La cosa più intelligente quando si è in un’azienda è essere umani - Francis Planque

Sei pronto a leggere i nostri consigli per dare sfogo alla tua passione di insegnante in azienda o a dimicilio? Hai già una partita IVA o rfletti sull'opprotunità di aprirla, proprio per poter fare il tutor aziendale? Segui con attenzione e decidi se farli tuoi-Se condividi la nostra passione per la trasmissione dei saperi, sarai di certo contento di approfondire il tema dell'insegnamento ai dipendenti d'azienda.

Un'impresa è un universo piuttosto chiuso, in cui convivono diverse persone e figure, al fine di rendere la ditta il più prestante possibile. Diverse individualità si costeggiano, giorno dopo giorno,  in un ambito specifico comune, condividendo obiettivi in modo piuttosto solidale, dal primo giorno di lavoro fino all’ultimo trascorso in azienda.

A volte, accade che si renda necessaria, improvvisamente, una nuova conoscenza, un nuovo sapere, che renda tutti piü efficaci e in grado di progredire. Secondo i dati raccolti in merito, i dipendenti di azienda sono molto piü numerosi, ai corsi di formazione e aggiornamento, rispetto ai liberi professionisti e a tutti gli autonomi.

L’universo imprenditoriale è, per così dire, il terreno più fertile ai fini della conoscenza, si tratta del luogo più interessato alla formazione continua. E ciò a prescindere dalla figura dell’insegnante considerata. Chi tiene un corso di formazione in azienda è visto come una guida, sebbene per un periodo di tempo limitato e piuttosto condensato.

Barbara
Barbara
Prof di Photoshop
5.00 5.00 (2) 25€/h
Prima lezione offerta!
Maurizio
Maurizio
Prof di AutoCAD
5.00 5.00 (2) 20€/h
Prima lezione offerta!
Giorgia
Giorgia
Prof di Danza moderna
5.00 5.00 (14) 20€/h
Prima lezione offerta!
Serena
Serena
Prof di Traduzione - italiano
4.92 4.92 (13) 25€/h
Prima lezione offerta!
Rina clece
Rina clece
Prof di Portoghese (Portogallo)
5.00 5.00 (3) 16€/h
Prima lezione offerta!
Cristiana
Cristiana
Prof di Inglese
4.93 4.93 (14) 20€/h
Prima lezione offerta!
Lara
Lara
Prof di Disegno
5.00 5.00 (7) 30€/h
Prima lezione offerta!
Paolo
Paolo
Prof di Fotogiornalismo
5.00 5.00 (5) 18€/h
Prima lezione offerta!
Laura
Laura
Prof di Francese
5.00 5.00 (5) 18€/h
Prima lezione offerta!
Bruno
Bruno
Prof di Spagnolo
5.00 5.00 (12) 15€/h
Prima lezione offerta!
Nath
Nath
Prof di Aritmetica
4.97 4.97 (81) 30€/h
Prima lezione offerta!
Arianna
Arianna
Prof di Web design
5.00 5.00 (5) 30€/h
Prima lezione offerta!
Giuseppe
Giuseppe
Prof di Latino
5.00 5.00 (11) 20€/h
Prima lezione offerta!
Antonino
Antonino
Prof di Piano
5.00 5.00 (18) 20€/h
Prima lezione offerta!
Riccardo
Riccardo
Prof di Scacchi
5.00 5.00 (6) 15€/h
Prima lezione offerta!
Marta
Marta
Prof di Solfeggio
5.00 5.00 (11) 30€/h
Prima lezione offerta!
Andrea
Andrea
Prof di Tennis
5.00 5.00 (5) 25€/h
Prima lezione offerta!

Perché dare lezioni in azienda?

Un insegnante deve conoscere l’argomento nel migliore dei modi, se il suo obiettivo è quello di insegnarlo ai dipendenti di una stessa azienda (ma lo stesso discorso vale, ovviamente, anche per tutti gli altri insegnanti e per tutte le tipologie di studenti).

E, se vuole dare il massimo, questa massima deve valere anche in azienda.
Un insegnante privato deve conoscere al meglio i propri studenti!

Possono esistere mille ed una ragioni per impartire lezioni e corsi in azienda. Innanzitutto, teniamo presente che ogni ambiente di lavoro è il punto d'incontro di diverse personalità, che potranno armonicamente accordarsi o divergere fortemente, di fronte alle sfide lavorative. Il ruolo dellínsegnnate privato e del formatore, in questi casi, è proprio quello di riuscire a fare emergere dei punti di contatto, per recuperare una sinergia di gruppo, utile ed indispensabile alla ditta per funzionare.

La sfida è quindi rilevante e stimolante, per un formatore che  intenda dare lezioni a pagamento ai dipendenti di una ditta media piccola o grande: incontrerà lavoratori autonomi, consulenti, salariati, dirigenti. Tutte persone dai percorsi e vissuti differenti, che lo arricchiranno come osservatore privilegiato. Ma vediamo quali sono i campi specifici in cui è solito che esistano corso di aggiornamento per le aziende.

Di solito, le competenze specifiche che si desidera aggiornare riguardano il sotto settore specifico di lavoro: informatico, digitale, linguistico, pubblicitario, finanziario, robotico…. E chi più ne ha più ne metta.

Ma cerchiamo meglio di capire perché possa essere interessante dare lezioni in azienda e che necessità pedagogiche e didattiche presenti quest'ultima come universo o pubblico di utenti: 

  • Percorsi  individuali per chi segue i corsi a pagamento,
  • Coesione di gruppo da rinforzare,
  • Ricerca di uno spirito di gruppo a carattere aziendale,
  • Percorsi motivazionali, calibrati in base all'età degli allievi,
  • Specializzazione di settore per dei salariati,
  • Competenze più efficaci e spendibili,
  • Messa in  situazione e problem solving tramite simulazioni.

Insomma, è evidente che le motivazioni sono numerose per chi voglia cimentarsi ad insegnare in questo settore privato. Non si tratta di preparare, online o di persona, degli allievi ad affrontare un’interrogazione di inglese, di matematica o di italiano come se fossero a scuola, gli esami di Stato o di università. I corsi tenuti in azienda sono spesso un vero e proprio trampolino di lancio innanzitutto per il docente che li tiene.

Un corso di matematica, di inglese o di tecniche manageriali consente ai dipendenti di rinforzare le conoscenze nello specifico dominio.

E, in effetti, mettendosi al posto dell’insegnante è evidente che ci appare quale sia il vantaggio di dare corsi e tenere lezioni in azienda. Dopotutto, l’impresa privata lascia un certo margine di libertà al docente e alla sua metodologia. Gli allievi sono studenti particolari che posseggono già dei saperi e che vanno alla ricerca di un modo per precisare delle tematiche specifiche, in accordo col docente del corso. Il corso in azienda diventa allora interessante ugualmente per chi lo tiene e per chi lo segue.  

Un corso di inglese, di tecnica manageriale o di contabilità consente ai dipendenti di rinforzare le conoscenze nel settore specifico.
Lo scopo dichiarato dei corsi aziendali è di rinforzare le conoscenze e i legami di equipe!

Comunque, rispetto ad ogni altra esperienza di insegnamento, dobbiamo considerare che l’impresa si caratterizza in modo davvero particolare, rispetto ad ogni altra situazione di apprendimento. L'impresa è particolare anche vista da un insegnante privato che sia abituato, da sempre a dare ripetizioni a domicilio dietro remunerazione.

Dare lezioni: le particolarità dell’azienda

Il mondo dell’impresa è a volte stressante, ma dare lezioni private ai suoi protagonisti consente di sdrammatizzare le cose!

È un dato di fatto che insegnare all’interno di un’azienda non ha nulla a che vedere con il classico insegnamento tra professore e alunno in ambito privato ai quali siamo abituati a pensare.  In questo caso, infatti, l’allievo non è completamente digiuno di competenze specifiche. Al contrario. Gli allievi dei corsi in azienda sono soggetti ultra informati e in modo iper specifico, relativamente alla loro materia.  

Questo è addirittura ciò che caratterizza, per definizione, un’impresa. Ognuno conosce i rudimenti (e non solo) del proprio ambito. Il lessico da adoperare per parlare a questa categoria di allievi sarà altamente specializzato. E per specializzazione intendiamo riferirci ad un linguaggio proprio del sotto settore considerato, sia esso finanza, Partita Iva e contabilità, informatica, alta tecnologia, etc…

Un altro aspetto chiave nella relazione tra formatore ed allievo, in azienda, sarà poi quello legato all’età. Metodo e programma si conformano agli allievi anche da questo secondo punto di vista.

La relazione tra formatore ed allievo dunque, terrà conto della formazione specifica di quest'ultimo, così come di una eventuale prossimità di età rispetto a colui che parla.

Momenti di relax, scherzi, battute, ... c'è questo e molto altro, oltre allo studio, durante un corso aziendale.
Grazie ai corsi in azienda, i colleghi si conosceranno anche sotto altre dimensioni!

Degli studenti adulti non potranno essere trattati con modi, maniere e mezzi comunicativi troppo infantili, sminuenti, svalorizzanti.

D’altra parte, il bello, in azienda, è che gli allievi sono già predisposti ad ascoltare, a prendere appunti a fare tesoro di quanto sarà loro insegnato.  Gli allievi possiedono già delle valide competenze e faranno il possibile per metterle in evidenza ed arricchirle tramite una partecipazione attiva al corso privato seguito. Di che motivare l’insegnante!

I limiti e le problematiche, naturalmente, esistono ugualmente, per un insegnante che intenda dare lezioni in azienda. E li vediamo qui di seguito. In tal modo, se stai per avviare la tua attività di tutor per le ditte o cerchi un tutor per la tua azienda potrai ispezionare ogni punto di vista.

I limiti dell’insegnamento in azienda

La presenza di un professore in azienda permette ai dipendenti - studenti di trasformare le relazioni che solitamente sono solo professionali in relazioni differenti, anche amicali, proprio come alle scuole superiori.

Ricordi di quando andavi a lezione di lingue soprattutto per il piacere di stare a contatto coi tuoi pari? E' un po' la stessa cosa. Ed ecco perché molti insegnanti privati fanno di tutto per diventare tutor dei corsi di formazione in azienda.

Farsi accreditare in azienda per dare una lezione al giorno in periodi cotratti di due settimane e tenere corsi con cadenza mensile per le ditte non è pero' sempre semplice.

Da un lato, bisogna superare delle barriere e dei concorrenti, dall'altro occorre proporre corsi davvero ben organizzati e strutturati. Occorre convincere, innanzitutto, la dirigenza e solo in seguito gli allievi.  Ecco degli aspetti che giocheranno a tuo favore se cerchi di farti notare da un’azienda, a prescindere dalle tue materie di insegnamento:

  • Saper programmare corsi chiari e concisi
  • Aver già impartito ripetizioni (come a scuola) e lezioni private in azienda,
  • Saper aver a che fare con gruppi già compatti, rispetto ai quali risultati comunque un elemento esterno,
  • Essere un po’ psicologo ed evitare che gli allievi si sentano sotto esame,
  • Non cadere nel gioco della simulazione della classe scolastica, che porterebbe ogni parte a svolgere male il proprio ruolo nella relazione di apprendimento,
  • Varie ed eventuali.

A ben guardare, il mestiere di insegnante per adulti in azienda non è poi un'attività così facile, allora. Uno studente, a prescindere dalla sua età e dal suo status, dovrà comunque sentirsi tale, per prendere sul serio il proprio ruolo. Altrimenti, la relazione con l’insegnante non potrà mai funzionare. Il ruolo di ogni parte, nella relazione educativa, dovrà essere rispettato nel dettaglio, pena il fallimento del rapporto pedagogico.

Riunire i dipendenti in momenti diversi da quelli del classico orario di ufficio o di fabbrica aiuta a conoscersi meglio.
La vita in azienda può essere stressante, ma i corsi per i dipendenti possono aiutare a rilassare l'atmosfera!

Diventare insegnante è certamente una nobile vocazione.  Ed é l'apprezzamento da parte dello studente, la maggiore certificazione del successo. Ed essa è particolarmente indicata per tutti coloro che rifuggano il conflitto.  Il ruolo di insegnante, in generale, non è indicato per chi sia o si senta ipersensibile. In impresa, in più, occorre considerare la variabile squadra coesa: gli alunni, infatti, sono tutti in squadra e occorre saper far fronte ad atteggiamenti iniziali di contrapposizione eventuale.

D’altra parte, occorre anche considerare che a volte le imprese e gli enti pubblici impongono ai salariati di seguire regolarmente delle formazioni obbligatorie. E questo potrebbe dar luogo ad atteggiamenti poco collaborativi, specie ove i temi trattati non vengano percepiti nella loro immediata utilità dagli allievi.

L’insegnante privato che lavora in azienda può a volte ritrovarsi faccia a faccia con una squadra di allievi molto formati, i quali potranno, a loro volta, condividere il loro sapere specifico.

Che vi sia un insegnante privato in azienda, insomma, conviene proprio a tutti. I dipendenti miglioreranno le loro prestazioni quotidiane, l'insegnante potrà a sua volta acquisire un nuovo sapere e la ditta ne beneficerà in termini di performance.

Perché non condividi con noi le tue impressioni su questo articolo? Non dimenticare di tenere conto dei nostri consigli, prima di redigere il tuo annuncio per formatore d'azienda!

Bisogno di un insegnante di ?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Igor

Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura