Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Imparare arabo: quali sono le origini dell’alfabeto?

Di Alice, pubblicato il 07/02/2019 Blog > Lingue straniere > Arabo > A Lezione di Arabo: Come Imparare l’Alfabeto?

Con quasi 25 paesi che riconoscono oggi l’arabo come lingua ufficiale e numerosi altri come seconda lingua, il numero di locutori che utilizza l’alfabeto arabo è considerevole!

In Italia molte persone hanno seguito un corso di arabo e praticano la lingua, che si tratti di arabo letterario o arabo dialettale.

Ma da dove viene l’alfabeto arabo? Da dove ha origine?

Gli storici hanno fatto non poca difficoltà a individuare il vero punto di partenza della creazione della lingua araba.

Ma alcune tracce permettono di conoscere la sua evoluzione nel corso del tempo.

Seguire lezioni di arabo e impararne l’alfabeto o la calligrafia vuol dire anche fare un tuffo nel passato. Scopritelo insieme a noi, insieme ad alcuni metodi per seguire un corso arabo, anche online e con il vostro smartphone!

Conoscere la storia dell’alfabeto arabo per impararlo meglio

La lingua araba è una delle più parlate al mondo.

Prima di imparare l’alfabeto arabo, ci sembra importante immergersi nella storia della lingua araba, per scoprirne tutte le evoluzioni.

Dal Maghreb al Medio Oriente, passando dall'Indonesia: l'arabo è diffuso in tutto il mondo. La lingua araba è una delle più parlate al mondo: secondo le statistiche è l’ottava in classifica!

Le origini dell’alfabeto arabo

Come molte altre lingue straniere, l’arabo ha conosciuto diverse evoluzioni. Se la lingua è in origine quella dei poeti e delle trasmissioni scritte (parliamo, in questo caso, dell’arabo letterario) l’alfabeto e la calligrafia araba non sono sempre state come quelle che conosciamo oggi.

Storici e linguisti della storia dell’arabo considerano infatti che provenga dall’alfabeto aramaico, che deriva a sua volta da quello fenicio.

Una delle varianti dell’aramaico è il nabateo.

Ma l’alfabeto fenicio non ha solo dato vita a quello arabo: gli si attribuiscono anche l’alfabeto ebraico e quello greco. Da qui, le somiglianze tra lettere arabe, greche ed ebraiche.

Si pensa quindi che l’alfabeto arabo sia nato dal nabateo, variante dell’aramaico. A ben guardare, le similitudini tra le testimonianze scritte tra arabo e nabateo sono moltissime, più di quelle tra arabo e aramaico.

Nel vostro corso arabo potrete approfondire anche questo tema!

Le prime tracce di scritture arabe in Siria

Bisogna attendere il 512 d.C. per trovare tracce dei primi scritti in alfabeto arabo e la famosa «iscrizione di Zabad» in Siria. Essa costituisce la prima testimonianza scritta di lettere arabe. Prima di quel momento è difficile riuscire a tracciare le vere origini della lingua.

Per i musulmani l'arabo ha uno statuto di lingua sacra, poiché è quella del Corano. L’arabo è la lingua del Corano: la sua storia si intreccia a quella della religione!

Sembrerebbe infatti che i Nabatei impiegassero una forma di lingua araba nel V e VI secolo a.C. nell’attuale Giordania, ma non esiste alcuna prova che lo attesti.

Bisognerà attendere il II secolo d.C. per trovare tracce di nabateo. Le ultime iscrizioni con questo alfabeto sono datate 355. Un vero vuoto si apre tra questa data e il 512, in termini di scrittura araba.

Un silenzio che si spiegherebbe in parte attraverso l’utilizzo del nabateo corsivo, largamente utilizzato per i papiri e che ha influenzato l’alfabeto arabo. Essendo i papiri supporti relativamente deperibili, è molto probabile che gli scritti relativi a questo periodo siano scomparsi.

L’evoluzione dell’alfabeto

Nel VII secolo d.C. l’alfabeto arabo è perfettamente attestato dagli storici, che considerano a quel punto l’aramaico una lingua quasi morta.

Proprio in quel momento l’alfabeto arabo ha conosciuto una delle sue evoluzioni più importanti. Le tracce all’epoca non erano abbastanza numerose per sintetizzare la complessità dei suoni della lingua araba. Si è così passati da 22 a 28 lettere.

Ventotto lettere da conoscere se si vuole imparare arabo e prendere lezioni di arabo non solo di base! Allo stesso modo saranno da imparare le cifre arabe.

Sono dunque state create delle lettere tutte nuove alle quali si sono aggiunti dei puntini al di sopra o al di sotto del simbolo. Questo serve a distinguere le nuove lettere da quelle «antiche». Da qui deriva una certa complessità nell’imparare arabo e il suo alfabeto, è vero.

Come imparare arabo, calligrafia, alfabeto e sue varianti

Quando desideriamo imparare una lingua straniera, le lettere (vocali e consonanti) sono alla base di tutto. Questo è tanto più vero con l’arabo e le sue lettere differenti dall’alfabeto latino moderno! Conoscere le consonanti, le vocali e la loro pronuncia è indispensabile. Inoltre, conta moltissimo la calligrafia: ogni lettera araba è quindi una prova d’artista!

L'arte della calligrafia è particolarmente importante quando si parla di arabo. Il complesso apprendimento delle varianti di ogni lettera divengono arte!

Se state per iniziare un corso di arabo sappiate che ognuna delle 28 lettere ha una sua fonetica. Alcune sono relativamente facili da pronunciare anche per noi italofoni, altre sono gutturali.

Ma, e questa soprattutto è la difficoltà di imparare arabo, ogni lettera possiede 3 varianti. Così, proprio come il latino modifica la struttura delle sue parole secondo le declinazioni e la funzione che hanno nella frase, le lettere arabe cambiano a seconda della loro posizione.

Esiste infatti una scrittura in lettere arabe:

  • Isolata
  • In posizione iniziale
  • Mediana
  • In posizione finale.

Se siete bravi in matematica, avete già capito che le vostre ambizioni di saper scrivere dopo le lezioni di arabo si scontreranno con una difficoltà maggiore. Quella di imparare 28 lettere sotto 4 forme diverse! Ossia 112 segni.

Anche se è possibile parlare arabo senza saperlo scrivere, fare progressi per diventare bilingue passa immancabilmente dall’apprendimento di tutte queste lettere.

E allora, lasciamo da parte teoria e storia e mettiamoci sotto con la pratica!

Corsi di arabo attraverso siti internet

Corsi arabo online? Un obiettivo ormai realizzabile, perché sono molti quelli disponibili in rete.

La maggior parte dei siti propone una combo di pronuncia e scrittura.

Non solo calligrafia: si può scrivere in arabo anche con supporti digitali. Per scrivere in arabo sul proprio pc basta cambiare la lingua della tastiera!

Si tratta di strumenti spesso gratuiti che propongono contenuti utili con un approccio anche ludico.

Vero è che, con questa modalità, è difficile fare progressi se si parte dal livello principianti: si tratta di supporti che sono invece più utili per lavorare e ripassare tra una lezione di arabo e l’altra, se si ha la possibilità di seguire un corso di arabo con un insegnante.

Imparare l’alfabeto arabo grazie ai video di YouTube

Diversi canali propongono videolezioni di arabo su Youtube. Gli insegnanti spiegano nel dettaglio i rudimenti dell’alfabeto arabo e la pronuncia di ogni lettera.

Lavorare in questa modalità vi permette di seguire alcune tips come riguardarsi allo specchio quando si impara la pronuncia delle lettere dell’alfabeto arabo per assimilare al meglio le posizioni che devono assumere i differenti muscoli sollecitati.

I plus:

  • Il fatto di vedere la persona pronunciare le lettere e non sentirle solamente,
  • I consigli dispensati,
  • La chiarezza delle spiegazioni date.

In più, alcuni canali YouTube dispensano veri corsi con un professore.

Le app utili per conoscere l’alfabeto arabo!

Per imparare l’alfabeto arabo facilemente e poter così parlare arabo, può essere utile privilegiare un metodo ludico.  In effetti, niente è meglio che imparare una lingua divertendosi. Perché non utilizzare direttamente il vostro smartphone?

Arabic Alphabet Room

L’applicazione propone un certo numero di giochi per far memorizzare le lettere dell’alfabeto arabo ai bambini ma anche ai principianti. Ogni lettera è accompagnata da un’immagine per assimilarla meglio e ampliare il vocabolario.

Anche le app disponibili sui nostri device mobili possono essere utilissimi per fare progressi in lingua araba. Accendete il vostro smartphone Android ou iOS: troverete diverse app per imparare la lingua araba!

Questo permette anche di assimilare la pronuncia delle lettere in questione a seconda della posizione nelle parole e a seconda delle vocali brevi o lunghe.

I plus : 

  • Ludico,
  • Gratuito,
  • Permette di imparare vocaboli oltre alle lettere.

iReadArabic

Quest’app dedicata ala lingua araba si divide in quattro parti, con difficoltà crescente.

La prima parte presenta l’alfabeto arabo. In una tabella appare l’alfabeto nella sua totalità mentre, nella seconda, le lettere sono presentate secondo le loro quattro grafie:

  • Isolate
  • In posizione iniziale
  • Mediane
  • In posizione finale.

L’allievo ha quindi davanti, in un solo colpo d’occhio, i diversi modi per scrivere una stessa lettera. Da notare che, cliccando sopra una lettera, si può sentire la sua pronuncia.

La seconda tappa è un gioco di riconoscimento sonoro e visivo. Si ascolta il suono e bisogna cliccare sulla lettera giusta tra quelle proposte. Il livello di difficoltà cresce di pari passo con i progressi dell’allievo.

I plus : 

  • Ludico,
  • Completo,
  • Gratuito,
  • Disponibile su iOS e Android.

Da segnalare che esistono numerose altre app come «Impara l’arabo 6000 parole » (che esiste in numerose lingue) per scoprire la grammatica, la coniugazione, i verbi, il vocabolario, le parole, la fonetica, la traduzione…

Prendere lezioni di arabo con un insegnante privato

A volte, seguire un corso di arabo in solitaria può essere difficile: mancanza di motivazione, difficoltà di comprensione, problemi di organizzazione… Meglio allora fare ricorso a un insegnante qualificato per essere sicuri di imparare a leggere e scrivere in arabo correttamente.

Troverete facilmente un insegnante sulla piattaforma di Superprof. Lezioni di arabo individuali sono spesso la soluzione più efficace per fare progressi rapidamente. I corsi di arabo si adattano, in questo caso, alle capacità e ai bisogni dell’alunno che può così migliorare alla sua velocità.

Inoltre, scegliendo un corso di arabo con un professore privato, eviterete le distrazioni delle lezioni di gruppo.

Su Superprof, gli alunni scelgono direttamente il loro insegnante ideale secondo le tariffe orarie, la loro posizione geografica e il loro livello.

E allora, buona ricerca!

Scoprite anche qualcosa in più sull’arabo classico!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar