Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Quali gli accessori indispensabili per andare a lezione di disegno?

Di Igor, pubblicato il 01/04/2019 Blog > Arte e Svago > Disegno > Che Materiale Acquistare Prima di Iscriversi ad un Corso di Disegno?

Ognuno di noi ha sicuramente degli accessori perfetti per il disegno, nascosti da qualche parte in casa.

Un foglio bianco, una matita e il gioco è fatto. La gomma, molto spesso, è già inserita sul retro della matita stessa, basta girarla e via… quel tratto venuto male scompare all’istante.

Questo materiale è già di per sé ampiamente sufficiente per avvicinarsi al mondo del disegno. Perché, infatti, questa pratica artistica è facilmente accessibile a tutti. Il vantaggio è che puoi portare il tuo materiale ovunque e sempre, per partire all’avventura e ritornare con tanti schizzi nel tuo quaderno di viaggio.

Ma, passo a passo, tu stesso sarai invogliato a perfezionarti e avrai sicuramente voglia di passare ad altre tecniche, per migliorare ulteriormente! Dovrai allora acquistare altri accessori, come un cavalletto dei pennelli, delle tele, …

Ecco un elenco degli strumenti indispensabili che ogni disegnatore che si rispetti deve avere!

Il materiale di base per seguire un maestro disegno

Il disegno è una passione piuttosto economica, soprattutto quando si è all’inizio. Puoi essere certo che non avrai bisogno di spendere tutto lo stipendio per acquistare una matita e una gomma!

Tuttavia, dovrai saper riconoscere il materiale necessario per iniziare al meglio il tuo prossimo corso di disegno. Acquistare del materiale di scarsa qualità ti porterà senza ombra di dubbio a fare spese più frequenti… nel lungo periodo, insomma, può non rivelarsi la scelta migliore da fare!

Ma cosa hai bisogno di acquistare, oltre al corso di disegno stesso?

Il tuo insegnante di disegno ti darà sicuramente istruzioni già nel corso della prima lezione, ma, attendendo maggiori indicazioni, faremo qui un piccolo ripasso del materiale indispensabile.

La scelta degli accessori giusti è fondamentale in ogni disciplina, a maggior ragione nel disegno. Non tutte le matite sono uguali: scegli in base al tipo di disegno che vuoi realizzare!

A meno che il tuo insegnante di disegno non ti abbia già dato istruzioni precise, un borsello con matita, gomma, temperino e righello dovrebbe essere sufficiente per iniziare a dare sfogo alla tua creatività.

Ma le matite sono tutte uguali? Se non lo sono, come sapere quale matita scegliere?

In qualsiasi modo la si chiami, la matita classica sarà la tua migliore amica per molti anni di pratica di disegno. Ti consente di tratteggiare molti schizzi, che potrai poi colorare con la matita stessa o con matite colorate.

Le matite, o grafiti, hanno gradazioni e durezza diverse. Sembrano oggetti davvero semplicissimi, invece nascondono un lavoro di tecnologia al loro interno che non è affatto banale.

C’è la tradizionale HB, che risulta essere un buon compromesso tra la matita più morbida (B) e la matita con il tratto più duro (H), ma ne esistono diverse varianti.

Per iniziare il disegno, non avrai nessun bisogno di acquistare tutte le graduazioni. Oltre alla HB, potrai prendere la matita 2B, un po’ più grossa della HB, ti permetterà di realizzare delle tracce meno dure.

Quanto è importante approcciarsi al disegno con la matita giusta? Moltissimo!

Considera che ognuno di noi esercita naturalmente una pressione diversa sul foglio, ad esempio: questo vuol dire che una matita perfetta per i tratti di un artista, può rivelarsi inadatta ai disegni di un altro.

Inoltre, è importante scegliere mine che siano resistenti alle sbavature o, all’esigenza, mine morbide che permettano di disegnare nitidamente ma che consentano anche di “sfumare” i tratti, quasi ad ottenere un effetto pennello.

E come disegnare con una matita non appuntita? La cosa si complica enormemente quando la mina si spezza, si frantuma, si sgretola, …

Vuoi imparare a dipingere? Trova un corso di pittura con Superprof!

Non dimenticare, allora, di acquistare anche un temperamatite valido.

Che sia con serbatoio o senza, non ha importanza importa. Si tratta, invece, di fare attenzione al fatto che temperi bene la mina, senza romperla.

Qualcuno utilizza anche il coltellino, o il taglierino. Permette di appuntire la matita in modo libero e come meglio ti aggrada: potrai davvero personalizzare la tua matita, il tuo strumento di lavoro.

Dovrai poi aggiungere al tuo borsellino anche una gomma per cancellare i tuoi errori (anche i migliori, all’inizio, ne fanno parecchi)! In generale, saper disegnare significa anche fare molti errori, prima di riuscire a perfezionarsi. I tratti di matita potranno essere lasciati così come vengono ma, a volte, potrebbe essere necessario correggerli o cancellarli.

Esistono due tipi di gomme.

La prima è quella che utilizzano tutti i bambini. Ma ne esiste anche un’altra versione, detta gomma pane. Si presenta sotto forma di pasta da modellare e permette di “sfumare” i tratti, senza cancellarli. Forzando la mano un po’ di più, consente anche di cancellarli definitivamente.

Si tratta di uno strumento amatissimo dai disegnatori e fondamentale, perché riunisce due funzioni in un solo oggetto.

Impara a servirti di pennelli e colori con un corso di pittura!

La gomma pane è uno strumento indispensabile per ogni disegnatore; è possibile anche realizzarla in casa. La scelta della gomma non è trascurabile: avete mai provato la gomma pane? Un must per ogni disegnatore!

In più, non si consuma e non si sgretola perdendo pezzi come accade spesso con le altre gomme per cancellare.

Il funzionamento? Molto semplicemente, la gomma pane assorbe le particelle di grafite e carboncino dal foglio. Ecco perché è importante sostituirla dopo un po’ di tempo che la si utilizza: sul lungo termine, la gomma non è più in grado di assorbire le particelle e rischia invece di creare segni sul foglio, rovinando il disegno, anziché permettere di cancellare piccole imprecisioni.

Una curiosità: ha questo nome buffo perché in origine veniva realizzata a partire proprio dalla mollica di pane. Nel tempo il modo di fabbricarla è mutato e oggi è composta di gomma naturale e olio vegetale vulcanizzato, pomice e antiossidanti.

Se vuoi cimentarti anche nel faidate, oltre che nel disegno, sappi che sul web troverai moltissimi tutorial per realizzarla in casa, partendo da “ingredienti” molto semplici.

Vuoi mettere la soddisfazione di realizzare la preziosa gomma pane direttamente con le proprie mani?

Non ti resta che riunire tutti questi accessori in un borsellino, aggiungendovi un righellino che sarà prezioso quando ti troverai a dover tracciare qualche tratto dritto.

Eccoti finalmente pronto ad affrontare il foglio… che sia da solo, con un insegnante di disegno o con uno dei nostri corsi di disegno online!

Che prezzo pagare per una lezione di disegno?

Corsi di disegno e materiale per perfezionare la propria arte

Per non annoiarti durante le vacanze scolastiche o anche perché era tanto tempo che sognavi di perfezionarti grazie ai consigli di professionisti, niente di meglio di uno stage di disegno che ti permetta di disegnare e liberare la creatività per diversi giorni di fila.

Si tratta di un modo davvero immersivo e coinvolgente per scoprire delle tecniche di disegno diverse o per migliorare le tue competenze in una tecnica specifica. Stage di acquerello, stage di “disegni da viaggio”, stage su modelli e modelli in carne ed ossa, natura morta… hai solo l’imbarazzo della scelta.

Disegnare il corpo umano: una delle sfide più difficili per ogni disegnatore. Ci vuole “qualche” anno di esperienza e qualche corso di disegno per arrivare a questo!

Tra le cose più difficili da disegnare, c’è il corpo umano: una volta che avrai acquisito abilità nel disegno, potrai allora pensare a un corso di ritratto e figura dal vero, con modelli in carne e ossa. La costruzione della figura e delle sue proporzioni è una sfida che affascina ogni disegnatore.

Non è un caso che alcuni dei miti che hanno fatto la storia del disegno abbiano messo al centro della loro arte proprio il corpo umano!

Ma torniamo a noi, che materiale dovrai utilizzare quando si tratterà di perfezionarti tra un corso di disegno e l’altro?

Il materiale utilizzato da un artista è importante. Addirittura, anche solo analizzando il materiale utilizzato, si può arrivare a riconoscere l’autore di un disegno,.

Per progredire in una tecnica, non avrai bisogno di un atelier di pittura completo. Tuttavia, può essere utile acquistare del materiale di volta in volta, per abbordare un po’ tutte le tecniche di disegno.

Hai iniziato dalla grafite?

Devi sapere che esistono un grande numero di matite in grafite, che potranno migliorare i tuoi disegni, aggiungendo del contrasto, dell’ombra e della luce.

Dal 9H (le matite più secche) al 9B (le matite più grasse), la palette all’interno della quale scegliere è molto ampia. Ma a cosa possono servire?

Acquistando tutta la gamma, sarà più facile sfumare i tuoi disegni. Ma ogni matita è spesso associata ad una categoria di disegno.

  • Le matite H sono ad esempio utilizzate per i disegni tecnici (architettura, …)
  • Le matite HB vengono comunemente utilizzate per la scrittura
  • Le matite B sono le prescelte per i disegni artistici.

Queste ultime matite sono quindi le più utilizzate per la realizzazione dei disegni.

Ma la resa delle matite dipenderà anche molto dal foglio da disegno su cui si andrà a realizzare l’opera. Anche se molti insegnanti ti forniranno i loro fogli da disegno, averne una scorta a casa tua ti consentirà di allenarti in qualsiasi momento della giornata e in qualsiasi giorno della settimana, anche al di fuori delle ore del corso e quando ti viene l’ispirazione o quando hai particolarmente voglia di cimentarti in un nuovo disegno.

Perché non seguire un corso per imparare ad utilizzarli correttamente? Vi sono dimensioni e tipologie di pennelli diversi da utilizzare a seconda del disegno che si vuole ottenere!

Quest’ultimo aspetto non è affatto trascurabile: trattandosi di qualcosa di artistico, il disegno non va trattato come se fosse un dovere cui riservare solo certi slot della settimana, in orari e luoghi stabiliti.

No di certo: è importante che tu possa disegnare ogni qual volta tu ne abbia desiderio. Per imparare bene la tecnica devi poter avanzare a tuo personale ritmo, senza sentirti costretto e senza vivertela con troppa pressione!

Tornando al discorso relativo al materiale indispensabile per dare spazio alla tua fantasia, considera che l’acquisto della carta su cui disegnare richiederà una riflessione preliminare su quello che andrai a disegnare (paesaggio, ritratto, animali, disegno tecnico, …).

I fogli che potrai decidere di acquistare hanno una grammatura diversa, colori differenti ma possono anche essere più o meno spessi e lisci, sottili e ruvidi.

I fogli A4 da 125g/m2 sono un ottimo modo per iniziare, mentre una carta più spessa ti consentirà, in seguito, di disegnare in modo più piacevole. I quaderni per schizzi sono spesso i più pratici. I loro fogli sono abbastanza spessi per evitare di bucare la pagina con un eccesso di pittura o con un tratto di matita troppo forte.

Il formato A5 entrerà facilmente in ogni borsa o sacca, mentre i formati A3 ti permetteranno di realizzare dei disegni molto più grandi.

E se desideri spingerti oltre nel tuo percorso, potrai aggiungere ai tuoi accessori un cavalletto per appoggiarvi le tue tele. Ti permetteranno di ottenere una stabilità ed un’inclinazione ideali per la posizione del pittore o del disegnatore.

Se vuoi diventare un illustratore, la tavola luminosa potrà ssere un buon investimento! Ti consente di prendere più facilmente il calco dei disegni.

Esistono, ovviamente, numerose tecniche che richiedono di acquistare materiale diverso da quello tradizionale (pietra nera, carboncino, acquerello, acrilico, sanguinello, pittura ad olio, …) e che potrai decidere se esplorare o meno, almeno in una prima fase. La maggior parte degli artisti ha un campo di predilezione, che arricchisce periodicamente con nuovi accessori.

Per capire qual è il tuo dovrai probabilmente prima darti il tempo di spaziare tra una tecnica e l’altra, senza precluderti nessuna possibilità.

Solo dopo potrai scegliere allora una o due tecniche che prediligi particolarmente: è più facile specializzarsi in qualcosa, piuttosto che disperdersi in una molteplicità di settori…

Trova un corso di disegno nella tua città su Superprof.it!

Un corso disegno: impara a classificare le tue opere e a tenere in ordine il tuo materiale

Quando il corso di pittura o di disegno giungerà a termine, sarà importante poter conservare e proteggere bene tutto il materiale. Gli accessori, infatti, possono rovinarsi e deteriorasi molto rapidamente se non trattati con cura e sarebbe dunque peccato (oltre che molto oneroso!) doverli riacquistare ogni settimana.

Per non parlare dell’usura cui sono soggetti anche i disegni che hai già realizzato …!

Che tu abbia seguito o stia seguendo un corso privato, che tu stia frequentando le lezioni presso una scuola d’arte o che stia andando ad un atelier di disegno, dovrai sempre utilizzare una cartellina. Vedrai che sarà presto la tua migliore amica e ti permetterà di proteggere quello che con tanta fatica hai realizzato.

Tuttavia, non dovrà essere una cartellina qualsiasi: la sua misura dovrà variare in funzione delle tue esigenze.

Importante, per ogni disegnatore, è anche una cartellina in cui conservare i frutti del proprio lavoro, salvandoli dall'usura e dall'umidità. Dopo averlo realizzato, salva il tuo disegno dall’umidità… proprio come lui!

Se la realizzazione di disegni in stile fumetto ha bisogno generalmente di fogli non più grandi di un A4, la riproduzione di un quadro richiederà un cartoncino un po’ più grande.

Cartone da disegno, cartellina trasparente, raccoglitore… ogni opzione è valida, se ti fa comodo, per tutelare i frutti del tuo lavoro!

L’importante è infatti proteggere i tuoi fogli dalla luce e dall’umidità. Alcuni fogli si rovinano molto in fretta al contatto con la luce. E l’umidità fa arricciare, ripiegare anche i fogli più grossi.

Vale lo stesso discorso anche per i tuoi accessori da disegno. Il borsellino protegge le tue matite, ma anche la tua gomma pane: se questa si sporca con la polvere (e questo può accadere facilmente) diventa presto inutilizzabile o, peggio ancora, finisce col macchiarti il foglio anziché cancellarti le sbavature.

Per preservarla, non esitare a conservarla in una scatolina. Non sai dove metterla? Ti consigliamo di utilizzare, se ne hai ancora in giro per caso, il contenitore dei rullini delle macchine fotografiche: la scatola ermetica evita che la gomma si possa sporcare con i residui di matita.

Eviterai, così, che si rovini rapidamente e diventi inutilizzabile. Ricorda di conservare correttamente il tuo materiale da disegno!

Non dimenticare nemmeno di compiere gesti semplici ma decisivi come ripulire i bordi del righello, per evitare di lasciare tracce quando lo utilizzerai le volte successive.

Nell’insieme, è sempre consigliato verificare lo stato del materiale una o due volte l’anno, per sostituire tutto ciò che non è più funzionale, né utilizzabile e fare rifornimento in vista della prossima sessione di disegno.

Trova un corso disegno online oggi stesso con Superprof.it!

Corsi disegno: dove acquistare il materiale fondamentale?

Nell’insieme, il materiale da disegno si trova facilmente e vicino a casa. Non dovrai percorre troppi chilometri per trovare tutto quello di cui hai bisogno.

Davanti a te si aprono diverse possibilità.

I negozi della grande distribuzione, in genere, propongono il materiale di base. Carta carbone, carta Bristol, matite in grafite, gomme, tempera matite e tutto il resto sono spesso disponibili nel reparto cartoleria.

Potrai trovare anche dei libri da colorare per adulti, per aiutarti a ridurre lo stress.

Non tutti gli accessori, però, sono disponibili presso questi punti vendita. Potrai, allora, raggiungere una cartoleria vicino a casa, per quello che non hai trovato nel primo negozio. Alcune cartolerie propongono dei reparti interi dedicati al disegno, con fogli di diverse dimensioni e spessori, matite con mine differenti, e così via.

Potrai probabilmente farti aiutare dal personale nella scelta dei materiali, anche se non sempre si tratta di esperti nel campo del disegno.

Lì sarai certo di trovare tutto l’occorrente e, spesso, anche i consigli giusti. Alcuni negozi sono specializzati negli accessori per il disegno!

Diverso è se si sceglie di andare nei negozi specializzati: oltre ad essere i più forniti, hanno spesso personale specializzato al loro interno, sicuramente in grado di guidarvi nell’acquisto e di consigliarvi il materiale più adatto al vostro livello, alla vostra mano e al vostro obiettivo.

È in questi negozi che di solito i disegnatori acquistano la maggior parte del mio materiale. Qui si trova un’ampia scelta in termini di marche e di categorie. In più, come abbiamo detto, qui potrai sempre chiedere consigli ai venditori, dei veri e propri amanti del settore e del reparto specifico.

Se non hai la possibilità di recarti in nessuno di questi tipi di punti vendita, ti resta sempre l’opzione del web e dell’acquisto online. Diversi siti internet e marketpalce come Ebay potranno fare al caso tuo. Qui, però, la difficoltà è che devi sapere esattamente tutto quello che vuoi, perché non avrai l’opportunità di chiedere consiglio a nessuno (fatta eccezione per la possibilità di consultare prima dei blog specializzati, come quello di Superprof!). Inoltre, con l’acquisto online non puoi testare prima il materiale e gli accessori che ti arriveranno a casa.

Dovrai dunque avere una grande conoscenza di tutti gli accessori per l’arte del disegno e decidere in autonomia ciò di cui hai bisogno. Possiamo quindi dire che la rete è dunque ottima per sostituire una delle tue matite o un temperamatite, per acquistare i fogli che hai appena terminato, per la prossima gomma pane… ma per scegliere un prodotto nuovo (matita, foglio, colori, …) preferisci sempre il negozio fisico in cui poter tornare in caso di ripensamenti.

Ora che hai tutto quello che ti serve per metterti al lavoro, non resta che cercare l’ispirazione… buon disegno!

Vuoi imparare le basi del disegno? Trova un corso di disegno per principianti su Superprof.it!

 

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar