Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Come organizzare un corso di giapponese?

Di Igor, pubblicato il 18/12/2018 Blog > Lingue straniere > Giapponese > I Metodi per Dare Lezioni di Giapponese!

Sempre più italiani decidono di iniziare a imparare il giapponese. E questo, per vari motivi:

  • Andare a vivere e lavorare in Giappone,
  • Guarda in VO i cartoni animati giapponese,
  • Leggere i manga,
  • Preparare un viaggio nella terra del sol levante, ecc.

Come insegnante privato di giapponese, sarai in grado di trovare facilmente un gran numero di studenti motivati!

Dare lezioni di giapponese può essere un eccellente supplemento al reddito, a proposito.

Sebbene la lingua giapponese sia per lo più parlata dai nativi del paese (più di 127 milioni di persone più o meno), il giapponese attrae e seduce sempre di più, grazie alla sua cultura così particolare.

La lingua è tuttavia complessa da padroneggiare ed è solo alla portata degli studenti più motivati ​​e diligenti! Nuovo alfabeto, nuovo vocabolario, grammatica e sintassi difficile, ci vorrà un duro lavoro per imparare a parlare correntemente il giapponese.

Come insegnare la lingua quando sei un insegnante di giapponese?

Ecco i nostri 5 consigli per organizzare facilmente corsi di lingua giapponese… Programma: organizzazione, metodologia e pedagogia!

Organizzazione e metodologia: parole magiche dell’insegnante di giapponese!

Per essere un super insegnante privato di giapponese, la regola d’oro deve essere organizzazione e metodo.

Ecco tutti i consigli per insegnare giapponese.  La complessità dell’apprendimento della lingua giapponese richiede all’insegnante di preparare tutti i suoi corsi in base agli obiettivi da raggiungere secondo i suoi studenti.

Quando si desidera prendere lezioni di tutoraggio con un insegnante privato, lo studente cerca una guida e un follow-up da parte dell’insegnante.

Come insegnante giapponese, devi:

  • Identificare tutti gli obiettivi da raggiungere secondo ogni studente,
  • Preparare tutte le lezioni di giapponese in anticipo,
  • Spiegare lo svolgimento di ogni lezione allo studente,
  • Introdurre lo studente alla pratica (comprensione orale, esercizi di giapponese, ecc.),
  • Eseguire una valutazioni alla fine di ogni sessione.

L’organizzazione e la metodologia dell’insegnante sono importanti per tutti i partecipanti al corso giapponese.

L’insegnante dalla sua parte può tenere una lezione che ha già seguito a in passato a sua volta. Sarà molto più conciso ed educativo. I risultati di ogni sessione gli permetteranno di seguire con precisione le progressioni e l’apprendimento delle nozioni da parte dei suoi allievi.

Per lo studente, i risultati non sia faranno attendere.

Con una tale organizzazione, possiamo assicurarti che le tue lezioni di giapponese si svolgeranno senza intoppi!

Organizza alla perfezione il tuo programma di corsi di lingua giapponese!

Come strutturare i miei corsi di lingua giapponese? Il lunedì è ravioli! No, il lunedì è esercizi di giapponese…

Prima di padroneggiare la lingua del paese del sol levante, molte conoscenze devono essere assimilate. Per aggirare il programma linguistico, è essenziale impostare un programma preciso.

Dare lezioni di giapponese richiede un certo livello!

Quanto deve costare una lezione di giapponese?

Crea un programma per gestire le tue lezioni di giapponese

Per condividere con i tuoi studenti, il programma strutturerà l’intero programma di apprendimento elencando:

  • Lezioni di giapponese da studiare,
  • Esercizi per la pratica,
  • Obiettivi settimanali o mensili da raggiungere,
  • I media da usare, ecc.

Affinché gli studenti possano progredire rapidamente e facilmente, è importante per l’insegnante variare gli argomenti da affrontare per suscitare la loro curiosità.

Prenditi il ​​tempo per condividere le tue conoscenze culturali e linguistiche

Se il giapponese è la tua lingua madre, la tua cultura giapponese interesserà i tuoi studenti.

Non perdere questi scambi e condividi le tue conoscenze culturali con loro!

Chissà, potresti avere gli stessi interessi (manga, animazione, gastronomia,…)

Se, al contrario, il giapponese non è la tua prima lingua, nessun problema, hai sicuramente molte conoscenze da condividere. Ma perché non cogliere l’occasione per immergersi nella cultura giapponese direttamente a Tokyo?

Offrire lezioni di giapponese su misura per soddisfare le aspettative degli studenti

Dal principiante al più esperto, l’insegnante di lingua giapponese deve sapere come adattare ciascuno dei suoi corsi secondo i desideri dei suoi studenti.

Ecco come trovare studenti!

Per capire meglio il processo mentale dei suoi studenti, l’insegnante deve porsi la seguente domanda: Perché hanno deciso di seguire lezioni di giapponese?

La risposta può essere, per:

  • Preparare un viaggio in Giappone,
  • Imparare i rudimenti della scrittura giapponese: kanji, hiragana, katakana e romaji (l’uso dell’alfabeto latino per quest’ultimo, sempre più comune da Tokyo a Osaka!)
  • Per approfondire la conoscenza della storia del Giappone,
  • Studiare in Giappone,
  • Rafforzare il proprio giapponese professionale per interagire con i clienti (lo sapevi che le regole locali di cortesia sono di fatto quasi una lingua a sé stante?)
  • Tenere una conversazione senza troppe difficoltà durante un viaggio studio in Giappone
  • Scoprire la calligrafia giapponese…

Come insegnare la scrittura giapponese ai miei studenti? Ci sono tanti segni nella scrittura giapponese come in cinese: oltre 5.000!

L’insegnante deve quindi proporre a ciascuno dei suoi studenti un corso giapponese personalizzato e su misura:

  • Lavorare sulla pronuncia e sulle capacità di comunicazione per uno studente che vuole essere in grado di comunicare facilmente con il giapponese nativo. Sapevi, ad esempio, che ogni sillaba può essere pronunciata solo in un modo?
  • Rafforzare le basi per gli studenti che devono iniziare (coniugazione, ortografia, grammatica giapponese, ecc.)
  • Concentrarsi sulla pratica per le persone che vogliono sostenere un esame.
  • Lavorare sull’apprendimento della scrittura giapponese. Il giapponese ha oltre 5.000 diversi simboli utilizzati in diversi campi. Quindi c’è del lavoro da fare…

Oltre alle aspettative dei suoi studenti, l’insegnante deve ovviamente tener conto della loro età.

Un criterio importante che rifletterà direttamente i media che intenderai utilizzare.

Nell’era digitale, i supporti per l’apprendimento delle lingue straniere sono in continua evoluzione, sarebbe un peccato perdere tutti questi strumenti che renderanno più facile la tua vita e il tuo modo di insegnare il giapponese.

Cosa devo fare per insegnare giapponese?

Scopri come gestire il tuo orario di lezione!

Sia nel contesto dell’istruzione scolastica o come parte di un corso a casa, la gestione del tempo è essenziale!

Come insegnante privato di giapponese, devi essere in grado di destreggiarti tra lezioni, esercizi e pratica in un tempo limitato.

A seconda delle aspettative dei tuoi studenti, definirai innanzitutto una stima del numero di lezioni richieste. Lo studente ha bisogno di un’ora di lezione a settimana per 6 mesi, 2 ore per un anno…?

Naturalmente, ogni studente apprenderà al proprio ritmo e alcuni avranno più possibilità di padroneggiare la lingua giapponese.

Siate consapevoli, tuttavia, che gli italiani hanno alcuni vantaggi nell’imparare il giapponese. Ad esempio, per quanto riguarda la “r” giapponese. A differenza degli inglesi!

Non esitate ad organizzare la vostra lezione privata. La lingua giapponese è molto ricca, per gestire il tuo tempo di apprendimento, definire una durata per ogni fase del corso:

  • 20 minuti per rivedere le nozioni viste in precedenza,
  • 20 minuti per la lezione del giorno,
  • 20 minuti per le domande dello studente.

Come imparare a gestire il ritmo delle sue lezioni di giapponese? Il tempo può diventare il tuo peggior nemico!

Per risparmiare tempo per le prossime lezioni di giapponese, incoraggia i tuoi studenti ad andare oltre e non rimanere semplicemente attaccati alle cose fatte in classe. Perché non dare loro alcuni stimoli:

  • leggere haiku, le piccole poesie giapponesi,
  • leggere i manga,
  • tradurre kanji e esercizi di scrittura su app italiane e giapponesi. Ecco come diventare insegnante di giapponese a domicilio!

Prepara i tuoi corsi di lingua giapponese in anticipo!

Hai preparato il tuo programma di lezioni: un programma di apprendimento personalizzato per ciascuno dei tuoi studenti e sai come gestire il tuo orario di lezione al minuto. Questo va già molto bene, ma hai ancora bisogno di qualcosa per ottimizzare le tue lezioni di giapponese: prepara le tue lezioni in anticipo.

Anticipare la preparazione delle tue lezioni di giapponese ti farà risparmiare molto tempo. Così potresti approfittarne per trovare altri studenti, no?

Questo passo arriva una volta definite le ambizioni dello studente. Si tratta di sapere quali saranno i diversi contenuti da studiare a lungo termine e con quale supporto.

Ricorda, è moltiplicando gli esercizi, i diversi media (manga, libri di testo giapponesi, filmati VO, video di apprendimento) e variando le lezioni che i tuoi studenti progrediranno più velocemente:

  • Se il tuo studente è giovane, opta per esercizi sotto forma di giochi divertenti e interattivi.
  • Se lo studente vuole lavorare prima di tutto, fare un tour su Internet per scoprire molti media gratuiti come Youtube, ad esempio.
  • Se si sta accompagnando uno studente nella preparazione di una certificazione (per il giapponese LV1, LV2 o LV3 per esempio!), dovrai essere più “accademico” e preparare in grammatica giapponese, comunicazione e vocabolario.

Come rendere la mia scuola domestica più interessante? Come insegnante privato, devi rendere la tua classe giapponese vivace e interessante!

Per imparare il giapponese, purtroppo non esiste una ricetta magica. Ci vuole un sacco di lavoro e pratica.

Per non lasciare che gli studenti abbandonino lungo la strada, mantieni la distanza dall’insegnamento classico, spesso noioso e inutile. Perciò prova il più possibile delle strategie che ti permettano di rendere la tua lezione interattiva e divertente. Dovrai per esempio coinvolgere i tuoi studenti in un processo di apprendimento graduale ma personalizzato. Perciò ricorda sempre di tenere bene in considerazione gli interessi dei tuoi allievi, quella è la base migliore su cui costruire un apprendimento veloce e di successo!

Spesso chi verrà da te conoscerà già qualcosa sul paese del sol levante, non devi far altro che cavalcare le loro conoscenze ampliandole sempre di più! E vedrai che avrai successo!

Il tuo corso deve essere vivace e creativo pur rimanendo educativo!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar