Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Perché assumere un insegnante privato per insegnare al proprio bambino la lingua di Victor Hugo?

Scritto da Igor, pubblicato il 26/07/2017 Blog > Lingue straniere > Francese > Lezioni di Francese: Utili sin dalla Scuola Elementare!

Imparare bene una lingua straniera è importantissimo nell’ambito della scolarizzazione di un bambino.

Non bisogna tuttavia preoccuparsi. Ogni soggetto ha dei ritmi diversi di apprendimento e queste sue tempistiche vanno rispettate, a rischio, altrimenti, di inficiare il risultato degli anni successivi. Alcuni bambini sono precoci! Al contrario, altri possono iniziare a leggere solo in prima elementare!

Incontrare per la prima volta una lingua come il francese, poi, per un piccolo italiano può avere risvolti culturali estremamente significativi e fruttuosi. Pensa che acquisire gradualmente vocaboli stranieri, regole di grammatica relative ad un’altra lingua o ancora la fonetica, generalmente intesa, agevolerà il gusto per la comunicazione scritta e orale di tuo figlio, facilitando, in generale, le abilità espressive che potrà di mostrare in futuro.

Il fatto di non limitarsi allo studio del semplice programma ministeriale (italiano, matematica, storia, …) impegna le meningi di chiunque, grandi e piccoli. Costoro sui banchi di scuola svilupperanno un approccio diverso allo studio in generale, rendendo la loro mente più flessibile e in grado di fare ragionamenti più complessi. Non tanto per le due ore in più di francese che possono studiare il pomeriggio, dopo una mattinata a scuola. Ma, tra le altre cose, anche per lo sforzo che un’attività didattica in più richiede ad alunni e studenti, costringendoli ad una concentrazione maggiore e ad una più ampia visione del mondo.

La cosa si ripercuoterà, positivamente, sulla capacità di concentrazione, applicazione, sul gusto per lo studio, anche relativamente a tutte le altre materie che si incontreranno durante la formazione primaria.

Le lingue straniere, infatti, tornano utili anche per rafforzare e meglio assimilare la propria lingua madre.

Perché non proporre a tuo figlio un corso di privato di francese? Delle lezioni di francese adatte ai più piccoli?

Trovare un insegnante di francese per allinearsi con i programmi portati avanti nelle scuole francesi

Un buon insegnate rima con riuscita dei giovani alunni.

Scegli con cura l’insegnante privato, seguendo dei criteri piuttosto fermi e precisi. Studi anglosassoni in materia di apprendimento linguistico hanno messo in evidenza gli effetti benefici di un buon insegnamento diretto o insegnamento esplicito ai fini di uno sviluppo lineare, scevro da difficoltà insormontabili per gli allievi. In particolare, una scelta accurata dovrebbe poi garantire:

  • Innanzitutto un percorso strutturato a priori,
  • Una guida attenta da parte dell’insegnante, con spiegazioni chiare delle nozioni da apprendere,
  • Un processo fatto di tante piccole tappe,
  • Un ritmo piuttosto sostenuto, che tuttavia preveda il passaggio alle tappe successive, solo dopo che le precedenti siano state effettivamente assimilate.

Oltre a tutto ciò, teniamo sempre presente una cosa fondamentale. Il comportamento e la pedagogia dell’insegnante svolgono un ruolo determinante sugli esiti del percorso d’apprendimento dei giovani alunni. Più saranno elevate le aspettative dell’insegnante e più i bambini riusciranno ad avanzare in modo facilmente riscontrabile.

Essere esigente e saper comunicare: ecco come riteniamo opportuno sintetizzare le competenze chiave di un buon insegnante privato, in grado di attenersi ai criteri oggi riconosciuti internazionalmente come ideali per l’insegnamento di una lingua senza difficoltà o traumi per i piccoli!

Ma il fatto di insegnare una lingua straniera ad un bambino delle elementari può facilitargli la comprensione anche delle altre materie a scuola. I bambini imparano a leggere e a scrivere prima di coniugare i verbi al congiuntivo!

Fra le considerazioni elaborate negli ultimi anni in materia di insegnamento delle lingue, diversi Paesi hanno integrato alcuni punti essenziali. Si tratta di obiettivi che dovranno essere raggiunti, durante il percorso di apprendimento, a vari momenti dello stesso:

  • Comprendere e sapersi esprimere oralmente: poter essere attivi negli scambi, esprimersi, ascoltare, reagire formulando dei punti di vista. Sta chiaramente all’insegnante gestire ad animare i piccoli dibattiti, secondo l’avanzamento delle competenze linguistiche di ognuno;
  • Leggere: acquisire una certa autonomia nella lettura di testi adatti al livello linguistico in corrispondenza del quale i bambini si situano;
  • Scrivere: la scrittura è molto legata alla lettura. L’acquisizione della prima sarà base per l’acquisizione della seconda;
  • Comprendere il funzionamento della lingua: grammatica e ortografia vengono approfondite grazie ad un percorso basato sull’osservazione. I testi da leggere e da scrivere vengono adoperati per approfondire dei problemi di comprensione dei fatti linguistici;
  • Se lo studio della lingua inizia in prima elementare, arrivati alle ultime due classi i bambini dovrebbero già padroneggiare le basi ed anche certe complessità della lingua francese.

Il problema maggiore che incontrano gli insegnanti, a scuola come nel privato, risiede nell’assenza di una vera e propria metodologia ufficiale. Gli insegnanti si trovano nella libertà ed anche nell’imbarazzo di dover scegliere. Nel caso della lettura, lo sappiamo, diversi metodi esistono e sono stati sperimentati negli anni. La cosa è ancor più complessa se parliamo dell’insegnamento di una lingua straniera. Alcuni tipi di iniziazione alla lettura andranno bene per certi alunni, ma non per altri. Lo stesso vale per gli insegnanti, che propenderanno a volte per tecniche non adatte a tutti gli alunni!

A volte si pensa che alla scuola elementare un bambino sia troppo piccolo per prendere lezioni private. Non è affatto così. Le lezioni ovviamente vanno adattate, in termini di durata e livello di difficoltà, ai bisogni e all’età dei giovani discenti.

Per quanto riguarda il francese, la pronuncia, i verbi, gli aggettivi e molto, molto altro possono rappresentare un vero e proprio ostacolo iniziale per dei bambini che incontrano per la prima volta la lingua. Ecco che il ruolo dell’insegnante privato potrà emergere in tutta la sua valenza. L’insegnante è lì per aiutare!

Scopri adesso quali sono gli autori più adatti come testi per i corsi di francese per bambini.

Come si svolge un corso di francese privato e a domicilio per bambini?

Starà all'insegnante trovare il modo e il tempo giusto per far divertire il bambino e al contempo insegnarli la lingua francese. Le lezioni e gli esercizi di francese possono essere divertenti!

Il primo approccio

Un insegnante privato, qualsiasi sia la materia in questione, dovrà – ricorda – innanzitutto piacere a bambini e genitori!

Occorrerà a tal fine, dapprima, prevedere un incontro faccia a faccia con l’insegnante. Durante questa fase di conoscenza reciproca gli si parlerà del bambino, delle sue caratteristiche, non dimenticando di far riferimento alle doti e alle difficoltà. Nello stesso contesto, si approfitterà per porre domande all’insegnante circa la sua esperienza, verificarne la disponibilità, scoprirne i metodi di lavoro. Tutto ciò nell’ottica di assicurarsi che egli possa davvero adattarsi rispetto alle esigenze, ai gusti e agli eventuali problemi del piccolo.

A sua volta, l’insegnante privato potrà richiedere di effettuare una iniziale valutazione del bambino, sempre con l’obiettivo di mettere a punto un metodo a lui adatto.

Titoli di studio o esperienza?

Una laurea o un diploma linguistico non sono obbligatorie per insegnare privatamente il francese a domicilio a dei bambini. Tuttavia garantiscono serietà, preparazione, agli occhi di genitori in fase di scelta. Se l’insegnante può già dimostrare di possedere una solida esperienza, naturalmente, tanto di guadagnato per tutti. I genitori possono del resto prendere eventuali informazioni aggiuntive contattando ex allievi dell’insegnante in questione. Su Superprof i clienti sono invitati, a tal fine, a scrivere dei commenti relativi agli insegnanti cui hanno fatto ricorso. Ciò facilita la “valutazione” di questi ultimi.

Come strutturare la lezione?

Il corso di lingua, naturalmente, dipenderà dal metodo prescelto e adottato dall’insegnante, ed anche dal livello, dalle potenzialità e dalle eventuali problematicità presentate dai bambini. In base alla situazione di base, insomma, potrà trattarsi di:

  • Svolgere esercizi ex novo oppure assegnati in classe, se il bambino studia francese a scuola,
  • Studiare e scoprire il francese tramite il ricorso ed il riferimento agli oggetti della vita quotidiana,
  • Interessarsi alla cultura e alla storia francese, per avere voglia d’imparare a leggere
  • Creare occasioni di dialogo che possano accrescere le competenze linguistiche dell’alunno…

La cosa essenziale, comunque, resta quella di associare l’orale e lo scritto perché l’alunno entri già nell’ordine di idee che una lingua come il francese si assimila giocando di rimbalzo tra questi due livelli concettuali.

Quante volte a settimana?

Per quanto riguarda la numerosità delle lezioni settimanali e la loro durata, lo ripetiamo, la cosa dipende dall’età, dal livello cognitivo, dall’interesse, dalla predisposizione e da eventuali difficoltà degli allievi. La cosa più importante, comunque, è non sovraccaricare il bambino e, naturalmente, non cadere nell’errore di fargli percepire che si sta affibbiando un carico di lavoro supplementare.

Ad esempio, si eviterà di fissare la lezione privata di francese nel tardo pomeriggio, quando il bambino ha già affrontato la giornata scolastica e svolto i compiti assegnati in classe. Per le lezioni private di francese si cercherà di trovare un ritaglio di tempo al sabato o durante un pomeriggio in cui il piccolo non ha compiti da svolgere. In tal modo si otterrà una attenzione massima da parte del bambino. Ben concentrato, poiché non stanco, il piccolo sarà voglioso di applicarsi e progredire!

E perché non scoprire anche le app di francese per bambini?

Per riassumere

La passione per la lettura aiuta tantissimo i piccoli e i giovani a parlare e a scrivere correttamente e ad amare lo studio in generale. Incitare un bambino a leggere al di fuori dei doveri scolastici è un ottimo modo di farlo progredire rapidamente!

In sintesi, si può dire che:

  • Per quanto il sistema scolastico ce la metta tutta, a volte conviene che i genitori integrino le materie scolastiche ricorrendo all’insegnamento privato di lingue straniere vive.
  • Studiare la lingua di Victor Hugo aiuterà i bambini a sviluppare altre strutture mentali utili, in generale, al loro sviluppo cognitivo.
  • Per incoraggiare l’elasticità mentale, l’amore per la cultura internazionale e letteraria, poni le basi fin d’ora e ricorri ad un insegnante privato di lingua francese!
  • Il bambino ti pare voglioso di giocare con la lingua e con le sue strutture? È curioso relativamente ai linguaggi diversi dall’italiano? Sfrutta il momento d’oro per iniziarlo ad una lingua straniera vivente, ricorrendo al settore dell’insegnamento privato!
  • Le lezioni private di francese, comunque, dovranno sempre essere pensate in termini di adattamento massimo e personalizzato al bambino. L’età ed il livello di competenze di base del piccolo detteranno la durata ed il livello delle lezioni! Se il bambino ha sei anni, trenta minuti saranno più che sufficienti, come durata di ogni singola lezione privata. Egli avrà infatti una capacità di mantenere l’attenzione ben inferiore a quella dei bambini di dieci anni.
  • Per aiutare il tuo bambino nel suo percorso d’apprendimento vieni a scoprire tutte le app dedicate all’insegnamento del francese per bambini.

E per terminare, potresti anche informarti su ciò che il web a da offrire per i corsi di francese!

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar