Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

La guida per scovare studenti che vogliano imparare fotografia!

Di Igor, pubblicato il 02/04/2019 Blog > Arte e Svago > Fotografia > Come Trovare Studenti cui Impartire una Lezione di Fotografia?

“Un’immagine vale più di mille parole”.

Sei d’accordo con il pensiero di Confucio e sempre sogni di trasmettere le tue conoscenze nel campo della fotografia? Hai mai pensato di diventare insegnante privato di fotografia e realizzare il tuo sogno?

Per iniziare la tua attività e dare lezioni di fotografia, devi prima di tutto trovare i tuoi potenziali studenti, appassionati che siano interessati a quest’arte così particolare. Esistono decine di modi per scovare gli studenti giusti, quelli pronti a tuffarsi seriamente nello studio della fotografia d’arte o della fotografia da studio. Basta spesso un piccolo gruppo di studenti per costruire attorno a sé una reputazione solida di insegnante.

Segui i nostri consigli per trovare degli studenti per dei corsi fotografia!

Individua il profilo degli studenti cui darai lezioni di fotografia

Punto primo: qual è il livello dei futuri studenti del tuo corso di fotografia?

Per accertarti di trovare la perla rara in solo pochi giorni di ricerca, devi prima di tutto effettuare un’attenta selezione delle tue aspettative.

Insegnare la fotografia digitale, il trattamento delle immagini o il ritratto in studio necessita di un certo lavoro a monte da parte del fotografo professionista. Se il tuo annuncio è ben redatto e destinato ad un pubblico ben preciso, avrai molte più possibilità di attirare attorno a te dei futuri grandi fotografi.

Come altrove, anche in fotografia esistono tre macro livelli di studenti:

  1. Il livello iniziale, o principiante, ovvero quello di coloro che cercano una sorta di corso di iniziazione per imparare quelle che sono le basi della fotografia: ad esempio foto di paesaggi, bilanciamento dei bianchi, foto in bianco e nero, contrasto, …;
  2. Il livello intermedio, quello di coloro che cercano di approfondire le proprie conoscenze di base (inquadratura, tempi di posa, modalità automatica e modalità manuale, profondità di campo, velocità di otturazione, …) e farle sedimentare;
  3. Il livello avanzato o esperto, quello di coloro che cercano di diventare fotografi con una formazione più vasta e approfondita (foto ritratto, foto in notturna, fotografia analogica, ritocco di foto in post produzione, …).

In base al livello di competenza in materia di fotografia dei tuoi studenti, potrai decidere un programma e una tariffa diverse. Preferisci insegnare agli studenti agli inizi o a quelli che sono già esperti nell’arte della fotografia?

Definire i luoghi in cui scovare i tuoi studenti è facile dopo aver definito il tuo target d’elezione.

D’altra parte, è tutta una questione di logica:

  • Per un corso principianti, ad esempio, ti converrà cercare studenti giovani e adulti di ogni provenienza, che desiderino perfezionare le proprie conoscenze artistiche;
  • Per un livello avanzato, orientati invece verso le strutture professionali dell’arte (scuole d’arte, associazioni d’arte, forum di fotografia, …).

Sul tuo annuncio sarà sufficiente indicare il livello del tuo corso e la direzione che vorrai imprimere al programma delle tue lezioni, proponendo dei prezzi che possano attrarre l’attenzione dei neofiti dell’arte della foto e che non scoraggino potenziali studenti. Potresti pensare a speciali promozioni e offerte per i primi iscritti o per chi porta un amico al corso. Qualsiasi indicazione che possa far soffermare chi legge il tuo annuncio per qualche istante sarà davvero preziosa.

Trova il migliore corso di fotografia online!

Potresti scrivere il tuo annuncio su una fotografia che hai scattato, in modo da dare già una prova immediata del tuo livello di competenza con la macchina fotografica.

Imperativo, quando si è alla ricerca di studenti, è farsi notare con annuncio e prezzi che possano risultare attraenti per potenziali fotografi in erba. Un annuncio chiaro e creativo… se volete farvi scegliere come insegnanti, dovrete farvi notare!

Un annuncio che è anche un biglietto da visita, un biglietto da visita che sarà la migliore presentazione possibile per il tuo corso.

Chi meglio di te può sapere quanto sia importante catturare l’attenzione con un’immagine?

Largo alla creatività, l’imperativo è: farsi notare!

Trova il miglior corso fotografia torino sulla nostra piattaforma!

Punto secondo: scegli il contenuto del tuo corso fotografia e la tua specialità

Quando cercano dei maestri fotografia, anche se non del livello di Annie Leibovitz, degli insegnanti cui affidarsi per raggiungere i loro obiettivi (grazie a un obiettivo!), gli studenti guardano innanzitutto ai programmi e ai contenuti delle lezioni di foto.

La lezione di fotografia deve essere descritta nel dettaglio e spiegata già all’interno dell’annuncio, senza però dilungarsi eccessivamente nella presentazione per non perdere l’attenzione dei futuri studenti ancor prima di iniziare. Gli studenti potranno così avere una panoramica delle diverse possibilità di evoluzione secondo la formazione che tu proporrai loro.

Stai cercando un corso di fotografia roma?

Pensa quindi ad indicare la tua specialità di fotografo, nel momento in cui redigerai l’annuncio, mettendo in luce i tuoi punti di forza, quelli su cui lavorerai. Ad esempio:

  • Reflex digitale: in questo caso insegnerai le tecniche e i principi che permettono di catturare immagini di alto livello con la fotocamera,  sfruttandone al meglio tutte le funzioni e settando le impostazioni più opportune a seconda delle circostanze in cui ci si trova a scattare;
  • Foto di animali: per fotografare un animale, o elementi della natura in generale, è bene conoscerne alcune caratteristiche e tratti salienti;
  • Fotogiornalismo: una formazione completa per chi vuole arrivare a realizzare reportage e progetti fotografici con un certo valore di cronaca;
  • Storia della fotografia: un corso che, oltre all’aspetto pratico, mira a far acquisire agli allievi la capacità di leggere un’immagine fotografica e il periodo storico a cui risale;
  • Foto culinarie (mai così apprezzate come in questo ultimo periodo!)
  • Luce naturale: perché intensità, posizione, colore e tipo di luce non sono mai uguale a se stesse e bisogna sapere come influenzano ogni scatto per poterle padroneggiare;
  • Posa lunga in uno studio fotografico: per fare chiarezza su illuminazione continua alogena o neon, flash, allestimenti e scenografie;
  • Foto di moda: per chi vuole lavorare nel campo del fashion e conoscere tutti i trucchi e gli accorgimenti per allestire un set fotografico ma anche per lavorare alla postproduzione degli scatti realizzati;
  • Foto per matrimoni: perché mai come in questo caso non si ha una seconda possibilità! Meglio allora conoscere tutti i dettagli per realizzare i ritratti, procurarsi l’attrezzatura necessaria, scegliere le giuste inquadrature, saper gestire le luci, ma anche dare indicazioni agli sposi per rendere ogni scatto perfetto e la giornata più bella della loro vita davvero indimenticabile.

Si può pensare anche a organizzare un corso di fotografia per matrimoni: perché mai come in questo caso non si ha una seconda possibilità di rifare gli scatti venuti male. Un corso di fotografia per matrimoni è utilissimo… perché non ci sarà una seconda possibilità di scattare!

È altrettanto essenziale precisare la durata della lezione e il calendario, che si tratti di uno stage fotografico intensivo o di un perfezionamento sul lungo periodo. Nel caso di un corso di fotografia di livello esperto, puoi benissimo utilizzare i termini tecnici della fotografia: gli studenti esperti si sentiranno così rassicurati dalla tua professionalità e dalla tua conoscenza profonda dell’arte fotografica e saranno spinti a contattarti e prendere in seria considerazione la loro partecipazione alle tue lezioni.

Gli studenti potranno anche imparare fotografia e studiare la professione di fotografo grazie ai tuoi stage di iniziazione. Un servizio in più che potresti offrire ai tuoi allievi, magari pensando a “pacchetti speciali” da proporre durante l’anno, anche a seconda delle loro inclinazioni e di quelle che sono le motivazioni per cui hanno deciso di iscriversi al corso.

Dovrai essere bravo a intercettare i loro bisogni e le loro aspettative per creare un clima di sinergia e di collaborazione reciproca.

Lezioni fotografia: sviluppare la propria rete grazie al passaparola

Per dare lezioni private di fotografia, niente è meglio che “vendersi” all’interno della propria cerchia di amici e parenti!

La maggior parte delle volte, i giovani insegnanti privati di fotografia iniziano spiegando le tecniche di quest’arte presso i membri della loro famiglia o ai loro amici più stretti. Spesso questo confronto è l’occasione, per un insegnante neofita, di approfondire le nuove tecniche di insegnamento e di migliorare l’aspetto pedagogico del suo corso.

Con una lezione di fotografia di qualità, potrai forse trovare il tuo primo studente proprio tra i tuoi conoscenti.

Presentare le tue lezioni ai tuoi parenti o ai tuoi amici ti offre molti vantaggi:

  • Dare lezioni di fotografia in un ambiente familiare ridurrà considerevolmente il tuo stress e ti permetterà di fare le prove generali della tua performance in vista del “debutto”;
  • Conosci già i tuoi studenti: sarà quindi più semplice adattare la tua pedagogia alle loro attitudini, inclinazioni e interessi;
  • Non avrai nessuna necessità di presentarti perché i tuoi studenti conoscono già il tuo percorso e se ti hanno scelto è perché lo apprezzano e pensano di poter beneficiare delle tue competenze e della tua offerta formativa;
  • Se darai lezioni a casa tua potrai risparmiare sulle spese di trasporto;
  • Gli studenti saranno più sinceri nel darti il loro parere sul tuo stile di insegnamento e meno remore nell’evidenziare i punti di debolezza delle tue lezioni (ammesso che ce ne siano… ma ce ne sono sempre, soprattutto all’inizio!);
  • Potrai aumentare il numero di studenti piuttosto rapidamente.

Tappa successiva: fai funzionare il passaparola per trovare nuovi allievi motivati!

Il passaparola tra amici e parenti: il modo migliore per trovare nuovi allievi interessati a seguire le lezioni di fotografia proposte. Approfitta del passaparola per trovare nuovi allievi per il tuo corso di fotografia!

I tuoi amici avranno l’occasione di vantare i tuoi meriti di fotografo con altri studenti potenziali che desiderino imparare a fare delle belle foto in piccoli gruppi o durante un corso individuale. Puoi anche stampare dei bigliettini e delle carte da visita e distribuirle nel tuo quartiere, nei negozi di fiducia o nelle vicinanze di una scuola d’arte.

Considera che anche le università sono un ottimo luogo in cui apporre il tuo annuncio e in cui reclutare nuovi giovane leve nel campo della fotografia!

Su Superprof, i nostri studenti lasciano regolarmente delle note e dei commenti sul profilo stesso dell’insegnante di fotografia. Questi giudizi sono preziosissimi per te, quindi fai in modo che siano tutti positivi. Organizzando un corso per principianti per imparare fotografia basato sull’ascolto e con un occhio di riguardo alla pedagogia non sarà difficile, per te, farti notare nella massa degli altri insegnanti proprio grazie alle valutazioni consultabili online. D’altra parte, non vai forse anche tu alla ricerca di recensioni e giudizi in rete quando devi decidere quale smartphone acquistare o dove fare le vacanze la prossima estate?

L’esperienza di altri utenti è di solito tenuta in grande considerazione da chi vuole acquistare un bene, un servizio o, perché no, un corso di fotografia.

Insomma, esistono molte astuzie per trovare degli studenti di fotografia con il passaparola fisico o virtuale… preparati a metterle in atto per far girare il tuo business, oltre che la voce!

Prepara e diffondi un annuncio di insegnante privato per lezioni fotografia

Moltissime persone verranno a sapere della tua disponibilità e delle tue capacità di fotografo pedagogo. Pubblica un annuncio su di una rivista specializzata di foto!

E se dessi dei corsi fotografia redigendo un semplice annuncio su carta?

Il metodo più semplice resta quello di distribuire dei piccoli annunci nei negozi del tuo quartiere. Tra i tuoi vicini di casa, ci sarà sicuramente qualcuno che cerca una formazione accelerata di 4 ore o uno stage di fotografia per imparare a servirsi dell’equipaggiamento professionale del fotografo professionista (ad esempiocavalletto, diaframma, macchina reflex, obiettivi, …).

Giocando sull’aspetto della vicinanza con lo studente, sarà semplice attirare l’attenzione delle famiglie o delle coppie interessate all’iniziazione alla fotografia. Ricordati di precisare che il tuo corso è indirizzato sia ai bambini o agli adolescenti, sia agli adulti: ampliando il tuo target di riferimento, avrai più possibilità di ampliare il numero dei tuoi studenti!

Anche i giornali locali potrebbero essere delle ottime soluzioni per diffondere il tuo annuncio nella tua zona: in Italia esistono centinaia quotidiani a tiratura esclusivamente regionale o, meglio ancora, provinciale o cittadina. Questa territorialità ti consentirà di raggiungere il pubblico di tuo interesse con una spesa limitata (un annuncio su un quotidiano a tiratura nazionale sarebbe molto più caro e non porterebbe sicuramente agli stessi risultati, perché meno mirato). Non dimenticare, poi, che esistono anche le riviste specializzate, un’altra risorsa estremamente utile al tuo fine: pubblicando la tua offerta su una di quelle avrai la certezza matematica che ogni lettore possa essere potenzialmente interessato a prendere parte alle tue lezioni, poiché appassionato del settore.

Un piccolo consiglio: sul tuo piccolo annuncio cartaceo, perché non ti distingui dalla massa con un’illustrazione simpatica (una macchina fotografica, un flash acceso, un paesaggio urbano o un paesaggio naturale, …)?

Inoltre, in quanto insegnante privato ma soprattutto appassionato di fotografia, potresti prendere parte a un salone di fotografia o altri eventi in programma nella tua città per trovare degli studenti appassionati alla foto artistica, alla macrofotografia o alla foto in studio. Presso il tuo stand, potrai non solo vendere le tue foto e gli scatti già realizzati, ma anche offrire una lezione gratuita di prova per cercare di costruirti la tua clientela. L’occasione sarà preziosa come vetrina della tua arte e ti permetterà di avere visibilità presso un pubblico certamente vicino ai tuoi interessi.

Allora, perché non farti tu stesso promotore della tua arte e della tua padronanza della tecnica fotografica?

Il miglior biglietto da visita che si possa mettere in circolazione è mostrare agli altri ciò che di buono si sa fare: se i tuoi scatti sono belli e fatti con tutti gli accorgimenti e le tecniche necessarie, saranno i tuoi potenziali alunni ad avvicinarsi a te, non il contrario.

Lavora quindi con il massimo della concentrazione e dell’impegno su questo aspetto fondamentale; il mestiere di insegnante inizia molto prima della prima sessione di lezione!

Dei maestri fotografia per studenti di scuole artistiche

E se invece andassi a scovare i tuoi futuri studenti direttamente nelle scuole di fotografia della tua città?

La sensibilità che questi studenti possono avere per l’arte fotografica è sicuramente superiore a quella di altri giovani. Perché non ti fai un giro fuori dalle scuole artistiche per trovare nuovi studenti?

Le scuole di fotografia o le scuole d’arte sono l’ideale per trovare degli studenti seri e desiderosi di seguire delle lezioni fotografia online o faccia a faccia. Anche se non studiano proprio fotografia a scuola, è molto probabile che abbiano la fibra artistica e che non si negheranno la possibilità di conoscere una nuova forma d’arte.

Inquadramento e composizione, foto di strada o light painting: le tecniche sono varie e interesseranno sicuramente gli studenti delle accademie artistiche!

Le scuole d’arte lasciano generalmente a disposizione degli studenti, ma anche degli esterni, una bacheca  sui cui si possono affiggere annunci dai contenuti più disparati. In quanto insegnante privato potrai tranquillamente chiedere l’autorizzazione per appendere il tuo annuncio e essere sicuro che venga letto da chi può rivelarsi davvero interessato a prendere contatto con te.

La soluzione ideale, se anche tu sei ancora studente? Dare lezioni private di fotografia per pagarti gli studi: unire utile e dilettevole renderà il lavoro molto più soddisfacente e sicuramente più leggero!

Gli studenti – insegnanti delle scuole delle Belle Arti o quelli delle Arti Applicate sono non solo dei fini conoscitori della materia, ma propongono anche delle tariffe leggermente inferiori rispetto ai fotografi professionisti. Durante i tuoi studi di foto, potrai anche appendere gli annunci nella tua scuola, per attrarre altri studenti che vogliano imparare o approfondire la foto digitale o quella analogica.

È tutto quello che serve per arrotondare le tue entrate da fotografo o la tua borsa di studio d’arte, in modo semplice ed efficace!

Corsi di fotografia: scova gli studenti online

E se invece trovassi degli studenti che vogliono imparare fotografia, senza nemmeno uscire di casa?

Bastano pochi clic per essere scelti!

Su Superprof, l’iscrizione in quanto professore di fotografia è totalmente gratuita. Qui, in quanto fotografo professionista, potrai metterti in relazione con migliaia di studenti, interessati dalle materie artistiche e, più in particolare, dal tuo campo specifico di specializzazione.

E poi, dando lezioni online è ancora più facile ampliare il numero di studenti. Online potrai trovare studenti in tutta serenità!

Il trucco sta nel redigere correttamente il tuo annuncio di lezioni di fotografia per attirare quanti più studenti possibile.

Potresti indicare, per dare un’idea della tua esperienza sul campo ma anche del tuo percorso di studi e della tua offerta:

  • Diplomi di insegnamento conseguiti;
  • Esperienza da fotografo maturata nel corso degli anni;
  • Tariffa media che vuoi applicare ad ogni ora di lezione;
  • Forfait digressivo (ipotizzando un’offerta tipo “più lezioni segui, meno paghi la singola lezione” oppure “presenta un amico e ottieni una percentuale di sconto sul totale del tuo corso di fotografia);
  • Contenuto del corso e tecniche particolari che verranno approfondite durante le lezioni;
  • Livello del corso;
  • Materiale fotografico disponibile e materiale fotografico necessario per iniziare il corso;
  • Luogo e orari in cui si terranno le lezioni (a meno che non si tratti di lezioni a domicilio: in tal caso sarai tu direttamente a spostarti, aggiungendo alla tariffa oraria le eventuali spese di trasporto);
  • Zona geografica e possibilità di lezioni online.

Sebbene le lezioni faccia a faccia siano preferibili, nulla vieta infatti di avviare un corso a distanza usufruendo di una webcam e di una connessione internet. Ciò può essere particolarmente conveniente se lo studente interessato abita molto lontano da te o non ha la possibilità di raggiungerti fisicamente per via di impegni lavorativi e non.

E tu sapresti che tariffa fissare per le tue lezioni online di fotografia?

In generale, bastano poche settimane, ma anche pochi giorni, per trovare diversi studenti interessati alla fotografia. Una volta stabilito il primo contatto, il fotografo dovrà discutere delle modalità di svolgimento del corso con lo studente e delle fasce orarie che è possibile opzionare. Chiedi al tuo studente di portare il suo materiale fotografico; in alternativa, dovrai mettere a sua disposizione il tuo materiale durante le lezioni.

Una volta stabiliti tutti gli aspetti pratici, eccoti pronto a lavorare con i tuoi studenti appassionati di fotografia e dare inizio alle lezioni.

Finalmente è ora di scattare… buon divertimento e buon lavoro!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar