Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Corso di giapponese per capire il paese del Sol Levante

Di Catia, pubblicato il 14/12/2018 Blog > Lingue straniere > Giapponese > Imparare Giapponese: Scoprire una Cultura Unica

Lo sapevi che il sistema di scrittura giapponese è stato creato per impulso dei monaci buddisti cinesi a partire dal IV secolo?

Imparare una lingua straniera non è mai semplice.

Se pensi che imparare l’inglese o lo spagnolo sia stato difficile, studiare una lingua lontana dall’italiano come il giapponese lo è ancora di più!

Esplorare il giapponese non significa solo imparare una lingua diversa, significa avere accesso a tutte le manifestazioni della cultura nipponica!

Fin da bambino coltivi un interesse crescente per il Giappone e la sua cultura, senza realmente sapere perché… Forse perché sei cresciuto con Daitan, Ufo Robot, Ranma o Doraemon e alcune scene di vita quotidiana ti hanno sempre affascinato.

Sarà per questo processo che sei naturalmente inclinato a cercare corsi di giapponese:

  • al liceo, ma i corsi di giapponese scolastici sono rari
  • con un insegnante privato a domicilio
  • in una scuola di lingue
  • all’università con una laurea in lingue o mediazione linguistica

Magari ti piace il giapponese semplicemente perché è l’espressione di una cultura diversa dalla tua e hai voglia di conoscerla davvero, senza stereotipi e superficialità.

Ecco alcuni aspetti della cultura giapponese che potresti conoscere meglio grazie ai corsi di giapponese.

Il Giappone, una potenza culturale unica al mondo

La storia del Giappone è molto antica, e risale ai primi insediamenti nella penisola coreana da oltre 100 mila anni.

Sotto la dittatura feudale dello Shogun dal 1603 al 1867, il Giappone si isolò volontariamente dal mondo esterno, prima di aprirsi sotto l’era Meiji tra il 1868 e il 1912.

Le lezioni di giapponese sono utili per imparare la scrittura con sinogrammi. Studiando i kanji puoi imparare la calligrafia giapponese!

Da bambino guardavi i cartoni come Jeeg Robot, mentre durante l’adolescenza hai incontrato il mondo dei videogiochi grazie alle console della Nintendo.

Crescendo, sei anche stato stregato dalla gastronomia giapponese assaggiando il tuo primo sushi, oggi molto amato in tutta Italia.

Se sei già attratto dalla cultura nipponica, un viaggio in Giappone non farà altro aprirti ancora di più attraverso:

  • la bellezza dei paesaggi
  • il rispetto della condizione zen giapponese
  • la spiritualità con buddismo e shintoismo

Tutto questo ti ha fatto venire voglia di imparare il giapponese per lavorare in Giappone.

L’economia del Giappone dipende dalle esportazioni verso Asia, America ed Europa. Di fatto, però, il paese del Sol Levante, non esporta solo la tecnologia ma anche la propria cultura.

Imparare la lingua con un insegnante di lingua madre giapponese ti permetterà di:

  • imparare a leggere e scrivere in giapponese
  • comprendere i diversi sistemi di scrittura (hiragana, katakana, kanji)
  • conoscere la grammatica giapponese
  • parlare giapponese, nihongo, e migliorare la pronuncia
  • imparare nuove parole giapponesi
  • prepararti per le certificazione JLPT
  • diventare bilingue

I corsi di giapponese sono anche un modo per:

  • capire più in profondità i manga
  • guardare i film del cinema giapponese senza sottotitoli in italiano
  • giocare ai videogiochi in lingua originale
  • comprendere il valore dello sport, delle arti marziali
  • aprirti a una nuova spiritualità

Se ancora non hai un insegnante di giapponese puoi cercalo online in diversi siti dedicati. Per esempio, Tozai, il centro culturale giapponese a Milano, offre la possibilità di seguire un corso online personalizzato con un docente madrelingua.

Capire l’universo dei manga e del cinema con lezioni di giapponese

Se c’è un prodotto dell’industria culturale giapponese che è molto apprezzato in tutto il mondo sono proprio i manga.

Il fumetto giapponese in bianco e nero si legge da destra a sinistra. Il primo manga nasce nel 1902 dalla matita affilata del caricaturista, mangaka, Rakuten Kitazawa (1876-1955).

I manga sono molto più radicati nella cultura giapponese di quello che si pensa. Se vai a vivere in Giappone, non potrai fare a meno dei manga: un giapponese ne legge sei al mese!

Il manga, simbolo della cultura popolare giapponese

Il manga compare per la prima volta sul quotidiano satirico giapponese Tokyo Puck ed è usato come uno strumento di critica nei confronti dei potenti.

Per via delle censure, Kitazawa comincia a orientare la sua matita verso i disegni per i bambini ed è così che i manga raggiungono il successo che conosciamo oggi.

Nel 2008 in Giappone c’erano 669 milioni di riviste manga che rappresentavano il 21% di tutte le pubblicazioni dell’anno.

Ogni settimana vengono venduti circa 120 milioni di manga…

Questi sono i 10 manga più conosciuti:

  • Nausicaa della valle del vento, di Hayao Miyazaki
  • Akira di Katsuhiro Otomo
  • Dragon Ball di Akira Toriyama
  • Evangelion di Yoshiyuki Sadamoto
  • Naruto di Masashi Kishimoto
  • One piece (Pirati all’arembaggio) di Eichiro Oda
  • Golgo 13 di Takao Saito
  • Slam Dunk di Takehiko Inoue
  • Ken il guerriero di Testsuo Hara e Buronson
  • Ranma 1/2 di Rumiko Takahashi

Queste opere sono dei classici e dei successi planetari da leggere insieme al tuo insegnante di giapponese!

Capire il cinema giapponese

Se parli giapponese, ovviamente puoi capire i film giapponesi in lingua originale senza dover ricorrere ai sottotitoli.

La produzione cinematografica giapponese è la terza del mondo, dopo quella di Usa e India.

Il cinema è comparso in Giappone fin dagli albori, quando si è diffuso in Francia e Stati Uniti nel 1896.

Per capire meglio i film giapponesi non basta un buon livello linguistico, ma bisogna anche conoscere la cultura giapponese visto che i film riflettono gli usi e costumi della società.

Il cinema giapponese può aiutarti a:

  • capire la storia del Giappone
  • avere un’idea di come si vive nel paese
  • praticare il giapponese gratuitamente
  • memorizzare nuovi vocaboli
  • pronunciare correttamente le parole che ascolti
  • migliorare la tua comprensione orale della lingua

Se ami il cinema in lingua giapponese hai la possibilità di scegliere tra molti titoli.

Lezioni di giapponese con i videogiochi

Il videogioco nasce in Giappone, approfittando del fallimento dei primi tentativi fatti negli Stati Uniti negli anni ’80.

Il gigante giapponese Nintendo e la console NES inonderanno il mondo di videogiochi.

I corsi di giapponese possono aiutarti in questo settore perché accelerano l’apprendimento di nuovi vocaboli. 

Con i video giochi impari a riconoscere la scrittura giapponese. Giocare a Street Fighter, Tekken o Crash Bandicoot ti aiuta a riconoscere gli hiragama!

Giocare ai videogiochi in giapponese stimola la tua comprensione orale e scritta. Ascoltando i dialoghi dei personaggi potrai incamerare nuovi vocaboli.

Inoltre, i videogiochi ti possono servire per conoscere meglio la cultura popolare. In genere, i videogiochi stimolano una partecipazione attiva e una concentrazione massima.

Quindi, giocare ai videogiochi mentre prendi lezioni di giapponese è un’ottimo modo per memorizzare nuovi vocaboli.

Di videogiochi giapponesi ce ne sono davvero tanti:

  • Mario Bros
  • Final Fantasy
  • Zelda
  • Resident Evil
  • Metal Gear Solid

Chi è che non li conosce?

Se i videogiochi sono sottotitolati in giapponese puoi anche ripassare il kanji mentre giochi! Quando arrivi a leggere e capire tutti i kanji dei sottotitoli vuol dire che sei davvero a buon punto! Ormai, sei pronto per passare all’ascolto semplice, senza l’aiuto dei sottotitoli.

Scopri anche perché andare a lavorare in Giappone e la storia delle relazioni italo-nipponiche.

Comprendere la religione e la spiritualità con un corso di giapponese

Hai sempre apprezzato la filosofia del buddismo e la senti più tua rispetto alle religioni monoteiste?

Un corso di giapponese ti apre la mente anche per le religioni orientali. Approfitta di un soggiorno in Giappone per visitare i templi shintoisti!

A ogni viaggio in Giappone sei stato affascinato dalla calma, il rispetto e l’attitudine “zen” che regna nelle campagne?

Tutto questo ha a che fare con la spiritualità giapponese si esprime con un misto di buddismo e shintoismo, un insieme di credenze molto antico ancora molto diffuso in Giappone.

Il shintoismo non ha le caratteristiche tipiche delle religioni rivelate:

  • non esiste un fondatore, nessun profeta
  • non ci sono dogmi
  • non ci sono codici di condotta morali
  • non c’è confine tra il sacro e il profano
  • non esiste un Dio creatore e supremo

I credenti giapponesi venerano delle rappresentazioni del Buddha e delle divinità shintoiste attraverso riti tradizionali.

Gli dei shintoisti sono dei personaggi mitologici che nascono, vivono, muoiono e rinascono.

Vengono chiamati Kami, un termine giapponese che è difficile tradurre con una sola parola italiana. Infatti, per Kami si intendono “quelli che sono al di sopra degli uomini” o quelli che sono “superiori alla condizione umana.”

Sono divinità legate ai fenomeni naturali o alle attività agricole e sono venerate tramite santuari.

Le anime degli dei, delle cose e delle parole vengono chiamate tamashii.

Nei santuari shintoisti, jinja in giapponese, si svolgono le matsuri, feste popolari delle comunità agricole.

Per rendere onore ai Kami gli adepti entrano nei santuari passando per il torii, un portale maestoso, spesso dipinto di rosso, che ha la forma del pi greco.

In Giappone ci sono più di 150.000 santuari shintoisti che fanno parte del patrimonio artistico e culturale nazionale.

Lo shintoismo è una vera filosofia di vita basata sul rispetto e il benessere mentale. Spinge all’amore e al rispetto verso la natura esaltandone la forza e la bellezza.

In questa visione i Kami possiedono il musubi, l’energia vitale che viene prodotta e continuamente rigenerata attraverso i legami tra gli esseri viventi.

Pochi esempi degli aspetti culturali del Giappone che arrivano anche a noi, sono sufficienti per farti venire la voglia di approfondire.

Ti stai chiedendo ancora perché seguire un corso di giapponese?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar