Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

La guida per assicurarsi delle ripetizioni di buon livello

Scritto da Francesca, pubblicato il 10/10/2017 Blog > Lezioni private > Ripetizioni > Come Valutare la Qualità di un Corso di Sostegno Scolastico?

Manca poco agli esami di fine anno e temi di non avere una preparazione sufficiente per affrontare la sfida?

Oppure desideri iniziare il prossimo anno scolastico nel migliore dei modi e stupire tutti i tuoi compagni e i tuoi insegnanti?

Non avere paura, nulla è perduto perché esiste una soluzione ultra-efficace per soddisfare tutte le esigenze in termini di prestazioni accademiche: il sostegno scolastico.

Seguire delle ripetizioni è una prova di maturità: significa affrontare i propri limiti, le proprie potenzialità e ammettere che c’è bisogno di qualcuno per riuscire ad andare oltre.

Nessuna vergogna o imbarazzo, che si tratti di lezioni private, aiuto compiti a casa, preparazione per un esame o semplicemente per fare un bilancio delle tue competenze.

L’importante, affinché le lezioni a domicilio diano i loro frutti, è che tu sia disposto e motivato, altrimenti rischi di perdere qualsiasi voglia e autonomia nel lavoro.

È inoltre essenziale che il tutor incaricato di seguirti non svolga il lavoro al posto tuo, ma che si dimostri un buon pedagogo e ti faccia svolgere ulteriori esercizi per valutare i tuoi progressi e individuare i tuoi problemi.

Con la perseveranza, se vuoi davvero superare i tuoi esami o ritrovare le competenze perdute in una materia in particolare, il sostegno scolastico è l’alternativa che sarà in grado di darti le giuste sicurezze, vedrai!

Segui la nostra guida sul sostegno scolastico destinata ai genitori, nella quale cerchiamo di rispondere a tutte le tue domande…

Come verificare le competenze durante un corso di sostegno scolastico?

Dieci o quindici anni fa, per trovare ripetizioni online o un corso di sostegno a domicilio, era necessario consultare gli annunci sui quotidiani o recarsi al municipio della propria città, oppure si potevano trovare casualmente annunci dal panettiere.

Da allora, con l’esplosione di Internet e dei social network, tutto si è capovolto: per trovare un corso di matematica, ripetizioni di francese, ottenere una spinta in inglese o in spagnolo, bastano pochi click.

Proporre i propri servizi come insegnante privato è diventato di gran tendenza e le offerte continuano a crescere in concomitanza con la domanda.

Tra tutte queste opportunità, come ci si orienta?

Come riconoscere la pertinenza di un corso di sostegno scolastico?

Punto di vista di un insegnante privato

Per l’insegnante (che in precedenza ha spesso lavorato nella scuola pubblica), le lezioni a domicilio sono un ottimo modo per valutare il livello di uno o più studenti durante tutto l’anno.

Qualunque sia lo stato di avanzamento del corso, il sostegno scolastico consente una rapida valutazione delle competenze dello studente e di valutazione del suo livello di partenza.

In ogni corso di sostegno scolastico, è fondamentale definire gli obiettivi! Definire gli obiettivi in maniera chiara è fondamentale!

Per l’insegnante, gli obiettivi di queste lezioni sono i seguenti:

  • Consolidare l’apprendimento nelle varie discipline: italiano, matematica, lingue straniere, storia, geografia, chimica, fisica, ecc.
  • Insegnare allo studente uno o più metodi di lavoro e organizzazione in base alle sue possibilità e difficoltà. L’obiettivo è cambiare il suo comportamento facendogli guadagnare autonomia.

In che modo gli insegnanti utilizzano queste informazioni per verificare le competenze dei loro allievi durante l’accompagnamento scolastico e ottimizzare le loro lezioni di sostegno?

  • Effettuando una breve valutazione durante la prima lezione: questo aiuterà a individuare eventuali difficoltà per lo studente.
  • Spiegando i concetti che non sono stati capiti o che non sono ben assimilati. Il lavoro consisterà poi nella rielaborazione delle basi, concentrandosi per esempio sulla memorizzazione.
  • Proponendo esercizi di applicazione.
  • Verificando l’acquisizione di conoscenze teoriche e pratiche con ripassi ricorrenti.

Va notato che l’insegnante può combinare il servizio di ripetizioni con l’aiuto compiti a casa, ad esempio.

Il punto di vista di uno studente a proposito del tutoraggio

Dal canto suo, lo studente stesso può verificare la qualità di un corso di sostegno scolastico e in particolare il metodo di assunzione di un insegnante.

Per essere sicuri, è possibile chiamare direttamente l’ente che organizza il corso in questione per conoscere meglio il funzionamento e il processo di reclutamento, ma anche per richiedere di contattare direttamente il docente.

In genere, la prima lezione è gratis e ti permetterà di porti tutte le domande necessarie per valutare se l’insegnante è competente.

Le competenze essenziali di un buon tutor per un insegnamento di qualità sono: la padronanza della disciplina, un approccio pedagogico, la metodologia, la disponibilità, la pazienza, la facilità di adattamento e una vera capacità di ascolto e dialogo.

Come garantire la qualità delle ripetizioni?

Mettere alla prova lo studente attraverso esercizi o test di comprensione

Per garantire le competenze di uno studente, il docente dovrà metterlo alla prova proponendogli esercizi complementari al suo attuale corso per verificare il suo livello, per assicurarsi una buona acquisizione del sapere e dell’applicazione.

È anche l’occasione per scoprire eventuali lacune.

Se lo studente risponde positivamente a tutte le sue domande, dimostra anche il suo impegno, la sua voglia di riuscirci e la capacità di ottenere buoni voti.

Testare la qualità delle lezioni private a domicilio non è scontato.

Concediti un po’ di tempo

Prima di decidere se desideri continuare con le lezioni a domicilio: prenditi un po’ di tempo.

Seguire lezioni private con una persona che non conosci è non una delle cose più semplici da gestire.

Ogni corso privato necessita di tempistiche particolari! Trova le giuste tempistiche per le tue lezioni private!

Il ruolo dell’insegnante è quello di adattarsi allo studente, di cercare di capire come si comporta, di scoprire le sue paure, i suoi dubbi, di identificare i suoi punti di forza e le sue debolezze.

Un buon insegnante di sostegno è un professionista che si dimostra un buon pedagogo, che ascolta lo studente, che sa come essere paziente e che non ha paura di ripetere alcuni concetti finché non vengono assimilati.

C’è sempre una fase di adattamento, come quando due sconosciuti si incontrano, ma ci sono possibilità affinché tutto funzioni.

Interazione tra l’insegnante e lo studente

Il modo migliore per migliorare un servizio, soprattutto se si passa attraverso un intermediario come un’agenzia di corsi o una piattaforma di lezioni private, è quello di comunicare sulle relazioni tra insegnante e studente.

L’importanza del sostegno scolastico è anche in queste interazioni!

Il rapporto tra allievo e docente è fondamentale! Occorre assicurarsi che l’allievo venga seguito adeguatamente dal docente!

Da entrambe le parti, la comunicazione è sempre fondamentale per valutare la situazione, per evidenziare ciò che è buono e sottolineare i punti da esaminare.

Il sostegno scolastico ha un unico obiettivo: permettere allo studente di progredire e tutto deve essere attuato in questo senso.

In qualità di professionista, l’insegnante non deve risparmiarsi sui mezzi utili ad accompagnare lo studente verso i suoi obiettivi e per fare questo deve fissare appuntamenti regolari per fare il punto.

Per l’allievo è indispensabile dare un feedback sulle competenze dell’insegnante, da un lato per sapere se si adatta alle sue richieste e, dall’altro, per consigliarlo eventualmente agli altri studenti.

Il valore aggiunto del sostegno scolastico è quello di accompagnare lo studente nell’ottenere i risultati sperati

Il supporto scolastico risponde a una specifica esigenza: accompagnare lo studente nel raggiungimento dei suoi obiettivi.

Ma anche i genitori possono affiancare l’insegnante di sostegno!

Spesso, un supporto scolastico efficace e regolare può servire da clic e aprire le porte a una scolarizzazione fiorente.

Con un buon ripasso generale, il bambino può ricevere i consigli utili per imparare a prendere bene appunti, sapersi organizzare e concentrarsi rapidamente, ecc.

Ecco come migliorare la conoscenza delle lingue straniere dell'alunno! Migliorare la conoscenza delle lingue straniere!

È possibile contattare un docente privato competente per mezzo di uno specifico ente specializzato in lezioni private o aiuto compiti a domicilio: a questo punto, lo studente sceglie la materia per la quale necessita di un supporto professionale, dal momento che di solito è quella che determina la durata, la periodicità e il programma preferenziale con l’insegnante.

Per accompagnare il bambino verso il successo scolastico, l’insegnamento deve avvenire in un ambiente che l’allievo conosce e nel quale si sente a proprio agio; è per questo che casa sua rappresenta il luogo ideale.

L’insegnante si sposta, adatta il suo metodo e il suo lavoro a seconda delle esigenze e della personalità del suo allievo.

Si tratta di lezioni private su misura che si svolgono in un periodo di un’ora, su misura per i ritmi dell’allievo, al fine di garantire l’efficacia del corso.

Monitorare l’andamento delle lezioni

Con il sostegno scolastico, lo studente può godere di un rapporto privilegiato con l’insegnante che può capirlo, aiutandolo su punti specifici.

In cambio, il docente può offrirgli esercizi di rilettura e lezioni in linea con le sue difficoltà e carenze.

Si tratta di una vera pedagogia adattata per lavorare efficacemente in duo.

Seguire l’attitudine dello studente

Il sostegno scolastico è, infine, una soluzione perfetta per capire e seguire il comportamento e le reazioni dello studente. Cerca di comunicare con l’insegnante in classe? Ha dei blocchi in matematica?

Tante attitudini che possono aiutare a migliorare lo svolgimento delle lezioni.

Lo studente, sapendo di essere sostenuto, aiutato, supportato nei suoi sforzi, ritroverà la motivazione e anche il piacere di apprendere.

E, se funziona per una disciplina, perché non sperare che questo entusiasmo e questa rinnovata energia coinvolga altre materie?

Il sostegno scolastico è un ulteriore contributo per far ottenere buoni risultati allo studente.

Ma bisogna ancora trovare l’insegnante giusto, quello che corrisponderà alle aspettative e alla personalità dello studente.

Qualunque cosa accada, è un lavoro che si fa in due: l’alunno non potrà migliorare se non si fiderà del suo tutor e, in cambio, l’insegnante privato dovrà adattare il proprio metodo pedagogico per accompagnarlo verso il successo scolastico.

Hai bisogno di una piccola sessione di recupero?

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar