Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Il mestiere di fotografo esiste ancora? Un corso di fotografia per scoprirlo!

Di Igor, pubblicato il 24/08/2018 Blog > Arte e Svago > Fotografia > A Lezioni di Fotografia per Imparare una Professione Sempre Attuale!

Ai nostri giorni, l’avvento dei blog, dei social media e degli smartphone ci fa sentire tutti dei “fotografi dentro”.

I filtri, i programmi per il fotoritocco, l’accessibilità del materiale all’avanguardia costituiscono una rivoluzione che consente a chiunque di scattare delle belle foto.

Ma ciò è forse sufficiente perché ognuno di noi si dichiari fotografo o addirittura maestro fotografia, senza mai aver preso un’ora di lezione sulla fotografia?

Non è detto, dato che in realtà le nozioni, le tecniche ed anche i termini specifici della fotografia sono davvero molti.

Coloro che prendono lezioni di fotografia in qualità di appassionati, possono davvero dirsi dei fotografi?

Insomma, il mestiere di fotografo è ancora una professione in sé? E ancora un mestiere per cui valga la pena impegnarsi, faticare, studiare ore e ore, praticare mesi o anni, prima di arrivare a svolgere la professione?

Diciamo, per rispondere a queste domande, che è indispensabile stabilire delle particolarità che differenzino un fotografo di professione da un appassionato dilettante, nonché definire i vantaggi di questa professione.

Un corso fotografia per scoprire in cosa consista il mestiere

Il ruolo del fotografo professionista non si limita al fatto di scattare qualche foto. D’altra parte, secondo i siti di foto, il tempo dedicato allo scatto equivale a solo il 12 per cento del tempo totale di lavoro di un fotografo!

Apertura dell’otturatore, tempi di esposizione, ISO, esposimetro, … non esiste solo l’obiettivo da regolare per fare una buona foto. Gli strumenti fotografici sono complessi e richiedono il dominio delle tecniche base!

Se vuoi essere un professionista della foto, tieni a mente che questa professione racchiude in sé diverse missioni, al di là del semplice scatto.

  • Innanzitutto, ancor prima di scattare delle foto, il fotografo deve preparare ed organizzare il cosiddetto “shooting, ovvero lo scatto vero e proprio. Egli deve anche installare e predisporre tutto il materiale.
  • Una volta scattate le foto, resta una tappa fondamentale e che porta via molto tempo: la rielaborazione. Essa è spesso indispensabile per migliorare la luminosità, correggere alcuni difetti ed effettuare dei raccordi.
  • Segue poi la tappa dello sviluppo relativo agli scatti e delle inquadrature. Il fotografo può occuparsene personalmente oppure affidare il tutto ad una ditta specializzata. Noi consigliamo comunque sempre di “arrangiarsi” il più possibile e di esternalizzare il meno possibile. Il tocco del professionista, la personalizzazione del prodotto finale sono unici e non possono essere fatti eseguire ad altri.
  • Il fotografo professionista deve anche saper fare il manager. Ed è lui stessi che gestisce la parte amministrativa, la contabilità, l’assicurazione, il rapporto con la banca.
  • Essere fotografo significa anche saper ascoltare ed accogliere le necessità dei clienti, cercando di soddisfarle. Una parte non indifferente della sua attività consiste allora nell’incontrarli e nello scambiare con loro circa le aspettative nei suoi confronti.
  • Perché l’attività funzioni, il fotografo deve anche dedicare del tempo al marketing e alle relazioni. Ciò può avere luogo creando un blog ed aprendo dei profili sui social media, sviluppando una propria rete, magari prendendo parte ad eventi cruciali.
  • Infine, per avere sempre un materiale adatto, pronto e funzionale, il fotografo deve anche occuparsene, eseguendo la pulizia e la manutenzione di ogni singolo pezzo.

Tutte le tappe dovranno essere seguite prima di lanciarsi in una carriera di fotografo professionista.

E tu pensi di avere tutte le competenze richieste per occuparti di tutto ciò? E se te ne mancasse qualcuna di queste, come potresti fare?

Non ci sarebbe nulla di strano, ovvio: nessun può conoscere allo stesso tempo tecniche di scatto e di foto ritocco, se prima non si è formato in qualche maniera. Il modo migliore resta comunque quello di iscriversi e di seguire assiduamente dei corsi di fotografia. Ve ne sono tantissimi, non dovrai fare altro che scegliere quello che ti si addice di più.

Ci sono almeno 15 buoni motivi per imparare a scattare delle buone foto!

Segui una lezione di fotografia per scoprire quali siano le qualità indispensabili ad un buon fotografo?

Le qualità che un fotografo professionista deve possedere sono numerose.

In base ai tuoi obbiettivi e al tuo livello di partenza, scegli il corso che fa per te. Esistono diversi percorsi più o meno completi per diventare fotografo!

La prima, non certo trascurabile, è relativa alla creatività. E in questo caso, non c’è corso fotografia che tenga. È una dote che si possiede o che non si possiede. In ogni caso, una buona lezione di fotografia e di preparazione al mestiere di fotografo potrà aiutare molto.

Scattare una foto significa creare tutto un universo, un ambiente, un’atmosfera. Non ha importanza chi sia il cliente. Il fotografo deve sempre essere creativo, che sia a fini artistici o commerciali.

Essere fotografo significa innanzitutto effettuare l’inquadratura perfetta , con la luce ottimale, seguendo criteri che assicurino il successo di un’opera.

Il fotografo deve anche essere sicuro di sé, convincente. Come vendersi ai clienti, quando non si crede in se stessi? A qualsiasi domanda, il fotografo deve essere capace di rispondere, mostrando di avere capacità e competenze, necessarie a soddisfare i clienti.

Un professionista della fotografia deve anche mostrare una grande pazienza. Uno shooting può richiedere molto tempo. I modelli non sono sempre dei professionisti e possono essere lenti nel capire davvero come comportarsi a loro volta. A volte, una foto dovrà essere scattate innumerevoli volte, prima di essere perfetta.

Infine, il fotografo dovrà avere imperativamente una buona capacito relazionale per mettere la gente a proprio agio. Molta gente non è davvero abituata a farsi fotografare. Si sente a disagio. Starà al fotografo di professione saper rassicurare tutti.

Se già possiedi qualcuno dei requisiti puoi essere sulla buona via.

I corsi di fotografia specifici per iniziarsi al mestiere

Il mestiere di fotografo, come la maggior parte dei mestieri, domanda un percorso formativo preciso. Ma si può percorrerlo in modi davvero diversi. Se fin da piccolo hai avuto sentore di essere portato per la fotografia, potresti decidere di seguire un corso o una scuola di fotografia. Avrai un titolo riconosciuto da esibire ed acquisirai le basi, certamente.

Obiettivo fisso o con zoom? Quale sceglieresti per questa foto? Meglio seguire un corso! Per imparare l’utilizzo del materiale fotografico, è meglio seguire dei corsi!

Quali redditi e quali sbocchi professionali dopo i corsi fotografia?

Di solito, il fotografo inizia come lavoratore autonomo. Così, egli può sperimentare il mestiere e le proprie abilità, prima di cercare un posto stipendiato presso altri.

Ci si propone per gli eventi chiave, ci si specializza in paesaggi e ritratti, ci si fa pagare a foto o a pacchetto e gli introiti variano in base al supporto preferito: digitale, cartaceo. La notorietà influenza il prezzo.

Una volta che il materiale necessario sia stato acquisito, il fotografo che vuole lavorare presso terzi farà domanda presso giornali riviste, case editrici, stamperie, agenzie pubblicitarie ed anche agenzie di comunicazione.

Questo genere di posto domanda una certa polivalenza perché ci si possa adattare ai diversi compiti che potranno essere richiesti dai clienti e dai datori di lavoro.

Sarà di certo utile acquisire delle basi sullo sviluppo delle fotografie. E seguire corsi di aggiornamento e perfezionamento potrà assicurare la perennizzazione del posto di lavoro.

Il salario di un fotografo stipendiato varia, a seconda delle competenze, dell’anzianità e dell’esperienze. Cerca qu internet lo stipendio medio di un fotografo professionista.

Segui lezioni di fotografia e scopri i vantaggi del mestiere

La fotografia professionale comporta diversi vantaggi che la rendono non solo un mestiere valido, ma anche una professione attraente.

Innanzitutto, si tratta di un mestiere da svolgere con passione, a differenza di alcuni altri mestieri. Il che significa che ci si diverte lavorando.

La fotografia può aprire diverse porte. Potrai partecipare a diversi eventi, anche di nicchia, in qualità di fotografo. La fotografia può portarti in luoghi altrimenti insospettabili, per te o comunque inaccessibili.

Alcuni fotografi hanno la possibilità di possedere una carta speciale, riservata alla stampa, che offre al possessore dei diritti che altri non potranno mai avere. Insomma, questo rettangolino di carta non è altro che il Santo Graal che permette l’accesso a dei siti e a degli eventi in modo totalmente privilegiato: nessuna coda da fare prima di entrare, controlli ridotti al minimo essenziale, posizioni privilegiate una volta dentro (come nel caso dei concerti, dove i fotografi possono andare ben al di là delle barriere posizionate per arginare la spinta del pubblico pagante, …) e, ovviamente, nessun biglietto da comprare. Anzi: là dove tutti pagano, a volte anche profumatamente, per entrare, i fotografi entrano gratis e sono pure pagati, per scattare le foto alle star e ai personaggi celebri.

L’avrai capito certamente: numerosi elementi differenziano un fotografo professionista da un fotografo amatore. Può essere remunerato legalmente, dispone delle competenze che gli sono necessarie per consigliare e rassicurare i suoi clienti e le sue modelle; conosce tutto quello che c’è da sapere per padroneggiare le tecniche indispensabili ad un lavoro fotografico di qualità. Infine, è metodico ed è quindi in grado di rispondere in modo preciso alle aspettative dei suoi clienti o, al contrario, di spronarli se necessario.

Le tecniche di foto ritocco dovranno far parte del tuo bagaglio di conoscenze specifiche. Il fotografo professionista dovrà consacrare molto tempo al pc per sistemare le foto!

Allora, sì, la professione di fotografo esiste ancora e non è per niente sul punto di scomparire, almeno non nell’immediato e nemmeno nel breve periodo. Resta però il fatto che i fotografi devono combattere ogni giorno con la concorrenza dei numerosi social network e questo non è semplice.

Un discorso a parte è invece quello che va fatto relativamente ai maestri fotografia. In questo caso, trattandosi di “arte”, non c’è concorrenza che tenga. Soprattutto da parte dei social e dei suoi frequentatori.

Leggi la nostra guida completa sul perché diventare un fotografo professionista!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar