Ciò che la fotografia riproduce all’infinito ha luogo una sola volta - Roland Barthes 

Se dovessimo stilare una lista dei programmi di fotoritocco più in voga, Adobe Lightroom si posizionerebbe senza ombra di dubbio sul podio! Grazie ai diversi strumenti di facile utilizzo che offre, questo programma è infatti l’alleato ideale di tutti coloro che desiderano iniziare a dedicarsi alla postproduzione. 

Secondo una studio Into Trends, tra il 37% e il 44% dei fotografi americani non possono più farne a meno, mentre si mormora che Lightroom potrebbe rimpiazzare Photoshop nell’80% delle attività basilari di un fotografo. 

Ma Lightroom non è utile solo per i fotografi professionisti: anche chi scatta fotografie a livello amatoriale potrà facilmente scoprire i grandi vantaggi di questo programma! Scaricabela in versione Classic o nella versione mobile Lightroom CC, Lightroom di Adobe rende il fotoritocco un gioco da ragazzi!

Ma come fare per scaricare e iniziare bene ad utilizzare Lightroom? Niente panico, ecco i nostri consigli! 

Installare Lightroom 

Scarica il programma direttamente sul tuo computer!
Esiste un'offerta che ti permetterà di utilizzare Lightroom e Photoshop con un unico abbonamento!

Come abbiamo visto, Lightoom è un programma di fotoritocco che ha cambiato nome durante il suo sviluppo: inizialmente infatti si chiamava Shadowland. Col passare degli anni, questa piattaforma ha conosciuto un gran numero di cambiamenti, che l’hanno resa sempre più semplice da utilizzare, e sempre più abbordabile a livello economico. Perché sì, Lightroom, così come Photoshop, è un programma a pagamento. 

Disponibile per gli utenti lamba, ma anche per le piccole o medie imprese, per gli studenti, e per i professori (servirà ovviamente un documento che giustifichi il proprio stato!), il programma può essere utilizzato tramite diversi pacchetti d'abbonamento.

A seconda dello capacità di stoccaggio offerta, degli altri eventuali programmi e del tuo stato, Lightroom sarà quindi più o meno costoso. Rassicurati però: un po’ come Photoshop, questo programma offre una versione di prova di qualche giorno, che ti permetterà di testare le funzionalità, di verificare eventuali bug e di imparare termini quali "presets" senza sborsare un centesimo. Giusto per essere sicuri! 

Più nel concreto, se sei sicuro del tuo investimento, per scaricare Lightroom dovrai solo recarti sul sito adobe.com. Nel catalogo di applicazioni Creative Cloud, troverai facilmente il celebre programma, rappresentato da un piccolo logo blu.

Posiziona il cursore su "scaricare", e quando sarai pronto al download, inserisci i tuoi dati di accesso Adobe ID. Sono gli stessi che utilizzi per tutta la suite Adobe (come Photoshop), ma se si tratta del tuo primo download, in qualche clic potrai crearti un conto! Il sito di Adobe ti guiderà in questa semplice operazione.  

Una volta che avremo questa tappa sarà conclusa, dovrai cercare l'icona del programma sul tuo computer, nella scrivania o nella cartella in cui si trovano tutti i programmi. Su Windows, la troverai nella cartella "program files", mentre su MacOs, l’icona sarà situata in "applicazioni". 

Se sei un esperto e possiedi già una vecchia versione di Lightroom, ma ti piacerebbe passare alla nuova, sappi che nulla impedisce di tenerle entrambe sul proprio computer!

Imparare a conoscere Lightroom 

Modifica le impostazioni più importanti e dai nuova vita ai tuoi scatti!
Lightroom ti permetterà di portare le tue foto a un livello superiore!

Una foto non si scatta, si crea! - Ansel Adam

Saper usare Lightroom non è una facoltà innata, soprattutto per chi non ha mai imparato le basi del fotoritocco o l'utilizzo di programmi come Adobe Photoshop. Tra le diverse impostazioni, i filtri esterni o lo spazio di stoccaggio, tante saranno le informazioni o le nozioni da padroneggiare, e dovrai riuscire a sentirti il più a tuo agio possibile con questo programma, che in seguito ti accompagnerà quotidianamente. 

Per questa ragione, dovrai prevedere una breve fase di adattamento e di formazione, che però non durerà troppo a lungo se seguirai i nostri saggi consigli! Vediamo insieme come svolgere qualche azione semplice con Lightroom!

Trova un corso di fotografia online con Superprof!

Importare una foto su Lightroom

Cosa sarebbe Lightroom cc senza la fotografia? Per poter ritoccare, classificare, o indicizzare un'immagine, dovrai prima importarla. Una prima tappa abbastanza semplice, che si esegue connettendo al computer la propria macchina fotografica, o inserendo nell'apposita slot la scheda SD della propria reflex.

Seleziona le fotografie che ti interessano e clicca su "importa", in basso a sinistra. Si aprirà così una nuova finestra. La colonna di destra indica il luogo in cui saranno collocate le foto sul computer, mentre quella di sinistra illustra la provenienza di queste ultime. 

Nella colonna di destra, alcuni termini — le cosiddette "parole chiave" — possono rivelarsi davvero importanti, poiché ti permetteranno di catalogare le fotografie nella tua fototecarendendole più facili da trovare in seguito.

Ora che possiedi le informazioni di base, sei pronto a importare le foto! Da un computer (o un disco rigido), le tappe sono relativamente semplici! Per importare delle foto nel catalogo Lightroom Classic CC, basta: 

  • Scegliere la cartella in cui si trovano le foto desiderate, 
  • Cliccare su "aggiungere", in modo da importare le foto, 
  • Deselezionare le foto che non vuoi importare, 
  • Sulla sinistra, avrai la possibilità di modificare qualche parametro supplementare, a seconda dei tuoi bisogni e delle tue voglie.

Per importare foto da una macchina fotografica, le tappe sono un po’ diverse, ma altrettanto semplici da capire: 

  • Scegli scheda memoria della macchina fotografica sulla sinistra, 
  • Clicca su "copiare", in alto,
  • Seleziona solo le foto desiderate,
  • Quest'ultima tappa è uguale a quanto visto in precedenza per l'importazione da computer o disco rigido.

Per iniziare l’importazione, clicca su "importare", in basso a destra del tuo schermo, e il gioco è fatto! 

Scopri anche le funzionalità di Aperture!

Aggiungere informazioni a una foto su Lightroom per classificarla 

Lightroom permette non solo di ritoccare fotografie, ma anche di ordinarle.
Se mantieni le tue foto ordinate, sarà molto più facile conservarle e ritrovarle quando ne hai bisogno.

Esportare è semplice, ma per non rischiare di ritrovarsi con una fototeca piena e organizzata male, bisogna saperle organizzare. Lightroom permette di classificare le fotografie a seconda di diversi parametri.

Per ogni foto o gruppo di foto, potrai indicare in anticipo il copyright, la città in cui è stata scattata, alcune parole chiave, ecc... insomma, molti elementi che la renderanno facile da recupera. 

Tieni presente che normalmente le foto nella fototeca di Lightroom sono sistemate in base alla data. Per vederle tutte, basterà cliccare su "catalogo", e la totalità delle immagine registrate apparirà sullo schermo! 

Sulla destra, sono riuniti tutti i metadati. Per metadati si intendono tutte le informazioni riguardanti la foto, come le dimensioni o l'iso usato per scattare. Potrai così saperne di più sullo scatto in questione. A sinistra invece vedrai le cartelle create da te per conservare e organizzare le fotografia, come in un vero e proprio catalogo. Per aggiungere una cartella, basta selezionare le foto scelte con l’aiuto di un semplice clic, poi cliccare sul piccolo "+" in "Album" e di cliccare sul "crea album". Semplice ed efficace!

Come trovare un corso fotografia? Scoprilo sulla nostra piattaforma e inizia a scoprire tutto quello che c'è da sapere sul fotoritocco!

I diversi strumenti di Lightroom

Lightroom si presenta come un programma di editing fotografico intuitivo. I suoi numerosi strumenti di correzione sono efficaci e facili da usare. Tra le varie cose che possiamo fare con Lightroom, possiamo citare: 

  • Correggere gli occhi rossi, 
  • Ritagliare un’immagine, 
  • Scegliere e applicare dei preset alle foto, 
  • Cancellare i difetti, 
  • Cambiare tonalità a uno scatto, 
  • Utilizzare il pennello, 
  • Migliorare il bilanciamento dei bianchi, 
  • Eliminare elementi che distraggono, 
  • Migliorare la nitidezza, 
  • Creare livelli, 
  • Accentuare alcuni colori, 
  • E tantissime altre cose! 

Ma vediamo adesso insieme alcuni strumenti che possono rivelarsi molto utili quando si inizia a utilizzare Lightroom cc, indipendentemente dalla macchina fotografica che usi.

Applicare un preset con Lightroom 

Lightroom ti offre tantissime opportunità creative, scoprile tutte!
Con il fotoritocco potrai davvero mettere in evidenza ciò che rende unico il tuo scatto!

Cos’è un preset Lightroom? Si tratta semplicemente di un insieme di impostazioni e di modifiche preimpostate che ti permetterà, applicandolo a una serie di foto, di dare a queste unità e coerenza, o per meglio dire un’identità comune. 

Su internet troverai un numero gigantesco di preset gratuiti e scaricabili. Certi daranno più rumore alle tue foto, altri accentuano i toni più caldi, ecc... insomma, sta a te esplorare e capire quali sono quelli che ti interessano di più per attribuire uno stile alle tue foto. 

Per installare un preset, ti basterà seguire le indicazioni che troverai sul sito in questione, scaricare i file Zip legati, e aprire la finestra "sviluppo" in Lightroom.  

Clicca su "importa" facendo attenzione a creare una cartella specialmente pensata per classificare i preset.

Per servirsi del tuo preset preferito, ti basterà selezionarlo con un clic destro del mouse. Inoltre, ricorda che se un elemento non ti piace, potrai facilmente modificarlo. Facile, no? Se ti sei perso/a qualche passaggio, puoi sempre cercare un corso di fotografia roma, ad esempio.

Correggere gli occhi rossi con Lightroom

Una luce troppo diretta, un flash troppo potente, ecc... ed ecco che gli occhi dei tuoi soggetti diventano rossi nella foto che hai appena scattato. Non preoccuparti: con Lightroom puoi facilmente correggere questo difetto!

Scegli la fotografia in questione, poi vai nella sezione "sviluppo". Fai lo zoom sulla parte che più ti interessa, e clicca su "correggi gli occhi rossi", a destra dello schermo. 

Posiziona la croce che apparirà sul primo occhio da correggere, aggiusta le dimensioni del cerchio, e, grazie agli strumenti "taglia", "pupille" e "oscura", ritocca con grande precisione!

Fai lo stesso per il secondo occhio, clicca su "termina" nella parte bassae dello schermo, e il gioco è fatto. Ecco uno sguardo senza difetti! 

Sfocare una parte della foto sul Lightroom

Chi non ha mai sognato di fare una foto artistica, con un soggetto in primo piano perfettamente a fuoco e uno sfondo totalmente sfocato, mettendo così in risalto la parte migliore dello scatto? Ancora una volta, se possiedi una reflex, una compatta o, più semplicemente, uno smartphone, e il programma Lightroom, tutto è possibile! 

Apri la sezione "sviluppo" e clicca su "filtro radiale". Si tratta molto semplicemente in seguito di far scivolare il filtro sulla zona che non vuoi sfocare. 

Per rendere il tutto più uniforme, clicca su "invertire la maschera", e accentua (o diminuisci) l’effetto di sfocatura facendo scivolare il cursore "correzione del velo" a sinistra o a destra. Ed ecco un vero scatto da professionista, senza nemmeno aver avuto bisogno di seguire tutorial.

Insomma, Lightroom è una app miniera d’oro per quanto riguarda il fotoritocco, e per tutti i fotografico che desiderano classificare le proprie foto e renderle più professionali. Tieni presente che esiste un abbonamento rinnovabile, che permette di beneficiare sempre delle nuove funzionalità, dei plugin o di tutte le novità del programma.  

Cerchi un programma di fotoritocco completamente gratuito? Impara a usare GIMP!

Bisogno di un insegnante di Fotografia?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 2 vote(s)
Loading...

Nicolò

Scrittore e traduttore laureato in letterature comparate. Vivo a Parigi, dove coltivo la mia passione per i libri, il cinema e la buona cucina.