"Rare sono le persone che usano la mente, poche colore che usano il cuore e uniche coloro che usano entrambi," Rita Levi Montalcini

La giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo viene celebrata ogni anno dal 7 febbraio 2017, in concomitanza con la giornata europea della sicurezza in rete.

Dal 2017 il Miur, Ministero dell'istruzione, ha reso la lotta contro il bullismo e il cyberbullismo e in generale di ogni forma di violenza, un obiettivo strategico. Nel 2021, con l'aggiornamento delle Linee guida per la prevenzione e il contrasto di bullismo e cyberbullismo si punta a formare il personale scolastico per capire, ridurre e contrastare questi fenomeni.

In questo articolo cercheremo di capire quali sono i segnali del bullismo in ambito scolastico, come reagire e quali sono le conseguenze delle violenze fisiche e verbali sulle vittime di bullismo. Vedremo anche come riprendersi dagli atti di bullismo.

I/Le migliori insegnanti di Ripetizioni disponibili
Riccardo
5
5 (32 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (16 Commenti)
Frank
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Soraya
5
5 (23 Commenti)
Soraya
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (41 Commenti)
Daniele
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Deborah
5
5 (31 Commenti)
Deborah
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (11 Commenti)
Marianna
19€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (32 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Frank
5
5 (16 Commenti)
Frank
12€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Soraya
5
5 (23 Commenti)
Soraya
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (41 Commenti)
Daniele
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Deborah
5
5 (31 Commenti)
Deborah
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (11 Commenti)
Marianna
19€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Come cogliere i segnali del bullismo

Il fenomeno del bullismo ha un impatto sull'andamento scolastico e sulla condizione psico-fisica delle vittime.
Quando uno studente è vittima di bullismo cambia il suo comportamento.

In un istituto scolastico, quasi la metà degli studenti rischia di cadere vittima di diverse forme di bullismo:

  • Bullismo morale o psicologico, fatto di intimidazioni, insulti ecc.
  • Bullismo fisico, con colpi e aggressioni fisiche
  • Cyberbullismo
  • Molestie sessuali

Gli atti di bullismo si ripetono con costanza e sono dettati dall'intenzione di fare del male al bersaglio delle violenze. Per questo è importante riconoscere i segnali del bullismo in tempo.

I segnali che indicano che uno studente è vittima di bullismo

  1. Non vuole andare a scuola
  2. Spesso arriva a lezione in ritardo
  3. Non vuole prendere il pullman o andare a mensa
  4. Chiede ai genitori di accompagnarlo o andare a riprenderlo
  5. Chiede spesso del denaro
  6. Spesso ha lividi e graffi
  7. Perde o rovina spesso il materiale scolastico e personale
  8. Ha cambiato atteggiamento: più aggressivo, introverso...
  9. Prende dei brutti voti, anche se prima andava bene a scuola
  10. In classe ha un atteggiamento insolente o è assente
  11. Ha difficoltà a dormire
  12. E' sempre stanco
  13. Accusa mal di testa e mal di pancia
  14. Ha perso l'appetito oppure mangia molto più di prima
  15. Perde peso
  16. Ha degli incubi
  17. Ha degli eczemi
  18. Perde i capelli
  19. Ha uno scompenso ormonale o della crescita
  20. Non ha amici
  21. Sussulta quando riceve un messaggio
  22. Passa al telefono molto più tempo del solito

La cosa più importante da fare, come genitore, è prestare attenzione a tutti i cambiamenti nel comportamento. Non è sempre facile individuare le situazioni di bullismo: gli studenti che ne sono vittima, generalmente, non ne parlano direttamente con i genitori.

I segnali che uno studente è un bullo

Risulta ancora più difficile individuare lo studente bullo perché a casa si dimostra piuttosto discreto e si comporta bene con i genitori. I segnali d'allarme cambiano a seconda del profilo dell'aggressore:

  •  Il bullo che segue è un testimone passivo:
    • Peggioramento dell'andamento scolastico
    • Improvvisa modifica del comportamento
    • Disturbi depressivi e senso di colpa
  • Il bullo minore è all'origine dei costanti atti di bullismo:
    • Ha molti amici
    • Si prende cura di sé
    • Non rispetta le regole e i limiti imposti
    • Si prende gioco degli altri
    • Non è dotato di empatia
  • Il bullo aggressore ripete il trauma subito
    • Non si prende cura di sé
    • Ha un comportamento autodistruttivo (alcol, droga, sigarette, autolesioni)
    • E' isolato
    • Può sviluppare la fobia scolastica

Cerchi ripetizioni scolastiche per tuo/a figlio/a?

Genitori: come reagire di fronte al bullismo a scuola

Nei casi di bullismo potresti trovarti in una di queste situazioni: tuo figlio è la vittima oppure il bullo. In entrambi i casi, devi agire rapidamente per mettere fine agli atti di bullismo, in modo che tuo figlio possa rimettersi e riprendere una normale vita scolastica.

La terapia offre un aiuto sul breve e lungo periodo contro il bullismo.
Proponi il supporto di uno psicoterapeuta a tuo figlio, per aiutarlo a stare meglio.

Cosa fare se mio figlio è vittima di bullismo?

  1. Instaura un dialogo con tuo figlio. Invitalo a confidarsi con te, mostrandogli che può fidarsi di te e che lo aiuterai a trovare una soluzione.
  2. Parlane con il dirigente scolastico, un insegnante di scuola, il referente scolastico per il bullismo: non cercare di regolare i conti con il bullo o con i suoi genitori.
  3. Rivolgiti a un professionista della salute: il medico di famiglia o i centri di salute indicati dalla scuola potranno metterti in contatto con psicologi, psicoterapeuti e psichiatri.
  4. Sporgi denuncia per atti di bullismo: il bullismo è punibile legalmente perché le azioni che lo compongono come le minacce, la diffamazione o l'aggressione costituiscono reato.

Cosa fare se mio figlio è un bullo?

  1. Non negare i fatti e prendi le accuse sul serio
  2. Chiedi a tuo figlio di prendersi la responsabilità dei propri atti: chiedere scusa di persona e per iscritto, scontare le sanzioni decise dalla scuola, mettersi nei panni della persona aggredita.
  3. Offri a tuo figlio delle soluzioni: proponi degli incontri di terapia comportamentale. Il bullismo può essere una conseguenza di una situazione di malessere.
  4. Coopera con le autorità scolastiche/giudiziarie: gli aggressori rischiano un richiamo, un'ammonizione scritta, l'allontanamento da suola, l'esclusione dallo scrutinio finale, a seconda della gravità degli atti; risarcimento e detenzione, a seconda dell'età dell'aggressore e del reato commesso.

Quali sono le conseguenze del bullismo scolastico?

La prevenzione e la lotta contro il bullismo a scuola sono importanti perché questo fenomeno ha degli effetti a breve, medio e lungo termine sugli attori coinvolti: vittime, bulli e testimoni.

Gli effetti del bullismo sulle vittime possono essere drammatici, ma anche i bulli ne subiscono le conseguenze.

L'unico modo per sconfiggere il bullismo è denunciare e offrire supporto alle vittime.
Tacere di fronte al bullismo a scuola non è mai la soluzione.

Essere vittima di bullismo: le conseguenze

Quando pensiamo al bullismo a scuola, per prima cosa pensiamo alle vittime, perché sono loro in prima persona a subire le conseguenze di questi atti di violenza.

Effetti del bullismo a breve termine:

  • Assenteismo e dispersione scolastica
  • Isolamento relazionale
  • Incapacità di coltivare delle relazioni
  • Sentimento di abbandono
  • Disturbi del metabolismo e del comportamento

Effetti a medio termine:

  • Disturbi di ansia e depressione
  • Comportamenti volenti verso gli altri e verso se stessi
  • Tendenze suicide

Effetti a lungo termine:

  • Disturbi nella socialità
  • Disturbi psichici: depressione, disturbi del sonno, ansia cronica, fobia sociale, tentativi di suicidio

Gli effetti del bullismo sui bulli

A differenza di quello si può pensare, i bulli subiscono delle conseguenze che possono deteriorare il loro percorso di vita, e non solo le sanzioni scolastiche o giudiziarie. Anche i bulli hanno bisogno di accompagnamento per uscire dalla situazione in cui si trovano.

Effetti sui bulli a breve termine:

  • Mancanza di empatia
  • Comportamenti violenti ripetuti
  • Chiusura in un circolo vizioso di violenza

A medio termine:

  • Insuccesso scolastico
  • Marginalizzazione

A lungo termine:

  • Vita sociale precaria
  • Delinquenza
  • Disturbi nelle relazioni e tendenza alla violenza contro la famiglia
  • Depressione
  • Consumo di alcol e/o droga

Le conseguenze del bullismo sui testimoni

Infine, i testimoni degli atti di bullismo possono subire diverse conseguenze:

  • Atteggiamento violento
  • Insicurezza
  • Cambio di ruolo: passare da testimone a vittima di bullismo
  • Senso di colpa negli anni seguenti

Non pensare che gli atti di bullismo si limitano alla ricreazione. Le conseguenze si possono estendere fuori dalle mura della scuola primaria, delle medie e delle superiori e ben oltre l'adolescenza.

Il bullismo ha degli effetti diretti sulla costruzione del pensiero e della personalità dei ragazzi che rischiano di sfociare in disfunzioni in età adulta, quando non vengono trattati e curati.

Come ci si riprende dal bullismo?

Come recuperare e guarire nei casi di bullismo

E' fondamentale accompagnare il bambino o l'adolescente in un processo di recupero post-bullismo. Anche se cessano le vessazioni, gli effetti prodotti continueranno a sentirsi nella vita della vittime.

Recuperare la fiducia in se stessi è molto importante per guarire dal bullismo.
Il recupero dal bullismo passa per l'aiuto di uno specialista e la fiducia in se stessi.

Aiuta tuo figlio

  • Aiutalo a ritrovare la fiducia in se stesso: un diario della gratitudine e un elenco delle cose belle della giornata, sono piccoli passi che si possono fare anche a casa
  • Spiega a tuo figlio che all'aggressore manca la fiducia in se stesso e che avrebbe usato qualunque pretesto per prenderlo di mira
  • Aiuta tuo figlio a rispondere ai bulli, con calma e sicurezza, spiazzandoli
  • Insegna a tuo figlio ad allontanarsi dagli aggressori e trovare degli amici che gli vogliono bene e di cui si può fidare

Sei stato vittima di bullismo e tuttora ne subisci le conseguenze? Ecco alcuni consigli per affrontare la situazione anche in età adulta.

Aiutati

  • Distaccati dal passato: in nessun momento della tua vita, il bullismo subito è dipeso da te
  • Crea un elenco di ciò che ti piacerebbe modificare, per esempio la mancanza di fiducia in te stesso o l'incapacità di essere felice e lavoraci da solo o insieme al tuo terapeuta
  • Fatti ispirare dalle testimonianze di altre vittime di bullismo. Non sei solo, con te ci sono altre persone che possono capirti e farti ritrovare la motivazione
  • Trova un'attività che ti fa stare bene: danza, canto, scrittura, teatro...
  • Segui un percorso terapeutico adatto alla tua situazione, come la terapia cognitivo-comportamentale

Ricordati che in caso di bisogno puoi chiamare il 114.

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue