Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Professore di pittura: i consigli per trovare i tuoi allievi per un corso di disegno

Di Martina, pubblicato il 27/09/2018 Blog > Arte e Svago > Disegno > Come Trovare gli Allievi per Dare Lezioni di Disegno?

“Tre cose danno all’allievo la possibilità di superare il maestro: porre molte domande, ricordare le risposte, insegnare.” Comenio

Hai superato il maestro e hai voglia di trasmettere le tue conoscenze? Ma come trovare i primi allievi?

Secondo un sondaggio condotto sulle attività extra scolastiche dei bambini, il 57% degli intervistati utilizza il passaparola per scegliere le attività dei propri figli. Una tecnica come le altre.

Per aiutarti, ecco alcuni consigli da seguire per trovare gli allievi per i tuoi corsi di pittura.

Parlare dei tuoi corsi di pittura a chi ti circonda

I corsi di disegno o le lezioni di pittura sono attività molto richieste dai bambini e anche dagli adulti.

Questo tipo di attività sviluppa la creatività e l’immaginazione. Quindi, se c’è molta richiesta, come e dove cercare i primi allievi?

Parlare ai familiari

Chi meglio dei tuoi familiari può farti da pubblicità?

Prima di intraprendere una vasta ricerca a destra e sinistra, parla della tua attività di professore di pittura ai tuoi cari.

Amici, parenti, vicini, parlane il più possibile.

Con il passaparola troverai presto nuovi allievi! La tua rete si estenderà presto!

Una breve presentazione delle tue competenze può essere efficace. Perché non mostrare i tuoi capolavori artistici a queste persone?

In occasione di una riunione di famiglia o parlando con i tuoi vicini, potresti trovare i tuoi nuovi allievi.

I tuoi amici e la tua famiglia ti conoscono bene e viceversa, sarà molto più facile insegnare nella tua cerchia di conoscenti.

Potranno ugualmente criticare il tuo modo di insegnare, nel buono e nel cattivo senso, ma sempre per farti migliorare.

Perlustrare i negozi

Aldilà dei tuoi familiari, considera anche i negozi nelle vicinanze.

Panetterie, fiorai, bar, parrucchieri, tipografie, biblioteche… I commercianti accettano spesso e volentieri di i volantini, potrai depositare il tuo proprio vicino alla cassa!

In alternativa, i commercianti dispongono a volte di bacheche.

Ma attenzione a ben distinguerti. Su questi tipi di bacheche è facile non essere notato tra tutte le proposte.

Consiglio: usa dei colori vivaci, illustrazioni o foto e sii preciso ma coinciso.

Alcune informazioni devono essere precisate:

  • Il tipo del corso: di gruppo, privato, corso di pittura, lezione settimanale, corso serale,…;
  • Le tecniche insegnate: pittura a olio, acrilica, acquarelli, tempere, pittura su seta, porcellana, calligrafia,…;
  • Le tue tariffe;
  • I tuoi dati: indirizzo email, numero di telefono,…

Il passaparola

Una volta trovato il primo allievo, il passaparola è fatto. I tuoi amici non esiteranno a parlare di te e i tuoi volantini si diffonderanno rapidamente.

Il passaparola è una tecnica antica, degna dei migliori consigli della nonna.

Per questo è essenziale lasciare il proprio numero di telefono o un modo per essere contattato.

Riceverai sicuramente chiamate da diverse persone senza per forza conoscerle.

Farsi conoscere nelle scuole

Farsi conoscere come professore di pittura non si fa da un giorno all’altro.

Anche se il passaparola può aiutare a espandere la propria rete, può essere inoltre utile depositare piccoli annunci nelle diverse scuole.

Le scuole primarie

Imparare a disegnare è veramente necessario quando si disegna dalla più tenera età?

Certo che si! Mentre lo stile artistico si sviluppa fin da giovani, le tecniche artistiche devono essere allenate per migliorare.

Ma l’apprendista del disegno, della pittura o delle pratiche artistiche deve prima di tutto aver frequentato attività ludiche e laboratori creativi. Allora perché non depositare annunci nelle scuole?

Per un corso di pittura o lezioni settimanali, molti bambini desiderano imparare a padroneggiare le basi del disegno e della pittura divertendosi.

Inserire le giuste informazioni è importante per essere notati! Cerca di farti notare!

Le scuole medie e i licei

Le scuole medie e i licei dispongono in genere di bacheche. Tra gli annunci di vendita libri, e corsi privati di ogni genere, non esitare a proporre corsi di ripetizioni o di scoperta della pittura.

Alle medie, le lezioni private possono aiutare gli allievi a perfezionarsi nelle arti grafiche nell’ottica di frequentare un indirizzo artistico al liceo.

Perché non scoprire altre tecniche come quelle viste durante le lezioni a scuola?

Al liceo, le lezioni private possono essere ripetizioni per gli allievi dell’indirizzo artistico o corsi di piacere per altri. Possono anche essere dei corsi di perfezionamento per preparare i test di ingresso delle scuole d’arte, come le Belle Arti.

Le università

Non è mai troppo tardi per dipingere!

Nonostante i diversi buchi tra le lezioni universitarie, gli studenti non possono iscriversi in una scuola d’arte o in un’associazione per seguire i corsi quotidiani con orari precisi.

Avendo frequentato personalmente corsi d’arte per diversi anni, mi è capitato di finire le lezioni alle otto di sera e non essere potuta andare al corso di disegno a causa di questi orari.

Esponendo dei volantini nelle Università, dai la possibilità ad alcuni studenti di continuare la pratica della pittura organizzando orari più pratici.

Le scuole d’arte

Non dimenticare le scuole d’arte!

Anche se gli allievi possono avere un livello avanzato in disegno e pittura, alcuni potrebbero aver bisogno di ripetizioni per sostenere il ritmo richiesto dalle scuole d’arte.

Trovare gli allievi con i social network

Oggi giorno anche su internet si può imparare a disegnare e dipingere, allora perché non utilizzare internet per trovare degli allievi?

I social network sono particolarmente adatti per farsi conoscere.

Usa i social network per espandere la tua rete Facebook, Twitter, Instragram,… numerosi i mezzi per farsi conoscere.

YouTube

Perché non creare il tuo canale YouTube?

Realizzare dei video permette di creare una vera e propria comunità intorno a te.

Le persone possono così seguirti e imparare a dipingere grazie ai video.

Attenzione! Non si tratta di svelare tutti i tuoi segreti e tecniche, ma presentare alcuni video ad esempio sul materiale da utilizzare. Pennelli, tele, tavolozze, cavalletto, informazioni che interessano più di un artista pittore.

Imbattendosi su i tuoi video, gli internauti si fanno un’idea sul tuo metodo di apprendimento e possono contattarti per corsi di pittura o lezioni settimanali.

Instagram

Instagram è il social network per eccellenza degli artisti pittori. Possono così diffondere le loro opere al gran pubblico attraverso gli hashtags.

Creare una pagina o costruire una rete di followers può essere una soluzione per trovare degli allievi.

Non esitare a scattare una foto delle diverse tecniche di disegno e pittura che insegni: acquerelli, carboncino, inchiostro di china, pittura acrilica, pittura a olio, pastelli…

Mostra tutte le tecniche di pittura che padroneggi.

Puoi inoltre divertirti postando i diversi passaggi per disegnare un ritratto o un paesaggio.

Utilizza una serie di foto su una stessa pubblicazione.

Facebook

Con più di 2 miliardi di utenti attivi ogni mese, Facebook è un social network essenziale. Molte imprese utilizzano questo mezzo per farsi conoscere e attirare nuovi clienti.

Creare una pagina o un gruppo permette di mostrare le tue competenze e diffondere annunci di lezioni o corsi di pittura per tutti i livelli. E perché non fare dei video in diretta per spiegare una tecnica o introdurre i tuoi followers alla storia dell’arte?

Rembrandt, Picasso, Monet, Courbet, Da Vinci, Van Gogh, possono essere un buon modo per attirare l’attenzione.

Blog

Sebbene non sia molto considerato come un social network, il blog può avere lo stesso effetto sulla tua rete professionale.

Molti apprendisti cominciano cercando dei consigli sui blog specializzati.

Puoi creare delle sezioni su i disegni dal vivo, la natura morta, i ritratti, il corpo umano, le arti plastiche, come dipingere su seta, saper dipingere un paesaggio…

Dei tutorial e articoli che permettono di far conoscere e approfondire degli argomenti per te importanti.

Digitando “imparare a dipingere” o“sperimentare la pittura” su google, gli interessanti potrebbero trovare il tuo blog.

Trovare gli allievi sulle piattaforme online

Usa le piattaforme online per incontrare i tuoi nuovi allievi Numerose piattaforme permettono di essere contattati dagli allievi

Molte piattaforme online permettono di mettere in contatto allievi e professori. Superprof è una di queste. Con quasi 160 000 allievi dalla creazione del sito, il concept permette di essere facilmente contattati dagli allievi.

Come distinguersi?

Curando il proprio profilo!

Il profilo del professore deve essere preciso e completo.

Descrivi tutte le tue competenze e tutti i tuoi stili di pittura che insegni.

Invece di scrivere semplicemente “prof di pittura”, precisa tutte le tecniche di pittura che padroneggi (pittura con coltello, su tela, decorativa, su porcellana…).

Precisa inoltre la tua formazione: scuola delle Belle Arti, laboratori d’arte, artista autodidatta…

Ma anche la tipologia di corso che offri: corso intensivo, settimanale, a scelta, laboratorio di pittura per bambini, per adulti, perfezionamento, preparazione alle scuole d’arte, corsi estivi, lezioni di prova, piccolo gruppo, individuale…

Le basi del disegno e le diverse tecniche di pittura non si insegnano nello stesso modo, sii il più preciso possibile sul tuo modo di insegnare.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar