Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Come sono legati culturalmente italiani e tedeschi?

Di Alice, pubblicato il 15/05/2018 Blog > Lingue straniere > Tedesco > Imparare Tedesco: Partnership Culturali tra Italia e Germania

Quando si parla di cooperazione tra Italia e Germania, si pensa in primo luogo a una cooperazione di tipo economico basata sui trattati che hanno portato alla costituzione di un’Europa unita.

Ma le sinergie non si fermano alla semplice collaborazione economica.

L’amicizia tra popolo italiano e popolo tedesco passa infatti anche attraverso le partnership che si discostano dal terreno economico.

In campo culturale, troviamo iniziative volte ad ampliare e rafforzare il dialogo tra i due Paesi, e non si tratta solo di gruppi privati o di associazioni.

Partnership tra Italia e Germania sono infatti in corso anche tra per quanto riguarda Università, cinema e industria dello spettacolo in genere.

Alcuni enti che operano in campo culturale tra Italia e Germania

L'istituzione di alcuni fondi che incentivano la collaborazione tra i due Paesi, è un ottimo modo per incentivare lo scambio culturale e far crescere reciprocamente i due Paesi. Il Fondo delle Attività di Sviluppo di coproduzione tra Italia e Germania promuove la collaborazione culturale!

Il Fondo delle Attività di Sviluppo di coproduzione tra Italia e Germania è un esempio di  come i due Paesi collaborino per incentivare, nel campo artistico, la cooperazione. A promuovere la partnership tra produttori italiani e tedeschi sono la Direzione Generale per il Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo (MiBACT) e il Filmförderungsanstalt (FFA) che hanno deciso di supportare il cosviluppo di progetti volti alla realizzazione di lungometraggi di alta qualità, pensati per il pubblico dei rispettivi Paesi ma anche del resto del mondo.

Nel bando si legge che, per beneficiare dell’aiuto, le opere coprodotte devono prevedere, da una parte, almeno un produttore con sede legale in Germania e, dall’altra, almeno un produttore con sede legale in Italia. I produttori devono operare in osservanza delle vigenti normative tedesche (la Federal Film Subsidy Law e le relative line guida) e delle normative vigenti in Italia, oltre alle linee guida del MiBACT.

Ma la cultura non è solo cinema e passa anche dal recupero e dall’analisi del passato, ecco perché è bene citare anche l’operato dell’ANRP-Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia che, con il sostegno dei Ministeri degli Affari Esteri italiano e tedesco, si adopera da anni per passare “Da una memoria divisa a una storia condivisa tra Italia e Germania”.

Un recupero doveroso che, a partire dalle collaborazioni messe in campo tra Italia e Germania, indica come non abbiano più senso radicalizzazioni e divisioni del passato, nel tentativo di superare pregiudizi e ricordi separanti a favore di una consapevolezza della storia comune e condivisa.

In generale, i membri della delegazione italiana per la Promozione e la Cooperazione Culturale del Ministero degli Affari Esteri e membri della delegazione tedesca per la Politica dell’Istruzione e della Cultura all’estero del Ministero Federale degli Affari Esteri sono ben consapevoli dell’importanza di rafforzare le relazioni culturali bilaterali tra Italia e Germania, lavorando anche in favore dell’integrazione europea.

Non si tratta quindi solo di partnership bilaterali, ma anche di promuovere i propri progetti e le proprie iniziative su vasta scala.

Inoltre, Italia sono numerose le associazioni culturali italo-tedesche che organizzano programmi culturali, ma anche esami e corsi di lingua. Tra le loro attività troviamo:

  • programmi culturali con riferimento alla Germania
  • esami e corsi di tedesco
  • offerta d’informazioni sulla Germania
  • cura di contatti personali con la Germania

Queste attività si svolgono in stretta collaborazione con il Goethe Institut che promuove la lingua, la cultura e i progetti dei due Paesi. Il posto ideale in cui seguire un corso di tedesco!

Partnership in campo scolastico e universitario

La collaborazione tra Italia e Germania passa anche attraverso i progetti di mobilità internazionale e gli scambi linguistici. In campo scolastico e universitario il fermento è grande. Corsi di tedesco, scambi culturali, doppio diploma… ce n’è per tutti!

Si tratta probabilmente del campo nel quale le relazioni tra Italia e Germania sono più strette e le partnership più numerose.

Possiamo citare ad esempio la possibilità, per gli studenti di molti atenei italiani, di conseguire un doppio diploma.

Per coloro che sono invece interessai alla ricerca il MIUR-DAAD Joint Mobility Program è un’ottima opportunità per crescere professionalmente e umanamente. L’esperienza è promossa da un ente di spessore come il DAAD, motore dell’ internazionalizzazione del mondo accademico in Germania nonché la più grande organizzazione a livello mondiale per il sostegno agli scambi accademici.

E non dimentichiamoci del programma Erasmus, che coinvolge ogni anno più di 40mila studenti italiani e permette loro di svolgere un periodo di studi finanziati (almeno in parte) all’estero, con numerose partnership con le sedi delle Università tedesche.

Se ancora non lo avete fatto, è ora di imparare il tedesco e – perché no – partire!

Partnership nel mondo del cinema

Abbiamo già visto come Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo (MiBACT) e il Filmförderungsanstalt (FFA) si impegnino per promuovere la collaborazione in cambio artistico tra la Germania e l’Italia.

Il cinema è un altro territorio di confronto e collaborazione importante per rafforzare il legame tra Italia e Germania. La comunicazione interculturale tra i due Paesi passa anche attraverso l’industria cinematografica!

Esistono appuntamenti importanti, in campo cinematografico, che rinsaldano questa unione.

Un esempio?

La rassegna Cinema!Italia! che, ogni anno, porta in giro per tutta la Germania sei tra le migliori pellicole dell’ultima stagione cinematografica italiana.

Appuntamento a settembre per la prossima edizione, nel frattempo: sotto con le ripetizioni di tedesco!

Partnership letterarie e giornalistiche

Tra le iniziative giornalistiche volte a gettare un ponte tra le due culture possiamo segnalare quella della testata Deutsch-Italia.

La testata giornalistica online "Deutsch-Italia" può essere portata come esempio di cooperazione tra i due Paesi per un'informazione più approfondita e chiara. Il magazine online Deutsch-Italia: un bell’esempio di ponte tra le due culture!

Il magazine si rivolge a tutti coloro che hanno interessi nei due Paesi, “culturali o commerciali, professionisti e imprenditori, italiani in Germania, tedeschi in Italia. I rapporti bilaterali tra Italia e Germania sono inseriti in un quadro europeo, grazie a corrispondenti e informatori dalle principali capitali dell’UE.”

In questo modo, il giornale diviene luogo d’incontro e di confronto con l’obiettivo di colmare “una divisione che, di sovente, è più formata da parole che non da fatti concreti, sfatando miti e false leggende, spesso proprio diffusi e fomentati dalla stampa, inerenti presunte incompatibilità fra italiani e tedeschi”.

Sempre a livello giornalistico, la Deutsche Welle Akademie, organizzazione  tedesca, dà vita a progetti che contribuiscono allo sviluppo dei media e alla professionalizzazione dei giornalisti per il Ministero degli Esteri tedesco, per l’Unione europea, per le Nazioni Unite (ONU).

Ogni anno propone stage in Germania nel settore televisivo, radiofonico ed online, per lo sviluppo dei media internazionali.

E non è la sola: sono moltissime le opportunità nell’ambito del giornalismo internazionale da cogliere al volo.

Quindi, che ne dite di iniziare a seguire lezioni di tedesco?

Nel 2008 è stato anche istituito il premio italo-tedesco per la traduzione letteraria, promosso dal Ministero degli Affari Esteri e dall’Incaricato per gli Affari Culturali e i Media della Repubblica Federale di Germania, insieme al Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo italiano e in collaborazione con il Goethe Institut e il Centro per il libro e la lettura.

Il Premio vuole mettere in luce il ruolo fondamentale dei traduttori di entrambi i Paesi che divengono anche e soprattutto mediatori culturali.

Il Premio Ladislao Mittner, per citarne un altro, promosso dal DAAD, si rivolge a studiosi di scienza della traduzione, linguistica applicata e contrastiva, terminologia, lessicografia, ricerca sulle lingue speciali e linguistica computazionale, che si siano distinti per la loro opera nell’intensificare il dialogo italo-tedesco e “abbiano pubblicato almeno un’opera eccellente di carattere scientifico sulle questioni traduttive della lingua tedesca”.

Partnership simboliche

I gemellaggi tra le città italiane e quelle tedesche e tutto ciò che può derivarne in termini di scambi e manifestazioni culturali o soggiorni linguistici sono ugualmente indice delle buone relazioni tra Italia e Germania.

Ecco alcuni esempi di gemellaggio, di grandi città ma anche di piccole realtà:

  • Milano è gemellata con Francoforte dal 21 Ottobre 1969,
  • Torino è gemellata con Colonia,
  • Bertinoro è gemellata con la cittadina di Kaufungen e ha da poco festeggiato i 20 anni di questa collaborazione,
  • Jesi è gemellata con la città di Waiblingen.

Alcune partnership, seppur simboliche, danno vita a progetti, eventi e manifestazioni in comune degni di nota e che consolidano nel tempo i buoni rapporti tra il popolo tedesco e quello italiano. I gemellaggi tra le città sono la testimonianza di un’amicizia e un rapporto di collaborazione duraturo!

Anche le ambasciate dei rispettivi Paesi sono ben rappresentate all’estero.

In sintesi:

  • Affinché le relazioni italotedesche continuino a intensificarsi, è necessario che ci sia una reale cooperazione tra i due Paesi oltre a quella di tipo economico. La cultura tedesca, come quella italiana, sono ricche ma diventano ancora più importanti quando Italia e Germania uniscono forze e cervelli.
  • Le partnership culturali in essere tra il nostro Paese e la Germania toccano i campi più diversi: dalla scuola e l’università, fino ad arrivare alla promozione di  progetti comuni con la volontà di scoprire – e di conseguenza comprendere meglio – le due culture.
Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar