Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Corsi di arabo e di cultura araba

Di Igor, pubblicato il 28/02/2019 Blog > Lingue straniere > Arabo > Prendere Lezioni di Arabo per Approfondirne la Cultura

La lingua araba è parlata da oltre 350 milioni di persone in tutto il mondo ed è anche la lingua ufficiale in più di 20 paesi. Come l’inglese, il cinese, lo spagnolo o l’italiano, l’arabo è un idioma molto amato e studiato. Quali sono le ragioni che spingono gli studenti di tutto il mondo a imparare l’arabo? Innanzitutto per motivi culturali.

Senza che tu te ne accorga, utilizzi parole arabe quando parli, impieghi il sistema dei numeri arabi quando fai matematica e quando nomini una costellazione su nel cielo… è anche grazie al patrimonio arabo che puoi fare tutte queste cose!

Idioma di scambio, comunicazione, lingua per promuovere la cultura: l’arabo può anche diventare un formidabile passaporto per il tuo futuro orientamento professionale!

Mentre la maggior parte degli studenti sceglie la lingua spagnola, l’inglese o il tedesco, perché non distinguersi dalla maggioranza scegliendo una lingua ad alto potenziale e molto ricercata?

Perché non seguire un corso di arabo?

Alla fine di questo articolo avrai tutte le informazioni per sapere come imparare l’arabo, e, soprattutto, avrai un’idea piuttosto chiara dei benefici legati alla scoperta della cultura araba.

Le lezioni di arabo non avranno più segreti per te, dall’utilizzo della tastiera araba, passando dalle vocali ai pronomi possessivi!

La cultura araba: movimenti filosofici, letterari e scientifici

La lingua araba è stata utilizzata per secoli in innumerevoli aree.

Ancora oggi possiamo valutare il contributo culturale della lingua e della cultura di questa civiltà così ricca. Attraverso la letteratura, la filosofia, la scienza, la lingua araba è stata utilizzata in tutte le sue forme per scopi e obiettivi diversi.

Vuoi una piccola dimostrazione?

Lingua araba e medicina

Anticamente le malattie erano considerate una punizione divina o frutto di forze malevoli e, a causa di questa visione, i trattamenti erano arcaici e inappropriati.

È stato anche grazie alla cultura araba che la medicina ha iniziato a cambiare e a prendere una nuova direzione: la medicina araba ha introdotto l’idea che la cura del corpo consentisse un miglior coinvolgimento nell’adorazione di Dio. Guarire e salvare qualcuno significava garantire la salvezza dell’anima.

Dettaglio di un documento medico del Medioevo in arabo. La medicina moderna deve molto agli studi fatti dagli arabi!

C’è una grande eredità medica derivata dal mondo arabo in Occidente:

  •  La comparsa dei primi ospedali (con case di convalescenza) ma anche i primi manicomi e le case per anziani.
  •  Il Canone di Medicina di Avicenna: è ancora un libro di riferimento, soprattutto per quanto riguarda le malattie infettive.
  •  Ibn al-Haytham o Alhazen (11 ° secolo): il fondatore dell’ottica moderna, oltre a essere l’inventore della camera oscura, tanto cara ai fotografi, e dellle varie teorie sulla luce e sul riflesso.
  •  Abu al-Qasim al-Zahrawi (Abu al-Qasim): uno dei più grandi chirurghi arabi che ha rivoluzionato il modo di eseguire legature e a risistemare le slogature.

Mondo arabo e matematica

Il contributo culturale della cultura araba si estende anche al campo della matematica.

Una delle influenze più forti degli arabi sulla nostra cultura e sulla nostra civiltà è l’utilizzo dei numeri indiani e specialmente l’invenzione della cifra zero: grazie a questa invenzione nacque il sistema di numerazione a 10 cifre, decisamente più facile e più flessibile dei numeri romani usati fino ad allora.

La nozione matematica che fa tremare molti studenti, cioè l’algoritmo, e che tuttavia è onnipresente nell’informatica e nell’uso dei social network, fu inventata da un geniale scienziato arabo, Al-Khawarizmi, oggi considerato il “padre dell’algebra”.

Anche nel campo dell’astronomia il contributo culturale e la conoscenza scientifica degli arabi è significativo.

Dettaglio di un orologio astronomico. Non è un caso che i numeri che usiamo sono chiamati numeri arabi!

Infatti, mentre i Cristiani in Occidente erano certi che la Terra fosse al centro dell’Universo, gli Arabi basarono i loro studi sui testi greci, che successivamente illustrarono in opere che ancora oggi sono utilizzate come riferimento.Il contributo culturale arabo è tale in quest’area del sapere che alcune stelle e crateri sulla Luna prendono il nome da astronomi arabi come Al-Battani e Al-Tûsi.

Gli strumenti per l’astronomia furono inventati o perfezionati dagli arabi come l’astrolabio, l’orologio astronomico, la bussola o la meridiana.

Lingua araba: letteratura e filosofia

Grandi personalità del mondo arabo influenzarono il pensiero cristiano durante il Medioevo, portando nuove riflessioni sull’uomo e sull’ambiente, in opere ispirate dagli autori dell’antica Grecia.

Tra questi grandi uomini possiamo citare:

  •  Abu Nasr Mohammed Fârâbi: fondatore della filosofia islamica, ideatore di nozioni innovative relative al tempo, all’eternità e all’intelletto.
  •  Ibn Sina (Avicenna): sviluppò teorie metafisiche, influenzando per secoli pensatori come Tommaso d’Aquino e Heidegger.
  •  Ibn Roshd di Cordoba, noto come Averroè: ha influenzato profondamente il pensiero medievale in Europa e il suo lavoro ha aiutato a capire meglio il pensiero di Aristotele. Alcuni lo considerano ancora oggi uno dei fondatori del pensiero laico in Occidente.

La lingua araba e la sua distribuzione geografica

Tra il Golfo Persico e l’Oceano Atlantico, il Marocco, l’Egitto, gli Emirati Arabi Uniti, il Qatar, la Giordania e l’ Iran, la cultura arabo musulmana araba ci fa scoprire paesi meravigliosi, culla dell’umanità.

A livello storico, la conoscenza del mondo culturale arabo ci può aiutare anche a capire meglio i conflitti attuali, e ci permette di comprendere la formazione e l’insediamento dei diversi imperi che si sono irradiati in tutto il bacino del Mediterraneo e in Medio Oriente, in città come Cordoba, Damasco o Baghdad.

Comprendere le problematiche del mondo arabo è importante oggigiorno. Comprendere le problematiche del mondo arabo è importante oggigiorno!

Per capire queste differenze culturali, è necessario innanzitutto sottolineare che l’arabo antico, l’arabo letterario che troviamo nel sacro Corano, non è quello parlato quotidianamente in tutti i paesi arabi.

L’arabo antico ora è una lingua morta, che si è tramutata e trasformata nei dialetti principali per poi diventare l’arabo moderno, una lingua letteraria che può essere appresa con facilità.

L’arabo yemenita è considerato il più puro, quello della Mecca è molto contaminato a causa del continuo andirivieni di pellegrini, i beduini capiscono i diversi sotto-dialetti delle tribù nomadi del deserto. L’arabo egiziano e l’arabo moresco o magrebino sono peculiari dei paesi del Mediterraneo meridionale.

Naturalmente, ci sono collegamenti tra la lingua araba e l’Islam, ma molte popolazioni islamizzate non hanno mai adottato l’arabo e, al contrario, le popolazioni arabizzate non sono necessariamente islamizzate.

Oggi ci sono 1,25 miliardi di musulmani nel mondo, ma solo 240 milioni sono di lingua araba e 120 milioni hanno una vera conoscenza dell’arabo tradizionale come seconda lingua. Più del 90% dei musulmani non sa leggere il Corano nella sua versione originale.

Imparare a scrivere in arabo significa incontrare persone tanto diverse quanto affascinanti.

Arabo, un evidente plus educativo

Oggi, quando parliamo di risorse accademiche, generalmente pensiamo alla scienza e alla matematica.

Ma per quanto riguarda le lingue straniere, non dobbiamo dimenticare che l’apprendimento di una lingua come l’arabo può essere estremamente interessante per lo studente e per il futuro reclutatore. In un periodo di globalizzazione intensa, in cui molti sono orientati verso l’inglese, lo spagnolo o il tedesco, altri si rivolgono alle lingue asiatiche e pochi si rivolgono alla lingua araba.

Questo è un errore poiché questa lingua è attualmente molto richiesta e ci sono diversi modi per imparare l’arabo.

Imparare l’arabo è una importante risorsa lavorativa. Imparare l’arabo è una importante risorsa lavorativa!

L’arabo è richiesto in molti settori di attività, specialmente per quanto riguarda il turismo e il commercio: l’arabo ti permetterà di conversare fluentemente in paesi come l’Egitto, la Tunisia, la Giordania, l’Iran, l’Iraq, il Qatar e il Marocco.

Se hai un padre, una madre o dei nonni che ti hanno insegnato a leggere e scrivere l’alfabeto arabo e conosci la fonetica araba fai fruttare la tua conoscenza!

Nuove tecnologie per migliorare il tuo livello di arabo

Oggi esistono corsi online gratuiti, podcast in arabo e forum che ti aiuteranno a migliorare la tua pronuncia ascoltando i madrelingua!

Canali TV satellitari come Al Jazeera, ma anche corsi di arabo online su internet ti saranno di grande aiuto, permettendoti di integrare la lingua araba in un contesto concreto e globale.

Non si può più dire che la lingua araba sia difficile da imparare!

La civiltà araba e il suo patrimonio

La religione musulmana ha permeato il mondo e la cultura araba, e l’apprendimento della lingua araba offre una prospettiva diversa sulle capitali del Medio Oriente. Entrare nel contesto culturale arabo musulmano ti permetterà di comprendere molti aspetti e sfumature importanti della storia del mondo. Dalle scienze agli aspetti geopolitici, la conoscenza della lingua araba costituisce una preziosa chiave di accesso per la comprensione del mondo di oggi.

Calligrafia araba

Uno degli aspetti più affascinanti della lingua araba è senza dubbio la calligrafia.

La calligrafia è, etimologicamente, la bella scrittura, l’arte di formare bene i caratteri della scrittura a mano. Questa parola deriva dai termini greci κάλλος (kállos, “bello”) e γραφεĩν (graphîn, “scrivere”).

Gli stili calligrafici dell’alfabeto arabo sono varie e divisi in due categorie: la cufico, con una tipografia angolare (il più vecchio), e il corsivo, con linee sottili.

Nei corsivi ci riferiamo spesso a questi sei stili canonici:

  •  il naskhi
  •  il Muhaqqaq
  •  il thuluth
  •  il Rayhani
  •  il riqâ
  •  il tawqi

Cominci a realizzare il contributo della cultura araba nella tua vita quotidiana?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar