte, il modo in cui le posture vanno praticate. Concatenazioni di posture, asana, armonia corpo / spirito, pratica regolare della meditazione, tutto ciò si impara durante delle lezioni di yoga dedicate, che il maestro di yoga preparerà appositamente per il singolo allievo.

L’insegnante, il maestro è un professionista nel suo dominio e saprà adattare i suoi corsi ai suoi allievi. È per questo che esistono dei corsi di yoga destinati unicamente agli anziani, che avranno (e restituiranno) un’immagine della vecchiaia meno stereotipata, più in evoluzione e dinamica. Non si tratta qui di fare praticare delle posture incredibili e impressionanti ai nostri nonni, ma piuttosto di dire che il maestro potrà farci fare questo in quel modo.

Insomma, che tu abbia 65 o 80 anni, lo yoga si impara, si sviluppa, in stretta correlazione con il maestro, che si avvera essere la figura principale di un corso, tra la guida e colui che ascolta le aspettative degli allievi, all’occorrenza, degli yogi al debutto nella disciplina. Tra due saluti al sole, niente di meglio di un maestro qualificato, per farti progredire nello yoga.

Lo yoga è, dunque, una disciplina adatta a tutti, ma anche un modo di vita; movimento, meditazione, alimentazione,… sono solo alcuni degli aspetti che sono interessati dallo yoga, che, anche da senior, è completamente accessibile. Sarà sufficiente che tu sappia adattare la pratica, in modo da poter restare in forma, secondo i tuoi desideri, le tue capacità e i tuoi obiettivi.

Potrai diventare un vero professionista del rilassamento e dell’ascolto di te stesso e del tuo corpo.

Eh già, lo yoga è un’arte!

Ed esiste anche lo yoga per le coppie!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar